Ultimo aggiornamento 4 ore fa S. Giovanni Gualberto abate

Date rapide

Oggi: 12 luglio

Ieri: 11 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Ravello Festival 2024 - dal 30 giugno al 25 agosto la 72esima edizione del Festival della Musica in Costa d'Amalfi

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il portale online della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il portale online della Costa d'Amalfi Il portale online della Costa d'Amalfi

Pasticceria Pansa, una dolce storia lunga due secoliPasticceria Gambardella a Minori, il gusto della tradizione in Costiera AmalfitanaCaseificio "La Tramontina" - Prima Cotta, la Mozzarella di Bufala Campana fuori dal coro. Caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàConnectivia Fibra diretta e soluzioni tecnologiche avanzate per la tua azienda o la tua Supermarket e Supermercati Netto, la convenienza a portata di clickSal De Riso Costa d'Amalfi, acquista i dolci del maestro pasticcere più amato d'Italia sul sito ufficiale Sal De Riso ShopHotel Santa Caterina, Albergo 5 Stelle lusso ad Amalfi. Ristorante Il Glicine, stella Michelin ad AmalfiMaurizio Russo liquori e prodotti di eccellenza dal 1899 a Cava de' Tirreni. Elisir di Limone, il Limoncello di Maurizio Russo, è realizzato esclusivamente con limone IGP della Costa d'Amalfi Hotel Marina Riviera, Albergo 4 Stelle Superior, Leisure Lifestyle Hotel in Amalfi, Amalfi Coast, Albergo di Charme in Costiera Amalfitana, Luxury Hotel

Tu sei qui: Racconti d'aMareLa vita sulle navi spiegata dal Capitano Barra di Amalfi: macchine e macchinisti

Villa Romana Hotel & SPA Minori Amalfi Coast ItalyCasa Angelina, Ospitalità di lusso e Boutique Hotel in Costiera AmalfitanaGranato Caffè, il più buono che c'è. In Costiera Amalfitana a Maiori, Conca dei Marini, Ravello, Amalfi e PositanoPietra di Luna Hotel a Maiori in Costiera AmalfitanaEdil Bove Marrazzo, lavori pubblici, edilizia privata, interventi tecnici, Ristrutturazioni, Consolidamenti, Costiera Amalfitana, TramontiPalazzo don Salvatore Amalfi, Costiera Amalfitana, Dimore storiche, Exclusive AccommodationCardine SRL, lavori in quota, protezione, prevenzione, pannelli in fune d'acciaio, lavori di edilizia, interventi urgenti post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoRistorante Masaniello a Maiori, Cucina Tipica e raffinata in Corso ReginnaPositano Destination, Your private taxi on the Amalfi Coast, Excursions, Tours Amalfi Boats Costiera Amalfitana, Charter, Noleggio imbarcazioni, Luxury Boats, Positano, Li Galli, Capri, EscursioniFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiProvoloncino Amalfitano, con scorzette di Limone Costa d'Amalfi IGP firmato "la Tramontina"Amalfi Charter, prenota la tua escursione via mare in Costiera AmalfitanaAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaIl Limone IGP Costa d'Amalfi Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto

Racconti d'aMare

Amalfi, costiera amalfitana, nave, Capitano Barra, macchine

La vita sulle navi spiegata dal Capitano Barra di Amalfi: macchine e macchinisti

La Sala Macchine di questa nave è una delle più grandi del mondo: essa è ubicata nella zona poppiera in un ambiente enorme dal volume di circa duecentomila metri cubi e al suo interno i macchinisti svolgono un lavoro difficile e prezioso

Inserito da (PNo Editorial Board), martedì 3 ottobre 2023 17:34:56

Di Salvatore Barra*

 

La Sala Macchine è una delle parti più importanti, se non la più importante, della Nave.

La Sala Macchine di questa nave è una delle più grandi del mondo: essa è ubicata nella zona poppiera in un ambiente enorme dal volume di circa duecentomila metri cubi, al cui interno spicca il grande motore MAN, 36 metri di lunghezza, 11 cilindri e capace di sviluppare una potenza di 73000 cavalli vapore.

Ci sono poi quattro grandi generatori di corrente dalla potenza complessiva di 16200 KW, capaci di generare tensioni fino a 6000 Volts, due caldaie, il desalinatore per produrre acqua dolce; le pompe di zavorra, le pompe di trasferimento combustibili dai serbatoi al motore e, ancora, turbine, pompe antincendio, i condizionatori d'aria, un'infinità di tubazioni e tanto, tanto altro.

