Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 13 ore fa S. Stanislao vescovo

Date rapide

Oggi: 11 aprile

Ieri: 10 aprile

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Gambardella Pasticceria e Liquorificio artigianale, a Minori in Costiera Amalfitana i dolci della tradizioneEgea Luce e Gas. La casa delle buone energie, in Costiera Amalfitana aperto il nuovo punto energia a MaioriConnectivia Internet da 9 euro al mese con tablet a 40,80 euro. Voucher 500 euro bonus digitaleGenea Consorzio Superbonus 110%, Ristrutturazioni, Lavori edili, Partner, Risparmio energetico, OttimizzazioneContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureMielePiù la scelta infinita, arredo bagno, Clima, Riscaldamento, azienda leader in Campania per la vendita e distribuzione di soluzioni tecniche per la climatizzazioneVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniLa Tramontina, Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàAcquista on line i capolavori di dolcezza del Maestro Sal De Riso

Tu sei qui: SezioniNecrologiLa strada di Cosimo

Edil Bove Marrazzo, lavori pubblici, edilizia privata, interventi tecnici, Ristrutturazioni, Consolidamenti, Costiera Amalfitana, TramontiMielePiù, la scelta infinita. Ecobuonus 65% con sconto diretto in fattura, migliora l'efficienza energetica della tua abitazione, fonditalFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiLIRA TV e il protagonista sei tu. La TV di Salerno e ProvinciaTerra di Limoni - il limoncello della Costa d'AmalfiGenea Consorzio, Super Bonus 110 percento, lavori di ristrutturazione, efficientamento energetico, Credito d'impostaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoIl Limone IGP Costa d'Amalfi Granato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletano

Necrologi

La strada di Cosimo

Scritto da (redazione), mercoledì 18 novembre 2020 22:29:57

Ultimo aggiornamento giovedì 19 novembre 2020 07:28:06

di Salvatore Sorrentino*

È uno dei principali esempi dei figli della Seconda Guerra Mondiale. Cosimo. Basta il nome. Ci ha lasciati.

È nato, come me, come suo fratello, scomparso recentemente, e come alcuni altri sparsi per il mondo, per lo più anch'essi andati via, è nato, dicevo, intorno al cortile del n° 1 di Via dell'Annunziata, di fronte all'androne della monumentale chiesa.

Tutti abbiamo vissuto le difficoltà, le privazioni, ... la miseria, prodotte dalla guerra. Queste cose erano, per noi, la normalità. Arrangiarsi, per noi, non era l'eccezione, era la norma.

Una conseguenza di quell'esperienza? Oggi il coronavirus non ci spaventa; ci fa mettere in guardia, ci fa rispettare le regole. Regole che, allora, erano ben altre, erano ben diverse, da quelle di oggi, che si vive sì, momentaneamente, in difficoltà, con qualche privazione, ... non nella miseria.

Tutti abbiamo appreso, da quella situazione, che potevamo uscirne in un solo modo, col lavoro. E ci siamo messi a lavorare. E abbiamo lavorato. Sodo. Molto sodo.

Abbiamo rifatto l'Italia.

E Cosimo è uno di quelli che, sono convinto, più di molti, ha lavorato, ha sgobbato, si è privato di tante cose belle della vita, per lavorare.

Me lo ricordo quando tornava da un giro per le regioni d'Italia, col suo furgone, rosso, stracarico di oggetti di ceramica e simili.

Lo avvicinavo. Gli chiedevo dove avesse trovato tutta quella ricchezza. Me lo spiegava. E, sempre, mi raccontava del numero di nottate passate a... dormire nel furgone. E aveva, ora, fretta di andare dalla sua amata, amatissima moglie, per godersi di un saporito pasto e un meritato riposo, assieme a lei, accanto a lei.

E così, come tanti altri Italiani, s'è creata una discreta posizione. Ha creato una famiglia e, sempre col suo onesto lavoro, con tanti sacrifici, ha creato il domani per i suoi figli, e pure per i suoi nipoti.

E tanto ha fatto pure per il suo paese, per la sua Ravello: negozi, abitazioni, lavoro per i suoi dipendenti, e... per la realizzazione della strada interpoderale fino alla località Traversa.

Le male lingue, che non mancano mai al mondo, dicono che l'avrebbe fatto per raggiungere la sua casa, la sua proprietà. Tutti, non lui solo, siamo stati partecipi di questa realizzazione per un miglioramento della nostra proprietà agricola.

