Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 2 ore fa S. Lorenzo martire

Date rapide

Oggi: 10 agosto

Ieri: 9 agosto

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il portale online della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il portale online della Costa d'Amalfi

EGEA l'energia che ti fa sentire a casa, da oggi in Costiera AmalfitanaCardine lavori in quota, opere edili, ripristino costoni rocciosi, pagina social ufficialePasticceria Artigianale Gambardella, a Minori in Costiera Amalfitana, tutto il gusto e la dolcezza della tradizioneCaseificio "La Tramontina" - Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàRavello Festival 2022, è tutto pronto per la settantesima edizioneGenea Consorzio Superbonus 110%, Ristrutturazioni, Lavori edili, Partner, Risparmio energetico, OttimizzazioneLa storica Pasticceria Pansa di Amalfi presenta: Il Pan di Amalfi, un dolce lievitato straordinario da acquistare anche on lineSupermarket e Supermercati Netto, la convenienza a portata di clickPasticceria Sal De Riso Costa d'Amalfi - Unica sede a Minori in via Roma, 80 - non esistono sedi storiche

Tu sei qui: Storia e StorieMio padre, paracadutista americano che nel ’43 combatté tra il Valico di Chiunzi e Maiori

Ravello Festival VXX edizione, è tutto pronto per l'edizione 2022 del Festival della città della musicaGranato Caffè! Vendita e manutenzione macchine per il caffè, cialde, caffè in chicchi e macinato Hotel Villa Romana con SPA - Hotel di Charme in Costiera AmalfitanaDal 1830 la Pasticceria Pansa addolcisce la storia di Amalfi Amalfi Charter, prenota la tua escursione via mare in Costiera AmalfitanaFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiTerra di Limoni - il limoncello della Costa d'AmalfiEdil Bove Marrazzo, lavori pubblici, edilizia privata, interventi tecnici, Ristrutturazioni, Consolidamenti, Costiera Amalfitana, TramontiGenea Consorzio, Super Bonus 110 percento, lavori di ristrutturazione, efficientamento energetico, Credito d'impostaCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaIl Limone IGP Costa d'Amalfi Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto

Storia e Storie

Mio padre, paracadutista americano che nel ’43 combatté tra il Valico di Chiunzi e Maiori

Scritto da (redazionelda), martedì 8 settembre 2020 11:01:41

Ultimo aggiornamento mercoledì 8 settembre 2021 06:39:22

Pubblichiamo, in questo giorno di ricordo dell'8 settembre 1943, la testimonianza di William Bonnamy Jr., detective americano in quiescenza, che ci scrive da Scottsdale, in Arizona. Qualche anno fa è ritornato in Costiera Amalfitana nei luoghi in cui suo padre, un paracadutista americano, combattè nel corso dell'operazione Avalanche. Riportiamo di seguito il suo racconto corredato da inedite foto d'epoca.

 

Mio padre era un paracadutista del 319° gruppo di artiglieria da campo, batteria "A", 82a divisione aviotrasportata. Sbarcò sulle spiagge di Maiori nella tarda serata dell'11 settembre 1943. La sua unità fu posta sotto il comando del colonnello Darby dei Darby's Rangers, che da diverse settimane aveva combattuto sulle colline di Maiori. L'unità di mio padre doveva fornire supporto all'artiglieria per i Rangers. Sebbene mio padre fosse un paracadutista, la sua occupazione militare era da cannoniere su un obice da 105 mm. Invece di saltare da un aereo DC3, è atterrato con un aliante per atterrare (la sua preferenza sarebbe stata quella di saltare). Allora non c'erano elicotteri. Ma Maiori era una città costiera quindi niente dal cielo, tutti erano caricati su LST e provenivano da un approdo sulla spiaggia. Hanno invaso dalla costa del Nord Africa. Per avere un'idea migliore dei cannoni usati dalla 319a al Passo Chunzi, ho allegato una foto della batteria di mio padre.

Si vede un 105 Howitzer; questa particolare foto è stata scattata durante la Battaglia delle Ardenne nel dicembre 1944. La Batteria di mio padre è stata scavata lungo la strada a non più di un miglio dal Ristorante "La Violetta", al Valico di Chiunzi. Allora, il ristorante era conosciuto come "Fort Schuster" e anche su questo c'è una bella storia. Il 12 settembre 1943 la batteria di mio padre fu colpita da colpi di mortaio nemici e quattro uomini furono feriti. Più tardi, in quel giorno, una forza di 200 paracadutisti tedeschi della divisione Hermann Goering ha attaccato una batteria, in avvicinamento dalla città di Ravello. Nonostante dovessero combattere con le armi leggere, i cannonieri di A Battery hanno sparato un numero impressionante di colpi, ben 573 dai loro obici, sol in quel giorno.

