Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 minuto fa S. Teodoro martire

Date rapide

Oggi: 20 settembre

Ieri: 19 settembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

EGEA l'energia che ti fa sentire a casa, da oggi in Costiera AmalfitanaMielePiu, Professionisti dell'arredo bagno con show room ad Avellino e Salerno, promuove il nuovo sistema di purificazione dell'aria Air BeeConnectivia Internet in fibra fino a 200MBit a 22,90 al mese Antica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiPasticceria Artigianale Gambardella, a Minori in Costiera Amalfitana, tutto il gusto e la dolcezza della tradizioneGenea Consorzio Superbonus 110%, Ristrutturazioni, Lavori edili, Partner, Risparmio energetico, OttimizzazioneContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniLa Tramontina, Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, Qualità

Tu sei qui: RubrichePersonaggiWoody Harrelson si racconta: «Amo l’Italia, sogno la mia pensione a Ravello» [VIDEO]

Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiLIRA TV e il protagonista sei tu. La TV di Salerno e ProvinciaTerra di Limoni - il limoncello della Costa d'AmalfiEdil Bove Marrazzo, lavori pubblici, edilizia privata, interventi tecnici, Ristrutturazioni, Consolidamenti, Costiera Amalfitana, TramontiGenea Consorzio, Super Bonus 110 percento, lavori di ristrutturazione, efficientamento energetico, Credito d'impostaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoIl Limone IGP Costa d'Amalfi Granato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletano

Autenthic Amalficoast il blog sulla Costiera Amalfitana

Personaggi

Woody Harreson, Vanity Fair, actor, Hollywood

Woody Harrelson si racconta: «Amo l’Italia, sogno la mia pensione a Ravello» [VIDEO]

Per la prima volta Harrelson racconta a Vanity Fair il rapporto speciale con le persone del posto, un luogo fantastico, scoperto, per caso, nella primavera del 2002

Scritto da (Redazione), mercoledì 20 maggio 2020 13:42:22

Ultimo aggiornamento mercoledì 20 maggio 2020 13:48:07

Una vera e propria dichiarazione d'amore per l'Italia e per Ravello. È quella del celebre attore americano Woody Harrelson pubblicata da Vanity Fair. Un racconto intimo e della sua Italia, da quella prima volta all'Argentario, al colpo di fulmine per Ravello in cui nel 2006 nacque la sua terzogenita Makani Ravello. E poi l'ultima esperienza, la scorsa estate, al Giffoni Film Festival (video in basso l'intervista esclusiva di Francesca De Simone per Lira TV).

Per la prima volta Harrelson racconta il rapporto speciale con le persone del posto, un luogo fantastico, scoperto, per caso, nella primavera del 2002. Da quella volta è sempre ritornato con sua moglie Laura e le sue tre figlie, Dani, Zoe e Makani che oramai sono parte della comunità, tra una partita di calcetto a San Francesco e un buon calice di vino. Segue il racconto di Harrelson.

 

