Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 39 minuti fa S. Massimo martire

Date rapide

Oggi: 28 settembre

Ieri: 27 settembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfiMielepiù S.p.a. - EcoBonus 65% con sconto in fatturaConnectivia Fiber & Wireless Solution. Soluzioni Business e Home di connettività ad alte prestazioni, videosorveglianza e soluzioni personalizzateGambardella Minori, Costiera Amalfitana, Pasticceria, Gelateria, Lounge Bar, Liquorificio artigianaleContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel ForniturePansa a Casa tua, le specialità dolciarie della Pasticceria Pansa di Amalfi direttamente a casa tuaVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniLa Tramontina, Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàGenea Consorzio Stabile, Energia, Efficientamento energetico

Tu sei qui: SezioniPoliticaFondazione Ravello, ecco il nuovo statuto: comanda sempre la Regione, addio "centralità" per il Comune

LIRA TV e il protagonista sei tu. La TV di Salerno e ProvinciaMielePiù Eco Buonus 65%Terra di Limoni - il limoncello della Costa d'AmalfiD'Amato Design - progettazione di interni, arredamento e forniture per alberghi e strutture ricettive, architettura d'interni, arredamenti casa, D'Amato Home DesignSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessGenea Consorzio energetico, efficienza energeticaCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiSupermercati Netto Maiori, Pagina ufficiale offerte FacebookGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoParcheggio San Lorenzo Ravello, Scala, Costiera Amalfitana, Servizio Navetta gratuito per Ravello, Parcheggio Custodito e videosorvegliatoLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazioneIl Limone IGP Costa d'Amalfi Villa Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaPalazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi

Politica

Fondazione Ravello, ecco il nuovo statuto: comanda sempre la Regione, addio "centralità" per il Comune

Scritto da (Redazione), giovedì 2 gennaio 2020 16:13:17

Ultimo aggiornamento venerdì 3 gennaio 2020 10:06:27

di Emiliano Amato

La Regione Campania ha recepito le modifiche allo statuto della Fondazione Ravello prodotte dal commissario straordinario Mauro Felicori.

Nell'atto definitivamente licenziato il 27 di dicembre e trasmesso agli uffici regionali di Napoli e richiamato dalla delibera di giunta regionale del 30 dicembre scorso (scarica documento in basso), non molte, a dire il vero, le variazioni apportate dal manager felsineo: spicca senz'altro il riconoscimento del solo Consiglio di Amministrazione rappresentato dai tre soci fondatori: Regione Campania con tre membri, e Comune di Ravello e Provincia di Salerno con un delegato ciascuno. Spetterà al CdA (composto da cinque elementi compreso il presidente) nominare il presidente il cui mandato resta di quattro anni. Nulla, quindi, sembrerebbe mutato, invece, rispetto a un punto da sempre ritenuto dolente: le rappresentanze dei soci fondatori rispetto alle maggioranze politiche in carica. A pochi mesi dal confronto elettorale regionale, non sarà stata certo la priorità... Ma sarà sempre il CdA a poter apportare le variazioni allo statuto.

Previsto anche l'ingresso di soci ordinari, persone fisiche e giuridiche capaci di assicurare le finalità statutarie, che garantiscano donazioni e o offrano prestazioni non inferiori a 200mila euro. L'ingresso di soci ordinari è autorizzato dal Consiglio di Amministrazione. Quindi il Mibact potrebbe così riconfermare la sua partecipazione.

Tra le finalità dell'ente spunta la tutela e la valorizzazione, in termini culturali ed economici, non soltanto di beni di interesse storico situati nell'area di Ravello (Villa Rufolo, Auditorium e Palazzo Episcopio) ma anche sull'intero territorio della Costiera Amalfitana.

Gli organi della Fondazione saranno, oltre al Presidente, il Consiglio di Amministrazione e il Collegio dei Revisori dei Conti che durano 4 anni. Il CdA nomina il direttore generale che va a sostituire il segretario generale e il direttore di Villa Rufolo, figure non comprese nell'organigramma. Sovraintenderà al buon funzionamento degli uffici amministrativi e parteciperà ai Consigli di Amministrazione senza diritto di voto.

