Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 26 minuti fa S. Donnino martire

Date rapide

Oggi: 21 marzo

Ieri: 20 marzo

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Sicme Energy e Gas, il tuo partner per l'energia, Gas e Luce elettrica in Costiera AmalfitanaGeljada Costiera Amalfitana - Apertura stagione 2018 giovedì 8 febbraio - Il festival del gelato artigianale a MaioriAntica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiSupermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casaVilla Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera AmalfitanaPalazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera AmalfitanaiLa Tramontina, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, prodotti unici, mozzarella, ricotta, bufala campanaContract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury HotelIl Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana

Tu sei qui: SezioniPoliticaRitornare collettività, ritornare ad essere Ravellesi

La bellezza e la cura del vostro corpo a Ravello in Costiera Amalfitana. Modellamento Viso e Corpo, Frai Form Ravello del Dott. Franco LanzieriSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiMarilù Moda Positano, acquista on line i capi esclusivi made in CostadAmalfiHotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera AmalfitanaVilla Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazionePorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoD'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamentoRistorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955Pasticceria di eccellenza in Costa d'Amalfi, Pansa pasticceri dal 1830 in Costiera Amalfitana, Dolci tipici della Costa Amalfitana, Specialità Gastronomiche Amalfitane in Piazza Duomo ad AmalfiMetti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOKAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaI Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by ConnectiviaIl Limone IGP Costa d'Amalfi

Sal De Riso Pasticceria in Costiera Amalfitana. I Dolci e le specialità gastronomiche dello Chef Pasticciere Salvatore De Riso Costa d'Amalfi

Politica

Ritornare collettività, ritornare ad essere Ravellesi

Scritto da (Redazione), domenica 24 febbraio 2019 11:25:58

Ultimo aggiornamento domenica 24 febbraio 2019 11:47:04

Pubblichiamo un'analisi dell'attuale momento sociale e politico di Ravello a cura di Francesco Zappia, consulente del lavoro oggi residente a Baronissi, già attivista politico che per quattro anni, dal 2007 al 2011, ha vivacizzato il confronto locale col suo blog "Nessuno Escluso". Ne segue il testo.

La vita e le sue mille giravolte mi hanno portato lontano dal mio Paese di nascita, non prima di poter dare, un contributo, all'allora ventennale dualismo politico fratricida, cercando di dare a tutti, nessuno escluso, una possibilità di riscatto, di nuovi concetti, di nuove opportunità, seppur il risultato finale è stato quasi del tutto fallimentare, al momento, e lo dico con non poca amarezza. E quanto con la mia "incrollabile" coerenza decisi di non candidarmi, pur avendone diritto, per essere stato tra i fondatori dell'allora neonato movimento politico "Ravello nel cuore", lo feci commettendo due errori. L'errore sciocco di pensare che il dottore avesse finalmente trovato la sua Itaca, e l'errore di valutazione nel pensare che l'avvocato, finalmente sconfitto, si sarebbe ritirato a vita privata. Invece il destino il fato o semplicemente un secondo scopo, hanno fatto sì che oggi entrambi scorrazzano a bordo della stessa auto, avendo un inaspettato e incredibile autista. Allora penso alle mie figlie, che guardo giocare a rincorrersi, con la spensieratezza della loro età e mi ritrovo fanciullo a e guardo molti volti della politica di oggi, con molte rughe in più e con meno voglia di voler veramente il Bene del Paese. Perché voler bene al proprio Paese, amare il proprio Paese, fare del bene per il proprio Paese, lo si fa, ma non lo si dice. Sono sempre gli altri a darti prova che hai fatto tutte le cose nel verso giusto, a sussurrartelo e non a gridartelo, ringraziandoti ma senza lodarti. Chi si pone al servizio degli altri lo fa con spirito di umiltà. La politica autocelebrativa, non mi è mai piaciuta. Da cristiano penso sia molto vicina al Paganesimo. La politica è altro, ma forse ancora dobbiamo imparare a riconoscerla, a praticarla. Nei libri di Storia di Ravello non ci sarà posto per me, saranno altri ad avere i titoli di Grandezza. Ma oggi la tecnologia non aiuta a dimenticare, e i Grandi devono tener conto di questo. Non si riesce più a nascondere la polvere sotto al tappeto.

Esattamente un anno fa scrissi sul mio blog, un post che celebrava i 10 anni dalla nascita dello stesso, ammonendo le nuove generazioni a non essere silenti, a sentirsi liberi di esprimere la loro innocenza, a non essere complici. Lo feci, spaventato allora, da una sensazione di vacatio della politica costruttiva, dinamica, a volte anche critica. Che la parte politica vincitrice delle elezioni dell'anno prima, avallava, esortando più al silenzio, all'essere uniti, al solo scopo di non disturbare le grandi manovre. A distanza di un anno, devo dire che quella sensazione aveva ottime fondamenta. Mi riferisco al fatto che con un atto di giunta, l'attuale maggioranza ha deciso di dare il proprio contributo alla problematica crescente dell'incontrollato mondo dei social e non solo. Buone le motivazioni, se vanno nella direzione di tutelare l'immagine del Comune e della collettività tutta, ma poi si è riscontrato dai fatti che di tutt'altro si parlava. Ho letto, di alcuni che avallando la scelta, hanno da subito agitato l'arma della magistratura come deterrente per tutti, dimenticando cosa aveva provocato.

