Il Vescovado - Il portale online della Costa d'Amalfi

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Il Vescovado - Il portale online della Costa d'Amalfi

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

Ultimo aggiornamento 8 ore fa S. Antonio di Padova

Date rapide

Oggi: 13 giugno

Ieri: 12 giugno

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il portale online della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il portale online della Costa d'Amalfi Il portale online della Costa d'Amalfi

Pasticceria Pansa, una dolce storia lunga due secoliPasticceria Gambardella a Minori, il gusto della tradizione in Costiera AmalfitanaCaseificio "La Tramontina" - Prima Cotta, la Mozzarella di Bufala Campana fuori dal coro. Caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàConnectivia Fibra diretta e soluzioni tecnologiche avanzate per la tua azienda o la tua Supermarket e Supermercati Netto, la convenienza a portata di clickSal De Riso Costa d'Amalfi, acquista i dolci del maestro pasticcere più amato d'Italia sul sito ufficiale Sal De Riso ShopHotel Santa Caterina, Albergo 5 Stelle lusso ad Amalfi. Ristorante Il Glicine, stella Michelin ad AmalfiMaurizio Russo liquori e prodotti di eccellenza dal 1899 a Cava de' Tirreni. Elisir di Limone, il Limoncello di Maurizio Russo, è realizzato esclusivamente con limone IGP della Costa d'Amalfi Hotel Marina Riviera, Albergo 4 Stelle Superior, Leisure Lifestyle Hotel in Amalfi, Amalfi Coast, Albergo di Charme in Costiera Amalfitana, Luxury Hotel

Tu sei qui: PoliticaAutonomia differenziata, Consigliere Russo (Minori) invita Sindaci della Costiera a unirsi contro Ddl Calderoli

Villa Romana Hotel & SPA Minori Amalfi Coast ItalyCasa Angelina, Ospitalità di lusso e Boutique Hotel in Costiera AmalfitanaGranato Caffè, il più buono che c'è. In Costiera Amalfitana a Maiori, Conca dei Marini, Ravello, Amalfi e PositanoPietra di Luna Hotel a Maiori in Costiera AmalfitanaEdil Bove Marrazzo, lavori pubblici, edilizia privata, interventi tecnici, Ristrutturazioni, Consolidamenti, Costiera Amalfitana, TramontiPalazzo don Salvatore Amalfi, Costiera Amalfitana, Dimore storiche, Exclusive AccommodationCardine SRL, lavori in quota, protezione, prevenzione, pannelli in fune d'acciaio, lavori di edilizia, interventi urgenti post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoRistorante Masaniello a Maiori, Cucina Tipica e raffinata in Corso ReginnaPositano Destination, Your private taxi on the Amalfi Coast, Excursions, Tours Amalfi Boats Costiera Amalfitana, Charter, Noleggio imbarcazioni, Luxury Boats, Positano, Li Galli, Capri, EscursioniFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiProvoloncino Amalfitano, con scorzette di Limone Costa d'Amalfi IGP firmato "la Tramontina"Amalfi Charter, prenota la tua escursione via mare in Costiera AmalfitanaAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaIl Limone IGP Costa d'Amalfi Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto

Politica

Autonomia differenziata, Consiglio dei Ministri, politica, governo, Comuni

Autonomia differenziata, Consigliere Russo (Minori) invita Sindaci della Costiera a unirsi contro Ddl Calderoli

"Credo che gli amministratori del mezzogiorno in questo caso dovrebbero fare fronte comune nel tentativo di salvaguardare i diritti paritari di tutti, e in particolare degli abitanti del meridione, già storicamente penalizzati e tutt’oggi lontanissimi dagli standard garantiti nelle ricche regioni settentrionali"

Inserito da (PNo Editorial Board), lunedì 6 marzo 2023 16:38:51

Di Paolo Russo

Nel prossimo consiglio comunale di Minori si discuterà la mozione che ho deciso di proporre sul tema della "autonomia regionale differenziata", un argomento di estrema attualità e di particolare interesse per le regioni del sud. Di fronte al pericolo, mai come adesso reale ed imminente, di un colpo definitivo alle prospettive e alle speranze del meridione, ho ritenuto che anche gli enti locali del nostro territorio debbano esprimere con chiarezza il proprio dissenso. Si tratta di difendere non solo l'uguaglianza come principio costituzionale inviolabile, ma anche la sua applicazione effettiva nella realtà quotidiana delle persone. Ciò che viene prospettato dal Governo centrale è una sbilanciata ripartizione di risorse, tutta a favore del nord Italia e a svantaggio del sud, in materie di assoluta importanza e di concreto impatto nella vita dei cittadini: la salute, la scuola, i trasporti, l'ambiente, l'energia, i contratti di lavoro e altro ancora. Nella mozione ho cercato di spiegare con chiarezza i rischi cui stiamo andando incontro, e spero così di avere ragione delle titubanze che potrebbero insorgere nei colleghi consiglieri di fede politica omogenea all'attuale Governo: credo che gli amministratori del mezzogiorno in questo caso dovrebbero fare fronte comune nel tentativo di salvaguardare i diritti paritari di tutti, e in particolare degli abitanti del meridione, già storicamente penalizzati e tutt'oggi lontanissimi dagli standard garantiti nelle ricche regioni settentrionali. Per questo rivolgo anche un appello a tutte le amministrazioni limitrofe perché intraprendano analoghe iniziative a difesa degli interessi e delle aspettative delle proprie comunità, e perché la Costiera abbia, almeno stavolta, una voce sola, forte e determinata quanto occorre.

