Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 4 ore fa S. Paola vedova

Date rapide

Oggi: 26 gennaio

Ieri: 25 gennaio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Egea Gas & Luce. La casa delle buone energie, presto in Costiera Amalfitana. EGEA energie del territorioPasticceria Gambardella a Minori le tradizioni e i sapori della Costa d'Amalfi dal 1963Connectivia Internet da 9 euro al mese con tablet a 40,80 euro. Voucher 500 euro bonus digitaleAntica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiGenea Consorzio Superbonus 110%, Ristrutturazioni, Lavori edili, Partner, Risparmio energetico, OttimizzazioneMielepiù S.p.a. - EcoBonus 65% con sconto in fatturaContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniLa Tramontina, Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, Qualità

Tu sei qui: RubricheProtagonistiL'amore ai tempi del coronavirus nelle poesie di Sabrina Sica

MielePiù, la scelta infinita. Ecobuonus 65% con sconto diretto in fattura, migliora l'efficienza energetica della tua abitazione, fonditalFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiLIRA TV e il protagonista sei tu. La TV di Salerno e ProvinciaTerra di Limoni - il limoncello della Costa d'AmalfiLa casa delle buone energia: EGEA energie del territorio. Presto in Costiera AmalfitanaGenea Consorzio, Super Bonus 110 percento, lavori di ristrutturazione, efficientamento energetico, Credito d'impostaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoIl Limone IGP Costa d'Amalfi Granato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletano

Acquista on line i capolavori di dolcezza del Maestro Sal De Riso

Protagonisti

Sei una cosa che non so raccontare

L'amore ai tempi del coronavirus nelle poesie di Sabrina Sica

La struggente e fresca raccolta di poesie, intrisa di emozioni vere e sincere, che immortala 'quaranta giorni da raccontare'

Scritto da (Redazione), giovedì 11 giugno 2020 16:21:40

Ultimo aggiornamento giovedì 11 giugno 2020 16:32:37

di Novella Nicodemi

C'era una volta la quotidianità cui eravamo abituati: automatismi, gesti, azioni, incontri, appuntamenti, corse. In una parola, la vita. Poi, all'improvviso, il buio. Taglio netto, dolorosissimo, con il prima.

Per riappropriarsi della storia, individuale e collettiva, che si è drammaticamente interrotta, la giornalista salernitana Sabrina Sica ne scrive un' altra, presa da una prepotente ‘smania di poesia' che è appannaggio di chi scrive perché ‘non sa fare altro' per sentirsi realmente vivo. Ed ecco magicamente venire alla luce quasi il copione di un film che l'autrice interpreta da protagonista durante l'incubo della quarantena, scenario all'interno del quale è nato questo suggestivo e carismatico lavoro, che definirei, con parole dell'autrice, la 'moviola di un'emozione'.

Per quante piazze sono restate vuote per il lockdown, altrettante stanze dell'anima si sono svuotate nella trepidante attesa che nuove parole vi si affollassero, smarrite e disorientate. Parole che nel libro di Sabrina Sica Sei una cosa che non so raccontare (Dueinfo edizioni) hanno trovato un' eco vibrante e palpitante, sono diventate materia viva, slatentizzandosi come in una rinascita semantica che ha accompagnato, faticosamente, il nostro ritorno alla vita.

Ogni poesia reca, oltre all'indicazione cronologica puntuale del giorno di composizione a partire dall'11 marzo, il numero progressivo del giorno di quarantena preceduto dal simbolo del cancelletto e seguito dal trattino basso, quasi a incarnare visivamente certe ipnotizzanti icone che ci hanno ossessionato: il legame inedito creatosi durante la pandemia tra l'humanitas e le fredde modalità tecnologiche alle quali abbiamo affidato anche la comunicazione delle emozioni più profonde.

Su una tastiera, sul web, su una piattaforma, si è consumato il viaggio di un ‘disordine di parole', a rincorrere un' abbraccio mancato'. E anche le poesie di Sabrina si rincorrono tra i muri grigi della prigionia da Covid per dipanarsi, stropicciate e nostalgiche, in un racconto di chi confessa, antifrasticamente, di non saper raccontare. Eppure il centro propulsore di questo libro è proprio l'amore per quella parola che può disegnare un mondo altrettanto reale, straordinariamente speculare rispetto a quello esterno che ci è stato strappato con violenza. Un mondo interiore strabordante di ricordi e attese, racchiuso in una ‘casa piena di spigoli e compromessi', desideroso di affacciarsi a un davanzale che segna il limen tra il dentro e il fuori.

Un fuori che seduce e abbaglia, da cui provengono canzoni, rumore di pioggia, soffi di vento, in cui il ‘cielo si confonde con l'acqua', in un ‘giorno parallelo'. Ma anche un fuori che inganna, come evoca l'affascinante immagine ossimorica dei ‘prigionieri liberi' o quella affilata e dolcissima dell'amore ‘bugiardo e vero'. Una dimensione esistenziale che appare senza via d'uscita ma che può trovare solo nell'amore il faro nella tempesta. Perché ‘nessuno si salva da solo'.

