Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 3 ore fa S. Irene vergine

Date rapide

Oggi: 18 settembre

Ieri: 17 settembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

EGEA l'energia che ti fa sentire a casa, da oggi in Costiera AmalfitanaMielePiu, Professionisti dell'arredo bagno con show room ad Avellino e Salerno, promuove il nuovo sistema di purificazione dell'aria Air BeeConnectivia Internet in fibra fino a 200MBit a 22,90 al mese Antica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiPasticceria Artigianale Gambardella, a Minori in Costiera Amalfitana, tutto il gusto e la dolcezza della tradizioneGenea Consorzio Superbonus 110%, Ristrutturazioni, Lavori edili, Partner, Risparmio energetico, OttimizzazioneContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniLa Tramontina, Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, Qualità

Tu sei qui: SezioniSanitàOspedale Costa d'Amalfi in zona disagiata: Sindaci chiedono (dopo 5 anni) i 20 posti-letto di medicina

Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiLIRA TV e il protagonista sei tu. La TV di Salerno e ProvinciaTerra di Limoni - il limoncello della Costa d'AmalfiEdil Bove Marrazzo, lavori pubblici, edilizia privata, interventi tecnici, Ristrutturazioni, Consolidamenti, Costiera Amalfitana, TramontiGenea Consorzio, Super Bonus 110 percento, lavori di ristrutturazione, efficientamento energetico, Credito d'impostaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoIl Limone IGP Costa d'Amalfi Granato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletano

Autenthic Amalficoast il blog sulla Costiera Amalfitana

Sanità

Ospedale Costa d'Amalfi in zona disagiata: Sindaci chiedono (dopo 5 anni) i 20 posti-letto di medicina

La Costiera Amalfitana continua a vivere una condizione di “sanità incompleta”

Scritto da (redazione), lunedì 15 febbraio 2021 18:22:43

Ultimo aggiornamento martedì 16 febbraio 2021 07:51:41

Torna d'attualità la riconferma del presidio ospedaliero della Costa d'Amalfi in zona disagiata.

L'Azienda Ospedaliera Universitaria "San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona" di Salerno sta per predisporre il nuovo atto aziendale e per evitare spiacevoli sorprese come accaduto di recente, la Conferenza dei Sindaci della Costa d'Amalfi ha giocato d'anticipo e chiesto, attraverso una lettera inviata al governatore Vincenzo De Luca, al consigliere del presidente delegato alla Sanità, Enrico Coscioni, al presidente della Commissione Sanità Vincenzo Alaia, al direttore generale dell' Azienda Ospedaliera Universitaria "Ruggi D'Aragona", Vincenzo D'Amato, al direttore generale per la Tutela della Salute e il coordinamento del Sistema Sanitario Regionale, Antonio Postiglione e al deputato Piero De Luca, la conferma della qualifica di "ospedale in zona disagiata" con Pronto Soccorso e 20 posti-letto di medicina.

La Costiera Amalfitana continua a vivere, purtroppo, una condizione di "sanità incompleta".

LA LETTERA«A ragione delle peculiari caratteristiche orografiche del territorio, di una mobilità problematica e di una viabilità particolarmente fragile, nonché di un'utenza collegata a flussi turistici ingentissimi non soltanto nella stagione estiva, il Piano Regionale di Programmazione della Rete Ospedaliera del 2016 attribuì al plesso ospedaliero "Costa d'Amalfi" di Castiglione di Ravello la qualifica di "ospedale in zona disagiata", al pari di analoghe realtà dalle medesime caratteristiche, come l'ospedale di Capri.

L'ottica del documento programmatorio fu quella di garantire servizi sanitari il cui primo livello fosse esperibile in loco, limitando per quanto possibile la necessità dei trasferimenti (assai spesso problematici a causa delle citate criticità, e dunque rischiosi per l'esito stesso delle cure) e istituendo modalità di assistenza tendenzialmente integrata. Per il presidio di Castiglione veniva infatti prevista, unitamente al Pronto Soccorso, l'attivazione di 20 posti-letto di medicina, riconoscendo così esplicitamente le specificità della costiera e le sue peculiari esigenze.

