Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 14 ore fa S. Eusebio vescovo

Date rapide

Oggi: 12 agosto

Ieri: 11 agosto

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il portale online della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il portale online della Costa d'Amalfi

EGEA l'energia che ti fa sentire a casa, da oggi in Costiera AmalfitanaCardine lavori in quota, opere edili, ripristino costoni rocciosi, pagina social ufficialePasticceria Artigianale Gambardella, a Minori in Costiera Amalfitana, tutto il gusto e la dolcezza della tradizioneCaseificio "La Tramontina" - Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàRavello Festival 2022, è tutto pronto per la settantesima edizioneGenea Consorzio Superbonus 110%, Ristrutturazioni, Lavori edili, Partner, Risparmio energetico, OttimizzazioneLa storica Pasticceria Pansa di Amalfi presenta: Il Pan di Amalfi, un dolce lievitato straordinario da acquistare anche on lineSupermarket e Supermercati Netto, la convenienza a portata di clickPasticceria Sal De Riso Costa d'Amalfi - Unica sede a Minori in via Roma, 80 - non esistono sedi storiche

Tu sei qui: Territorio e AmbienteUniversità degli Studi del Sannio, presentato il video 3D sulla Chiesa di Santa Sofia, Patrimonio Unesco

Ravello Festival VXX edizione, è tutto pronto per l'edizione 2022 del Festival della città della musicaGranato Caffè! Vendita e manutenzione macchine per il caffè, cialde, caffè in chicchi e macinato Hotel Villa Romana con SPA - Hotel di Charme in Costiera AmalfitanaDal 1830 la Pasticceria Pansa addolcisce la storia di Amalfi Amalfi Charter, prenota la tua escursione via mare in Costiera AmalfitanaFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiTerra di Limoni - il limoncello della Costa d'AmalfiEdil Bove Marrazzo, lavori pubblici, edilizia privata, interventi tecnici, Ristrutturazioni, Consolidamenti, Costiera Amalfitana, TramontiGenea Consorzio, Super Bonus 110 percento, lavori di ristrutturazione, efficientamento energetico, Credito d'impostaCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaIl Limone IGP Costa d'Amalfi Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto

Territorio e Ambiente

Benevento, Museo Del Sannio, Unesco, Santa Sofia, Amici dell'Accademia

Università degli Studi del Sannio, presentato il video 3D sulla Chiesa di Santa Sofia, Patrimonio Unesco

Anni di studio ed elaborazione del materiale raccolto con rigoroso metodo scientifico, sono confluiti in un filmato ricostruttivo delle fasi storico-archeologico-restaurative della chiesa

Scritto da (LdA Journals), sabato 11 giugno 2022 08:49:44

Ultimo aggiornamento sabato 11 giugno 2022 08:49:44

Venerdì 10 giugno 2022, presso la sala Vergineo del Museo del Sannio, alle ore 17.00, l'Accademia di Santa Sofia, sempre nell'ambito della Stagione Concertistica 2022, condotta in sinergia con l'Università degli Studi del Sannio, ha presentato in anteprima assoluta il Video 3D sulla Chiesa di Santa Sofia, Patrimonio Unesco.

Al termine di un interessantissimo convegno dal titolo "Santa Sofia, dal rilievo alla modellazione 3D: un viaggio attraverso i secoli", si è svolta la proiezione del documentario inedito, realizzato sulla scorta delle più recenti scoperte archeologiche, e con l'ausilio delle più innovative tecniche di ricostruzione 3D. Un progetto fortemente voluto e promosso da Accademia S.Sofia, come sempre in prima linea per celebrare la cultura e le bellezze di Benevento, e che anche in questo anno di difficile ripresa culturale, è stata particolarmente presente in città e per la città, con tutte le sue iniziative e attività.

Maria Buonaguro, Presidente "Amici dell'Accademia" ha moderato l'incontro, con gli autori del progetto, Marcello Rotili, direttore scientifico del Museo del Sannio, già Professore Ordinario di Archeologia Cristiana e Medievale nell'Università della Campania "Luigi Vanvitelli" e Presidente dell'Accademia di Archeologia, Lettere e Belle Arti di Napoli; Enrico Babilio, Professore Associato di Scienza delle Costruzioni nell'Università di Napoli "Federico II", e Silvana Rapuano, ricercatrice di Archeologia Cristiana e Medievale e Professore Associato, presso l'Università della Campania "Luigi Vanvitelli".

Anni di studio ed elaborazione del poderoso materiale raccolto con rigoroso metodo scientifico, sono confluiti, come ha spiegato il Professor Rotili, in un filmato ricostruttivo delle fasi storico-archeologico-restaurative della chiesa, per offrire a visitatori e turisti il racconto delle vicende della chiesa, basato su solidi dati archeologici e storici.

La ricostruzione dei modelli tridimensionali, descritta in maniera accattivante dal Professor Babilio, è stata realizzata attraverso programmi di computer grafica ed elaborazione immagini digitale, sulla base di certificati documenti archeologici, archivistici e iconografici, descritti con passione e dovizia di particolari dalla Professoressa Rapuano.

Il prezioso filmato scientifico-divulgativo, con testi a scorrimento e voce narrante, sarà presto fruibile stabilmente all'interno della chiesa. Le affascinanti immagini mostrano l'edificio sacro attraverso le varie configurazioni assunte nelle diverse epoche storiche, in un viaggio virtuale regressivo, nel tempo, che parte dall'assetto attuale della struttura fino ad arrivare alla rappresentazione della chiesa subito dopo la sua costruzione nell'VIII secolo.

