Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 55 minuti fa S. Pacifico da S. Severino

Date rapide

Oggi: 24 settembre

Ieri: 23 settembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

EGEA l'energia che ti fa sentire a casa, da oggi in Costiera AmalfitanaMielePiu, Professionisti dell'arredo bagno con show room ad Avellino e Salerno, promuove il nuovo sistema di purificazione dell'aria Air BeeConnectivia Internet in fibra fino a 200MBit a 22,90 al mese Antica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiPasticceria Artigianale Gambardella, a Minori in Costiera Amalfitana, tutto il gusto e la dolcezza della tradizioneGenea Consorzio Superbonus 110%, Ristrutturazioni, Lavori edili, Partner, Risparmio energetico, OttimizzazioneContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniLa Tramontina, Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, Qualità

Tu sei qui: SezioniChiesaInsieme: San Massimiliano Kolbe e fra Antonio Mansi

Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiLIRA TV e il protagonista sei tu. La TV di Salerno e ProvinciaTerra di Limoni - il limoncello della Costa d'AmalfiEdil Bove Marrazzo, lavori pubblici, edilizia privata, interventi tecnici, Ristrutturazioni, Consolidamenti, Costiera Amalfitana, TramontiGenea Consorzio, Super Bonus 110 percento, lavori di ristrutturazione, efficientamento energetico, Credito d'impostaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoIl Limone IGP Costa d'Amalfi Granato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletano

Autenthic Amalficoast il blog sulla Costiera Amalfitana

Chiesa

Insieme: San Massimiliano Kolbe e fra Antonio Mansi

Scritto da (redazione), sabato 14 agosto 2021 08:58:12

Ultimo aggiornamento sabato 14 agosto 2021 09:40:15

Nel giorno dedicato a San Massimiliano Kolbe, pubblichiamo uno degli ultimi articoli del compianto Padre Gianfranco Grieco (1943-2021), pubblicato nell'autunno del 2020 in un volume che raccoglie i contributi relativi alle celebrazioni centenarie della morte di Fra Antonio Mansi (1918-2018) e della presenza di San Massimiliano Kolbe in Campania (1919-2019).

 

Napoli-Barra, Pompei e Portici, tre città della Campania che sembrano tenersi per mano, hanno celebrato solennemente il centenario della lunga sosta di san Massimiliano Maria Kolbe (3 giugno-8 luglio 1919-2019).

A Napoli- Barra è stato il cardinale metropolita Crescenzio Sepe, arcivescovo della città partenopea, a presiedere le celebrazioni culturali, artistiche e spirituali promosse nel mese di giugno. A Pompei il 1° giugno 2019,

l'arcivescovo prelato Tommaso Caputo incontrava i circa 500 militi dell'Immacolata giunti da tutta la regione; a Portici, la celebrazione si è svolta sabato 6 luglio, guidata da padre Di Muro. A Ravello invece il 30 e il 31 ottobre, a chiusura del centenario della morte di fra Antonio Mansi (31 ottobre 1919- 2018-2019). Nel corso dell'estate del 1919 il giovane Kolbe da Roma raggiungeva questi luoghi francescani e mariani, per trovare le tracce più significative dell'infanzia di fra Mansi. Tante tappe spirituali legate alla presenza della Vergine del Rosario e a giovani volti che hanno segnato il cammino della sua vita romana, trascorsa tra le mura del collegio serafico internazionale di via san Teodoro 42, culla culturale e formativa dei giovani chierici studenti

dell'Ordine serafico provenienti da tutto il mondo.

Gli Appunti di viaggio scritti dal Kolbe e i pensieri spirituali stesi nel corso della sua sosta ravellese continuano a far riflettere quanti sono soprattutto legati al Movimento mariano Milizia dell'Immacolata fondato a Roma dal Kolbe il 16 ottobre 1917. Perché queste quattro tappe spirituali sono state sempre portate nel cuore dal giovane Kolbe? Le risposte possono essere tante.

Era il 1 ° luglio 1914 quando, il giovane Kolbe, da Roma, scriveva una lettera alla «Carissima Mamma!» informandola dei movimenti estivi dei chierici studenti del Collegio Internazionale: «Adesso, sono già in vacanza;

e per la fine di luglio partirò, con alcuni miei compagni, per Zagarolo, (come l 'anno scorso). Non ci andremo tutti, perché una parte rimarrà a Roma; altri, quelli più deboli di salute, si recheranno a Ravello, in un convento presso il mare» (Scritti Kolbiani,13). Il Kolbe citava Ravello nelle sue lettere una seconda volta il 5 agosto 1919, quando da Cracovia, ricordava a fra Giovanni Garleanu della promessa del Rev.mo P. Generale Domenico Tavani che riguardava il dono di un libro di morale del gesuita Arregui. La frase è la seguente: «come mi ha promesso, quando partivo per Ravello» (SK, 28; Meditazioni, 987; Appunti di cronaca SK, 988). I testi kolbiani riportano più volte il nome di questa ridente ed unica cittadina della Costiera. Tra gli Inediti legati a Ravello vi è il testo che riguarda la vita di fra Antonio Mansi (SK, 1247) e la storia degli inizi della Milizia dell'lmmacolata, che porta alla figura di fra Antonio Mansi (SK 1328). Ma, il motivo principale era la stima e l'affetto che aveva verso il chierico francescano conventuale ravellese fra Antonio Mansi (1896- 1918) morto a Roma per febbre spagnola il 31 ottobre, cinque giorni dopo la festa liturgica del Beato Bonaventura da Potenza (+ 26 ottobre 1711).

