Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 3 ore fa S. Emilia vergine

Date rapide

Oggi: 17 febbraio

Ieri: 16 febbraio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Geljada Costiera Amalfitana - Apertura stagione 2018 giovedì 8 febbraio - Il festival del gelato artigianale a MaioriAntica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiSupermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casaFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiVilla Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera AmalfitanaPalazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera AmalfitanaiLa Tramontina, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, prodotti unici, mozzarella, ricotta, bufala campanaContract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury HotelIl Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana

Tu sei qui: SezioniPoliticaRavello, pompaggio delle acque fognarie dalla Pendola al Cimitero? Una pazzia!

Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiMarilù Moda Positano, acquista on line i capi esclusivi made in CostadAmalfiHotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera AmalfitanaLa bellezza e la cura del vostro corpo a Ravello in Costiera Amalfitana. Modellamento Viso e Corpo, Frai Form Ravello del Dott. Franco LanzieriVilla Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazionePorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoD'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamentoRistorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955Pasticceria di eccellenza in Costa d'Amalfi, Pansa pasticceri dal 1830 in Costiera Amalfitana, Dolci tipici della Costa Amalfitana, Specialità Gastronomiche Amalfitane in Piazza Duomo ad AmalfiMetti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOKAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaI Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by ConnectiviaIl Limone IGP Costa d'Amalfi

Sal De Riso Pasticceria in Costiera Amalfitana. I Dolci e le specialità gastronomiche dello Chef Pasticciere Salvatore De Riso Costa d'Amalfi

Politica

Ravello, pompaggio delle acque fognarie dalla Pendola al Cimitero? Una pazzia!

Scritto da (Redazione), venerdì 23 novembre 2018 10:44:02

Ultimo aggiornamento venerdì 23 novembre 2018 10:44:02

di Salvatore Sorrentino*

È semplicemente una cosa assurda: contro natura, illogica, pericolosa nel tempo e, soprattutto, farà tirar fuori, dalle tasche dei ravellesi, un sacco di soldi, in futuro.

Mi sono più volte chiesto a che serviva il tubo interrato dal bivio per Sambuco al tombino della rete fognaria che ha inizio di fronte all'ingresso inferiore del cimitero, senza, però, chiedere spiegazioni in giro.

La curiosità è la regina dell'apprendimento, a cominciare da quando si va a scuola: gli allievi curiosi sono sempre i più preparati. Mi son tolto la curiosità, e ho scoperto una cosa che starei per definire addirittura cretina.

Dalla località Pendola, anzi da parecchio più a valle di essa, parte un canale di irrigazione, che arriva alla località Rotonda, per poi proseguire. In questa località, Rotonda, comincia la rete fognaria comunale che, seguendo il medesimo percorso del canale di irrigazione, arriva a Torello per poi andare oltre.

Orbene, cosa si è progettato (in vero non dall'amministrazione comunale) e si sta realizzando? Nientepopodimenoché, direbbe il grande Totò, un impianto di sollevamento che, utilizzando costosa energia elettrica, che sarà pagata dai ravellesi, porterà le acque fognarie della frazione Sambuco fin su al bivio con la Ravello - Chiunzi, per poi ridiscendere a Torello.

E non basta. Alla località Pendola, non giungono nemmeno tutte le acque nere di Sambuco, in quanto alcune abitazioni si trovano sotto il livello dell'impianto di sollevamento.

Ricordiamo che la strada interpoderale, cominciata negli anni ottanta dello scorso secolo e che, per una serie di vicissitudini, si è conclusa solo pochi anni or sono, e ancora, per un'altra serie di vicissitudini, non è ancora entrata a far parte delle strade comunali, porta il nome di «Strada interpoderale San Cosma - Torello - Casa Rossa - Pendola».

Avete letto? Pendola.

Mi spiego. Qui esiste una previsione, approvata dal Consiglio Comunale già oltre 35 anni fa, e più volte riapprovata, di una strada, di tre metri di larghezza, di cui più di mezzo metro già occupato dal canale d'irrigazione (praticamente ne resterebbero da realizzare solo due metri e mezzo) per il cui completamento mancano solo pochissime centinaia di metri ancora da realizzare.

Tale previsione urbanistica è stata pure riportata negli strumenti comunali, e nelle previsioni dei bilanci del comune, e nei programmi annuali e triennali, e nei programmi elettorali di tutte le liste che si sono presentate alle elezioni amministrative negli ultimi quarant'anni.