‘L'amore è la forza di non smarrirsi nel dolore'. Nelle potenti immagini sinestetiche di cui è costellato l'universo poetico di Sabrina, colpisce dritto al cuore quel ‘tremare di luce e calore' nel tentativo eroico di costruire l'eterno mentre ‘soffia piano questo tempo lento'. L'autrice si muove tra embelmi di speranza e conforto quali il caffè, la musica, i fiori, una fotografia, i cereali glassati e, di contro, mancanze che ‘rimbombano' ingigantite da sentimenti strazianti come la nostalgia, la paura, l'ansia. Ma anche il silenzio ci colora, e la bellezza è l'antidoto. Perché ‘con poche parole puoi raccontare il mondo' e questo splendido lavoro poetico ne è la testimonianza più viva e tangibile.

In una continua dialettica contemporanea tra poetica della parola e poetica delle cose, la poesia di Sabrina Sica si insinua tra le pieghe dell'anima sofferente a ricordarle che la vita è un equilibrio delicato tra nuvole e Inferno. Lo sa bene Ulisse, fermo in un tempo senza tempo. Ma noi no, lo avevamo dimenticato. E davamo tutto per scontato. Bisogna ‘essere per amare' e per tornare a provare quel senso meraviglioso di libertà che solo l'amore ci può dare. L'immenso di cui siamo stati privati ce lo restituirà un paio di occhi, unico specchio nel quale possiamo rintanarci e ritrovarci.

Sembra paradossale, ma è come se, nel periodo del lockdown, fosse mancato il tempo per pensare. Sì, quel Tempo che ha scandito giorni assimilati a livelli di un videogioco da sbloccare: uguali, pesanti e surreali. E la pazzia dietro l'angolo, in un silenzio assordante che ha avvolto le ore sprecate alla ricerca di un motivo per continuare a sperare. Dopo ‘gireremo il mondo con in tasca un po' di questa disperazione', preconizza Sabrina Sica. Ed è quello che tutti noi stiamo facendo ora, con un peso sulle spalle e nell'anima che però non ha intaccato la voglia di ricominciare a vivere e ad amare. ‘L'amore per affrontare ogni cosa, meraviglia preziosa': questo il filo conduttore della struggente e fresca raccolta, intrisa di emozioni vere e sincere, che immortala 'quaranta giorni da raccontare'.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank:

Protagonisti

Ad Agerola due dottoresse vaccinate contro il Covid-19

Due dottoresse di Agerola, Valeria Fusco e Giusi Mandara (quest'ultima anche consigliera comunale) hanno accettato di sottoporsi al vaccino contro il Covid-19. A confermare la notizia è stato il sindaco Luca Mascolo: «Hanno assolto al loro dovere e lo hanno fatto con il sorriso in volto. Loro che in...

L'ultima opera di mastro Antonio Amato

Avrebbe compiuto 88 anni, oggi, Antonio Amato, l'artista della pietra di Ravello scomparso il 18 dicembre scorso. Figlio d'arte - da suo padre, mastro Ciccio, ha appreso tecniche e maestrie -, è stato l'unico di 9 tra fratelli e sorelle a proseguire le orme di suo padre, lavorando anche al restauro di...

Basket, la minorese Liliana Miccio miglior giocatrice d’inverno del girone Sud

Liliana Miccio è l'MVP (Most Valuable Player) d'inverno della Serie A2 girone Sud. Tantissimi voti per la cestista della Polisportiva Galli che in un anno dove viaggia a 13.4 punti di media, tirando con percentuali incredibili come il 40% da 2 e il 46% da tre punti, 4 rimbalzi di media e 9.9 di valutazione...

Costa d'Amalfi, il Covid-19 non ferma Filippo Civale. A 84 anni migliora il suo record: nel 2020 percorsi a piedi più di 8700 km

di Massimiliano D'Uva Filippo Civale non ha bisogno di presentazioni, il nostro articolo, pubblicato esattamente un anno fa (leggi qui) fu tra i più letti. Incontrato a metà autunno gli abbiamo chiesto come avesse fatto, durante il lockdown, a dedicarsi al suo hobby preferito: la passeggiata. La risposta...

“...e adesso raccontami Natale”, Antonio Schiavo tra i vincitori della rassegna letteraria

Lo scrittore ravellese Antonio Schiavo, editorialista di punta del Vescovado, tra i vincitori della settima edizione di "...e adesso raccontami Natale", nell'ambito della XV edizione di ..incostieraamalfitana.it Festa del Libro in Mediterraneo diretta da Alfonso Bottone. Schivo ha trionfato in ex aequo...