Di seguito il testo della mozione.

 

Mozione ex art. 13 Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale

 

Oggetto: Disegno di legge governativo in tema di autonomia regionale differenziata: provvedimenti

 

PREMESSO CHE

- Il Governo nazionale ha approvato di recente il c.d. "disegno di legge Calderoli" teso a introdurre nell'ordinamento repubblicano il meccanismo della autonomia regionale differenziata.

- Tale istituto prevede che ciascuna regione possa ottenere dallo Stato la competenza esclusiva in un vasto numero di materie attualmente di competenza concorrente o anche esclusiva dello Stato, con conseguente assegnazione a tali regioni delle risorse finanziarie impiegate dallo Stato in tali materie.

- E' previsto che tale assegnazione di risorse sia preceduta dalla fissazione dei livelli essenziali delle prestazioni (LEP), vale a dire degli standard minimi quantitativi e qualitativi dei servizi da garantire a ciascun cittadino.

- La fissazione dei LEP è attribuita ad una "cabina di regia" di nomina essenzialmente governativa e quindi sottratta al Parlamento, con esclusione perciò della possibilità di partecipazione per la generalità delle forze politiche e sociali.

Considerato che il meccanismo dei LEP è già da anni operativo nel settore della sanità attraverso i LEA (livelli essenziali di assistenza), e non ha assolutamente garantito la fruizione per tutti di livelli omogenei di prestazioni sanitarie, ma ha anzi contribuito a macroscopiche disuguaglianze tra territorio e territorio a causa dell'insufficienza complessiva delle risorse erogate.

Valutato che l'assoluta maggioranza delle materie trasferibili alle regioni riguarda prestazioni che rientrano tra i diritti civili e sociali dei cittadini, che la Costituzione dispone vadano assicurati a tutti i cittadini in maniera omogenea e senza diversità di fruizione.

Ritenuto viceversa che tali diritti (come appare palese nel settore della sanità) sono fruiti in modi difformi a secondo della maggiore o minore ricchezza dei territori in cui vengono erogati, dipendendone la quantità e qualità essenzialmente dalle risorse disponibili.

Considerato che, in particolare, la gran parte delle risorse ad oggi distribuite dallo Stato in sanità proviene dal gettito complessivo dell'IVA, e comunque risulta insufficiente al raggiungimento dei LEA in quasi tutte le regioni del sud Italia.

Verificato che il progetto governativo prevede che le materie devolute alle regioni vengano da queste gestite attraverso la compartecipazione al gettito dei tributi erariali maturati nei singoli territori regionali: ciò significa che le regioni con un minore gettito fiscale perché più povere disporranno di risorse inferiori rispetto alle regioni ricche, perpetuando ed anzi amplificando il divario tra cittadini nella fruizione di servizi fondamentali.

Preso atto che viene parimenti disattesa la perequazione infrastrutturale che dovrebbe invece servire a mettere ciascun territorio in condizioni di parità rispetto agli altri, con un'attività statale di redistribuzione delle risorse allo scopo di limitare gli svantaggi sostanziali delle zone meno sviluppate.

Valutato che la proposta del Governo acuisce in definitiva il dualismo economico e sociale tra regioni del nord e regioni del sud, che sono di fatto condannate a permanere in situazioni di inferiorità riguardo alle prestazioni ricevute dai propri cittadini, e questo in assenza persino del presupposto costituzionale che è stabilito come presupposto per qualsiasi ipotesi di federalismo differenziato: quale "specificità regionale" può giustificare, infatti, un diverso tenore delle scuole del sud rispetto a quelle del nord, o degli ospedali, o dei trasporti, o delle condizioni di lavoro (tutte materie, insieme ad altre, di cui è possibile, e in alcuni casi è già stata chiesta, la devoluzione regionale)?

Considerato che il disegno di legge Calderoli, pertanto, si pone come seria minaccia di rottura dell'unità della Repubblica e di aumento delle disuguaglianze, accentuando la disomogeneità tra regioni settentrionali e meridionali.

