Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 14 minuti fa S. Stefano re d'Ungheria

Date rapide

Oggi: 16 agosto

Ieri: 15 agosto

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il portale online della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il portale online della Costa d'Amalfi

EGEA l'energia che ti fa sentire a casa, da oggi in Costiera AmalfitanaCardine lavori in quota, opere edili, ripristino costoni rocciosi, pagina social ufficialePasticceria Artigianale Gambardella, a Minori in Costiera Amalfitana, tutto il gusto e la dolcezza della tradizioneA Scala "Luci della Costiera": Storytelling, illuminazione artistica, videomappingCaseificio "La Tramontina" - Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàRavello Festival 2022, è tutto pronto per la settantesima edizioneLa storica Pasticceria Pansa di Amalfi presenta: Il Pan di Amalfi, un dolce lievitato straordinario da acquistare anche on lineSupermarket e Supermercati Netto, la convenienza a portata di clickPasticceria Sal De Riso Costa d'Amalfi - Unica sede a Minori in via Roma, 80 - non esistono sedi storiche

Tu sei qui: Territorio e AmbienteAl via la seconda edizione di Marea Art Project: i due artisti ospiti in Costa d’Amalfi lavoreranno alla sceneggiatura di un film

Luci della Costiera 2022 a Scala il comune più antico della Costiera AmalfitanaRavello Festival VXX edizione, è tutto pronto per l'edizione 2022 del Festival della città della musicaGranato Caffè! Vendita e manutenzione macchine per il caffè, cialde, caffè in chicchi e macinato Hotel Villa Romana con SPA - Hotel di Charme in Costiera AmalfitanaDal 1830 la Pasticceria Pansa addolcisce la storia di Amalfi Amalfi Charter, prenota la tua escursione via mare in Costiera AmalfitanaFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiTerra di Limoni - il limoncello della Costa d'AmalfiEdil Bove Marrazzo, lavori pubblici, edilizia privata, interventi tecnici, Ristrutturazioni, Consolidamenti, Costiera Amalfitana, TramontiGenea Consorzio, Super Bonus 110 percento, lavori di ristrutturazione, efficientamento energetico, Credito d'impostaCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaIl Limone IGP Costa d'Amalfi Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto
Maurizio Russo liquorificio e prodotti di eccellenza dal 1899 a Cava de' Tirreni

Territorio e Ambiente

Praiano, costiera amalfitana, arte, residenze artistiche, film

Al via la seconda edizione di Marea Art Project: i due artisti ospiti in Costa d’Amalfi lavoreranno alla sceneggiatura di un film

Dal 25 marzo al 15 aprile 2022 Flavio Nuccitelli e Luca Starita vivranno in residenza a Praiano ospitati a Casa L’Orto, la casa di Praiano di Carol LeWitt e dell’artista americano Sol LeWitt (1928-2007)

Scritto da (Redazione LdA), giovedì 7 aprile 2022 10:00:16

Ultimo aggiornamento giovedì 7 aprile 2022 10:00:16

Al via la seconda residenza artistica di Marea Art Project, progetto nato nel 2021 in costiera amalfitana, organizzato da Roberto Pontecorvo, cultural manager, e Imma Tralli, storica dell'arte, con la consulenza scientifica di Stefano Collicelli Cagol, direttore del Centro per l'arte contemporanea Luigi Pecci di Prato.

Attraverso le ricerche di chi è invitato a risiedere in costiera tra Praiano e Positano, Marea Art Project vuole creare opportunità di dialogo e di ampliamento degli sguardi sul territorio. Dichiarata Patrimonio Unesco nel 1997, la costiera da luogo di fruizione passeggera, torna a essere spazio dinamico di creazione artistica contemporanea.

Marea Art Project, attraverso i canali dell'arte e della cultura, intende dar vita a nuovi spazi di incontro e confronto, a partire dalle peculiarità del territorio e delle persone che lo abitano.

Dopo la prima edizione, che ha visto la partecipazione di Michele Bertolino, curatore, e Giulia Crispiani, artista e scrittrice, Marea Art Project dà il via alla seconda residenza artistica, Marea 22, con Flavio Nuccitelli, scrittore e sceneggiatore, e Luca Starita, scrittore e drammaturgo.

Dal 25 marzo al 15 aprile 2022 vivranno in residenza a Praiano ospitati a Casa L'Orto, la casa di Praiano di Carol LeWitt e dell'artista americano Sol LeWitt (1928-2007), tra i fondatori dell'arte concettuale.

Durante la residenza in costiera amalfitana, Flavio Nuccitelli e Luca Starita lavoreranno alla sceneggiatura di un film che sarà liberamente tratto dal romanzo La tesi dell'ippocampo (Luca Starita, 2018).

