Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 16 minuti fa SS. Ponziano e Ippolito martiri

Date rapide

Oggi: 13 agosto

Ieri: 12 agosto

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il portale online della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il portale online della Costa d'Amalfi

EGEA l'energia che ti fa sentire a casa, da oggi in Costiera AmalfitanaCardine lavori in quota, opere edili, ripristino costoni rocciosi, pagina social ufficialePasticceria Artigianale Gambardella, a Minori in Costiera Amalfitana, tutto il gusto e la dolcezza della tradizioneA Scala "Luci della Costiera": Storytelling, illuminazione artistica, videomappingCaseificio "La Tramontina" - Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàRavello Festival 2022, è tutto pronto per la settantesima edizioneLa storica Pasticceria Pansa di Amalfi presenta: Il Pan di Amalfi, un dolce lievitato straordinario da acquistare anche on lineSupermarket e Supermercati Netto, la convenienza a portata di clickPasticceria Sal De Riso Costa d'Amalfi - Unica sede a Minori in via Roma, 80 - non esistono sedi storiche

Tu sei qui: Economia e TurismoIn Costa d’Amalfi è boom di presenze turistiche, per l'inizio stagione i dati svelano più visitatori rispetto al 2019

Luci della Costiera 2022 a Scala il comune più antico della Costiera AmalfitanaRavello Festival VXX edizione, è tutto pronto per l'edizione 2022 del Festival della città della musicaGranato Caffè! Vendita e manutenzione macchine per il caffè, cialde, caffè in chicchi e macinato Hotel Villa Romana con SPA - Hotel di Charme in Costiera AmalfitanaDal 1830 la Pasticceria Pansa addolcisce la storia di Amalfi Amalfi Charter, prenota la tua escursione via mare in Costiera AmalfitanaFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiTerra di Limoni - il limoncello della Costa d'AmalfiEdil Bove Marrazzo, lavori pubblici, edilizia privata, interventi tecnici, Ristrutturazioni, Consolidamenti, Costiera Amalfitana, TramontiGenea Consorzio, Super Bonus 110 percento, lavori di ristrutturazione, efficientamento energetico, Credito d'impostaCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaIl Limone IGP Costa d'Amalfi Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto

Economia e Turismo

Costiera amalfitana, turismo, aumento, presenze, ripresa, boom

In Costa d’Amalfi è boom di presenze turistiche, per l'inizio stagione i dati svelano più visitatori rispetto al 2019

Si impennano le presenze turistiche in Costa d’Amalfi a maggio 2022. Neppure nel 2019, ultimo anno di piena turistica prima della pandemia, si erano registrate tante presenze

Scritto da (Redazione LdA), sabato 18 giugno 2022 11:19:04

Ultimo aggiornamento sabato 18 giugno 2022 11:19:04

Si impennano le presenze turistiche in Costa d'Amalfi a maggio 2022. Neppure nel 2019, ultimo anno di piena turistica prima della pandemia, si erano registrate tante presenze. La Regata delle Antiche Repubbliche Marinare ha fatto la sua parte, facendo aumentare la richiesta di soggiorni per il primo week-end di giugno.

Il mese di maggio 2022 è partito col 38,8% di saturazione dell'offerta turistica rilevato lunedì 2 e si è concluso con una occupazione media del 73,4% al 31 maggio. Nel 2019, l'anno del boom prima delle limitazioni del 2020 e del 2021, l'occupazione massima dell'offerta turistica per lo stesso mese era stata inferiore, raggiungendo come valore di picco il 45,6%.

Il presidente dell'Associazione Distretto Turistico Andrea Ferraioli dichiara: "ci aspettiamo una stagione di alti numeri. Oltre alle presenze, stiamo raccogliendo anche dati previsionali che ci parlano di una grande ondata di turisti in arrivo, superiore alle stagioni pre-pandemiche. L'appello del Distretto Turisticoa tutti gli attori del territorio è di metterci a tavolino con i dati alla mano e coordinarci per affrontare questa ondata. Occorre pianificare e aiutarsi o rischiamo di aggravare problemi già esistenti. Rischiamo un'emergenza nei trasporti pubblici. Ad esempio, dovremmo cercare di trovare un accordo sull'ordinanza che impone la circolazione a targhe alterne almeno per garantire il passaggio a chi ha l'albergo prenotato, ai lavoratori, ad altri mezzi di trasporto pubblico oltre gli NCC. Bisogna prepararsi all'accoglienza con gli infopoint e con ogni servizio che possa aiutare a gestire i grossi flussi in arrivo".