E non solo. Realizzando questa previsione:

1) si andrebbero a servire una serie di limoneti, che ormai si vanno via via abbandonando;

2) si ripristinerebbe il canale di irrigazione, che ormai non funziona nemmeno a singhiozzi più;

3) si azzererebbero le spese si manutenzione dello stesso, con grosso recupero di acqua e maggior ossigeno per le misere casse dei contadini;

4) contestualmente, si depositerebbero semplicemente, i tubi della rete fognaria, la quale funzionerebbe per caduta e non per sollevamento;

5) e soprattutto i cittadini di Ravello si risparmierebbero centinaia e centinaia di migliaia di euro l'anno, in avvenire, e per sempre, per il sollevamento delle acque fognarie dalla Pendola al Cimitero!!!

6) e con tutte le spese di manutenzione, di riparazioni, di personale, occorrenti per il funzionamento dell'impianto;

7) e con il fatto che, allorché dovesse mancare l'energia elettrica, o semplicemente ci dovesse essere un piccolo guasto all'impianto, o ancora si debba procedere anche a una semplice pulizia dello stesso, i liquami scenderebbero a valle, verso il Reginna Minor, verso il mare di Minori!

È vero, occorre far presto, già troppo tempo è trascorso per la soluzione del problema inquinamento del nostro mare.

Però, in questo caso, a me, modesto cittadino della nostra bella Costiera, in ispecie di Ravello, a me, dicevo, pare che "il rimedio sia peggiore del male"; rischiamo di usare violenza alla natura, facendo "salire" l'acqua, dove è semplicemente facile farla scendere, come è naturale.

Non so se ho capito bene la causa di questa assurdità. Sembra che sia il tempo assegnato dall'organo competente per risolvere il problema inquinamento del mare. Se così è, chiedo ai Tecnici incaricati, se non sarebbe utile rivedere il progetto in questa piccola sua parte e decidere di conseguenza.

Son convinto che se si procede alla revisione come proposto da queste righe, si spende anche meno, si procede secondo natura, si rende un servizio all'agricoltura, in ispecie ai limoneti che si stanno abbandonando, si fanno risparmiare un sacco di soldi ai ravellesi per sempre, in avvenire.

Ritengo, infine, che l'Amministrazione Comunale, generalmente molto sensibile, nella sua totalità, maggioranza e minoranze, ai problemi che ho sopra accennati, possa fare qualcosa perché sia rivista la previsione e sia eliminata questa assurdità.

*già sindaco di Ravello

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Politica

Maiori, nuovo plesso scolastico: intervento dei consiglieri Cipresso e Cestaro che svelano retroscena politici

Sulla questione "Demolizione e ricostruzione del complesso scolastico sito in Maiori alla Via De Jusola 2 con apporto di capitali privati" intervengono i consiglieri comunali del gruppo "Idea Comune", Raffaele Cipresso e Marco Cestaro, staccatisi nell'ottobre scorso dal blocco di maggioranza e che vanno...

Tutela immagine del Comune di Ravello, il sindaco Di Martino ci scrive

In relazione alla delibera prodotta dal Comune di Ravello con cui si dà incarico legale per provvedimenti a tutela dell'immagine dell'ente in caso di diffamazione a mezzo stampa e a mezzo facebook, il sindaco, Salvatore Di Martino, ci scrive. Ravello: Sindaco e Amministrazione criticati sul web, incarico...

Frana Tramonti-Maiori, sopralluogo del presidente Strianese: «Ancora alcuni giorni prima di riaprire strada»

Il presidente della Provincia di Salerno, Michele Strianese, ha effettuato ieri un sopralluogo sulla provinciale 2, fra Tramonti e Maiori chiusa al traffico veicolare a Pucara dopo l'evento franoso di undici giorni fa. «Ho voluto fare personalmente un sopralluogo a Tramonti in località Pucara, dove il...

Elezioni Provincia di Salerno, tutti gli eletti in Consiglio. Costiera Amalfitana resta fuori

Si sono svolte ieri le elezioni per il rinnovo del Consiglio della Provincia di Salerno. Il voto era riservato ai soli amministratori comunali, 1977 in tutto. 1703 i voti espressi per un'affluenza alle urne pari all' 86,14%. Confermate le ipotesi della vigilia che vedeva favorito il Partito Democratico:...

Provincia di Salerno oggi al voto per elezione nuovo Consiglio: alle urne quasi 2mila amministratori comunali

Amministratori comunali salernitani chiamati al voto, questa mattina, per il rinnovo del consiglio provinciale. A Palazzo Sant'Agostino seggi aperti fino alle 20 di questa sera per permettere a sindaci e consiglieri comunali di esprimere la propria preferenza, con soli 16 posti a disposizione che andranno...