Nessuno, però, parla di quanto grande è stato il suo contributo per la realizzazione di quest'opera pubblica, non privata. È tempo, ora che ci ha lasciati, che io lo dica: senza l'aiuto di Cosimo, non sarei giammai riuscito a portare a termine quell'opera. Senza il suo aiuto, il suo incitamento, il suo conforto, il suo pungolo, ... non ce l'avrei fatta.

E, quando è stato necessario, non ha esitato ... a mettere mano alla tasca. E pure pesantemente. I contributi dei soci del Consorzio Limonicoltori Ravellesi sono stati tutti sostanziosi, tutti proporzionati al valore delle loro proprietà. Il contributo di Cosimo è stato pari quasi alla metà della somma totale che il Consorzio ha sborsato per la realizzazione del completamento della strada.

"Cosimo, perdonami se ho svelato questo segreto che in pochi abbiamo custodito".

E, dopo aver tanto lavorato, ha pure tanto sofferto. Io, quasi mi sento corresponsabile delle sue sofferenze fisiche; la prima volta che Cosimo è andato in ospedale, è partito da un punto della costruenda strada: stavamo aiutando il Direttore dei Lavori, a prendere delle misure, quando Cosimo rimase, fermo, appoggiato al parapetto. Lì per lì, pensai che lo facesse per la stanchezza. No. Lo feci accompagnare direttamente all'ospedale.

E cominciarono le sofferenze che lo hanno portato, per anni, a oggi.

Ciao, Cosimo. Oggi raggiungi tuo fratello Gino, 'o mericano, altro cittadino partecipe della rinascita del nostro Paese, il quale ti ha di poco preceduto. Io sono nato alcuni, pochi, anni dopo di voi, laggiù, abbascio 'a Maronna. Così la chiamavamo da bambini. E dopo di voi raggiungerò la meta. Convinto di far parte anch'io di quella generazione che ha sollevato il nostro Paese dalle rovine della guerra.

Questo Bel Paese, che tanto ci ha fatto soffrire, quando nemmeno si sentivano, le sofferenze, ma che ci ha pure, in ogni modo, cresciuti, educati, formati, temprati.

Arrivederci, Cosimo!

*già sindaco di Ravello

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank:

Necrologi

Minori, addio a Mino Infante

E' una sera triste, questa, a Minori, per la scomparsa di Carmine (Mino) Infante. Ne danno il triste annuncio il figlio Luigi, la nuora Sofia, l'adorato nipote Carmine, le sorelle Bianca, Rosa, Silvana e Patrizia, i fratelli Vincenzo, Nunzio e Sergio.Ex impiegato delle Poste in quiescenza, aveva 82 anni....

La stella di Salvatore che brilla nel firmamento di Ravello

di Salvatore Ulisse Di Palma La lista di quelli che furono padri e maestri della nostra comunità Ravellese, purtroppo si va sempre più assottigliando. I capisaldi, le intuizioni felici, i consigli, la loro esperienza di vita, patrimonio dei Ravellesi tutti, si va sempre più impoverendo. Riusciremo noi...

Lutto a Ravello, si è spenta a Roma la signora Eva Deinhammer Caruso

Si è spenta a Roma, all'età di 94 anni, la signora Eva Deinhammer, vedova Caruso. Ne dà il triste annuncio alla comunità la figlia Annamaria. Originaria della città austriaca di Linz, la signora Eva aveva sposato Gino Caruso che col fratello Paolo ha gestito per anni lo storico hotel Caruso. Fino agli...

Ravello, Sindaco ricorda Salvatore Calce: «Ha fatto della ristorazione una vera arte»

«Pioniere e custode della memoria storica di Ravello. Un esempio per le generazioni future: Ha fatto della ristorazione una vera arte!». Così il sindaco di Ravello, Salvatore Di Martino, ricorda Salvatore Calce, decano dei ristoratori ravellesi, scomparso questa mattina. Nel 2018 il fondatore del ristorante...

Lutto a Ravello: addio a Salvatore Calce, tra i pionieri della grande ristorazione

Ravello dice addio a uno dei suoi figli migliori. Si è spento nella notte Salvatore Calce, fondatore del celebre ristorante che porta il suo nome. Classe 1934, tra i primi ristoratori della Città della Musica, avviò la sua attività con l'indimenticata moglie Santina, nel 1958. Interprete della straordinaria...