Il Vescovado - Il portale online della Costa d'Amalfi

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Il Vescovado - Il portale online della Costa d'Amalfi

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

Ultimo aggiornamento 1 ora fa S. Gabriele dell'Addolorata

Date rapide

Oggi: 27 febbraio

Ieri: 26 febbraio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il portale online della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il portale online della Costa d'Amalfi Il portale online della Costa d'Amalfi

Connectivia Fibra diretta e soluzioni tecnologiche avanzate per la tua azienda o la tua Sal De Riso Costa d'Amalfi, il sito ufficiale del Maestro Pasticciere membro e presidente dell'Accademia Maestri Pasticceri Italiani (AMPI) Prima Cotta, Caseificio "La Tramontina" - Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàPasticceria Gambardella a Minori, il gusto della tradizione in Costiera AmalfitanaPasticceria Pansa, la dolcezza in piazza ad AmalfiSupermarket e Supermercati Netto, la convenienza a portata di clickHotel Santa Caterina, Albergo 5 Stelle lusso ad Amalfi. Ristorante Il Glicine, stella Michelin ad AmalfiMaurizio Russo liquorificio e prodotti di eccellenza dal 1899 a Cava de' TirreniHotel Marina Riviera, Albergo 4 Stelle Superior, Leisure Lifestyle Hotel in Amalfi, Amalfi Coast, Albergo di Charme in Costiera Amalfitana, Luxury Hotel

Tu sei qui: PoliticaLa Uilp Campania si mobilita per evitare che vada in porto l’autonomia differenziata delle Regioni

Casa Angelina, Ospitalità di lusso e Boutique Hotel in Costiera AmalfitanaGranato Caffè, il più buono che c'è. In Costiera Amalfitana a Maiori, Conca dei Marini, Ravello, Amalfi e PositanoPietra di Luna Hotel a Maiori in Costiera AmalfitanaEdil Bove Marrazzo, lavori pubblici, edilizia privata, interventi tecnici, Ristrutturazioni, Consolidamenti, Costiera Amalfitana, TramontiPalazzo don Salvatore Amalfi, Costiera Amalfitana, Dimore storiche, Exclusive AccommodationCardine SRL, lavori in quota, protezione, prevenzione, pannelli in fune d'acciaio, lavori di edilizia, interventi urgenti post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoRistorante Masaniello a Maiori, Cucina Tipica e raffinata in Corso ReginnaPositano Destination, Your private taxi on the Amalfi Coast, Excursions, Tours Amalfi Boats Costiera Amalfitana, Charter, Noleggio imbarcazioni, Luxury Boats, Positano, Li Galli, Capri, EscursioniFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiProvoloncino Amalfitano, con scorzette di Limone Costa d'Amalfi IGP firmato "la Tramontina"Amalfi Charter, prenota la tua escursione via mare in Costiera AmalfitanaAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaIl Limone IGP Costa d'Amalfi Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto

Politica

Uilp Campania, Autonomia differenziata

La Uilp Campania si mobilita per evitare che vada in porto l’autonomia differenziata delle Regioni

Da mesi il Segretario generale della Uilp Campania, Biagio Ciccone, ha denunciato come il progetto Calderoli finirà per accrescere il divario tra il Sud e il Nord, togliendo ulteriori risorse alle fasce deboli del Sud, in particolare agli anziani. E adesso che il ddl sull’autonomia differenziata è stato approvato in prima lettura al Senato stigmatizza: “È risaputo che la distribuzione differenziata del potere è la principale fonte della disuguaglianza sociale”.

Inserito da (Redazione Costa d'Amalfi), giovedì 25 gennaio 2024 10:57:07

La Uilp Campania, sindacato dei pensionati della Uil, si mobilita per evitare che vada in porto, così come prevista dal progetto di riforma presentato dal Ministro Calderoli, l'autonomia differenziata delle Regioni.

Da mesi il Segretario generale della Uilp Campania, Biagio Ciccone, ha denunciato come il progetto Calderoli finirà per accrescere il divario tra il Sud e il Nord, togliendo ulteriori risorse alle fasce deboli del Sud, in particolare agli anziani. E adesso che il ddl sull'autonomia differenziata è stato approvato in prima lettura al Senato stigmatizza: "È risaputo che la distribuzione differenziata del potere è la principale fonte della disuguaglianza sociale".

Per Ciccone l'autonomia differenziata, prevista dal progetto Calderoli, fa parte di un più ampio disegno politico che penalizza ancor di più le aree meno avanzate del Paese. Infatti, dalle tabelle della legge di Bilancio è emerso che il fondo pluriennale di perequazione infrastrutturale non avrà più come risorse i 4,5miliardi inizialmente previsti, ma poco meno di 900milioni. Questo, per la sola annualità corrente, si traduce in un taglio di 281milioni rispetto ai 300 di partenza.