Nei depositi sono custoditi i pezzi di ricambio del motore e di tutti gli ausiliari che, nel caso di avaria, saranno utilizzati per sostituire le parti danneggiate o logorate. I pezzi da sostituire sono opportunamente trattati dall'Operaio specializzato (Fitter) nella fornitissima officina meccanica, sita nei pressi della Centrale di Controllo Macchine. La Centrale Controllo Macchine è il luogo della Sala Macchine ove confluiscono elettronicamente tutti i dati relativi al motore e di tutti gli apparati ad esso connessi, i consumi dei vari tipi di combustibili, il numero dei giri dell'asse porta eliche, le temperature dei cilindri, la quantità di olio lubrificante da immettere nel motore e tanto altro.

Il Direttore di Macchine è il responsabile della sala macchine e del personale ad essa destinato, i suoi principali collaboratori sono tre o più Ufficiali di Macchine, un Ufficiale Elettronico, un Ufficiale addetto al servizio frigoriferi, un operaio motorista/meccanico specializzato. Uno o due Allievi, due carbonai o ingrassatori: dei carbonai c'è rimasto solo il nome, risalente ai tempi dei primi motori (e caldaie), primi decenni del secolo scorso, quando si sfruttava l'energia del carbone come fonte di propulsione. In Marina Militare esisteva la categoria "Fuochista", ovvero di quegli uomini che agli inizi del novecento rifornivano i motori spalando carbone con temperature incredibilmente alte. Lo stesso Direttore di Macchine a quei tempi si affidava alla sensibilità delle sue mani per controllare la temperatura dei cilindri del motore, come facevano le mamme "di una volta" quando "misuravano" la febbre ai figli con la mano sulla fronte. Oggi, fortunatamente, come abbiamo visto, non è più così ma, nonostante tutto, ancor ‘oggi, i macchinisti esercitano un lavoro difficile e pericoloso in un ambiente ostile e rumoroso, dalle temperature estreme che superano i 50 gradi centigradi quando si naviga nella zona tropicale, ove si respirano anche i gas nocivi dei combustibili presenti nelle tubature da riparare, nel carter del motore o nelle pompe di alimentazione del Fuel. Basti pensare che i macchinisti maneggiano pezzi (di ricambio), dal peso che oscilla dai pochi chili a molte tonnellate, da posizionare con precisione millimetrica: operazioni che richiedono esperienza, attenzione e tanta professionalità.

I macchinisti svolgono un lavoro difficile, oscuro e prezioso; difficilmente si vedono al di fuori della sala macchine, il loro ambiente lavorativo.

Gerarchicamente il Direttore di Macchina è sottoposto al Comandante. A bordo è sempre esistita una sana rivalità tra il Personale di Macchina e quello di Coperta, le due sezioni principali dell'equipaggio, una rivalità antica che nasce fin dai banchi di scuola tra la "Sezione Capitani" e "Sezione Macchinisti" degli Istituti Nautici di tutto il mondo, perché, a quanto pare, sembra che non sia solo una prerogativa della marineria italiana. Tuttavia, quando il rapporto lavorativo si basa sulla correttezza, sulla lealtà e sul rispetto reciproco, problemi non se ne hanno. Qualsiasi fatto succede a bordo, di tipo disciplinare, tecnico o incidenti, dopo un'attenta analisi, si valutano e si prendono i dovuti provvedimenti in modo da prevenirlo se si dovessero verificare analoghe circostanze nel futuro.

Le due parti più importanti, gestite dalla sezione Macchine, sono l'elica ed il timone. L'Elica ha un diametro di 10.3 Metri, 5 pale per un peso complessivo di circa 15 Tonnellate; il numero di giri dell'elica è trasmesso elettronicamente attraverso il "Telegrafo di Macchina" dal ponte di Comando, secondo la velocità che si desidera ottenere.

Il nostro timone ha una superficie di circa 130 metri quadrati, esso è attivato da quattro potenti pompe Idrauliche, che si trovano nel locale Agghiaccio (o timoneria), azionate da impulsi elettrici (tele motore) trasmessi dalla ruota del timone situata sul ponte di comando. In effetti, il timoniere con la sola forza di una mano, attraverso i meccanismi di cui sopra riesce a far muovere l'enorme barra del Timone. Il Timone è definito l'Organo di Governo della nave. Sembra che il termine "Governo", usato in politica, derivi dal termine marinaresco "Governare", ossia reggere la barra del timone (Gubernum=Timone). Sono sicuro che, se i politici governassero gli Stati, come gli equipaggi le Navi, molte cose andrebbero meglio.

