Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 9 ore fa S. Paolino vescovo

Date rapide

Oggi: 22 giugno

Ieri: 21 giugno

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

EGEA l'energia che ti fa sentire a casa, da oggi in Costiera AmalfitanaConnectivia Internet in fibra fino a 200MBit a 22,90 al mese Antica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiPasticceria Artigianale Gambardella, a Minori in Costiera Amalfitana, tutto il gusto e la dolcezza della tradizioneGenea Consorzio Superbonus 110%, Ristrutturazioni, Lavori edili, Partner, Risparmio energetico, OttimizzazioneContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniLa Tramontina, Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàAcquista on line i capolavori di dolcezza del Maestro Sal De Riso

Tu sei qui: SezioniPoliticaIl tempo del voto

Edil Bove Marrazzo, lavori pubblici, edilizia privata, interventi tecnici, Ristrutturazioni, Consolidamenti, Costiera Amalfitana, TramontiFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiLIRA TV e il protagonista sei tu. La TV di Salerno e ProvinciaTerra di Limoni - il limoncello della Costa d'AmalfiGenea Consorzio, Super Bonus 110 percento, lavori di ristrutturazione, efficientamento energetico, Credito d'impostaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoIl Limone IGP Costa d'Amalfi Granato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletano

MielePiu, Professionisti dell'arredo bagno con show room ad Avellino e Salerno, promuove il nuovo sistema di purificazione dell'aria Air BeeAutenthic Amalficoast il blog sulla Costiera AmalfitanaCon il Cuore. Dona alle mense francescane e aiuta i poveri in questo periodo di grande difficoltà

Politica

Il tempo del voto

Scritto da (Redazione), mercoledì 17 giugno 2020 11:28:02

Ultimo aggiornamento mercoledì 17 giugno 2020 11:28:02

di Donato Bella

 

La pandemia da Covid-19 ha fatto slittare di alcuni mesi il turno elettorale che avrebbe riguardato anche la città di Maiori. Sarebbe intelligente se questo maggiore tempo concesso venisse utilizzato per riflettere meglio sulla scadenza amministrativa.

Gli ultimi appuntamenti col voto ci hanno consegnato un quadro di estrema frammentazione, che, con la progressiva scomparsa di partiti e gruppi politici nella città, è apparso il frutto di ambizioni personali o, nel migliore dei casi, di interessi molto parziali più che del bisogno di guardare all'interesse comune. Il prodotto è stato un susseguirsi di amministrazioni deboli, elette con basse percentuali e, pertanto, prive di un sufficiente consenso popolare.

 

In tali condizioni si sono dimostrati vani sia la disponibilità al confronto, quando negli oppositori è prevalsa l'ostilità pregiudiziale, sia la chiusura a riccio a difesa del fortino. Governare senza riuscire a creare un rapporto col paese e ad ampliare il proprio consenso, ha dato sempre esiti negativi per la comunità. Col 25-30% di voti non si può amministrare: questo è quanto abbiamo verificato negli ultimi quindici anni. Che si provi a dialogare avendo di fronte i contrari a prescindere, o che si punti all'arrocco autoritario, il risultato è sempre deludente.

 

A questo punto, si può decidere di ripetere l'esperienza facendo finta di niente o, invece, di provare a rimettere al centro la Politica e la comunità. Senza la Politica non si può amministrare una comunità, e la comunità senza la Politica si disgrega, come abbiamo visto fino ad oggi.

 

È chiaro che la strada da seguire è la seconda e non se ne vedono altre. C'è, allora, da compiere uno sforzo serio per mettere da parte ambizioni individuali e interessi di piccoli gruppi, per puntare a costruire progetti in grado di aggregare, ossia idee per la città e uomini in grado di rappresentarle. Che ci siano, in ogni società, idee diverse sul modello di sviluppo, che si confrontano con serietà, è un bene, ma che una comunità di 5.600 persone partorisca quattro, cinque, sei o più liste è patologico, soprattutto quando, come si è detto all'inizio, non ci sono più i partiti e le ideologie di riferimento di un tempo.

 

Gli interessi del lavoro, dell'ambiente, dei ceti più deboli, del turismo sostenibile, della città nel suo complesso, dovrebbero trovare un'unica forma di rappresentanza. È preferibile, allora, che questi mesi siano utilizzati per tentare di risollevarsi dal pantano, realizzando progetti elettorali, rinnovati e credibili, all'altezza dei tempi.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank:

Politica

"Maiori di nuovo" su spiagge libere: «100 posti per 5000 residenti sono troppo pochi»

«Poco più di 100 posti da dividere per 5000 residenti...ci sembrano decisamente pochini». E il commento del gruppo consiliare di minoranza "Maioridinuovo", costituito da Elvira D'Amato e Nicoletta Sarno, che interviene sui posti nelle spiagge libere messi a disposizione dei maioresi. «Si parla dei posti...

Bassolino: «Respingere le dimissioni di Scurati è una saggia e doverosa scelta»

Il caso del mancato gradimento di De Luca circa la volontà di Scurati di invitare ai talk del Ravello Festival il ministro Speranza e lo scrittore Saviano, con le conseguenti dimissioni del presidente della Fondazione Ravello, ha avuto un'eco nazionale, coinvolgendo i protagonisti del mondo della politica....

Letta invita Saviano e Scurati alla festa nazionale del PD. Fondazione Ravello: «Vicenda non c'entra con politica»

Il caso del mancato gradimento di De Luca circa la volontà di Scurati di invitare ai talk del Ravello Festival il ministro Speranza e lo scrittore Saviano, con le conseguenti dimissioni del presidente della Fondazione Ravello, ha avuto un'eco nazionale. "Aspetto Roberto Saviano e Antonio Scurati alla...

Fondazione Ravello, parla De Masi: «Lasciai per interferenza continua»

"Io sono stato presidente due volte, una volta per otto anni quando c'era Bassolino e poi di nuovo quando c'era De Luca. Dopo tre mesi ho fatto la stessa cosa che ha fatto Scurati, me ne sono andato, ho dato le dimissioni perché c'era un'interferenza continua". Lo ha detto all'ANSA il sociologo Domenico...

Fondazione Ravello precisa: «Presidente dimissionario ha scavalcato ruoli e funzioni istituzionali»

In merito alle dimissioni rassegante dal professor Antonio Scurati dalla carica di presidente della Fondazione Ravello accompagnata da roventi polemiche, l'ente di Villa Rufolo chiarisce che la scelta di ospitare Roberto Speranza, Roberto Saviano e Stefano Boeri nell'ambito delle iniziative culturali...