Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 ora fa S. Massimo vescovo

Date rapide

Oggi: 29 maggio

Ieri: 28 maggio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Sicme Energy e Gas, il tuo partner per l'energia, Gas e Luce elettrica in Costiera AmalfitanaTerra di Limoni, produttore Limoncello con limoni IGP Costa d'Amalfi, eccellenze a portata di clickLauro & Company, Amalfi, Ravello, pitture e porte per interni, Idropittura, Porte blindate, ferramenta, casseforti, prodotti per alberghi, solventi, Boero, Vernici, OIKOS, BOEROLa Tramontina, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, prodotti unici, mozzarella, ricotta, bufala campanaPansa a Casa tua, le specialità dolciarie della Pasticceria Pansa di Amalfi direttamente a casa tuaVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniPasticceria Liquorificio Gambardella Minori, Costiera AmalfitanaMielePiù il più grande showroom della Campania, vendita anche on lineGenea Consorzio Stabile, Energia, Efficientamento energetico

Tu sei qui: SezioniAttualitàMeglio un mese in miniera (cronaca semiseria di una spesa al supermercato in tempo di coronavirus)

Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'AmalfiFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiSupermercati Netto Maiori, Pagina ufficiale offerte FacebookCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoParcheggio San Lorenzo Ravello, Scala, Costiera Amalfitana, Servizio Navetta gratuito per Ravello, Parcheggio Custodito e videosorvegliatoD'Amato Design - progettazione di interni, arredamento e forniture per alberghi e strutture ricettive, architettura d'interni, arredamenti casa, D'Amato Home DesignCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiGenea Consorzio energetico, efficienza energeticaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazioneIl Limone IGP Costa d'Amalfi Villa Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana

Attualità

Meglio un mese in miniera (cronaca semiseria di una spesa al supermercato in tempo di coronavirus)

Scritto da (Redazione), martedì 7 aprile 2020 12:33:28

Ultimo aggiornamento martedì 7 aprile 2020 12:35:52

di Antonio Schiavo

"Antò, bisogna fare la spesa!" La comunicazione della feudataria di casa al vassallo non ammette replica. D'altra parte sono dieci giorni che non usciamo di casa, ligi al diktat governativo e le scorte cominciano a scarseggiare.

Primo passo: bisogna preparare la lista: dopo mezz'ora la stele di Rosetta al suo confronto è un pizzino e ti domandi quanta roba abbiamo potuto consumare negli ultimi giorni. È, comunque in progressivo aggiornamento.

Metti la sveglia per domani mattina: "Così arrivi all'apertura del supermercato". Mentre stai per uscire tutto bardato con i dispositivi di ordinanza ti ricordi che devi stampare l'autocertificazione. Chiaramente la cartuccia sta esalando l'ultimo respiro ma ce la fai. Peccato che il documento è quello di tre decreti fa. Preghi il Santo protettore delle stampanti che ti esaudisce e tira fuori dalla cartuccia l'ultimo esile fiato così riesci a produrre il passepartout.

Otto e mezza sei davanti al supermercato appena aperto.

Davanti a te una coda che la fila di macchina al casello di Melegnano in quei bei primi di agosto degli anni scorsi gli fa un baffo. Soprattutto vecchietti. Anche quelli che ti stanno dietro ti passano avanti perché over 65 e hanno priorità. Allora rivolgi un pensiero deferente alla Fornero mentre assicurava che fino a novant'anni eri un giovanotto.

Nel frattempo il sole sta picchiando come un fabbro mentre fino a qualche giorno fa dovevi metterti ancora il piumino. Hai gli occhiali da sole ma con la mascherina ci sarebbe bisogno di un lunotto termico perché si appannano in continuazione.

Arrivi finalmente all'ingresso: un tizio tipo Tyson ti blocca e ti pianta un aggeggio in fronte per provarti la temperatura che intanto - per il caldo ferragostano e perchè sei un ipocondriaco- potrebbe essere salita a valori non idonei all'avventura che ti sta aspettando.

Ma, grazie al Cielo, va tutto bene e sei autorizzato ad entrare nel Sancta Sanctorum. Metti altri guanti sui tuoi guanti, fai una bella strofinata di disinfettante e cominci a prendere la verdura non confezionata. Anzi, vorresti... perché ci sono due o tre donne davanti agli scaffali come se stessero ammirando i quadri di Raffaello alle Scuderie del Quirinale. Non si schiodano e passi oltre. Hai cambiato occhiali in quanto, nonostante le asserzioni della Fornero, la vista non è più quella di prima, ma la sorte è la stessa di fuori : le lenti si appannano sempre, imperturbabili e insensibili alle sofferenze appena iniziate.

Torni al banco della verdura, le buste monouso sono come termosaldate e coi i guanti doppi non si aprono manco con una raccomandazione. Consideri che da dieci giorni hai guardato il cellulare sperando in una telefonata che tri facesse compagnia, niente! Adesso in un nanosecondo tre telefonate alle quali chiaramente non puoi rispondere perché non hai una terza mano.

