Ultimo aggiornamento 36 minuti fa S. Giacomo apostolo

Date rapide

Oggi: 25 luglio

Ieri: 24 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Una serata all'insegna del buon cibo e del prodotto principe della Costa d'Amalfi con due portate a scelta a partire da 35 euro con prosecco e limonata inclusaRavello Festival 2024 - dal 30 giugno al 25 agosto la 72esima edizione del Festival della Musica in Costa d'Amalfi

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il portale online della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il portale online della Costa d'Amalfi Il portale online della Costa d'Amalfi

Pasticceria Pansa, una dolce storia lunga due secoliPasticceria Gambardella a Minori, il gusto della tradizione in Costiera AmalfitanaCaseificio "La Tramontina" - Prima Cotta, la Mozzarella di Bufala Campana fuori dal coro. Caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàConnectivia Fibra diretta e soluzioni tecnologiche avanzate per la tua azienda o la tua Supermarket e Supermercati Netto, la convenienza a portata di clickSal De Riso Costa d'Amalfi, acquista i dolci del maestro pasticcere più amato d'Italia sul sito ufficiale Sal De Riso ShopHotel Santa Caterina, Albergo 5 Stelle lusso ad Amalfi. Ristorante Il Glicine, stella Michelin ad AmalfiMaurizio Russo liquori e prodotti di eccellenza dal 1899 a Cava de' Tirreni. Elisir di Limone, il Limoncello di Maurizio Russo, è realizzato esclusivamente con limone IGP della Costa d'Amalfi Hotel Marina Riviera, Albergo 4 Stelle Superior, Leisure Lifestyle Hotel in Amalfi, Amalfi Coast, Albergo di Charme in Costiera Amalfitana, Luxury Hotel

Tu sei qui: Territorio e AmbienteAgricoltura come forma di protezione civile del territorio: le proposte di Italia Viva Costa d’Amalfi

Villa Romana Hotel & SPA Minori Amalfi Coast ItalyCasa Angelina, Ospitalità di lusso e Boutique Hotel in Costiera AmalfitanaGranato Caffè, il più buono che c'è. In Costiera Amalfitana a Maiori, Conca dei Marini, Ravello, Amalfi e PositanoPietra di Luna Hotel a Maiori in Costiera AmalfitanaEdil Bove Marrazzo, lavori pubblici, edilizia privata, interventi tecnici, Ristrutturazioni, Consolidamenti, Costiera Amalfitana, TramontiPalazzo don Salvatore Amalfi, Costiera Amalfitana, Dimore storiche, Exclusive AccommodationCardine SRL, lavori in quota, protezione, prevenzione, pannelli in fune d'acciaio, lavori di edilizia, interventi urgenti post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoRistorante Masaniello a Maiori, Cucina Tipica e raffinata in Corso ReginnaPositano Destination, Your private taxi on the Amalfi Coast, Excursions, Tours Amalfi Boats Costiera Amalfitana, Charter, Noleggio imbarcazioni, Luxury Boats, Positano, Li Galli, Capri, EscursioniFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiProvoloncino Amalfitano, con scorzette di Limone Costa d'Amalfi IGP firmato "la Tramontina"Amalfi Charter, prenota la tua escursione via mare in Costiera AmalfitanaAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaIl Limone IGP Costa d'Amalfi Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto

Territorio e Ambiente

Costiera amalfitana, Ravello, agricoltura, terrazzamenti

Agricoltura come forma di protezione civile del territorio: le proposte di Italia Viva Costa d’Amalfi

Una proposta emersa al convegno è quella di immaginare l’agricoltura, carattere identitario del territorio, sostenuta dai fondi legati al turismo.

Inserito da (PNo Editorial Board), lunedì 26 febbraio 2024 09:33:25

Il coordinamento territoriale Italia Viva Costa d'Amalfi, nella giornata di venerdì 23 febbraio, nell'Auditorium di Villa Rufolo, ha discusso della proposta sul "Micro credito per la manutenzione dei fondi agricoli" con attivisti, simpatizzanti e imprenditori locali, alla presenza del Vice-Sindaco di Ravello, Gianluca Mansi, coordinatore di Italia Viva Costa d'Amalfi Raffaele Scala, del relatore della proposta Michele Ruocco.