Le fasi storico-archeologiche descritte si avvicendano in un arco di 12 secoli:

  1. la fase attuale, scaturita dall'intervento di restauro (1951-57) diretto dal soprintendente ai monumenti campani, Antonino Rusconi, che ripristinò l'originaria e originalissima struttura a stella;
  2. la fase di XIX secolo, con la struttura a perimetro circolare e cappelle disposte ai lati della facciata barocca, priva, però, della recinzione del sagrato (tutte scaturite dagli interventi condotti nella fase 3);
  3. la fase orsiniana, successiva ai terremoti del 1688 e 1702 e ai restauri promossi dall'arcivescovo Cardinale Vincenzo Maria Orsinì (papa Benedetto XIII dal 1724 al 1730) per porre riparo ai danni subiti dalla chiesa. Si può vedere la modifica dell'originaria architettura alto medievale (con pianta a forma di stella) e il perimetro circolare voluto da Orsini ed eliminato da Rusconi negli anni 1951-57; sono inoltre rappresentate la nuova cupola contenuta dal tiburio ricostruito dopo il 1688, alto circa il doppio di quello originale e la recinzione muraria di forma ellittica che chiudeva l'area antistante la chiesa e che è documentata da resti archeologici e da un acquerello di Carlo Labruzzi (1748-1817). La recinzione venne eliminata agli inizi dell'Ottocento e quindi non compare nella fase 2;
  4. la fase di XI-XIII secolo, per la quale sono rappresentate, costruzione del campanile (1038 circa) per opera dell'abate Gregorio junior (campanile che crollò nel 1688) e i restauri promossi dall'abate Giovanni IV che intorno alla metà del XII secolo fece costruire il chiostro romanico, modificato dopo vari terremoti;
  5. la fase dell' VIII secolo, con l'originario impianto a stella della chiesa e il nartece distrutto dal terremoto del 1688 e non ricostruito nella fase 3.

Alla realizzazione dell'opera, ha collaborato il Dipartimento di Strutture per l'Ingegneria e l'Architettura dell'Università di Napoli Federico II.

Sono intervenuti per i saluti iniziali: Salvatore Palladino, Presidente Accademia di Santa Sofia e Marcella Parziale, Direttore artistico Accademia di Santa Sofia. Patrizia Vicari ha preso la parola in rappresentanza del Prefetto di Benevento Carlo Torlontano. Grande riconoscenza e apprezzamento sono stati espressi da Antonella Tartaglia Polcini, Assessore alla Cultura Comune di Benevento e Presidente Associazione Italia Langobardorum; e da Angela Maria Ferroni, del Segretariato Generale - Gestione dei Siti UNESCO - Ministero della cultura, responsabile e promotrice proprio del riconoscimento Unesco per Santa Sofia.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank: 100310106

Territorio e Ambiente

Agerola è “Città del Formaggio 2022”, al paese del Provolone del Monaco DOP il riconoscimento dell’ONAF

Si è svolta lunedì la cerimonia ufficiale che ha consacrato Agerola "Città del formaggio 2022": il paese dei Monti Lattari è ufficialmente entrato a far parte dell'albo che racchiude i Comuni culturalmente ed economicamente sede di produzioni casearie identitarie nel proprio contesto sociale. Nel corso...

Alluvione di Monteforte Irpino, geologa Porfido: «Necessaria attenta analisi critica su sviluppo urbanistico»

La Società Italiana di Geologia Ambientale si è espressa in merito alla colata di fango verificatasi due giorni fa a Monteforte Irpino. La geologa Sabina Porfido punta in primis l'attenzione sul fatto che nel comune campano «nel 1981 c'erano poco più di 4700 abitanti, oggi il paese ne conta circa 11.000!»....

Sorrento, dopo il nubifragio lavori per tutta la notte per assicurare la normale circolazione veicolare

È tornata regolare sull'intero territorio comunale di Sorrento, la circolazione veicolare, interrotta nella serata di ieri, 9 agosto, in vari punti, a causa degli effetti del nubifragio che ha investito l'intera penisola sorrentina. Ieri, dopo l'apertura di una voragine sul piano stradale, un tombino...

La Costa d’Amalfi nei ricordi di Gigi Marzullo: su Rai Uno “Camper” fa tappa al bistrot di Sal De Riso a Minori

Prosegue il viaggio itinerante in Costiera Amalfitana del programma di Rai1 "Camper". Dopo Tramonti e Scala, questa volta è stato il turno di Minori che è meta del cuore anche dell'ospite della puntata, Gigi Marzullo. Seduto ad un tavolo del bistrot Sal De Riso a gustare un fresco gelato, l'inviato Lorenzo...

Pergamena a sorpresa per il Campione mondiale della pizza, Paolo Moccia: «Tramonti è sempre stata la mia guida»

Ieri, come annunciato, il campione mondiale della pizza Paolo Moccia, che vive e lavora in provincia di Reggio Emilia, è giunto nella sua Tramonti. Ieri sera, invitato alla Casa Comunale, è stato omaggiato di una pergamena disegnata su carta d'Amalfi dal giovane Antonio Savino. Accanto ai simboli principali...

Il Vescovado - Il portale online della Costa d'Amalfi

Abbiamo notato che stai usando uno strumento che blocca gli annunci pubblicitari.

La pubblicità ci permette di offrirti ogni giorno un servizio di qualità.

Per supportarci disattiva l'AdBlock che stai utilizzando.