Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 53 minuti fa S. Chiara da Montefalco

Date rapide

Oggi: 17 agosto

Ieri: 16 agosto

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il portale online della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il portale online della Costa d'Amalfi

EGEA l'energia che ti fa sentire a casa, da oggi in Costiera AmalfitanaCardine lavori in quota, opere edili, ripristino costoni rocciosi, pagina social ufficialePasticceria Artigianale Gambardella, a Minori in Costiera Amalfitana, tutto il gusto e la dolcezza della tradizioneA Scala "Luci della Costiera": Storytelling, illuminazione artistica, videomappingCaseificio "La Tramontina" - Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàRavello Festival 2022, è tutto pronto per la settantesima edizioneLa storica Pasticceria Pansa di Amalfi presenta: Il Pan di Amalfi, un dolce lievitato straordinario da acquistare anche on lineSupermarket e Supermercati Netto, la convenienza a portata di clickPasticceria Sal De Riso Costa d'Amalfi - Unica sede a Minori in via Roma, 80 - non esistono sedi storiche

Tu sei qui: AttualitàRaffaele Ferraioli: un campione di strategia politica lungimirante

Luci della Costiera 2022 a Scala il comune più antico della Costiera AmalfitanaRavello Festival VXX edizione, è tutto pronto per l'edizione 2022 del Festival della città della musicaGranato Caffè! Vendita e manutenzione macchine per il caffè, cialde, caffè in chicchi e macinato Hotel Villa Romana con SPA - Hotel di Charme in Costiera AmalfitanaDal 1830 la Pasticceria Pansa addolcisce la storia di Amalfi Amalfi Charter, prenota la tua escursione via mare in Costiera AmalfitanaFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiTerra di Limoni - il limoncello della Costa d'AmalfiEdil Bove Marrazzo, lavori pubblici, edilizia privata, interventi tecnici, Ristrutturazioni, Consolidamenti, Costiera Amalfitana, TramontiGenea Consorzio, Super Bonus 110 percento, lavori di ristrutturazione, efficientamento energetico, Credito d'impostaCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaIl Limone IGP Costa d'Amalfi Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto
Maurizio Russo liquorificio e prodotti di eccellenza dal 1899 a Cava de' Tirreni

Attualità

Raffaele Ferraioli: un campione di strategia politica lungimirante

Scritto da Francesco Criscuolo (redazionelda), sabato 20 giugno 2015 21:42:47

Ultimo aggiornamento sabato 20 giugno 2015 21:42:47

di Francesco Criscuolo*

Pochi giorni or sono, sabato 13 giugno 2015, ha avuto luogo a Furore, senza preannunci roboanti e quasi in sordina, un convegno per ricordare i cinquanta anni di attività politica svolta come amministratore locale da Raffaele Ferraioli.

Non si è trattato di un appuntamento commemorativo teso a ridestare l'attenzione di un manipolo di nostalgici laudatores temporis acti, né si è inteso circondare di un'aureola da "apoteosi del divo Augusto" chi, come lui, ha fatto dell'impegno amministrativo un fondamentale elemento costitutivo della sua personalità e della sua sensibilità etica e sociale.

Del resto, è noto che l'intento autocelebrativo o i gesti solenni personali e comunitari sono ben lontani dal suo habitus mentale.

Al centro delle riflessioni degli intervenuti è stata sì una disamina dei risultati del fattivo servizio cinquantennale reso alla comunità furorese e al territorio sovracomunale, ma quel che più ha contato e tenuto banco è stata la seria considerazione di un arco di vita, nel quale si sono specchiati quanti hanno operato per la gestione della cosa pubblica nel comprensorio amalfitano, in posizioni di rilievo o meno, negli ultimi decenni a cavallo tra il secolo scorso e l'attuale.

Non è giusto, in tempi di dilagante amnesia collettiva e di diffuso disinteresse per la vita pubblica, consegnare all'oblio o sottoporre a un processo di rimozione, più che una persona, un paradigma di dedizione alla polis, anche per evitare che la verità, come afferma Tacito nel I libro delle "Historiae", sia pluribus modis infracta, in vari modi offuscata ed avvilita.

Giorgio Pasquali ha scritto nel suo trattato "Filologia e storia": " Chi non ricorda, non vive".

L'occasione è stata, quindi, utile per rivedere come in una sequenza cinematografica snodi non secondari di un percorso, che ha costituito parte viva e integrante di tanti di noi, facendoci risentire coinvolti in una dimensione diacronica e sincronica ineliminabile e portandoci a fissare lo sguardo su uno scenario, di fronte al quale non siamo stati nè siamo spettatori passivi.

Proprio per questa capacità di coinvolgimento, oltre che per un'infaticabile operosità e per un saldo attaccamento alla collettività, Ferraioli ha calcato la scena politico - amministrativa da autentico protagonista, aperto a continue istanze di rinnovamento sulla base di un'ampiezza e chiarezza di visione, con cui ha avuto modo di proiettare la sua poliedrica azione al di là di augustie municipalistiche o di sterili appagamenti in un piatto presente.

Non gli si può non riconoscere una marcia in più, soprattutto perchè ha saputo costantemente ritrovare spinte economiche e sociali che si declinano nel futuro, ponendo in essere un'attitudine a vedere lontano, una facoltà telescopica, che è propria di un amministratore attento e lungimirante.

