Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 0 secondi fa S. Giacomo apostolo

Date rapide

Oggi: 25 luglio

Ieri: 24 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Il Festival della Musica di Ravello - Il Programma del Ravello Festival 2021 EGEA l'energia che ti fa sentire a casa, da oggi in Costiera AmalfitanaConnectivia Internet in fibra fino a 200MBit a 22,90 al mese Antica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiPasticceria Artigianale Gambardella, a Minori in Costiera Amalfitana, tutto il gusto e la dolcezza della tradizioneGenea Consorzio Superbonus 110%, Ristrutturazioni, Lavori edili, Partner, Risparmio energetico, OttimizzazioneContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniLa Tramontina, Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, Qualità

Tu sei qui: SezioniPoliticaRavello, danni da maltempo: Nicola Amato interroga il Sindaco

Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiRavello Festival 2021 - il Festival della Musica di RavelloFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiLIRA TV e il protagonista sei tu. La TV di Salerno e ProvinciaTerra di Limoni - il limoncello della Costa d'AmalfiEdil Bove Marrazzo, lavori pubblici, edilizia privata, interventi tecnici, Ristrutturazioni, Consolidamenti, Costiera Amalfitana, TramontiGenea Consorzio, Super Bonus 110 percento, lavori di ristrutturazione, efficientamento energetico, Credito d'impostaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoIl Limone IGP Costa d'Amalfi Granato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletano

MielePiu, Professionisti dell'arredo bagno con show room ad Avellino e Salerno, promuove il nuovo sistema di purificazione dell'aria Air BeeAutenthic Amalficoast il blog sulla Costiera Amalfitana

Politica

Ravello, danni da maltempo: Nicola Amato interroga il Sindaco

Scritto da (Redazione), lunedì 13 gennaio 2020 20:21:50

Ultimo aggiornamento lunedì 13 gennaio 2020 20:21:50

Nel corso del Consiglio comunale celebratosi sabato scorso sulle spinose - e non certo prioritarie -vicende legate alla Fondazione Ravello, Nicola Amato, capogruppo di Ravello nel Cuore, ha pensato di interrogare il Sindaco circa gli interventi comunali attuati nel corso degli eventi calamitosi del 21 dicembre. Amato ha richiesto una mappatura dettagliata delle situazioni a rischio e aiuti per i soggetti donneggiati.

Segue testo dell'interrogazione.

Sig. Sindaco

Con interrogazione del 1° novembre 2018, a seguito della caduta di massi in località Caramone, San Cosma e Cigliano, lo scrivente richiedeva all'Amministrazione Comunale quali attività, di concreto fossero stati posti in essere per la bonifica e la messa in sicurezza delle aree a rischio.
In particolare;
1. quali atti sono stati posti in essere, dalle A.C. che si sono succeduti nel tempo, per la messa in sicurezza dei costoni rocciosi e delle aree a rischio idrogeologico del territorio comunale;

2. quali progetti risultano approvati e/o quale richieste di finanziamento, rispetto alle previsioni del piano OO.PP., risultano inoltrati e con quali esiti;

3. se intende, in sede di assestamento di bilancio, destinare risorse per la verifica e lo studio di tutte le aree a rischio, oltre allo stanziamento di somme per la messa in sicurezza delle situazioni più pericolose.

Alla richiesta alcuna risposta scritta, come di consueto, veniva data all'interrogante.

Nella deliberazione di Consiglio comunale nr. 31 del 27.11.2018 (Variazione bilancio di previsione 2018 - praticamente assestamento) lo scrivente, nel riportarsi all'interrogazione e lamentarsi della mancata appostazione di fondi per lo studio delle situazioni a rischio e dei fondi sottratti all'agricoltura (30.ooo euro) , otteneva risposta, che si può leggere sfogliando l'articolata deliberazione, che agli inizi dell'anno successivo sarebbero stati recuperati i soldi eliminati dal fondo per l'agricoltura, cosa non avvenuta.
Mentre invece, in merito allo studio delle situazioni a rischio, il Sindaco affermava che lo studio avesse un costo di decine e decine di migliaia di euro. Per cui si aspettava risposte dalla Regione Campania ma, affermava sempre il Sindaco, purtroppo sapete tutti che questo aspetto non è sentito.
Decine e decine di migliaia di euro non impegnati, non spesi o non voluti spendere per una mappatura e mitigazione delle situazioni a rischio di dissesto idrogeologico.
Eppure dalla deliberazione citata emergeva una maggiore entrata di oltre centomila euro, non ancora contabilizzata, che il Sindaco si impegnava ad un utilizzo immediato.
Oggi senza fare polemiche, dandosi atto dell'interventismo della macchina comunale a seguito degli eventi calamitosi del 21 dicembre, si vuole richiamare il Sindaco su affermazioni che, se letti in modo diverso, portano a pensare che qualche migliaia di euro, seppur decine, sono troppi per l'incolumità delle persone.
Oggi più che mai in conseguenza dei cambiamenti climatici, è necessaria una politica di salvaguardia ambientale del territorio con importanti interventi di sistemazione idrogeologica, di canalizzazione delle acque meteoriche, di ripristino della viabilità montana e periferica, di messa in sicurezza delle zone a rischio.
Fatta questa doverosa ricostruzione, nel richiamo all'impegno comune in casi del genere, in considerazione della predisposizione del bilancio di previsione 2020, attesa la necessità di tutelare l'incolumità dei cittadini, come bene prioritario, rispetto ad ogni programmazione ed intervento pubblico, e di aiutare i contadini nell'opera di ricostruzione dei terreni franati,
interroga la S.V., per conoscere:

1. Se intende rivedere la propria posizione in ordine ad una mappatura dei rischi idrogeologici del territorio comunale di Ravello impegnando risorse nel bilancio di previsione 2020. Tale mappatura dovrà riguardare tutta la difesa idraulica del territorio, ma anche il rischio incendio, procedendo a verificare se vi è manutenzione ordinaria dei corsi d'acqua, cunette, canali di raccolta e tombini, compreso i terreni abbandonati sia montani che agricoli. I tecnici della mappatura dovranno anche indicare gli interventi a farsi e le azioni positive del Comune nei confronti dei proprietari.