I dati provengono dalla piattaforma Destination Amalfi Coast attraverso la quale l'Associazione Distretto Turistico Costa d'Amalfi rileva e analizza i flussi turistici e l'offerta ricettiva della destinazione sul web. Lo studio della differenza tra le offerte di ricettività e affitti brevi disponibili e quelle vendute online nel corso del mese sui canali OTA (Online Travel Agency, i portali turistici), dà la misura della quota di ricettività saturata e di quella rimasta disponibile. Per la prima volta in Costiera viene condotto uno screening stabile del turismo, che sarà aggiornato mensilmente, per dare misura e strumenti di analisi e organizzazione della principale economia della zona.

L'analisi segna per il mese di maggio una curva in netta salita per le presenze turistiche. Su base settimanale parla di un'occupazione così registrata:

  • 38,8% il 2 maggio;
  • 46,4% al 9 maggio;
  • 56,6% al 16 maggio;
  • 65,5% al 23 maggio;
  • 73,4% al 30 maggio 2022.

Il tutto per una occupazione media mensile del 55.8% sull'intero territorio della Costa d'Amalfi.

Su base comunale, la percentuale di occupazione delle soluzioni di ricettività, come ad esempio alberghi e B&B, e affitto breve in relazione al mese di maggio consegna il picco a Positano che raggiunge quasi il 70%, seguono Amalfi, Atrani e Praiano attorno al 60% e poi a seguire tutte le altre località. Ecco il dettaglio:

  • Atrani: 59,2%
  • Agerola: 32,6%
  • Amalfi: 61,9%
  • Cetara 29,6%
  • Conca dei Marini: 53,2%
  • Furore: 41,3%
  • Maiori: 40,7%
  • Minori: 39,5%
  • Positano: 69,6%
  • Praiano: 59,7%
  • Ravello: 44,0%
  • Scala: 42,4%
  • Tramonti: 33,9%
  • Vietri sul Mare: 44,6%

Tutti pazzi per la Costa d'Amalfi, in parole povere, e in vacanza in questo primo scorcio di stagione nel suo scenario unico a godere di bellezze mozzafiato e dell'enogastronomia nella quale mare e terra si fondono per tradizione.

Per quanto riguarda le presenze future, le premesse sono quelle di una curva in netta salita. Il rilievo dei dati fino al mese di settembre conferma che al momento le strutture ricettivesu tutto il territorio della Costa d'Amalfi sono già sature al 54,3% e gli affitti brevi al 59,6%, con picchi del 90% registrati in alcune delle città costiere in questa prima parte di giugno. Ferraioli sottolinea l'importanza della raccolta dei dati in proiezionefutura: "è l'unico modo che abbiamo per creare una strategia di gestione del turismo. I flussi di massa di fronte ai quali ci troviamo per il 2022, e che promettono di essere tali anche per i prossimi anni, non possono essere sostenuti da una destinazione come la Costa d'Amalfi. Ancora una volta possiamo dare una risposta facendo rete, con l'obiettivo di andare ad intercettare una domanda turistica più responsabile, più compatibile con un territorio particolare come il nostro".

Ai dati di previsione rilevati dal Distretto per i prossimi tre mesi, a confermare il forte appeal che sta avendo la Costa d'Amalfi si aggiunge anche un report sull'impatto della Regata Storica sul turismo della Costiera amalfitana, che ha analizzato la domanda turistica. In questo caso i dati provengono dal Travel Data Lake, il più grande hub digitale sul turismo sviluppato dal Gruppo Zucchetti in collaborazione con Lybra Tech.

Secondo i dati sulla finestra di soggiorno, che indicano le date di check-in più richieste dai turisti, si è visto distintamente nel primo fine settimana di giugno un picco di domanda per la Costiera amalfitana. La pressione della domanda su giovedì 2 giugno, giorno di picco massimo, è stata del 34% più alta rispetto al giovedì precedente (26 maggio) e del 38% più alta rispetto a sabato 28 maggio.
Nel report si legge: "La concomitanza della Regata Storica con la Festa della Repubblica italiana ha indubbiamente generato un forte impatto sulla visibilità dell'evento e sul turismo della Costiera, grazie soprattutto al lungo ponte che ha permesso agli italiani di disporre di un week-end lungo. La domanda turistica per la Regata Storica, tuttavia, ha avuto una forza propria. L'episodio che ha sostanzialmente stimolato le intenzioni di viaggio verso la Costiera è stato l'ufficializzazione della data del palio". L'analisi prosegue sottolineando: "Da lì in poi le ricerche di soggiorno per il 3-5 giugno hanno avuto una tendenza crescente, con un tasso di crescita molto più forte da metà aprile (indicativamente, dal periodo di Pasqua) in poi. Si segnala, in particolare, che dal 25 aprile in poi è cresciuta soprattutto la domanda dei turisti italiani". Questi dati a fine giugno saranno incrociati col rilievo delle presenze.


