Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 5 ore fa S. Margherita Alac.

Date rapide

Oggi: 16 ottobre

Ieri: 15 ottobre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

EGEA l'energia che ti fa sentire a casa, da oggi in Costiera AmalfitanaMielePiu, Professionisti dell'arredo bagno con show room ad Avellino e Salerno, promuove il nuovo sistema di purificazione dell'aria Air BeeConnectivia Internet in fibra fino a 200MBit a 22,90 al mese Antica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiPasticceria Artigianale Gambardella, a Minori in Costiera Amalfitana, tutto il gusto e la dolcezza della tradizioneGenea Consorzio Superbonus 110%, Ristrutturazioni, Lavori edili, Partner, Risparmio energetico, OttimizzazioneContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniLa Tramontina, Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, Qualità

Tu sei qui: SezioniChiesaDa Ravello ad Assisi: un viaggio sulle orme di Padre Bonaventura Mansi

Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiLIRA TV e il protagonista sei tu. La TV di Salerno e ProvinciaTerra di Limoni - il limoncello della Costa d'AmalfiEdil Bove Marrazzo, lavori pubblici, edilizia privata, interventi tecnici, Ristrutturazioni, Consolidamenti, Costiera Amalfitana, TramontiGenea Consorzio, Super Bonus 110 percento, lavori di ristrutturazione, efficientamento energetico, Credito d'impostaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoIl Limone IGP Costa d'Amalfi Granato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletano

Rassegna Artistica: Positano tra Storia e LeggendaAutenthic Amalficoast il blog sulla Costiera Amalfitana

Chiesa

Da Ravello ad Assisi: un viaggio sulle orme di Padre Bonaventura Mansi

Scritto da (Redazione), venerdì 7 febbraio 2020 22:20:25

Ultimo aggiornamento domenica 9 febbraio 2020 18:11:58

Un viaggio ad Assisi alla riscoperta dei luoghi e dell'opera di Padre Bonaventura Mansi, custode del Sacro Convento dal 1937 al 1945. In questo modo la Città di Ravello intende riscoprire la figura di uno dei suoi figli più illustri. Per questo il Comune, in collaborazione con la Parrocchia di Santa Maria Assunta, il Convento di San Francesco e le Parrocchie di Santa Maria del Lacco - Sambuco e San Pietro alla Costa - San Michele Arcangelo, ha organizzato, da lunedì 10 a mercoledì 12 febbraio, una visita alla Città Serafica. Circa sessanta i Ravellesi che si porteranno nei luoghi di San Francesco e che ripercorreranno una tappa fondamentale della formazione del loro concittadino che salvò il Sacro Convento e Assisi dai bombardamenti nella seconda guerra mondiale*.

L'appuntamento più suggestivo di questo viaggio sarà sicuramente quello di martedì 11 febbraio, con la Santa Messa nella Cappella di San Bonaventura e, a seguire, presso il giardino del Noviziato alla Grotta di Lourdes, la Preghiera e Benedizione dei Malati, cerimonia che verrà trasmessa in diretta streaming sulla pagina facebook del Comune di Ravello.

«L'obiettivo è di rivivere la memoria e tramandare alle generazioni future quanto Padre Bonaventura abbia compiuto per dare lustro, dignità e prestigio ai luoghi della sua formazione umana e spirituale - si legge da una nota inoltrata alla nostra redazione dall'ufficio di staff del sindaco di Ravello -. Ricordalo è un dovere, proporlo come modello di vita un'esigenza per far rivivere i suoi ideali e tradurli in testimonianza di vita.

Amava le pietre di Assisi, Padre Bonaventura, e quelle del monumentale complesso di San Lorenzo Maggiore di Napoli e il Convento di San Francesco di Ravello che custodisce le spoglie mortali del Beato Bonaventura da Potenza che ebbe come "modello di vita"».

«Un viaggio emozionale e culturale affinché, così come nelle pietre è scolpita la storia, così la sua memoria possa restare scolpita nei cuori» conclude la nota.

*QUANDO PADRE BONAVENTURA SALVO' ASSISI DALLE BOMBE

Nato a Londra nel 1900 da genitori ravellesi, Padre Bonaventura Mansi veniva ricevuto nell'ordine dei Frati Minori Conventuali presso il Convento di San Francesco di Ravello nel 1915. Qui compiva gli studi medio/ginnasiali, per poi cominciare il noviziato in Assisi con Padre Giuseppe Jacchetti. Il 29 novembre 1920 faceva la professione semplice sulla tomba di San Francesco e proseguiva gli studi filosofici nel Seminario Regionale Umbro.