Ad oggi, peraltro, tale previsione rimane inspiegabilmente inattuata. Eppure le difficoltà nei trasporti permangono immutate o addirittura aggravate, casi frequenti di totale isolamento del territorio ribadiscono la necessità di un ospedale completo nelle prestazioni di base, a garanzia del diritto alla salute della popolazione residente e delle centinaia di migliaia di visitatori annuali. Restano incomprensibili le ragioni di tale omissione, che esclude intere comunità dagli interventi realizzati invece per il potenziamento di altre realtà ospedaliere.

Sul piano operativo, va considerato che la struttura in parola presenta sin da subito un'ampia disponibilità di locali, che richiederebbero solo un minimo adeguamento per l'allocazione dei 20 posti-letto. Inoltre, è realistico ipotizzare che parte del personale occorrente abbia a risultare disponibile una volta cessata l'attuale fase emergenziale.

Dal punto di vista strutturale appare necessario, piuttosto, l'allestimento di un'area eliportuale pienamente funzionale, poiché quella adibita nel porto di Maiori risulta priva di illuminazione per gli atterraggi notturni».

Nell'imminenza della predisposizione dell'atto aziendale, la Conferenza dei Sindaci ritiene doveroso, anche a tutela delle pressanti aspettative della cittadinanza «richiedere per l'Ospedale "Costa d'Amalfi" la conferma della qualifica di "ospedale in zona disagiata" con Pronto Soccorso e 20 posti-letto di medicina, e la contestuale attivazione delle procedure per la concreta attuazione di tale previsione, comprensive degli atti progettuali e dei relativi stanziamenti, affinché entro il corrente anno 2021 possa finalmente realizzarsi la legittima aspirazione della costiera amalfitana a poter disporre di una sanità completa e dall'assetto definitivo».

«All'uopo, si auspica di poter incontrare al più presto le autorità politiche unitamente ai vertici tecnici e amministrativi dell'Azienda (nelle modalità che si riterranno più idonee in funzione del rischio epidemiologico) onde concordare un apposito dettagliato cronoprogramma, facendo riferimento diretto al sindaco di Minori, Andrea Reale, in qualità di delegato alla sanità della Conferenza» scrivono i sindaci nella nota indirizzata ai vertici della Sanità regionale.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank:

Sanità

Asl, Giovanni Baldi nuovo direttore sanitario del distretto Cava de’ Tirreni-Costiera Amalfitana

Il dottor Giovanni Baldi è il nuovo direttore sanitario del distretto numero 63 dell'Asl, Cava de' Tirreni-Costiera Amalfitana. A nominarlo il direttore generale dell'Asl Salerno, Mario Iervolino. La durata dell'incarico è di tre anni, rinnovabile previa valutazione e verifica degli obiettivi assegnati....

Mario Rascato nuovo medico di base a Ravello e Scala

A Ravello e Scala si è insediato il nuovo medico di base. Il dottor Mario Rascato, medico chirurgo specializzato in medicina generale, esperto in manovre osteopatiche e rianimative è titolare effettivo in entrambi i comuni. Il dottore Rascato, 53 anni, originario di Torre Annunziata, proviene dall'esaltante...

Costa d'Amalfi, riapre l'hub Castiglione: ecco orari e calendario delle vaccinazioni

Quest'oggi ha riaperto il centro vaccinale presso il presidio ospedaliero della Costa d'Amalfi. Il centro vaccinale sarà aperto il lunedì, il martedì e il mercoledì dalle 15.00 alle 20.00 e il sabato per l'intera giornata. Solo per questa settimana lunedì e sabato sarà somministrato il Pzifer, martedì...

Vaccini Costa d'Amalfi, da lunedì 23 riapre hub Castiglione. Maiori chiude

Tornerà attivo lunedì 23 agosto il centro vaccinale presso il presidio ospedaliero della Costa d'Amalfi. Oggi, giovedì 19 agosto, chiude l'hub di Maiori per passare il testimone a Castiglione dove la gestione sarà sempre in capo all'Asl Salerno grazie all'intesa con l'azienda ospedaliera Ruggi d'Aragona...

Figliuolo: dal 16 agosto vaccini senza prenotazioni a 12-18enni

A partire dal 16 agosto tutti i ragazzi tra i 12 e i 18 anni potranno vaccinarsi senza dover prenotare. È quanto scrive il Commissario per l'Emergenza Francesco Figliuolo in una lettera indirizzata alle Regioni con la quale chiede di "predisporre corsie preferenziali per l'ammissione alle somministrazioni...