Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 7 ore fa S. Romano martire

Date rapide

Oggi: 9 agosto

Ieri: 8 agosto

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il portale online della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il portale online della Costa d'Amalfi

EGEA l'energia che ti fa sentire a casa, da oggi in Costiera AmalfitanaCardine lavori in quota, opere edili, ripristino costoni rocciosi, pagina social ufficialePasticceria Artigianale Gambardella, a Minori in Costiera Amalfitana, tutto il gusto e la dolcezza della tradizioneCaseificio "La Tramontina" - Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàRavello Festival 2022, è tutto pronto per la settantesima edizioneGenea Consorzio Superbonus 110%, Ristrutturazioni, Lavori edili, Partner, Risparmio energetico, OttimizzazioneLa storica Pasticceria Pansa di Amalfi presenta: Il Pan di Amalfi, un dolce lievitato straordinario da acquistare anche on lineSupermarket e Supermercati Netto, la convenienza a portata di clickPasticceria Sal De Riso Costa d'Amalfi - Unica sede a Minori in via Roma, 80 - non esistono sedi storiche

Tu sei qui: Cronaca, Notizie, LifestyleRifiuti a Persano, cittadini in presidio. Interviene Legambiente: «Ennesima dimostrazione di una gestione regionale fallimentare»

Ravello Festival VXX edizione, è tutto pronto per l'edizione 2022 del Festival della città della musicaGranato Caffè! Vendita e manutenzione macchine per il caffè, cialde, caffè in chicchi e macinato Hotel Villa Romana con SPA - Hotel di Charme in Costiera AmalfitanaDal 1830 la Pasticceria Pansa addolcisce la storia di Amalfi Amalfi Charter, prenota la tua escursione via mare in Costiera AmalfitanaFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiTerra di Limoni - il limoncello della Costa d'AmalfiEdil Bove Marrazzo, lavori pubblici, edilizia privata, interventi tecnici, Ristrutturazioni, Consolidamenti, Costiera Amalfitana, TramontiGenea Consorzio, Super Bonus 110 percento, lavori di ristrutturazione, efficientamento energetico, Credito d'impostaCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaIl Limone IGP Costa d'Amalfi Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto

Cronaca, Notizie, Lifestyle

Persano, rifiuti, Salerno, Tunisia, stoccaggio, Legambiente

Rifiuti a Persano, cittadini in presidio. Interviene Legambiente: «Ennesima dimostrazione di una gestione regionale fallimentare»

Stamattina a Persano i cittadini sono in presidio in prossimità dell'accesso militare per dire “No ai rifiuti dalla Tunisia”. A esprimersi in merito anche Legambiente

Scritto da (Redazione LdA), martedì 22 febbraio 2022 12:26:28

Ultimo aggiornamento martedì 22 febbraio 2022 13:09:30

Stamattina a Persano i cittadini sono in presidio in prossimità dell'accesso militare per dire "No ai rifiuti dalla Tunisia": qui è previsto l'arrivo di 213 container stoccati illegalmente.

«Siamo qui fermi per scongiurare l'ennesimo sciacallaggio che si vuole perpetrare sul nostro territorio. Non sappiamo cosa ci arriverà perché non ci è dato di sapere cosa c'è nei container. Qui abbiamo ancora le ecoballe, che non sono state ancora portate via. Saremo fermi davanti a tutti gli accessi per impedire l'entrata dei camion. Noi ci opporremo, quello che possiamo fare lo faremo, non ci tiriamo indietro», ha dichiarato un attivista a Salerno Tv Oggi.

Tornando alle origini della vicenda, un imprenditore italiano ha presentato presso gli uffici della Regione Campania un'istanza per poter trasferire in Tunisia i rifiuti prodotti dal proprio impianto, esibendo, in regime di autocertificazione, tutta la necessaria documentazione. La Regione Campania, anziché chiedere informazioni al Ministero dell'Ambiente, si è messa in contatto direttamente con il ministro dell'ambiente tunisino, che ha confermato la transazione.

Intanto, un'inchiesta tunisina travolge proprio questo ministro, che viene arrestato, e i rifiuti vengono fermati nel porto di Sousse. La Tunisia, quindi, obbliga l'Italia a riprendersi questi rifiuti e la Regione diffida l'imprenditore italiano a ritirarli, ma questi declina l'invito perché accusa a sua volta la Regione di non aver rispettato le procedure.

Nel frattempo, i rifiuti verranno portati nell'Area militare di Persano, dove - tranquillizza la Regione - resteranno per circa un anno e mezzo. Ma l'opposizione politica non ci sta e da giorni sta facendo sentire la propria voce.