La trasposizione cinematografica comincia laddove il libro finisce. Invece che lasciarlo col suo arrivo a Siena, troviamo il protagonista appena arrivato in un paesino della costiera, dove l'incontro con due persone del luogo lo obbligherà a fare i conti con le sue scelte passate e col motivo della sua fuga.

La tesi dell'ippocampo è la storia di una persona in fuga da tutti, perché in fuga da se stesso. Protagonista è un ragazzo che si è trovato costretto a diventare grande troppo presto, sacrificando quel passaggio fondamentale in cui ci si forma per capire chi si vuole diventare.

L'arrivo in costiera permetterà al protagonista di ritrovare una parte di se stesso che pensava di aver perso. Dopo una vita trascorsa a fuggire dal brutale passare del tempo che consuma ogni cosa, anche i rapporti umani, sarà proprio la costiera, un luogo dove il tempo sembra fermarsi, a fargli capire che lo scorrere del tempo, per quanto inesorabile, è l'unica cosa che ci consente di mantenerci in vita. Qui, infatti, il protagonista capirà come liberarsi dei suoi fantasmi del passato e, con lui anche le persone che lo hanno accolto.

 

A chi è rivolto?

Marea Art Project si rivolge a professionisti delle arti visive, della danza, della musica, del cinema, della letteratura, del teatro ma anche di altre discipline come l'antropologia, la filosofia, l'architettura, il design, la moda, la scienza.

Chi partecipa a Marea Art Project ha modo di immergersi nelle proprie ricerche, lasciandosi ispirare dalle atmosfere del mare e della costiera e dalla vista sull'Isola De Li Galli, su Punta Campanella e sui Faraglioni di Capri e avendo modo di incontrare la comunità locale e conoscere le attività che si svolgono in questa regione, creando occasioni di studio e collaborazione.

Gli ospiti in residenza attingono alla ricchezza culturale della costa, avendo la possibilità di entrare in contatto con le maestranze locali, per esempio legate alle ricerche musicali e alle lavorazioni dei tessuti, della carta e della ceramica.

La partecipazione alla residenza è su invito, ma aperta a considerare autocandidature e progetti di ricerca che abbiano una relazione significativa con il territorio.

Per mandare la propria autocandidatura scrivere a: info@mareartproject.com

 

Perché la costiera amalfitana?

Nel corso dei secoli, intellettuali ed artistə da Boccaccio a Virginia Woolf, da Escher a Pier Paolo Pasolini, hanno gravitato in costiera amalfitana, affascinatə dalla sua sublime bellezza. In questi borghi affacciati sul Mediterraneo hanno scoperto un crogiolo di tradizioni, saperi, culture, influenze e civiltà di straordinaria ricchezza.

 

Marea Art Project intende riattivare questo processo, posizionando la costiera amalfitana come centro diffuso di ricerca e sperimentazione contemporanea internazionale. Il progetto vuole dare la possibilità di vivere e frequentare la costiera in una modalità alternativa a quella turistica, nei periodi di minor congestione, restituendo a tutte e tutti la possibilità di conoscere e frequentare un territorio altrimenti proibitivo.

 

Perché il titolo: Marea Art Project

Marea è il moto ondoso che si gonfia e si ritrae seguendo il ciclo lunare; è un campo di forze tra la terra e lo spazio cosmico; è un luogo per riflettere sul Mediterraneo come spazio di incontro e scontro, Marea è adottare un pensiero meridiano, come suggerito da Franco Cassano.

Marea è aprire la finestra e proiettarsi nel mare. Tantissimo mare.

 

Il Team

Marea Art Project è un'idea di Imma Tralli, nata a Matera, storica dell'arte con esperienza in musei e centri d'arte contemporanea tra Bruxelles e Madrid, e Roberto Pontecorvo, cresciuto a Praiano, laureato in Relazioni Internazionali e co-creatore di Praiano NaturArte, progetto di rigenerazione urbana presentato anche all'Obama Foundation Summit di Chicago. Si conoscono a Bruxelles ed è proprio al Palazzo delle Belle Arti - BOZAR che, tra musica elettronica e statue immerse nella penombra, la loro storia ha inizio e Marea Art Project prende forma. Dopo un periodo trascorso all'estero, tornano al Sud per dar vita a Marea.

 

Marea Art Project nasce nel 2021 in dialogo con Stefano Collicelli Cagol, direttore del Centro per l'arte contemporanea Luigi Pecci di Prato. Collicelli Cagol è Curator at large presso BY ART MATTERS in Hangzhou e ha curato la Quadriennale d'arte 2020 FUORI. Ha ottenuto il suo PhD in Exhibition history al Royal College of Art di Londra.