Nell'ottobre 1921 era accettato al Collegio San Bonaventura di Roma, restandovi fino al 1923, quando ritornava nella sua Ravello. Nel 1924 era ordinato sacerdote ad Aversa, dove rimase fino al 1931, in qualità di professore di Musica nel Seminario diocesano e guardiano del convento locale. Dal 1931 al 1933 fu rettore del Collegio Missionario romano al Collegio di Sant'Antonio presso le Terme Antoniniane di Roma, mentre, dal 1933 al 1937, ritornava ad Assisi come rettore dei probandi.

Dal 1937 al 1945 divenne Custode del Sacro Convento e difensore della Città di Assisi, dichiarata città ospedaliera, sgombra dalle truppe tedesche.

Padre Mansi si rese conto che per salvare San Francesco bisognava salvare Assisi, capì che per salvare la città dalle distruzioni della guerra la si doveva trasformare in una città ospedaliera, così da allontanare le truppe belliche.

All'idea segui subito l'azione: sollecitò la Segreteria di Stato della Città del Vaticano perché si ottenesse dalle parti belligeranti il riconoscimento di Assisi come città ospedaliera; parlò con il governo fascista di Salò e poi con i tedeschi che occupavano Assisi. Ai primi di febbraio, il Colonnello tedesco Valentino Muller fece sgombrare la città dai reparti di polizia militare e dal gruppo di aviatori e aumentò il numero degli ospedali.

Ad Assisi non esistevano più obiettivi militari e inglesi e americani non la bombardarono. Padre Bonaventura Mansi nel nome di San Francesco era riuscito ad imporsi e salvare quei capolavori immortali.

Dal 1945 al 1948 Padre Mansi fu animatore degli Studi di Teologia per i laici a Firenze, Padova, Napoli, Perugia, Assisi, Viterbo, Albano, Potenza e Messina. Dal 1948 al 1954 ricoprì le cariche di Segretario, Assistente Generale, Procuratore Generale e Vicario dell'Ordine. Nel Capitolo Generale del 1954 gli venne affidata la Delegazione per i Monasteri delle Clarisse dipendenti dei Conventuali e Visitatore di varie Province. Dal 1955 al 1964, infine, fu Ministro Provinciale di Napoli, terminando il suo pellegrinaggio terreno il 25 novembre 1964.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank:

Chiesa

Minori ricorda Don Pasquale Gentile

Minori ricorda il suo buon pastore. A sette anni dalla prematura scomparsa, avvenuta il 17 ottobre 2014, la comunità di Minori ricorda don Pasquale Gentile. Il sacerdote originario di Agerola, che ha mosso i primi passi dellasua vita sacerdotale a Tramonti, nella parrocchia di San Michele Arcangelo di...

Ravello, Convento San Francesco perde sua autonomia. Resta soltanto Padre Francesco

di Emiliano Amato L'antico Convento di San Francesco, a Ravello, non è più comunità autonoma, ma casa affiliata al Convento di Nocera Inferiore. Lo ha stabilito la Provincia religiosa dei Frati Minori conventuali di Napoli nell'ultimo capitolo celebrato di recente a Nocera Inferiore in cui è stato approvato...

Don Nello Russo torna in Costiera Amalfitana: svolgerà servizio a Vietri sul Mare

Dopo tre anni, Don Nello Russo torna a svolgere il servizio sacerdotale in Costiera Amalfitana. Domenica 10 ottobre il sacerdote di Positano si insedierà nella Parrocchia di Raito e Albori di Vietri sul Mare. Alle 18.30 la Santa Messa d'inizio del ministero pastorale presieduta dall'arcivescovo Orazio...

"Ottobre con il Rosario di Maria" nel nuovo numero di Incontro

È disponibile (scaricabile in allegato) il numero di Ottobre 2021 di "Incontro per una Chiesa Viva", periodico della Comunità ecclesiale di Ravello. Il numero si apre con una mirabile riflessione della professoressa Enza Ricciardi sul Rosario di Maria, che rappresenta una "splendida catena di memorie"...

Da Cetara a Ravello a piedi, riecco i pellegrini dei Santi Cosma e Damiano

Si è rinnovata la devozione ai Santi Cosma e Damiano di Ravello. Ieri, nel giorno dei festeggiamenti sono stati diversi i gruppi organizzati che hanno fatto visita a "Chillu Santone". Il Santuario aggrappato alla roccia è stata meta di un cospicuo numero di fedeli provenienti da diversi paesi del comprensorio...