 

Altri sete uomini sono rimasti feriti e uno arruolato è stato ucciso. Il 13 e 14 settembre i tedeschi attaccarono nuovamente con piccole incursioni e cecchini dal versante americano delle alture di Salerno. Ma i tedeschi furono respinti e alla fine spazzati via. La batteria A girò i loro obici e sparò direttamente contro i tedeschi attaccanti. Un prigioniero tedesco ha raccontato di soldati tedeschi che si erano infiltrati nelle linee americane in abiti civili e si finsero rifugiati civili. La domenica successiva, 19 settembre, soldati tedeschi che si spacciavano per rifugiati furono catturati all'interno della chiesa di San Domenico a Maiori, mentre assistevano alla messa. I paracadutisti americani con le loro armi hanno camminato lungo i corridoi della chiesa e li hanno presi. Il San Domenico è stato utilizzato anche come ospedale chirurgico da campo e gestito da medici e chirurghi britannici. La torre campanaria di quella chiesa fungeva da faro per gli uomini quando sbarcarono sulla spiaggia il 12 settembre.

"A" Battery si spostò quindi più in basso lungo la strada del Fort Schuster e più vicino a Maiori, una posizione più sicura da cui combattere. Mio padre ha subito una commozione cerebrale a causa di un'esplosione durante questo combattimento ed è rimasto incosciente per 24 ore. La sua batteria è stata colpita con mortai e colpi tedeschi 88, anche diverse pile di munizioni hanno preso fuoco a un certo punto. I tedeschi furono sconfitti e il 319 ° salì dal Valico di Chunzi il 29 settembre 1943, solo per continuare a combattere a nord di Napoli e a Cancello Arnone, lungo il fiume Volturno. Il 319 ° dell'82 ° Airborne avrebbe poi combattuto in Normandia (Francia) il giorno Dday, e poi durante l'invasione dell'Olanda, la battaglia del Bulge e nella Germania settentrionale, liberando un campo di concentramento tedesco a Ludwigslust, in Germania, il 2 maggio 1945. Mio padre era un soldato " high point " e gli è stato permesso di tornare in America. L'82 ° aviotrasportato assunse quindi i compiti di occupazione a Berlino su richiesta del generale Eisenhower.

 

Saluti, William Bonnamy

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank: 100367102

Storia e Storie

Nuove scoperte a Pompei, riaffiorano le stanze della Domus del Larario con arredi e oggetti

Piccoli ambienti arredati rinvenuti attorno al sontuoso larario con raffigurato un "giardino incantato", già scavato nel 2018 nel corso di interventi di manutenzione dei fronti di scavo. La vita immobile di Pompei che riaffiora alla luce: ultimi istanti di vita fotografati negli arredi sconquassati dall'eruzione...

Il Paese dei balocchi

di Antonio Schiavo Se Carlo Collodi avesse conosciuto l'emporio di Mario Conte, ci avrebbe ambientato il paese dei balocchi. I tanti Lucignolo e Pinocchio (e non solo) almeno degli ultimi sessant'anni ci hanno trovato di tutto: bastava chiedere e, come d'incanto, tutto appariva. Mi sono sempre domandato...

Gore Vidal, simbolo di un epoca che ha reso Ravello famosa nel mondo

"Ravello celebra oggi il decennale della scomparsa di Gore Vidal, intellettuale di statura internazionale, che amò profondamente questa città, ampiamente ricambiato da tutta la nostra comunità. Villa Rondinaia, bianca e maestosa, abbarbicata sulle rocce, fu meta di scrittori, artisti, musicisti, politici...

Tramonti: stasera al via il Corteo Storico, ne parla l’ideatore Domenico Taiani

Dopo due anni di silenzio, torna a Polvica, frazione di Tramonti, la rievocazione del Corteo Storico. Alla sua undicesima edizione, la manifestazione ideata e creata dal professore Domenico Taiani, segretario dell'Associazione Gete, riporta in vita i fatti accaduti nel 1460, quando la popolazione aiutò...

“Ravello Rendez-Vous”: il cortometraggio su Gore Vidal e La Rondinaia, la villa a strapiombo sul mare della Costiera Amalfitana /TRAILER

Sono passati 10 anni dalla scomparsa di Gore Vidal: era il 31 luglio del 2012 quando lo scrittore, drammaturgo, saggista e sceneggiatore si spense nella sua casa di Los Angeles, all'età di 86 anni. Com'è noto, Vidal ha trascorso molti anni della sua vita in Italia: prima a Roma, e poi, presso "La Rondinaia"...

Il Vescovado - Il portale online della Costa d'Amalfi

Abbiamo notato che stai usando uno strumento che blocca gli annunci pubblicitari.

La pubblicità ci permette di offrirti ogni giorno un servizio di qualità.

Per supportarci disattiva l'AdBlock che stai utilizzando.