Per quanto riguarda il turismo estero, anche in questo caso dati interessanti provengono dal report di Lybra, che passando poi alla composizione del mercato così elenca: "Il mercato estero ha decisamente un peso maggiore (64,8%) rispetto a quello domestico (35,2%). Dopo gli italiani, i turisti statunitensi sono quelli che hanno avuto un maggior peso nel periodo 1-5 giugno. Rappresentano il 18,6% di coloro che hanno cercato un pernottamento in questo periodo, con un trend di crescita del 15% nei due mesi precedenti l'evento. La seconda nazionalità estera più attiva è stata la Germania (9,8%); seguita da Regno Unito (8,1%),Francia (2,5%) e Canada (2,5%).Inaspettatamente, appare anche il mercato cinese, con un peso sul totale dell'1,0%. I dati sulla permanenza media confermano la tendenza del week-end lungo, non solo tra gli italiani. Considerando che le date di check-in più selezionate sono state il 2 giugno e il 1° giugno, la permanenza media dei soggiorni cercati dai turisti è stata di 3,5 notti. Vi sono differenze tra le varie nazionalità: gli italiani, come i tedeschi e i francesi, hanno scelto soggiorni con una permanenza media di 2,7 notti; dato che aumenta per gli inglesi (3,6 notti), i canadesi (3,5 notti) e gli statunitensi (3,2 notti)."

(Foto di copertina: Maria Abate - Foto nel testo: Susy Pepe)

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank: 104722108

Economia e Turismo

Ferragosto a Positano è guardare i fuochi d'artificio dall'alto: ecco il programma a "Le Agavi"

Dopo due anni di assenza tornano i fuochi d'artificio a festeggiare il Ferragosto positanese. Per celebrare l'evento l'hotel Le Agavi propone una tre giorni tra musica e cucina tradizionale, coinvolgendo tutta la struttura a partire dal ristorante stellato Michelin "La Serra", alla terrazza Alma, fino...

Costa d'Amalfi, un milione di passaggi di mezzi in 21 giorni. Il dato rilevato col progetto "Turismo e viabilità"

Un milione di passaggi di veicoli dal 18 luglio a 8 agosto, con un computo giornaliero di picco di circa 43mila transiti. 270mila pedoni in transito nell'arco di 21 giorni. Sono i numeri che emergono dal rilevamento del traffico veicolare e pedonale in Costiera amalfitana avviato dalla Rete Sviluppo...

Turismo, gli aumenti pesano sulle vacanze. Codacons: «Saranno le più care degli ultimi 50 anni»

Le vacanze estive del 2022 saranno ricordate come le più care degli ultimi 50 anni. Lo afferma il Codacons, secondo gli ultimi dati Istat che registrano rincari fino a tre cifre per il settore turistico. Iniziando dagli spostamenti, chi deciderà di partire per la villeggiatura deve mettere in conto aumenti...

ENIT, agli italiani piace la vacanza a km zero: si va sul sicuro con luoghi vicino casa e già visitati

Nell'estate 2022 agli italiani piace la vacanza a km zero: si tende a tornare nei luoghi già visitati. Infatti - secondo i dati raccolti dall'Ufficio Studi Enit - solo quattro intervistati su dieci dichiarano di essere intenzionati a visitare un posto nuovo. Chi parte sceglie tendenzialmente località...

Agosto da sold out in Campania. Ingenito (Abbac): «Pienone in Costa d'Amalfi. Auspichiamo allungamento stagione turistica»

Si prospetta un agosto da tutto esaurito in gran parte delle maggiori località turistiche della Campania, in primis in Costiera Amalfitana. Malgrado una leggera flessione di viaggiatori dalla seconda decade di luglio, complici anche gli scioperi aerei, i rincari energetici e le impennate covid, gli italiani...

Il Vescovado - Il portale online della Costa d'Amalfi

Abbiamo notato che stai usando uno strumento che blocca gli annunci pubblicitari.

La pubblicità ci permette di offrirti ogni giorno un servizio di qualità.

Per supportarci disattiva l'AdBlock che stai utilizzando.