A esprimersi in merito anche Legambiente: «Siamo davanti ad una vicenda triste e piena di ombre che puzza più dei rifiuti stessi di malaffare. Con il ritorno dei container in Campania si scrive ennesima pagina del capitolo sul ciclo dei rifiuti da sempre in emergenza, che più che ciclo diventa, ogni giorno, un labirinto oscuro. Dietro quei rifiuti provenienti dalla Tunisia si nascondono disattenzioni, opacità e responsabilità di chi doveva controllare. Controlli che non possono e non devono mancare nell'analizzare quei rifiuti presenti nei container. Non vorremmo trovarci davanti a sorprese i cui effetti o meglio i danni presentano il conto successivamente».

«Chiediamo al Governo Regionale, - scrivono in una nota congiunta Stefano Ciafani e Mariateresa Imparato -, rispettivamente presidente nazionale e presidente regionale di Legambiente al di là delle parole, un impegno concreto nel rispettare tempi nelle operazioni necessarie alla caratterizzazione, allo smaltimento e trasferimento di quei rifiuti: basta con il "tempo indeterminato" che tanti danni ha fatto finora. Basta con la politica del rattoppo. Un appello anche alle comunità locali per "stringere patti territoriali" per chiudere il ciclo dei rifiuti sul territorio uscendo da egoismi localistici e governando la realizzazione di distretti dell'economia circolare. Di una cosa siamo convinti: ancora una volta a pagare le inefficienze sono i cittadini, le comunità. Sono tanti, troppi i territori nella nostra regione che "hanno già dato" in materia di rifiuti tra depositi di ecoballe che ancora sono in giro e riaperture straordinarie di discariche per affrontare le emergenze. Territori che sono in attesa di una efficace bonifica».

(Foto di repertorio)

Leggi anche:

Rifiuti dalla Tunisia, Cirielli chiede intervento NOE e Corte dei Conti: «26mila euro al giorno per rifiuti non classificati»

Arrivo nella Piana del Sele dei rifiuti dalla Tunisia, De Luca si difende: «La Regione non c'entra niente»

Rifiuti stoccati illegalmente in Tunisia, siglata l'intesa con la Regione: i container nella Piana del Sele. Ma l'opposizione non ci sta

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank: 104912100

Cronaca, Notizie, Lifestyle

Natante in avaria durante la bomba d'acqua che si è abbattuta ieri sulla Costa d'Amalfi

Un natante è andato in avaria ieri, 7 agosto, durante il temporale improvviso e intenso che si è abbattuto sulla Costa d'Amalfi. Su segnalazione dalla sala operativa di Salerno, si è immediatamente attivata la capitaneria di Porto di Amalfi, guidata dal comandante Oronzo Montagna, che è intervenuta con...

Incidente a Maiori, scontro auto moto: centauro in ospedale /FOTO

Un incidente è avvenuto stamattina, 8 agosto, poco prima delle 9.30, a Maiori, in località San Francesco. All'incrocio dell'ingresso del Porto Turistico un'automobile con targa straniera, che viaggiava in direzione Amalfi, ha svoltato proprio mentre una moto di piccola cilindrata, immediatamente al seguito,...

Dopo sedici giorni dall'incendio, recuperato lo yacht affondato a Positano

Si sono svolte nella giornata di ieri, 7 agosto, le operazioni di recupero del relitto dell'imbarcazione "Cinque" affondata in seguito ad un incendio scoppiato a bordo lo scorso 22 luglio, in prossimità degli isolotti "Li Galli", all'interno dell'Area Marina Protetta di Punta Campanella, al largo di...

Incendio a Tramonti, due elicotteri e un canadair in azione /FOTO e VIDEO

Un incendio si è sviluppato questa mattina a Tramonti. Le fiamme hanno preso avvio, a Cesarano, intorno alle 8 e hanno già bruciato diversi ettari di vegetazione. Sul posto i Vigili del Fuoco e una squadra di volontari della pubblica assistenza "I Colibrì", ma anche Carabinieri, Comunità Montana e il...

Dopo un mese conclusi i lavori di messa in sicurezza del costone roccioso franato al Valico di Chiunzi

Un mese dopo la frana, che nella notte tra il 6 e il 7 luglio interessò il Valico di Chiunzi, nel territorio di pertinenza del Comune di Sant'Egidio del Monte Albino, la Provincia di Salerno ha completato i lavori di messa in sicurezza della SP 2, al confine con Tramonti. La Provincia intervenne in somma...

Il Vescovado - Il portale online della Costa d'Amalfi

Abbiamo notato che stai usando uno strumento che blocca gli annunci pubblicitari.

La pubblicità ci permette di offrirti ogni giorno un servizio di qualità.

Per supportarci disattiva l'AdBlock che stai utilizzando.