Ne fanno fede gli scritti degli anni '60, raccolti in un testo dal titolo "Primi piani", le tante opere realizzate, che si fa fatica persino ad elencare, gli incisivi interventi nelle opportune sedi provinciali e regionali per il rilancio della Comunità montana "Penisola amalfitana", l'impulso decisivo e i profili di svolta impressi, da presidente della stessa Comunità per quasi tre lustri, alle tematiche comprensoriali più rilevanti per i cittadini, come quelle relative alla sanità, ai trasporti, alla viabilità, alla trasformazione dei flussi turistici.

Né si può metterne in ombra la spinta vitale data alla filiera agricola e zootecnica, in particolare a forme nuove e organizzate di produzione e commercializzazione delle risorse che la compongono, nonchè a un razionale e funzionale assetto del territorio, capace di superare la tradizionale dicotomia tra fascia costiera, posta su un'importante direttrice di traffico quale la SS163 amalfitana, e fascia collinare, in passato troppo votata all'isolamento, se non all'arretratezza.

Un vero modello di lungimiranza è stato il mandato ultratrentennale di sindaco di Furore, grazie al quale Ferraioli ha offerto ai suoi concittadini i mezzi, le risorse, le infrastrutture per consentire loro di lasciarsi alle spalle i ritardi accumulati nel tempo e di passare da un ambiente arcaico - rurale a un paese moderno e rimodulato sui ritmi di un'avanzata economia turistico - ricettiva.

Si può sicuramente affermare che egli ha presidiato, come pochi altri in costiera amalfitana, la qualità dell'agire politico, nel cui ambito continua a rappresentare e a incarnare un bene infungibile, nonostante tanti motivi di condizionamento e rallentamento quali le lungaggini burocratiche, le palesi ostilità di varia provenienza, i numerosi e ingenerosi attachi ricevuti.

Il pluriennale sindaco di Furore non è un soggetto intercambiabile!

A fronte del suo dinamismo e della sua passione amministrativa, i paesi della zona Costiera raccontano tutt'altra storia.

Non sono i discorsi alati o le iniziative fumose o i propositi bellicosi a fornire la risposta ai problemi reali del nostro popolo. Ben altre sono le sorgenti che alimentano la convivenza civile, a partire dai valori di onestà intellettuale e di amore per il bene comune, in cui non può trovare spazio nessun tipo di individualismo, anche se abilmente mascherato da pretestuosi riferimenti all'interesse generale.

Il messaggio forte, che emerge dalla figura e dall'opera di Ferraioli, nutrito alla scuola della sinistra sociale di matrice cattolica, va ravvisato nel fatto che le scelte politiche degne del nome non sono frutto di calcoli di potere, di avidità magari ammantata da nobili idee, di ambizioni senza scrupoli, perchè possono produrre effetti solo se ispirate da motivazioni ideali, entusiasmo, rigore morale e competenza operativa.

A lui occorre guardare con la gratitudine che si deve al promotore di una indubitabile forza gravitazionale di progresso, non per acquetarsi nelle rendite di posizione del passato, ma per ricostruire una speranza che serva soprattutto a raggiungere le nuove generazioni.

* già dirigente scolastico del Liceo "Ercolano Marini" di Amalfi

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank: 104828107

Attualità

Funerali Piero Angela, il toccante saluto del figlio Alberto: «Ha lasciato a tutti noi il messaggio che la vita va colmata»

Un saluto sobrio e insieme forte quello di Alberto Angela a suo padre Piero, nella sala della Protomoteca, al Campidoglio di Roma, andato in onda al TG1 stamattina, 16 agosto. Non si contano le persone in fila per rendere un ultimo saluto a Piero Angela, che ha portato la scienza nelle case degli italiani...

Viminale, cresce la violenza contro le donne: in un anno 125 femminicidi

In un anno, tra il primo agosto 2021 e il 31 luglio 2022, sono state uccise in Italia 125 donne, in media più di una ogni tre giorni Lo riporta il dossier annuale del Viminale che evidenzia un aumento rispetto alle 108 dei 12 mesi precedenti. 108 di questi omicidi siano stati compiuti in ambito familiare...

Salerno senza vigili urbani in città di domenica, Rispoli (Csa provinciale): «Tutti impegnati allo stadio Arechi. Si assuma!»

«Domenica scorsa, dalle 15 in poi, Salerno è rimasta senza polizia municipale in città. Le pattuglie sono state tutte concentrate allo stadio. È finita l'emergenza: il concetto è questo. Se dobbiamo penalizzare l'intera città per un evento prevedibile come quello di una gara di serie A non si capisce...

«Non ci sono medici. Basta numero chiuso a Medicina»: l’appello dell’assessore regionale romano D’Amato

«Basta numero chiuso alle facoltà di Medicina: se non si trovano medici significa che il sistema formativo non funziona e mortifica centinaia di giovani che non riescono ad accedere». A dichiararlo è oggi l'assessore regionale alla sanità del Lazio Alessio D'Amato ma da tempo molti governatori - Toti,...

Piero Angela se n’è andato, la sua lettera d’addio: «Io ho fatto la mia parte, adesso tocca a voi»

È morto a 93 anni Piero Angela, il patriarca della divulgazione italiana. A spegnere il suo sorriso una malattia chiamata discopatia degenerativa. "Buon viaggio papà", ha scritto il figlio Alberto sui suoi profili social annunciando la scomparsa del padre. Nato a Torino nel 1928, Piero Angela aveva iniziato...

Il Vescovado - Il portale online della Costa d'Amalfi

Abbiamo notato che stai usando uno strumento che blocca gli annunci pubblicitari.

La pubblicità ci permette di offrirti ogni giorno un servizio di qualità.

Per supportarci disattiva l'AdBlock che stai utilizzando.