 

Come affermano Roberto Pontecorvo e Imma Tralli ‘Marea nasce in Costiera amalfitana perché qui abbiamo sentito un bisogno da parte delle persone che vivono in questo luogo. Quando cala il sipario della stagione turistica, infatti, si trasforma in un vuoto che abbiamo sempre voluto vedere come uno spazio pieno di possibilità.

 

Attraverso Marea, intendiamo costruire nuovi immaginari e orizzonti di dialogo e scambio tra le comunità, sperimentando insieme nuove forme di esistenza e modalità di vivere e lavorare collettivamente. Marea intende sondare nuovi spazi di creazione e sperimentazione, fuori dalle rotte precostituite, attraverso la contaminazione tra le arti e i saperi. L'unico confine è questo orizzonte che separa il cielo dal mare.

 

Per il futuro, stiamo creando una rete di residenze artistiche nei diversi paesi della costiera amalfitana. Al momento Marea accoglie al suo interno quattro antiche dimore di Praiano (Casa L'Orto, Casa Tuti, Casa Erato, Casa Federica) e una di Positano (Casa Eugenia) ma se ne stanno aggiungendo altre! L'obiettivo è fare della costiera amalfitana un polo di ricerca, sperimentazione e creazione contemporanea per tornare a crescere insieme attraverso i valori dell'arte e della cultura.'

 

Come sottolinea Stefano Collicelli Cagol ‘Avere la possibilità di trascorrere un periodo in costiera amalfitana e conoscerne la storia e le maestranze ma anche le tensioni e esigenze del presente è un'occasione unica di scambio, Marea Art Project vuole proporre una postura differente con la quale confrontarsi con i territori della regione'.

 

I protagonisti

 

Flavio Nuccitelli

Roma, 1988

Nuccitelli Ha lavorato nella redazione di alcuni programmi TV: Parla con Me (Rai3), The Show Must Go Off (La7), Gazebo (Rai3) e Propaganda Live (Rai3); nel 2010 si trasferisce a New York dove lavora alla selezione di lungometraggi per il Tribeca Film Festival.

 

Dal 2016 ha lavorato come story editor per Wildside, dove si è occupato di serie internazionali (The Miracle e Anna, Niccolò Ammaniti, We Are Who We Are, Luca Guadagnino) e lungometraggi (Limonov, Come un Gatto in Tangenziale, Cetto C'è, Poveri ma ricchi).

 

Attualmente lavora come sceneggiatore (Romolo e Giuly 2 (Fox), Un Posto al Sole (Rai3), Achille Lauro: No Face 1 (Sky Uno), Illuminate (Rai3) e autore tv (La TV delle Ragazze 2018 (Rai3), Stati Generali (Rai3), Lui è peggio di me (Rai3), CCN: Il Salotto di Michela Giraud (Comedy Central).

 

Nel 2021 è uscito Frenesia, il suo primo romanzo per Fandango Libri.

 

Luca Starita

Napoli, 1988

Vive a Firenze dove lavora per Giunti editore. Si laurea in Italianistica a Bologna con una tesi sulla queerness nella narrativa di Aldo Palazzeschi e nel 2021 pubblica il saggio Canone ambiguo. Della letteratura queer italiana per la casa editrice effequ. Ha frequentato nel 2016 un corso di sceneggiatura cinematografica presso la scuola Holden di Torino e nel 2019 pubblica il romanzo La tesi dell'ippocampo per bookabook.

 

Scrive di letteratura per alcune riviste come La città dei lettori (Firenze) e Cultweek (Milano) e si occupa di teatro, sia come drammaturgo (le sue due drammaturgie Quanta strada nelle mie scarpe e Caleidoscopio sono state messe in scena a Firenze rispettivamente nel 2018 e nel 2019) sia come curatore di progetti culturali (come Ristori Letterari del 2020, ideato per la compagnia teatrale Murmuris in collaborazione con la Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze).

 

La residenza Casa L'Orto

La prima e la seconda edizione del programma di residenze artistiche Marea Art Project hanno avuto luogo a Praiano nella casa di Carol LeWitt, mecenate e moglie dell'artista concettuale Sol LeWitt. Con la sua vista sul mare e il giardino, la casa diventa luogo di studio ma anche di incontri per discussioni, proiezioni e serate musicali.

 

Costruita nel 1700 dagli antenati di Carol LeWitt, moglie dell'artista americano Sol LeWitt, la casa sorge a Praiano nei pressi di Torre a Mare, antica torre di avvistamento spagnola. La sua bellezza e il senso di pace che si respira tra le sue mura conquistano immediatamente l'artista quando, intorno alla metà degli anni '70, inizia a frequentare il paese di Praiano, antico borgo di pescatori incastonato tra Positano e Amalfi.