 

Sparisce definitivamente il Consiglio Generale d'Indirizzo (quattro rappresentanti per Regione, tre per Comune e due per Provincia) che secondo il precedente regolamento dovrà essere, però, necessariamente convocato a stretto giro (prima del prossimo 15 gennaio, data di scadenza del mandato commissariale) così da poter nominare il CdA. Altrimenti non si può ripartire. Assolto questo dovere, secondo il nuovo statuto, il CdI sparirà automaticamente. Quindi sarà una sorta di "Consiglio ad acta".

Prima, però, la notifica del documento agli enti di riferimento.

 

Con queste modifiche allo statuto la Regione di Vincenzo De Luca (che finanzia l'ente che organizza il festival per circa 2 milioni di euro), continuerà a fare la parte del leone. Un risultato apparentemente sfavorevole rispetto a quanto si attendeva l'amministrazione comunale di Ravello, guidata dal sindaco Salvatore Di Martino, il primo a richiedere il commissariamento per la successiva variazione dello statuto. Neanche stavolta, quindi, la tanto auspicata centralità del Comune sembrerebbe materializzarsi.

Da Palazzo Tolla si preannuncia battaglia: il Consiglio comunale monotematico (proprio su Fondazione Ravello), la cui richiesta di convocazione era stata avanzata dai gruppi di minoranza, potrebbe produrre le azioni del Comune.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

File Allegati

Fondazione Ravello, ecco il nuovo statuto: comanda sempre la Regione, addio "centralità" per il Comune
giunta regionale fondazione.pdf

rank:

Politica

Elvira D’Amato per Maiori: «L’ascolto è per noi un luogo, l’incontro lo spazio vitale del nostro impegno»

All'indomani del responso elettorale che non l'ha vista conquistare palazzo Mezzacapo, Elvira D'Amato, candidata alla carica di sindaco di Maiori con la lista #maioridinuovo, ringrazia i propri elettori per la fiducia accordatale. E garantisce impegno nel suo ruolo di consigliere comunale di minoranza....

A Ravello il voto regionale anticipa le elezioni del 2021

di Antonio Schiavo Allora il Direttore di questo giornale è veramente (come dicono nella Capitale) "de coccio". Dopo avermi affidato il ruolo di editorialista, adesso mi gratifica addirittura con il titolo di analista politico. Preciso subito, prima che qualcuno si adonti e faccia ironia gratuita: non...

Maiori, sindaco Capone lavora alla nuova giunta. Mammato assessore esterno a Sport e Turismo?

di Emiliano Amato A Maiori la vittoria elettorale di Antonio Capone, seppur per 93 voti sulla sua diretta concorrente, Elvira D'Amato, conferma il gradimento della popolazione per il suo sindaco e i componenti la squadra amministrativa. Nel suo secondo mandato Capone dovrà, però, fare tesoro delle esperienze...

Elezioni Amalfi, Matteo Bottone mattatore con 713 preferenze. Come sarà il nuovo Consiglio Comunale

Con ben 713 voti di preferenza Matteo Bottone si conferma mattatore delle elezioni comunali di Amalfi. 230 voti in più rispetto all'ultima tornata elettorale per il vicesindaco e assessore all'Igiene. Top player. Il sostegno alla lista "Liberi" di Daniele Milano è arrivato soprattutto dalle frazioni...

Daniele Milano Sindaco di Amalfi per soli due voti. Del Pizzo annuncia ricorso [LE PREFERENZE]

Daniele Milano la spunta e per soli due voti di scarto è confermato sindaco di Amalfi. Chiusa la sezione numero tre, l'ultima rimasta attiva, dopo il riconteggio delle schede per una scelta di coscienza da parte del presidente del seggio. 1708 per "Liberi", 1706 per "Amalfi Rinasce": a conclusione delle...