Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 7 ore fa S. Messalina vergine

Date rapide

Oggi: 23 gennaio

Ieri: 22 gennaio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il portale online della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il portale online della Costa d'Amalfi

EGEA l'energia che ti fa sentire a casa, da oggi in Costiera AmalfitanaAntica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiAutenthic Amalficoast il blog sulla Costiera AmalfitanaPasticceria Artigianale Gambardella, a Minori in Costiera Amalfitana, tutto il gusto e la dolcezza della tradizioneMielePiu, Professionisti dell'arredo bagno con show room ad Avellino e Salerno, promuove il nuovo sistema di purificazione dell'aria Air BeeAcquista on line i capolavori di dolcezza del Maestro Sal De RisoCaseificio "La Tramontina" - Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàConnectivia, l'internet provider in fibra della Costiera AmalfitanaVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, Vini

Tu sei qui: SezioniRegionePiù del 10% di terapie intensive occupate: dal 17 gennaio la Campania passa in zona gialla, ma cosa cambierà?

Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessLIRA TV e il protagonista sei tu. La TV di Salerno e ProvinciaTerra di Limoni - il limoncello della Costa d'AmalfiEdil Bove Marrazzo, lavori pubblici, edilizia privata, interventi tecnici, Ristrutturazioni, Consolidamenti, Costiera Amalfitana, TramontiGenea Consorzio, Super Bonus 110 percento, lavori di ristrutturazione, efficientamento energetico, Credito d'impostaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoIl Limone IGP Costa d'Amalfi Granato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletano
Genea Consorzio Superbonus 110%, Ristrutturazioni, Lavori edili, Partner, Risparmio energetico, Ottimizzazione

Regione

Covid, zona gialla, Campania, contagi, aumento

Più del 10% di terapie intensive occupate: dal 17 gennaio la Campania passa in zona gialla, ma cosa cambierà?

Da lunedì 17 gennaio la Campania andrà in zona gialla, come ormai la maggior parte del Paese. Una decisione inevitabile, visto che i parametri erano stati sforati già da diverso tempo

Scritto da (Redazione LdA), sabato 15 gennaio 2022 10:35:42

Ultimo aggiornamento sabato 15 gennaio 2022 10:41:28

Il ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato l'ordinanza alla luce del flusso dei dati del monitoraggio di Istituto superiore di sanità (Iss), ministero della Salute e Regioni.

Da lunedì 17 gennaio la Campania andrà in zona gialla, come ormai la maggior parte del Paese. Una decisione inevitabile, visto che i parametri erano stati sforati già da diverso tempo: ad oggi abbiamo l'11,30% delle terapie intensive occupate (contro il 10% limite) e il 37,68% delle degenze ordinarie occupate (contro il 15% fissato come tetto massimo).

Il bollettino Covid emanato ieri dall'Unità di Crisi della Regione Campania registra oltre 20mila positivi in un solo giorno e 20 morti in 48 ore. Si registrano, ormai, tra i 50 e i 70 nuovi ricoveri giornalieri.

Dal 21 giugno scorso la nostra regione era in zona bianca, ovvero senza restrizioni di alcun tipo. Ma cosa cambierà adesso? Con le nuove misure imposte dal governo e valide fino al 31 gennaio 2022 tra zona bianca e gialla ci sono poche differenze. Per chi ha il Super Green Pass (vaccinato o guarito dal Covid) nulla di nuovo: potrà accedere a cinema, teatri, bar, ristoranti, utilizzare mezzi pubblici, ma anche palestre, musei, piscine, alberghi.

Tutte attività dalle quali saranno esclusi coloro che hanno solo il Green Pass "base", ottenibile cioè con il semplice tampone. Non ci sono inoltre le limitazioni che erano presenti in passato per le zone gialle, come coprifuoco e divieto di spostamenti tra comune e regioni diverse (mentre in zona arancione ci si può spostare sia in altri comuni della stessa regione che in altre regioni solo per lavoro, necessità, salute o per servizi non disponibili nel proprio comune). L'obbligo di mascherina anche all'aperto vale invece per tutti, ma in Campania quest'ultimo era già in vigore da diversi mesi con ordinanza regionale.

Mentre continua a dilagare la variante Omicron del coronavirus, ieri in Italia sono stati registrati 186.253 nuovi contagi Covid e 360 decessi. «Ci troviamo in una situazione epidemica acuta», ha spiegato il presidente dell'Istituto superiore di sanità (Iss), Silvio Brusaferro.

Ieri, durante la diretta consueta del venerdì pomeriggio, il governatore Vincenzo De Luca ha nuovamente attaccato il governo: «In Italia manca un piano serio per la sicurezza. Non si controlla niente. Non si è fatto nulla per contenere la movida. Discoteche chiuse, ma nei fine settimana, migliaia di ragazzi senza controllo. Sarebbe stato davvero così grave decidere di chiudere tutto dopo mezzanotte? Sarebbe stato un piccolo sacrificio per provare a ridurre il contagio. Dopo mesi di esaltazione e di autocompiacimento, siamo arrivati alla situazione di altri Paesi. Il Governo non si è reso conto, inoltre, che il personale sanitario è diminuito ed è al limite della resistenza».

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank:

Regione

Fauna selvatica e peste suina, in Campania approvato protocollo di gestione

La Regione Campania si è recentemente dotata di un innovativo sistema telematico di gestione e raccolta dati per i danni da fauna, il "Sistema di Gestione dei Danni da Fauna selvatica (S.G.D.F.)", strumento che contribuisce a stabilire un primato per la Regione in materia faunistico-venatoria. Inoltre,...

In Campania più di 25mila contagi a scuola, De Luca scrive al Ministro Bianchi

In Campania i dati rilevati dalle Aziende Sanitarie sui positivi registrati in età scolastica nella settimana 11-17 gennaio 2022, rivela l'Unità di Crisi, ammontano a 25.745 contagi. I contagi riguardano le seguenti fasce di età: 0-5 anni: 7.442 6-10 anni: 10.881 11-13 anni: 7.422 «Ritengo opportuno...

Primo focolaio di Peste Suina Africana in Italia, in Campania organizzato evento divulgativo

Il focolaio di Peste Suina Africana scoperto nei giorni scorsi in provincia di Alessandria prima e di Genova poi è il primo che si manifesta sul territorio italiano (con l'esclusione della Sardegna nel 1978). Per questo la sera del 13 gennaio è arrivata l'ordinanza congiunta dei ministri della Salute...

Riapertura scuole in Campania, De Luca attacca il Governo: «Impugnando l'ordinanza ci ha offeso»

«Il Governo ha impugnato un'ordinanza della Regione Campania estremamente equilibrata e misurata». Queste le parole del governatore Vincenzo De Luca che oggi, 14 gennaio, nel corso della consueta diretta Facebook del venerdì pomeriggio, è tornato a parlare della sospensione dell'ordinanza riguardante...

DAD fino al 29, genitori ricorrono al TAR. De Luca: «Misure nazionali non fondate su parere tecnico-scientifico CTS»

Un ricorso è stato presentato al Tar Campania per l'annullamento dell'ordinanza firmata venerdì dal presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, in merito alla sospensione dell'attività didattica in presenza fino al 29 gennaio per le scuole dell'infanzia, elementari e medie. Il ricorso è stato...

Il Vescovado - Il portale online della Costa d'Amalfi

Abbiamo notato che stai usando uno strumento che blocca gli annunci pubblicitari.

La pubblicità ci permette di offrirti ogni giorno un servizio di qualità.

Per supportarci disattiva l'AdBlock che stai utilizzando.