Ritenuto che vada invece garantito concretamente di fatto l'accesso ai servizi fondamentali in condizioni di parità per tutti i cittadini, indipendentemente dal territorio di residenza, come è previsto dalla Costituzione repubblicana e come è implicito nel concetto stesso di uguaglianza, che richiede di sostenere con risorse aggiuntive le comunità e i territori con minore capacità fiscale (cioè a più basso reddito), proprio per promuovere lo sviluppo economico, la coesione e la solidarietà sociale, secondo il dettato dell'art. 119 Cost.

Rilevato che le tematiche enunciate determinano criticità particolare nel nostro territorio costiero, a ragione dell'irrisolto problema del presidio ospedaliero "Costa d'Amalfi", nonostante gli sforzi fatti a tutt'oggi ancora carente di strutture, servizi e personale, anche in riferimento alle previsioni del vigente piano ospedaliero.

Dato atto che il presente provvedimento riveste carattere di mero indirizzo politico e come tale non necessita dell'espressione dei pareri di regolarità tecnica di cui all'art. 49 del D.Lgs. 267/2000.

Dato atto altresì che il presente provvedimento non comporta oneri diretti o indiretti a carico del bilancio comunale e pertanto non necessita dell'espressione del parere di regolarità contabile.

 

Tanto premesso, il sottoscritto consigliere Paolo Russo propone al Consiglio Comunale di Minori di

DELIBERARE

- di rendere la presente premessa parte integrante e sostanziale della deliberazione;

- di esprimere contrarietà rispetto al metodo e al merito del disegno di legge sulla autonomia regionale differenziata predisposto dal Governo;

- di esprimere forte preoccupazione che tale iniziativa possa tradursi in una ulteriore penalizzazione delle regioni meridionali, con un ulteriore approfondimento del divario socio-economico fra il Nord ed il Sud d'Italia;

- di impegnare il Sindaco e la Giunta a porre in essere in ogni sede tutte le attività tese a scongiurare che il progetto d'autonomia differenziata venga approvato e realizzato così come definito, ivi compreso l'invio della presente deliberazione al Presidente della Repubblica, al Presidente del Consiglio dei Ministri, ai capi di tutti i gruppi parlamentari al Senato e alla Camera dei Deputati, ai capigruppo dei gruppi consiliari della Regione Campania, ai segretari dei partiti politici italiani e delle organizzazioni sindacali maggiormente rappresentative.

 

Minori, 21.02.2023 Paolo Russo

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank: 104412103

Politica

Europee, Vietri (FdI): «Straordinaria vittoria di Meloni, congratulazioni a Gambino»

"Fratelli d'Italia si conferma la prima forza politica del Paese ed ottiene un risultato migliore rispetto al 2022. E siamo l'unico Paese in Europa dove il Governo in carica ha vinto le elezioni europee dopo quasi due anni dall'insediamento, nella situazione più difficile che l'Italia abbia mai attraversato....

Tramonti, Amatruda confermato Sindaco: «Siamo pronti ad affrontare le sfide che ci attendono»

Domenico Amatruda è stato riconfermato sindaco di Tramonti. Vittoria schiacciante per il leader della lista "Tramonti Democratica", che ha ottenuto un ampio consenso del 84,55%. Niente da fare per il capogruppo di minoranza uscente, Domenico Guida della lista "Tramonti Libera" (15,45 %). A comporre il...

Quarto mandato per Andrea Reale: «Sono e sarò sempre il sindaco di tutti. È tempo di unità per Minori»

Andrea Reale è stato riconfermato sindaco di Minori, ottenendo un ampio consenso del 65,77% con il progetto di Via Nova "Rinnovamento nella continuità". La popolazione ha scelto di dare fiducia a Reale, bocciando nettamente la proposta delle "Formichelle" guidate da Maria Citro, che si è fermata al 34,23%....

Vietri sul Mare, Giovanni De Simone confermato sindaco

Giovanni De Simone confermato sindaco di Vietri sul Mare. Nulla da fare per Alessio Serretiello ed Emilia Senatore. Il sindaco uscente con la sua lista "Uniti per Vietri" si è aggiudicato 3.163 voti contro 1.205 della lista "Vietri che vogliamo" (Serretiello) e 368 della lista "L'altra Vietri (Senatore)....

Europee 2024: tutti i risultati in Costiera Amalfitana

La Costiera riconferma i sindaci uscenti tranne ad Atrani dove c'è il passaggio di testimone da Luciano De Rosa Laderchi e il suo vice Michele Siravo. Successo di Fratelli d'Italia che riesce a essere il primo partito quasi ovunque, anche nella roccaforte del PD a Minori, con eccezione di Vietri Sul...

Il Vescovado - Il portale online della Costa d'Amalfi

Abbiamo notato che stai usando uno strumento che blocca gli annunci pubblicitari.

La pubblicità ci permette di offrirti ogni giorno un servizio di qualità.

Per supportarci disattiva l'AdBlock che stai utilizzando.