Finalmente riesci a mettere il radicchio rosso di cui le tue tartarughe nobili si nutrono schifando la lattuga normale ma contemporaneamente perdi il foglietto con l'elenco. Panico e sudore che riga abbondante volto e mascherina. Lo ritrovi dopo aver promesso cinque euro a Sant' Antonio.

Tenti di fare una domanda ad un commesso. "Se mi chiede dove trovare alcool e lievito non le rispondo nemmeno!" è il feed back sarcastico di costui. Ti rassegno e ti avvicini al banco salumeria: ci manca solo il filo spinato, stai lontano quasi due metri dal povero salumiere che gentilmente ti affetta il prosciutto. Passi infine ai surgelati, non prima di aver fatto una scorta d'acqua minerale sufficiente per una traversata del Sahara. Devi prendere gli spinaci. "Non quelli a foglia come la volta scorsa" è l'altro ordine della feudataria. Trovi (che culo!) quelli a cubetti salvo accorgerti che costano quanto un anello di Bulgari perché sono bio. Ti precede in questa ricognizione un gruppetto di cinesi; solo il ricordo delle parole del Sommo Pontefice ti fanno astenere dal rammentargli con gentilezza tutta la loro genealogia femminile con relativo mestiere più antico del mondo perché li ritieni (forse a torto) colpevoli di tutto ciò.

Sei finalmente alla cassa. Aspetti, su ulteriore diktat, che la signora che ti precede abbia terminato a riempire le buste. Chiaramente lo fa con calma serafica, la tua mascherina è un cencio bagnato dal sudore copioso. Paghi: fortunatamente la carta è contactless ma la cifra finale richiede il pin. Reinforchi gli occhiali ma, purtroppo, con i guanti, pigi due numeri contemporaneamente. Il cassiere ti guarda con commiserazione e non puoi dargli torto.

Scappi, ti rimetti in macchina (da quanto tempo non la prendevi?), arrivi come Dio ha voluto a casa. Meno male ci sarà qualcuno che ti darà una mano per scaricare il tutto... macchè la tua gentile coinquilina sta facendo lezione a distanza con pargoletti entusiasti ed eccitati per il fatto di non dover fare gli esami. Apri la porta; mentre trascini le buste il cane ne approfitta per una corsetta nelle parti comuni del condominio e devi rincorrerlo.

Rientri, svuoti con la massima cautela i contenitori, sistemi le provviste per tutto il prossimo decennio, sei sudato fin nelle mutande.

La feudataria ha finito, ti guarda con tenero compiacimento fino a che... Mi sono scordato i kiwi!

Il finale ve lo racconto un'altra volta.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank:

Attualità

Costa d’Amalfi, le difficoltà dei Lavoratori Stagionali: alle 18:00 il talk del Vescovado

Le difficoltà dei lavoratori stagionali della Costa d'Amalfi pronti a scendere in piazza. Di questo parleremo stasera, nel nostro talk, dalle 18:00, in diretta sulla pagina facebook del Vescovado, con il presidente dell'ANLS (Associazione Nazionale lavoratori Stagionali) Giovanni Cafagna, la delegata...

Stagionali Costa d'Amalfi: «Crisi e indifferenza rischiano di divorare economia e società»

I lavoratori stagionali della Costa d'Amalfi si preparano a scendere in piazza per la manifestazione indetta domenica 31 maggio alle 10 e 30. Cambia la location: non più piazza Duomo ma piazza Municipio, per ragioni organizzative collegate alla sicurezza. Ma comunque saranno tanti i lavori dei diversi...

Un bancomat per cuccia: a Minori una gatta "adottata" dalla filiale

Se vi fermate a prelevare contanti dal bancomat della Banca di Minori non stupitevi se trovate una ciotola e dei croccantini. Quel bancomat, infatti, è anche la cuccia di una gatta che lì ha trovato la sua casa e i suoi amici. Quotidianamente, infatti, i dipendenti aspettano l'arrivo della gatta, per...

Scurati dal CorSera: «Nord e Sud? L’Italia è unita. Bisogna risollevarsi insieme»

Un auspicio per l’Italia: che, unita nell’emergenza, possa riscoprirsi comunità politica. Da Nord a Sud, così da risollevarsi insieme. È il commento di Antonio Scurati, Premio Strega 2019 e cittadino onorario di Ravello, pubblicato sul Corriere della Sera di oggi, giovedì 28 maggio 2020. All’interno...

"Tra le nuvole": la canzone della speranza che nasce in Costa d'Amalfi [VIDEO]

Si chiama "Tra le nuvole" ed è il titolo della canzone scritta da Gerardo Flauto, frutto di una scintilla comparsa durante il lockdown in Costiera Amalfitana. Un modo per l'autore per dare un segno di speranza nel futuro. Insieme a Flauto hanno collaborato alla canzone: Giuseppina Mansi, che ha curato...