 

L'incontro è iniziato con un intervento video dell'Assessore all'agricoltura, Nicola Caputo, che ha voluto lasciare il suo messaggio di vicinanza per l'iniziativa, invitando i cittadini a continuare a collaborare con lui per un progetto nuovo in Costiera Amalfitana, dove l'agricoltura possa essere rilanciata con una nuova formula che preveda meno burocrazia e più attenzione al territorio.

 

Il tema dell'agricoltura, infatti, è tornato centrale alla luce dei recenti eventi che impongono riflessioni e soluzioni alle politiche fin d'ora attuate.

 

La riflessione è partita dal fatto che il comparto agricolo in Costiera amalfitana vive una situazione delicata con il sempre più frequente abbandono dei giardini. Questo impone alla politica di impegnarsi a trovare soluzioni adatte tramite un lavoro normativo che tenga fede delle esigenze particolari del territorio costiero.

 

L'attuale situazione di abbandono ha come conseguenza la scarsa manutenzione del territorio. Un abbandono che vede coinvolta anche la montagna, con la distruzione dei canali dell'acqua piovana che oggi non sono adeguati per la canalizzazione delle piogge, e che quindi, nel tempo, generano danni al territorio.

 

I promotori dell'iniziativa hanno sottolineato quanto sia importante pensare l'agricoltura come forma di protezione civile del territorio, come difesa da emergenze equiparate alle alluvioni e terremoti. Per questo motivo, bisognerebbe dotare l'agricoltura di finanziamenti speciali ed emergenziali dovuti alla fragilità del territorio per limitare anche casi di propagazione di malattie ed incendi.

 

E, ancora, occorrerebbe pensare all'agricoltura anche in ottica di lavori pubblici. Il crollo delle macere adiacenti alle principali vie stradali crea danni e disagi alla mobilità, rendendo difficile anche i flussi turistici fondamentali per l'economia del territorio. Recuperare i terrazzamenti è necessario quindi sia per la difesa del territorio, sia perché costituiscono un bene ambientale e paesaggistico.

 

Un'altra proposta emersa al convegno è quella di immaginare l'agricoltura, carattere identitario del territorio, sostenuta dai fondi legati al turismo. Il mercato turistico della Costiera Amalfitana potrebbe agire da leva per riprendere tutti quei terreni abbandonati per metterli a disposizione di una nuova forma turistica: ovvero iniziare ad attuare un commercio di prodotti locali tramite le strutture alberghiere e ristorative presenti sul territorio. Così da incentivare la ripresa dell'agricoltura e trovare nuove forme di sviluppo e progresso, sia in termini economici che sociali.

 

La burocrazia, purtroppo, non agevola. Questa condizione aggrava il lavoro in modo tale da preferire l'abbandono. Le soluzioni? Ascoltare e proporre idee nuove per i piani paesaggistici dove vengano mantenute le particolarità del territorio coinvolgendo anche i diversi enti preposti alla salvaguardia dei requisiti storico, artistici e paesaggistici. Usare l'agricoltura come argomento per sensibilizzare il parlamento nazionale per predisporre una legge quadro per rendere più chiari gli elementi discrezionali che portano i territori, anche della stessa provincia, ad avere forme di intervento diverse.

 

«Il coordinamento di Italia Viva Costa d'Amalfi - spiega Raffaele Scala - si propone una politica programmatica fatta di proposte fattibili e concrete per il territorio senza demagogia e scontro ideologico. Il nostro augurio è che insieme, con le istituzioni locali, regionali e nazionali si possa divenire alla realizzazione di una forma di agricoltura, come quella circolare che ha il suo elemento fondante nell'accoglienza. La proposta del micro credito prevede una cabina di regia della regione in modo tale da diminuire la burocrazia per i proprietari terrieri che potranno vedersi assegnati dalla Regione beni strumentali per incentivare la ripresa dell'agricoltura in Costiera Amalfitana. Infine, il coordinamento si impegna da subito con i suoi rappresentati in Regione, in particolare con l'Assessore Nicola Caputo per presentare una proposta in tal senso».