 

*Capitano Superiore di Lungo Corso

 

Leggi anche:

La nuova nave MSC porta il nome dell'amalfitana Vivienne, figlia del Capitano Barra /FOTO

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

La vita sulle navi spiegata dal Capitano Barra di Amalfi: macchine e macchinisti<br />&copy; Salvatore Barra La vita sulle navi spiegata dal Capitano Barra di Amalfi: macchine e macchinisti © Salvatore Barra
La vita sulle navi spiegata dal Capitano Barra di Amalfi: macchine e macchinisti<br />&copy; Salvatore Barra La vita sulle navi spiegata dal Capitano Barra di Amalfi: macchine e macchinisti © Salvatore Barra
La vita sulle navi spiegata dal Capitano Barra di Amalfi: macchine e macchinisti<br />&copy; Salvatore Barra La vita sulle navi spiegata dal Capitano Barra di Amalfi: macchine e macchinisti © Salvatore Barra
La vita sulle navi spiegata dal Capitano Barra di Amalfi: macchine e macchinisti<br />&copy; Salvatore Barra La vita sulle navi spiegata dal Capitano Barra di Amalfi: macchine e macchinisti © Salvatore Barra
La vita sulle navi spiegata dal Capitano Barra di Amalfi: macchine e macchinisti<br />&copy; Salvatore Barra La vita sulle navi spiegata dal Capitano Barra di Amalfi: macchine e macchinisti © Salvatore Barra
La vita sulle navi spiegata dal Capitano Barra di Amalfi: macchine e macchinisti<br />&copy; Salvatore Barra La vita sulle navi spiegata dal Capitano Barra di Amalfi: macchine e macchinisti © Salvatore Barra
La vita sulle navi spiegata dal Capitano Barra di Amalfi: macchine e macchinisti<br />&copy; Salvatore Barra La vita sulle navi spiegata dal Capitano Barra di Amalfi: macchine e macchinisti © Salvatore Barra
La vita sulle navi spiegata dal Capitano Barra di Amalfi: macchine e macchinisti<br />&copy; Salvatore Barra La vita sulle navi spiegata dal Capitano Barra di Amalfi: macchine e macchinisti © Salvatore Barra
La vita sulle navi spiegata dal Capitano Barra di Amalfi: macchine e macchinisti<br />&copy; Salvatore Barra La vita sulle navi spiegata dal Capitano Barra di Amalfi: macchine e macchinisti © Salvatore Barra
La vita sulle navi spiegata dal Capitano Barra di Amalfi: macchine e macchinisti<br />&copy; Salvatore Barra La vita sulle navi spiegata dal Capitano Barra di Amalfi: macchine e macchinisti © Salvatore Barra

rank: 1083175102

Racconti d'aMare

Baia di Hong Kong e navigazione sotto il MaWan. Comandante Barra: «Un'impresa di precisione»

Il Ponte sospeso di MaWan, con i suoi 1400 metri di estensione, è una delle strutture più imponenti e resistenti del mondo. Progettato per sopportare le sollecitazioni estreme dei tifoni tropicali, che colpiscono frequentemente questa regione tra luglio e ottobre, rappresenta un capolavoro di ingegneria...

Tagliare l’Equatore: i riti del passaggio a bordo delle navi spiegati dal Comandante Barra

Di Salvatore Barra, Capitano Superiore di Lungo Corso 28 maggio 2024: siamo al dodicesimo giorno di navigazione da Port Said a Singapore (Via Capo Di Buona Speranza). Alle ore 15.10 "tagliamo l'Equatore" da Nord verso Sud in Latitudine 00° 00' (Nord/Sud) Longitudine 009° 08'Ovest. L'Equatore è la massima...

Come cambia la navigazione in tempi di guerra: l'esperienza del Comandante Barra di Amalfi

Di Salvatore Barra, Capitano Superiore di Lungo Corso Rieccomi dal Mediterraneo Orientale, in navigazione da Port Said (Egitto) a Singapore, Via Capo di Buona Speranza. Mi sono imbarcato il giorno 8 maggio nel porto di Istanbul, una data molto cara per gli amalfitani perché si celebra l'anniversario...

La tragedia aerea di Punta Raisi nei ricordi del Capitano Barra, imbarcato sulla nave di salvataggio Proteo

Di Salvatore Barra, Capitano Superiore di Lungo Corso Il 23 dicembre 1978 cadde un Aereo di Linea DC 9 Alitalia in prossimità dell'aeroporto palermitano di Punta Raisi (oggi Aeroporto Falcone e Borsellino). Una tragedia immane che coinvolse anche la Nave Salvataggio Proteo, unità della Marina Militare,...

Vita di bordo: dopo aver attraversato l'Oceano Pacifico il Capitano Barra torna ad Amalfi

Di Salvatore Barra «Non ce l'ha fatta, mia sorella Giovanna ci ha lasciati». Mattino del 3 novembre (sera in Italia), abbracciai forte Antonio M., senza proferire parola, lo fissai negli occhi, commosso. Riprese: «Mia sorella Giovanna aveva da poco festeggiato il suo 52esimo compleanno e gestiva un negozio...