di Woody Harrelson per Vanity Fair

Il mio amore per l'Italia è immenso. Sì, è bella, ma è la bellezza degli italiani che mi ispira. La prima volta che sono stato in Italia non solo di passaggio è stato all'Argentario. Portai mia moglie e mia figlia con me a stare in un'adorabile casa affacciata sul mare. Stavo girando un film a Sarajevo, in Bosnia-Erzegovina, e decisi di starmene in Italia e spostarmi a Sarajevo quando era necessario. Mia moglie Laura era incinta della nostra secondogenita. Un signore di nome Gino ci portava il giornale ogni mattina, insieme a qualche fetta di pizza vegana. Era una vita meravigliosa, semplice. In Italia ho sempre incontrato le persone più simpatiche e generose, ma, ogni volta che ero là, sono anche ingrassato parecchio. Il film al quale stavo lavorando s'intitolava Benvenuti a Sarajevo, e fu girato subito dopo la guerra. Durante i miei spostamenti avanti e indietro dalle riprese passavo da Roma e scoprii una piazza chiamata Campo de' fiori. È una piazza incavolandole, grande, con gruppi di persone ovunque che ridono, bevono, cantano... Una piazza decisamente festosa (difficile immaginaria al tempo del coronavirus). Al centro c'è un'enorme statua di un frate cattolico, e io cominciai a essere folgorato da quella presenza. Venni a sapere che il suo nome era Giordano Bruno e che era stato messo al rogo dalla Chiesa cattolica per l'eresia di aver sposato la teoria copernicana. Abbiamo chiamato la nostra secondogenita Zoe Giordano in suo onore. Amo un sacco i ribelli. Vent'anni fa, visitammo la Costiera amalfitana per la prima volta. Tutti ci avevano parlato della bellezza di Positano, per cui ci fermammo lì, in un grazioso albergo sulla scogliera, ma il paese era troppo affollato per i nostri gusti. Un giorno, mentre stavamo uscendo dall'albergo, incontrammo una coppia che stava andando in un borgo sulle colline, chiamato Ravello, e ci chiesero se volevamo unirci a loro. Laura e io siamo proprio persone aperte a ogni genere di spontaneità e ringrazio Dio che, quel giorno, fummo disposti ad accettare quel suggerimento, perché arrivammo in uno dei paesi più belli che avessimo mai visto. Ravello è un borgo del nono secolo, con edifici incantevoli e alberi lussureggianti, una grande piazza dove la gente del posto si ritrova, i bambini che corrono liberi in giro e dove il vino scorre e le persone cantano. A quel tempo, Gore Vidal viveva là e scendeva a girovagare nella piazza, rendendo il tutto ancora più interessante. Lasciammo immediatamente il nostro albergo a Positano e ci trasferimmo all'hotel Palumbo di Ravello. A quel punto cominciammo a realizzare che mancava qualcosa... le nostre figlie. Così volammo indietro a Los Angeles, le prendemmo con noi e tornammo nella nostra adorata Ravello. Cominciammo a conoscere persone che, nel tempo, sono diventate gli amici di una vita. Nel 2006, decidemmo che la nostra terza figlia sarebbe nata là. Venne al mondo dopo 16 ore di travaglio, nei soggiorno di fronte al caminetto. Quando i nostri amici lo vennero a sapere, Peppe e Tano salirono sul campanile della chiesa c suonarono le campane per annunciare alla città che era nata Makani Ravello. Il primo bambino in 27 anni a nascere in paese e l'ultimo, fino a oggi. Quando cammina nella piazza, tutta la gente le urla «Ravello!». E le fanno i buffetti sulle guance, nonostante oggi sia un'adolescente. L'anno scorso sono stato invitato al Giffoni Film Festival, a Giffoni Valle Piana. È un festival per bambini e ragazzi e non sono mai stato accolto con più calore e ammirazione. La mia famiglia e io abbiamo trascorso un giorno fantastico. Buffo, considerato che questi bambini di certo non hanno mai visto la maggior parte dei miei film. Vorrei poter tornare là ogni anno, non per essere ricevuto con tutti gli onori, ma soltanto per prendere parte a questo evento incredibilmente gioioso. Tutto sommato, è piuttosto sorprendente quanti legami profondi abbia con l'Italia, incluso il fatto che Zoe Giordano, la nostra seconda figlia, ha frequentato l'Università di Bologna l'anno scorso, e poi ha lavorato in un bar a Roma durante l'estate. Ora parla correntemente italiano e i miei amici Cesare e Ivan mi fanno vergognare continuamente per non avere imparato la lingua. Sono deciso a imparare. C'è solo una cosa che mi blocca: sono pigro. Tuttavia combatterò contro questo tratto del mio carattere e imparerò, perché voglio godermi la sorpresa sulle loro facce quando comincerò a parlare italiano. Sono estremamente grato nei confronti dei miei amici del posto e cerco di tornare tutte le estati. Onestamente, Laura e io vogliamo andare in pensione là. Ma, se tutto va bene, ci vorranno ancora un po' di anni.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

Galleria Video

rank:

Personaggi

Dries Mertens con Kate in piazza ad Amalfi: dolce relax prima di tornare in campo [FOTO]

di Emiliano Amato L'attaccante del Napoli Dries Mertens oramai è cittadino della Costiera Amalfitana. Con la moglie Kate, che adora la Divina, da 8 anni a questa parte (cioè da quando veste la maglia azzurra) non perde occasione per trascorrere almeno un giorno alla settimana nella Divina in questa meravigliosa...

Isabella Ferrari innamorata della carta a mano d'Amalfi

Isabella Ferrari sembra proprio trovarsi a proprio agio in Costiera Amalfitana. Dopo averci trascorso le vacanze estive, l'attrice è nuovamente nella Divina per le riprese di "Sotto la luna di Amalfi", sequel di "Sotto il sole di Riccione", il film Netflix omaggio al cinema balneare anni '80, uscito...

Josh Hart in vacanza in Costa d'Amalfi: per star NBA giornata di gusto a Furore [FOTO]

di Emiliano Amato Settembre, è risputo, è il mese preferito dai veri amanti della Costiera Amalfitana, specie i turisti americani. Non si contano le celebrità del jet set e dello sport internazionale che dopo l'emergenza pandemica non hanno resistito al richiamo della "Divina". L'ultimo in ordine di...

Ravello, le medaglie d'oro Federica Cesarini e Valentina Rodini in visita a Villa Rufolo

Due visitatrici speciali questo pomeriggio a Villa Rufolo: accompagnate a Ravello da Renato Del Mastro, presidente della sezione di Salerno dell'Associazione Nazionale Atleti Olimpici e Azzurri d'Italia, Federica Cesarini e Valentina Rodini, medaglie d'oro nel canottaggio pesi leggeri a Tokyo, hanno...

Dopo vittoria con Juve, Mertens torna a Positano per compleanno della moglie

Dopo il fischio finale di Napoli-Juventus, partita vinta in rimonta dai partenopei, Dries Mertens è scappato verso Positano per festeggiare a mezzanotte il compleanno della moglie Kat con tanto di cena a lume di candela e fuochi id'artificio. Il loro arrivo è testimoniato da foto e stories pubblicate...