 

Tra le iniziative in programma quella di chiedere che venga fatto «uno studio attento in collaborazione con la facoltà di Agraria di Napoli e Salerno sul problema del mal secco e di sperimentare, come avviene in altre realtà, la lotta ai parassiti con l'intento di migliorare la fase di impollinazione naturale, tramite l'assegnazione di alveari dopo aver sostenuto corsi di formazione. Avviare i giovani su questi temi pensando di attivare corsi di formazione atti non solo alla conoscenza del lavoro, ma anche della conoscenza degli strumenti normativi e creditizi, e attività laboratoriali nelle scuole del territorio.

Chiediamo inoltre di intervenire sui tanti lavoratori agricoli che con l'utilizzo di animali da soma garantiscono il trasporto di materiale e limone e, che hanno eliminato il triste fenomeno delle formichelle».

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

Agricoltura come forma di protezione civile del territorio: le proposte di Italia Viva Costa d’Amalfi<br />&copy; Leopoldo De Luise Agricoltura come forma di protezione civile del territorio: le proposte di Italia Viva Costa d’Amalfi © Leopoldo De Luise
Agricoltura come forma di protezione civile del territorio: le proposte di Italia Viva Costa d’Amalfi Agricoltura come forma di protezione civile del territorio: le proposte di Italia Viva Costa d’Amalfi

rank: 103711104

Territorio e Ambiente

L'Inner Wheel Club Costiera Amalfitana dona una "Sedia Job" alla comunità di Minori

L'Inner Wheel Club Costiera Amalfitana, noto per il suo impegno filantropico, ha annunciato la donazione di una "sedia Job" alla comunità di Minori. Questa speciale sedia consentirà alle persone con disabilità di usufruire meglio della spiaggia e del mare, migliorando così l'accessibilità e il godimento...

Ravello, ecco il piano traffico per la festività di San Pantaleone

In occasione della festività di San Pantaleone, Santo Patrono di Ravello, è stato adottato un provvedimento per regolare la viabilità. Il giorno 26 luglio, dalle ore 14 e fino al termine della manifestazione, è vietata la sosta, con rimozione dei veicoli, nella terza piazzola del parcheggio ad ovest...

Tramonti, 24 luglio la Comunità Montana Monti Lattari ricorda tre compianti Presidenti

Mercoledì 24 luglio, alle ore 18:00, la Comunità Montana Monti Lattari terrà una cerimonia di commemorazione presso la sede di Tramonti in occasione del convegno "Le sfide della Montagna tra Green Communities, aree interne per comunità vive". L'evento sarà un momento di riflessione e omaggio ai compianti...

Anacapri: grande partecipazione al convegno de "L’Oro di Capri" sugli ulivi secolari dell’isola con i ricercatori del CNR

La sala multimediale M. Cacace di Anacapri ha accolto ieri un vasto pubblico di esperti ed appassionati del settore olivicolo e ambientale per il convegno dal titolo: "Gli ulivi secolari di Capri, la riscoperta di un tesoro abbandonato". A moderare l'incontro il giornalista di Repubblica Pasquale Raicaldo...

Maiori, martedì 30 luglio inaugurazione del Limoneto del Marchese Mezzacapo e incontro divulgativo sul mal secco

Martedì 30 luglio la città di Maiori sarà al centro di due importanti iniziative volte a valorizzare e proteggere il patrimonio agricolo della Costa d'Amalfi. Alle ore 17.30, alle spalle dell'Asilo Nido Comunale, si terrà l'inaugurazione del Limoneto del Marchese Mezzacapo e dell'Orto Botanico, destinati...