Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 0 secondi fa S. Pietro crisologo

Date rapide

Oggi: 30 luglio

Ieri: 29 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Il Festival della Musica di Ravello - Il Programma del Ravello Festival 2021 EGEA l'energia che ti fa sentire a casa, da oggi in Costiera AmalfitanaConnectivia Internet in fibra fino a 200MBit a 22,90 al mese Antica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiPasticceria Artigianale Gambardella, a Minori in Costiera Amalfitana, tutto il gusto e la dolcezza della tradizioneGenea Consorzio Superbonus 110%, Ristrutturazioni, Lavori edili, Partner, Risparmio energetico, OttimizzazioneContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniLa Tramontina, Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, Qualità

Tu sei qui: SezioniL'EditorialeA che gioco stanno giocando?

Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiRavello Festival 2021 - il Festival della Musica di RavelloFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiLIRA TV e il protagonista sei tu. La TV di Salerno e ProvinciaTerra di Limoni - il limoncello della Costa d'AmalfiEdil Bove Marrazzo, lavori pubblici, edilizia privata, interventi tecnici, Ristrutturazioni, Consolidamenti, Costiera Amalfitana, TramontiGenea Consorzio, Super Bonus 110 percento, lavori di ristrutturazione, efficientamento energetico, Credito d'impostaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoIl Limone IGP Costa d'Amalfi Granato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletano

MielePiu, Professionisti dell'arredo bagno con show room ad Avellino e Salerno, promuove il nuovo sistema di purificazione dell'aria Air BeeAutenthic Amalficoast il blog sulla Costiera Amalfitana

L'Editoriale

A che gioco stanno giocando?

Scritto da Antonio Schiavo (redazione), martedì 16 marzo 2021 17:18:13

Ultimo aggiornamento martedì 16 marzo 2021 17:18:13

di Antonio Schiavo

Ieri mattina, dico ieri mattina (non un mese fa) l'AIFA, dico l'AIFA, il massimo organo di validazione della bontà ed efficacia terapeutica dei farmaci affermava, con assoluta sicumera, che il vaccino Astrazeneca era assolutamente sicuro e che gli effetti collaterali dichiarati potevano probabilmente essere il frutto di isteria collettiva generata dai media.

Qualche ora dopo, accodandosi supinamente, alle omologhe istituzioni francesi e tedesche, disponeva la "sospensione cautelativa" delle somministrazioni in attesa che l'EMA (L'Agenzia Europea del Farmaco) eseguisse ulteriori accertamenti.

Ora, a noi che non siamo scienziati, la domanda sorge spontanea: "Ma era vero quanto dicevano la mattina o quanto, contraddicendosi, affermavano nel pomeriggio?

E l'EMA questi approfondimenti non poteva farli prima che il vaccino fosse immesso sul mercato?".

Già, il Mercato, pur non volendo fare dietrologia inutile, comincia ad aleggiare il sospetto che queste continue accelerazioni e rallentamenti siano determinate solo dalle condizioni dettate dai colossi farmaceutici e dalle speculazioni ad esse collegate visto che , ad oggi, nessuno è stato in grado di leggere i contratti di produzione e distribuzione dei vaccini.

Per rimanere, poi, in ambito italiano:

ricordate che, poco più di un anno fa, quando già il virus faceva il suo mestiere letale, un professorone, impegnato forse più a contendere a Cottarelli le comparsate nel salotto chiericale di Fabio Fazio che a fare ricerca, asseriva che l'Italia non correva rischi, salvo poi ricredersi di fronte ai dati che lo smentivano clamorosamente?

E che dire delle dispute fra virologi su chi propendeva per una chiusura totale e chi, invece, diceva che mettersi in clausura servisse a poco?

Intendiamoci, il Covid 19 è qualcosa di assolutamente nuovo e sconosciuto nello scenario delle conoscenze mediche ma, ad occuparsene non siamo noi, poveri ignoranti, ma i maggiori luminari che dovrebbero, con tutte le giustificazioni del caso, essere molto più competenti o, quanto meno, più cauti e accorti nelle loro apodittiche affermazioni.

Intanto le ultime contraddizioni hanno gettato e gettano nel più completo sconforto quanti si sono già vaccinati, stanno per farlo o attendono la seconda dose.

La confusione regna sovrana mentre a distanza di un anno nulla è cambiato, se non in peggio: il piano vaccinale è ancora nella mente del "Governo dei Migliori" ; il ministro Speranza ( sì, proprio quello che in un suo libro pubblicato a orologeria diceva che l'Italia non si sarebbe fatta cogliere impreparate ) dichiara che entro luglio tutti gli italiani che lo vorranno saranno vaccinati per essere smentito ,qualche ora dopo, dal Capo della Protezione civile, che spera, se va bene, di farcela per l'autunno.

L'unica certezza è che la terza ondata dell'epidemia non ha risparmiato il nostro Paese, gli Ospedali si stanno nuovamente riempiendo, gli operatori sanitari in prima linea non sanno più a che Santo votarsi.

Per non parlare, perché sarebbe un fuor d'opera, della situazione di crisi che ha portato alla soglia delle povertà migliaia di altre famiglie, degli esercizi e aziende che chiudono, ammortizzatori sociali che stentano ad arrivare nelle tasche dei destinatari.

Però, come diceva Lucio Dalla "c'è una grossa novità", il decreto "Ristori" è diventato il decreto "Sostegno" e il

ManDraghi con tutta la sua squadra dei Migliori (figuriamoci i peggiori) da un mese non riesce ad emanarlo.

Come prima più di prima.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank:

L'Editoriale

Mons. Giuseppe Imperato: novant'anni sulla breccia

di Francesco Criscuolo Oggi, 22 luglio 2021, Mons. Giuseppe Imperato, esponente di punta del clero della diocesi di Amalfi - Cava de' Tirreni, compie 90 anni. È un giorno che va annoverato, secondo il costume degli antichi romani, tra i "dies fasti" e che assume una connotazione di grossa rilevanza non...

Il dissolvimento dei beni comuni tra l’indifferenza generale

di Francesco Criscuolo* Ci sono snodi di valenza istituzionale e di prassi quotidiana, la cui importanza decisiva per la vita del comprensorio della Costiera amalfitana non trova adeguato riscontro nel dibattito politico - mediatico e, di conseguenza, nell'opinione pubblica. Colpisce la scarsa attenzione,...

Abbiamo bisogno di una nuova stagione culturale a casa nostra

di Antonio Schiavo Confesso, per quanto possa valere la mia opinione, che non amo particolarmente Saviano. Non per le cose che dice o scrive, si intende, ma per il baraccone mediatico che si è creato, o gli hanno creato intorno. Sotto la furbesca regia del plurimilionario (coi soldi del canone e quindi...

Benvenuto Presidente

di Antonio Schiavo Certo, è strano dare il benvenuto ad Antonio Scurati nel momento in cui assume un importante incarico praticamente a casa sua, però ci sembra giusto farlo perché, negli anni lo abbiamo conosciuto come amico, come compaesano, come autore di chiara fama e pluripremiato, come concittadino....

Con Scurati una grande rivoluzione culturale per Ravello

di Emiliano Amato A Ravello la musica, stavolta, sembra essere cambiata davvero. La nomina di Antonio Scurati a presidente della Fondazione Ravello, ente culturale tra i più prestigiosi della Campania, rappresenta una palingenesi. Uno spartiacque, una rottura netta col passato, un segnale forte con cui...