Stranamente la mano era la stessa che in passato aveva usato quest'arma per far "fuori "un avversario politico di gran lunga più forte. Addirittura ho letto che sembrava alquanto strano che, altri" nemici" avessero trovato un'amicizia persa. Quasi a voler sottolineare che l'amicizia è cosa seria, non ha mai un secondo fine. Ho letto di tutto di più, ho visto like, ho ascoltato parole, anzi fiumi di parole. Ebbene io mi chiedo e lo faccio alla soglia dei miei primi 45 anni. C'è bisogno di tutto questo. E' motivato tutto questo.

Per difendere il buon nome di Ravello, per portare il nome di Ravello sempre più in alto, non occorre solo una delibera, né tantomeno essere un bravo e ottimo cronista d'assalto non allineato, non occorre solo la destagionalizzazione, né un nuovo grande lancio di opere pubbliche, né il tanto sperato "da chi?" del metter in sistema i 3 grandi contenitori, o risolve i tanti o mille problemi, ma a parer mio, occorre una sola grande cosa.

Ritornare collettività, passare attraverso un grande e rinnovato progetto nell'essere Ravellesi. Quindi ancora una volta esorto le nuove generazioni a non fermarsi alle parole, di documentarsi, di alzare gli occhi e guardarsi intorno, alimentare sempre il beneficio del dubbio, riuscendo a cucire sempre un legame con un passato che appartiene a tutti Noi, e trarne le giuste considerazioni per non ricadere nelle stesse tristi sorti. Permettetemi di dire Noi, perché Ravello rimane sempre al centro del mio cuore. Non c'è giorno che non mi manchi. E credo di parlare anche a nome dei tanti Ravellesi in giro per il Pianeta, affermando che Ravello non si può dimenticare, scorre nelle nostre vene. E quando leggiamo, grazie ai social o all'unico giornale on line di Ravello, di cose poco gradevoli, la giornata trascorre sempre in brutto modo. Ravello è di tutti, conserviamola bene. P.S. Sicuro non scrivo di nuovo fra 365 giorni.

Francesco Zappia

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Politica

Minori, progetto nuova "bretella". Mormile: «In Consiglio comunale riaffermeremo la verità»

Sulla procedura per la realizzazione della "bretella" di collegamento della strada interna con la Statale 163 Amalfitana e dei relativi parcheggi e box auto, oggetto di discussione del Consiglio comunale convocato giovedì prossimo, interviene il capogruppo di minoranza Fulvio Mormile: «La verità sull'...

«Dai bastardi di Pizzofalcone ai bastardi di Ravello»: la riflessione di Umberto Belpedio

Il giornalista Umberto Belpedio, già a capo della redazione salernitana de "Il Roma" e del "Giornale di Napoli", interviene sul "pollaio di Ravello", dopo i botta e risposta tra il sindaco di Ravello Salvatore Di Martino, supportato dal direttore di Villa Rufolo Secondo Amalfitano, e il gruppo di minoranza...

"Il pollaio di Ravello" torna a far rumore: Di Martino e Amalfitano all’attacco di chi muove critiche

Non tarda ad arrivare la replica dell'amministrazione comunale di Ravello, guidata dal sindaco Salvatore Di Martino, alle contestazioni mosse dal gruppo di minoranza di Insieme per Ravello circa i disagi registrati nella giornata di ieri in paese invasa da oltre 3600 visitatori di tutta la provincia...

Successo Gran Carnevale di Maiori: Sindaco soddisfatto: «Raggiunti risultati eccezionali»

Al termine dei festeggiamenti per la 46esima edizione del Gran Carnevale di Maiori, che ha incassato unanimi consensi per l'organizzazione e la presenza di pubblico nei quattro giorni di eventi, il sindaco Antonio Capone esprime la propria soddisfazione in un messaggio pubblico: Lo straordinario successo...

Bus granturismo mettono in ginocchio Costiera Amalfitana: l'interrogazione del deputato Gigi Casciello (FI)

Il deputato salernitano di Forza Italia, Gigi Casciello, ha presentato un’interrogazione al Ministro dell’Ambiente, della Salute, al Ministro delle Infrastrutture e dei trasporti, e al Ministro per i Beni e le attività culturali per sapere quali iniziative e quali misure di intervento intendano assumere...