"Questo fondo - spiega il Segretario Ciccone - era stato previsto dal secondo Governo Conte e reso operativo dal Governo Draghi con la specifica finalità di ridurre il gap che c'è a livello di infrastrutture tra le aree economicamente più forti del Paese e quelle meno. In particolare, serviva a colmare i ritardi per quello che riguarda le opere idriche e i settori della sanità, dell'istruzione e dei trasporti. Insomma, avrebbe consentito al nostro Mezzogiorno di guadagnare in competitività, oltre che in qualità della vita. Uso i verbi al passato non a caso perché di tutto questo, dopo la manovra del Governo Meloni, poco o nulla potrà essere fatto. Con le risorse ora a disposizione è difficile pensare che possano essere realizzate opere davvero strategiche per lo sviluppo del Sud". Inoltre aggiunge: "È con le infrastrutture che si crea sviluppo e non viceversa".

Per il Segretario generale della Uilp Campania occorrono investimenti finalizzati proprio alla riduzione del divario tra le varie aree del Paese, che si accentua sempre più col passare del tempo; divario che per il Sud si è già tradotto nella riduzione di servizi essenziali come quello sanitario, quello per l'infanzia e quello per il trasporto.

Ricorda Ciccone che "dal 2010 al 2019 la sanità pubblica ha subito un taglio di oltre 37miliardi di euro e ciò ha prodotto una contrazione del servizio sanitario più accentuata nel Mezzogiorno dove il finanziamento pubblico è più basso". Lo evidenzia anche il sesto rapporto della Fondazione Gimbe sul Servizio sanitario nazionale presentato il 10 ottobre a Roma, che pone l'accento su una "frattura strutturale Nord-Sud che sta per essere normativamente legittimata dall'autonomia differenziata". Nel 2018, le regioni con una spesa pubblica per abitante superiore alla media nazionale (1.911 euro per abitante) erano quasi tutte del Centro-Nord con Calabria (1.705) e Campania (1.783) nelle posizioni di coda. "Stiamo inesorabilmente scivolando da un Servizio Sanitario Nazionale fondato sulla tutela di un diritto costituzionale a 20 sistemi sanitari regionali regolati dalle leggi del libero mercato - continua Ciccone - e così si spiega la mobilità sanitaria, ovvero perché non si arresta, ma cresce progressivamente, il ricorso a strutture sanitarie del Nord da parte dei cittadini del Sud che hanno urgente necessità di curarsi". I ricoveri dei pazienti residenti in Italia in regioni diverse da quella di residenza (mobilità interregionale) nel corso del 2020, anno della pandemia, sono stati il 7,6 % del totale dei ricoveri nazionali, rispetto all'8,7% del 2019 anno pre-pandemico. Le regioni di partenza con il più alto tasso di mobilità sono state il Molise, la Basilicata e la Calabria.

"La migrazione sanitaria - precisa il segretario generale Uilp Campania - è un fenomeno dalle enormi implicazioni sanitarie, sociali etiche ed economiche, che riflette le grandi disuguaglianze nell'offerta di servizi sanitari tra le varie regioni e, soprattutto, tra il Nord e il Sud del Paese. Mina poi i principi fondamentali su cui si basa il Ssn dalla sua istituzione, che sono l'universalità, l'uguaglianza e l'equità".

Nel Mezzogiorno mancano poi adeguati servizi per l'infanzia. Nonostante l'offerta di nidi e asili nido sia in crescita su tutto il territorio nazionale, i gap restano significativi. Come ricordato recentemente dal Corriere della Sera, "due terzi dei bambini (fino ai 3 anni) nel Mezzogiorno vive in contesti con livelli di offerta inferiori agli standard nazionali e il 17,8% in zone con una dotazione molto bassa o nulla (5,3% nel Centro-Nord). Nel livello più critico, spesso risultano serviti meno di un terzo dei Comuni: è il caso delle 5 province calabresi; di tutta la Sardegna (eccetto Cagliari), di Caltanissetta e Potenza. Fra le 10 maggiori città italiane, solo quelle meridionali si collocano ampiamente sotto la quota dei 30 posti ogni 100 bambini minori di 3 anni. Nel dettaglio: Catania (6,8); Palermo (11,8); Napoli (12,8); Bari (16,3). Firenze (49,4) è la città con l'offerta più ampia, cui seguono: Bologna (47,6); Roma (47,1); Torino (40,7); Genova (37,9); Milano (37,8)".