 

L'artista instaura sin da subito un legame profondo con quella casa: proveniva da una famiglia ebraica che aveva vissuto in diverse parti del mondo e amava l'idea di una casa appartenuta per secoli alla stessa famiglia.

 

Desiderava inoltre aprire la sua casa agli artisti e pensava che Praiano fosse il luogo ideale. Insieme alla moglie Carol e alla famiglia, LeWitt restaura così lo spazio creando un orto biologico disposto lungo i tredici terrazzamenti che circondano la casa e che oggi danno il nome alla casa, Casa L'Orto.

 

Per la villa di Praiano, Sol LeWitt intendeva realizzare un'installazione di sculture che non sarà mai realizzata a causa dei vincoli paesaggistici locali; riesce però a progettare due grandi murali interni che non vede mai realizzati poiché saranno completati il giorno della sua morte avvenuta a New York l'8 aprile 2007.

 

Tra le proprietà dei LeWitt, la casa di Praiano è l'unica a presentare all'interno opere dell'artista. Per la moglie Carol quei murali rappresenteranno sempre «la sua ultima espressione di amore per la sua famiglia e per quella casa».

 

PROSSIMI EVENTI

Nel corso della residenza, sono previsti incontri ed eventi aperti al pubblico:

 

sabato 9 aprile 2022 ore 18.00

Presentazione dei libri "Frenesia" (2021) e "Canone Ambiguo" (2021)

con gli autori Flavio Nuccitelli e Luca Starita, scrittori in residenza a Casa L'Orto fino al 15 aprile 2022.

Luogo: Centro Culturale Andrea Pane, via Casa Rispoli n°3, Praiano (SA)

 

mercoledì 13 aprile 2022 ore 19.00

Restituzione alla comunità del processo di residenza artistica degli scrittori Flavio Nuccitelli e Luca Starita.

Luogo: Casa L'Orto, via Flavio Gioia n° 14, Praiano (SA).


Eventi gratuiti. Prenotazione obbligatoria:

info@mareartproject.com

+39 350 047 0811

Green pass e mascherina obbligatori

Per aggiornamenti sugli eventi consultare il sito: https://mareartproject.com/

 

Leggi anche:

A Praiano nasce "Marea Art Project", il primo progetto di residenze artistiche italiane e internazionali della Costiera Amalfitana

 

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank: 103517105

Territorio e Ambiente

Allerta meteo gialla sulla Campania da questa notte

La Protezione Civile della Regione Campania ha emanato un'allerta meteo di colore Giallo per piogge e temporali a partire già dalla mezzanotte di oggi e fino alle 14 di domani, martedì 16 agosto, su quasi tutta la Campania, ad esclusione delle Zone 4 (Alta Irpinia e Sannio) e 7 (Tanagro). L'avviso è...

Effetti nubifragio a Sorrento: emanata ordinanza di divieto balneazione a Marina Grande

Divieto temporaneo di balneazione lungo l'intero specchio d'acqua antistante Marina Grande, a Sorrento. E' quanto prevede l'ordinanza sindacale firmata oggi, resa necessaria a seguito dei rilievi effettuati dall'Arpac il 10 agosto scorso, che hanno rilevato percentuali di inquinamento oltre la norma....

Sorrento, attivato servizio di vigilanza antincendio

Il Comune di Sorrento ha attivato un servizio di vigilanza per la prevenzione di incendi boschivi presso la pineta "Le Tore". Ad occuparsene saranno i volontari dell'associazione Radioemergency Terra delle Sirene, sulla base di una convenzione sottoscritta questa mattina al Palazzo Comunale, alla presenza...

Agerola è “Città del Formaggio 2022”, al paese del Provolone del Monaco DOP il riconoscimento dell’ONAF

Si è svolta lunedì la cerimonia ufficiale che ha consacrato Agerola "Città del formaggio 2022": il paese dei Monti Lattari è ufficialmente entrato a far parte dell'albo che racchiude i Comuni culturalmente ed economicamente sede di produzioni casearie identitarie nel proprio contesto sociale. Nel corso...

Alluvione di Monteforte Irpino, geologa Porfido: «Necessaria attenta analisi critica su sviluppo urbanistico»

La Società Italiana di Geologia Ambientale si è espressa in merito alla colata di fango verificatasi due giorni fa a Monteforte Irpino. La geologa Sabina Porfido punta in primis l'attenzione sul fatto che nel comune campano «nel 1981 c'erano poco più di 4700 abitanti, oggi il paese ne conta circa 11.000!»....

Il Vescovado - Il portale online della Costa d'Amalfi

Abbiamo notato che stai usando uno strumento che blocca gli annunci pubblicitari.

La pubblicità ci permette di offrirti ogni giorno un servizio di qualità.

Per supportarci disattiva l'AdBlock che stai utilizzando.