2. Se intende contribuire alla ricostruzione delle macere, effettivamente franate in seguito agli eventi del 21 dicembre 2019, stanziando apposita somma in bilancio e utilizzando, come criterio di riparto delle somme, l'unità della macera franata rispetto alla superficie del terreno. Questo in considerazione della consapevolezza che i fondi pubblici, se effettivamente stanziati, difficilmente andranno a vantaggio dei contadini danneggiati così come lo è stato fino ad oggi per la perdita dei limoni dovuta alle gelate di diversi anni fa.

3. Se intende procedere, finalmente, alla progettazione delle strade interpoderali (Petrito, Riola, Torello, etc.) per invogliare gli agricoltori e ridurre i rischi ambientali. Agricoltura ed ambiente rappresentano un binomio inscindibile per la sopravvivenza del territorio ravellese. La tutela dell'ambiente passa obbligatoriamente attraverso la cura dei terreni e delle coltivazioni, non solo come valore aggiunto all'offerta turistica (il paesaggio), ma anche e soprattutto quale difesa naturale della particolare morfologia territoriale che un abbandono dei terreni e delle montagne sta pericolosamente compromettendo. Una particolare attenzione al processo di evoluzione territoriale legato al mantenimento e alla salvaguardia delle realtà agricole che nei secoli hanno, di fatto, costruito lo splendido paesaggio costiero che tanta fortuna ha prodotto e continua a produrre. Tale paesaggio va salvaguardato con interventi mirati e costanti a favore di chi con coraggio e passione tutela le nostre tradizioni e il nostro paesaggio. Investire in agricoltura significa anche investire nella difesa del territorio per preservarlo dal rischio idrogeologico, sempre incombente. Basta guardarsi intorno e verificare quanti ettari di terreno produttivo vengono abbandonati (decine e decine). Tale abbandono, come detto è causa di danni gravissimi per il territorio: smottamenti, frane, incendi, e di conseguenza rischi altissimi per un territorio altamente antropizzato come quello costiero.

Per i fini di cui all'interrogazione si ipotizza un impegno economico di 200.000 euro, tra residui di bilancio nel settore agricoltura (soldi mai spesi) e un impegno corrente di € 150.000,00 tra le entrate dell'imposta di soggiorno e le minori spese nel campo dello spettacolo, delle manifestazioni estive e natalizie e delle contribuzioni varie.

Fiducioso sulla sensibilità del Sindaco e dell'A.C. mi ritengo a disposizione per la ricerca delle soluzioni che possano risolvere problemi atavici del nostro territorio e a votare a favore delle proposte sopra prospettate se accolte.

Il Capogruppo consiliare di Ravello nel Cuore
dott. Nicola Amato

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank:

Politica

Fondazione Ravello, Diomede Falconio nuovo presidente

Il notaio Diomende Falconio, conosciuto come Dino, 49 anni, già componente del consiglio di amministrazione, è il nuovo presidente della Fondazione Ravello. Lo ha nominato il governatore Vincenzo De Luca, dopo aver sentito, a norma di statuto, il sindaco di Ravello, Salvatore Di Martino. La nomina di...

Sindaco Reale annuncia: «Depuratore Maiori si fa e basta». L’ira delle minoranze

Nel corso del Consiglio comunale di Minori del 16 luglio scorso, il sindaco Andrea Reale ha affermato che il depuratore di Maiori «si fa e basta».«Tra una settimana saranno assegnati i lavori ad una delle cinque ditte che ha vinto l'appalto» ha aggiunto. Affermazioni che hanno scatenato le ire dei no...

A Cetara modifiche al Put per cementificare in vincolo paesaggistico: la denuncia di Italia Nostra e Club Unesco Amalfi

Il Comune di Cetara ha avviato l'iter per modificare il Piano Urbanistico Territoriale per costruire 43 mila metri cubi di alloggi in un’area sottoposta a vincolo paesaggistico. Una decisione contestata dalle associazioni Italia Nostra Salerno e il Club per l’Unesco di Amalfi che puntano il dito contro...

Depuratore e tunnel Maiori-Minori: Comitato "Tuteliamo la Costiera Amalfitana" scrive a De Luca

Il Comitato "Tuteliamo la Costiera amalfitana" ha inviato al presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, una lettera aperta nella quale puntualizza le proprie posizioni nel merito dei progetti "Galleria Minori-Maiori" e "mega depuratore consortile di Maiori", esprimendo nel dettaglio la propria...

Maiori, ex assessore Ruggiero punta il dito su servizio navetta e gestione spiagge

«Qualche giorno fa ho scritto del servizio "navetta" e dei disagi che ci sarebbero stati per i cittadini, ma al solito i miei ex colleghi di maggioranza fanno orecchie da mercante e fingono di non sentire». Sono le parole, affidate ad una nota, dell'ex assessore di Maiori Mario Ruggiero che, oltre a...