Era lo stesso Kolbe a spiegare i motivi della sua lunga permanenza a Ravello nel convento dei suoi confratelli francescani conventuali. I suoi Appunti di cronaca restano sospesi sino a martedì 7 ottobre, festa della Madonna del Rosario, e, quando riprendendo a scrivere affermava: «Lascio una pagina e mezza bianca da riempire, poiché dal 5 luglio non ho scritto nulla, pur avendo avuto moltissime cose da annotare, la mancanza di tempo e forse un po' di trascuratezza me lo hanno impedito. Oggi un'opera della Mammina Immacolata mi spinge a prendere la penna in mano» (SK, 988).

Di che si trattava?

E lui stesso a dircelo: «Durante la ricreazione della sera, 6 chierici insieme con il Rev.mo P. Maestro Czeslaw Kellar, hanno iscritto i loro nomi in un registro (che dovrà essere quello delle iscrizioni) della Milizia dell'Immacolata; e io sono stato costretto, pur facendo già parte della M.I. fin da quando stavo a Roma, ad aprire per primo la lista con il mio nome, Mammina, io non so proprio quale direzione prenderà tutta questa faccenda, ma Tu degnati di fare con me e con tutti noi quello che tu stessa gradisci, alla più grande gloria possibile di Dio; io sono Tuo, o mia Mammina Immacolata! Tu vedi che sono assai miserabile, che cammino sul ciglio di un precipizio, essendo pieno di amor proprio; se Tu mi lasci sfuggire anche un istante solo dalle Tue mani immacolate, sarò il primo a cadere in peccati più gravi e poi in fondo all'inferno; tuttavia (ma non lo merito affatto) se non mi lascerai sfuggire e sarai la mia guida, non cadrò di certo e diverrò santo, un grande santo. Mammina, degnati di volgere il Tuo sguardo affinché questo mio scritto sia alla Tua massima gloria possibile» (SK, 988). Pagina, questa, che ci lascia sgomenti. Aveva solo 25 anni Padre Kolbe e già pensava da santo. Viveva da santo.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank:

Chiesa

26 settembre, Ravello festeggia i Santi Cosma e Damiano [PROGRAMMA]

Settembre è il mese dei Santi Cosma e Damiano. Ed ecco, puntuale, il ritorno a Ravello delle migliaia di pellegrini provenienti da ogni dove che, con generosità e devozione, continuano imperterriti a ricalcare le orme dei loro padri, raggiungendo il Santuario arroccato sotto la rupe del Cimbrone, per...

Mons. Bellandi domenica a Minori presenta il suo libro "Andiamo da Giuseppe"

Domenica 26 settembre si presenta a Minori il volume "Andiamo da Giuseppe", a cura dell'Arcivescovo di Salerno-Campagna-Acerno, mons. Andrea Bellandi. Dalle 20.00, nella Basilica di Santa Trofimena ne parleranno, insieme a monsignor Bellandi, il biblista don Antonio Landi e la teologa Lorella Parente....

17-19 settembre, torna il Cortile di Francesco. Ad Assisi tre giorni di incontri su tema “speranza”

Si terrà ad Assisi dal 17 al 19 settembre il Cortile di Francesco. Personalità della società civile, del mondo della religione e del giornalismo si confronteranno sul tema della settima edizione: "Speranza". Tema scelto per l'urgenza che ha il mondo di vedere davanti a sé un orizzonte di conforto e fiducia...

14 settembre, ai piedi del "Signore di Scala"

di Alfonsina Amato La festività dell'Esaltazione della Croce che la Chiesa celebra il 14 settembre, ricorda il ritrovamento della Croce di Gesù da parte di Sant'Elena e avvenuto il 14 settembre del 320 d.C. La comunità scalese venera da molti secoli nella Cripta del Duomo di San Lorenzo il "Crocifisso",...

Scuola, il messaggio di inizio anno dell’arcivescovo Soricelli: «Lasciamo un’impronta»

A pochi giorni dall'inizio del nuovo anno scolastico arriva, puntuale, il messaggio di auguri a studenti e docenti, famiglie e operatori scolastici, da parte dell'arcivescovo della Diocesi di Amalfi-Cava de' Tirreni Orazio Soricelli. Carissimi studenti, illustri docenti, finalmente riprende la scuola,...