Il Mezzogiorno presenta poi infrastrutture di trasporto inferiori per qualità e quantità rispetto al Nord. Secondo l'Istat, "la densità della rete ferroviaria è nettamente più bassa, soprattutto nell'alta velocità (0,15 Km ogni 100 Km2 di superficie; 0,8 al Nord; 0,56 al Centro)". Negli ultimi decenni l'ampliamento è stato modesto (+0,3% contro +7,1% del Centro-Nord) mentre è aumentato il gap qualitativo (58,2% di rete elettrificata; 79,3% del Centro-Nord)

Il Segretario vede, come già detto, nelle scelte del centrodestra un piano preciso, portato avanti attraverso la sistematica riduzione delle risorse destinate al Meridione d'Italia. E proprio questo rende ancor più sinistra la luce che proietta l'impalcatura del regionalismo differenziato.

La Uil Campania si è pubblicamente schierata contro il progetto, manifestando di recente in piazza del Plebiscito a Napoli. "Gli ambiti in cui le 20 regioni potrebbero rivendicare margini di manovra più ampi sono tanti e spesso vitali per i cittadini - osserva il segretario della Uilp Campania - perché parliamo di tutte le materie di legislazione concorrente e anche di giustizia, istruzione e tutela dell'ambiente e dei beni culturali, oggi di esclusiva competenza dello Stato. Questo significa che gli enti che richiedono l'autonomia avranno maggiori risorse. E se si continuano a tagliare i fondi per i programmi di perequazione che hanno l'obiettivo di ripristinare un equilibrio tra le aree del Paese, non sarà sufficiente neppure la definizione dei Livelli Essenziali delle Prestazioni per tutelare le zone più deboli". Proprio sul tema dei Lep, Ciccone già nei mesi scorsi ha lanciato un appello: "Sono davvero decisivi per garantire l'uniformità dei servizi su tutto il territorio italiano, dando attuazione a quanto previsto dalla Costituzione. Proprio per questo i Lep vanno tenuti distinti dal tema dell'autonomia differenziata. Il mio timore, invece, è che nel tentativo di contrastare il regionalismo dei ricchi, si finisca per affossare anche la definizione dei Livelli Essenziali delle Prestazioni". In conclusione Ciccone afferma: "Rischiamo di definire per legge la disuguaglianza civile".

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

La Uilp Campania si mobilita per evitare che vada in porto l’autonomia differenziata delle Regioni La Uilp Campania si mobilita per evitare che vada in porto l’autonomia differenziata delle Regioni

rank: 10378101

Politica

De Luca ritorna sul terzo mandato: «In Campania è possibile, chi non lo vuole sono i parlamentari nominati a Roma»

«Chiariamolo una volta per tutte: in Regione Campania, con l'attuale quadro normativo, è possibile per un Presidente fare il terzo mandato, non avendo la Regione recepito la legge nazionale per il vincolo al doppio mandato. Da quando si recepisce la normativa nazionale, eventualmente, scatta il conteggio...

«Il Governo Meloni tradisce il Sud»: la Regione Campania tappezza le città di manifesti politici

«Il Governo Meloni tradisce il Sud». Da alcuni giorni, manifesti di varie dimensioni con il logo istituzionale della Regione Campania sono apparsi in tutte le principali città. Questi manifesti sono parte della campagna del governatore Vincenzo De Luca contro il Governo Meloni e le decisioni prese dall'esecutivo...

Agririsk, Caputo: «Gestione dei rischi pilastro fondamentale della nuova politica agricola»

«La stabilizzazione del reddito è il vero punto cruciale da cui far partire tutte le altre politiche, come dimostrano le proteste degli agricoltori in tutta Europa. La gestione dei rischi in agricoltura deve rappresentare uno dei tre pilastri fondamentali della nuova Pac, in grado di comprendere anche...

Meloni contro De Luca su Rai1: «Fondi Sviluppo e Coesione in Campania destinati alle feste di zampogna e fagiolo»

Il TAR Campania ha accolto il ricorso della Regione Campania avverso il Ministero per le Politiche di Coesione, assegnando il termine di 45 giorni per la definizione dell'istruttoria e la predisposizione dello schema di accordo da sottoscrivere con la Regione Campania, riservandosi la nomina di un commissario...

Piano di Sorrento si mobilita per garantire copertura del segnale di telefonia mobile efficiente

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa del gruppo di maggioranza "ForteMente Piano" in merito al Piano Comunale Di Localizzazione Antenne di Piano di Sorrento. La nostra città ha l'esigenza di poter contare su una copertura del segnale di telefonia mobile efficiente. Si tratta di una necessità...

Il Vescovado - Il portale online della Costa d'Amalfi

Abbiamo notato che stai usando uno strumento che blocca gli annunci pubblicitari.

La pubblicità ci permette di offrirti ogni giorno un servizio di qualità.

Per supportarci disattiva l'AdBlock che stai utilizzando.