Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 4 minuti fa S. Pacifico da S. Severino

Date rapide

Oggi: 24 settembre

Ieri: 23 settembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

EGEA l'energia che ti fa sentire a casa, da oggi in Costiera AmalfitanaMielePiu, Professionisti dell'arredo bagno con show room ad Avellino e Salerno, promuove il nuovo sistema di purificazione dell'aria Air BeeConnectivia Internet in fibra fino a 200MBit a 22,90 al mese Antica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiPasticceria Artigianale Gambardella, a Minori in Costiera Amalfitana, tutto il gusto e la dolcezza della tradizioneGenea Consorzio Superbonus 110%, Ristrutturazioni, Lavori edili, Partner, Risparmio energetico, OttimizzazioneContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniLa Tramontina, Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, Qualità

Tu sei qui: SezioniPoliticaLo "schiaffo" di Ravello

Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiLIRA TV e il protagonista sei tu. La TV di Salerno e ProvinciaTerra di Limoni - il limoncello della Costa d'AmalfiEdil Bove Marrazzo, lavori pubblici, edilizia privata, interventi tecnici, Ristrutturazioni, Consolidamenti, Costiera Amalfitana, TramontiGenea Consorzio, Super Bonus 110 percento, lavori di ristrutturazione, efficientamento energetico, Credito d'impostaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoIl Limone IGP Costa d'Amalfi Granato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletano

Autenthic Amalficoast il blog sulla Costiera Amalfitana

Politica

Lo "schiaffo" di Ravello

Scritto da (Redazione), lunedì 28 ottobre 2019 17:03:43

Ultimo aggiornamento lunedì 28 ottobre 2019 21:09:39

di Umberto Belpedio

L'edizione 2019 del Ravello Festival, firmata dal Commissario Mauro Felicori, si è conclusa nel Duomo alla presenza di un ospite "illustre": l'ingegner Strianese, presidente della Provincia di Salerno, che risulta tra i soci fondatori dell'ente.

 

A parte il richiamo di Wagner, continua il suo giro nel salernitano in vista delle prossime elezioni regionali. Dicono che punti ad ottenere un posto in lista, sorretto dal presidente della Regione, De Luca.

La presenza "istituzionale" ha lasciato scarsa traccia a Ravello, terremotata invece da almeno tre episodi che rientrano nel quadro della guerra dichiarata a Felicori.

 

In questi dieci mesi di permanenza nella città della musica per espletare il mandato affidatogli dalla Regione il commissario della Fondazione ha subito attacchi virulenti. Contro di lui perfino Positano che chiude un occhio sulla movida e sulle notti folli del fine settimana tra droghe e fiumi di alcool.

Primo: la visita della Guardia di Finanza negli uffici dell'Ente con la richiesta dei bilanci e degli atti, a partire dal 2016, gestione Maffettone. Una visita, secondo quanto sostiene l'Associazione Mani Pulite" di Amalfi, visto il diniego alla richiesta di poter visionare gli atti. Il cda dell'epoca è convinto di aver agito nella legalità.

Non si era ancora spenta l'eco della visita delle Fiamme Gialle quando piomba una decisione di Felicori che ordina lo stop ad un appalto di 100 mila euro, avviato dal direttore di Villa Rufolo.

Il Commissario resta sorpreso nell'apprendere dall'Ufficio Stampa dell'Ente le modalità di un appalto, a suo avviso privo di coperture economiche e di autorizzazione. Ma chi ha dato il disco verde all'addetto dell'Ufficio Stampa e di passare la notizia?

Felicori l'apprende per caso, la segreteria generale non ne sa niente.

A Ravello, invece, quasi tutti si sono fatti un'idea. Per alcuni "Villa Rufolo è una Repubblica a parte". In presenza di Felicori il "meccanismo" si è inceppato. Anche nell'era di Domenico De Masi c'era stato un provvedimento che aveva portato alla sostituzione del direttore della celebre villa, che nel 1974 sarebbe finita nelle mani di un pizzaiolo di Agerola, se non ci fosse stata la denuncia di un giornale.

Pochi giorni addietro Felicori con lo stesso piglio di De Masi ha sollevato il dirigente per "anomalie gestionali". Il sindaco di Ravello, Di Martino, già in guerra con il Commissario ("agisce da podesta") ha dichiarato che "il provvedimento nei confronti di un lavoratore, di un dirigente molto apprezzato, è uno schiaffo al territorio". Nei mesi scorsi Di Martino l'aveva sparata grossa contro il direttore del Vescovado, Emiliano Amato, accusato addirittura di "offuscare l'immagine di Ravello" (per questa vicenda sia in pubblico che in privato ho spiegato al Sindaco, mio caro amico, che ad offuscare Ravello non è un giornalista scomodo, bensì quel killer che alcuni anni orsono con lettere anonime fece scattare una indagine con il conseguente arresto ai domiciliari. Di Martino venne prosciolto da ogni accusa).

 

Per i fatti di questi giorni mi chiedo: se l'ufficio tecnico del Comune procedesse ad un appalto senza autorizzazione e senza coperture, come si comporterebbe il sindaco di Ravello.

 

La procedura adottata dal dirigente di villa Rufolo è regolare nel rispetto delle norme vigenti? Oppure è una pratica... consolidata nel tempo, che viene portata alla luce dal Commissario. Felicori ne sa poco del Decalogo della bellezza, partorita dalla fertile fantasia di un sociologo, di Kant e di Hegel, ma in tema di bilanci e di procedure qualcosa l'avrà pure imparata.

 

Mi auguro che questa amara vicenda si concluda presto. Non importa sapere se in sede di giudizio ci sarà un vincitore o uno sconfitto. Non importa sapere quando Felicori consegnerà il nuovo statuto e se resterà a Ravello fino al 20 gennaio prossimo.

 

Intanto ricordo una intervista di De Luca al Vescovado. Il cronista gli chiedeva conto del commissariamento della Fondazione. Il Governatore fu lapidario: "qui qualcuno crede di agire come in un feudo, anzi nel cortile di casa. Ma sbaglia di grosso".

A chi era diretta la stilettate deluchiana? Con o senza un commissario, a Ravello nulla sarà come prima.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank:

Politica

Elezioni Ravello, sabato 25 presentazione delle tre liste in piazza [ORARI]

A Ravello si rompe il silenzio. Si presenteranno ufficialmente sabato 25 settembre le tre liste in campo per le elezioni amministrative del 3 e 4 ottobre prossimi. Sul palco di Piazza Vescovado saliranno per primi, dalle 19.00 alle 20.00, i componenti della lista "Ravello va oltre" capitanata da Ulisse...

Traffico quotidiano tra Minori e Marmorata, proposte e richieste di Mormile

Il consigliere comunale di Minori Fulvio Mormile denuncia gli oramai insostenibili blocchi del traffico veicolare in Costiera Amalfitana anche in questi giorni di fine settembre. Con riferimento al tratto di Statale Amalfitana tra Minori e Marmorata, nel comune di Ravello, Mormile ha inviato una missiva...

Elezioni Cetara, stasera si presenta la lista di Della Monica

Si apre ufficialmente oggi, sabato 18 settembre, la campagna per le prossime elezioni amministrative del 3-4 ottobre a Cetara. Alle 17,30, presso i giardini di "Sopra il Limoneto", sito in Via Salvo D'Acquisto, 51 (frazione Fuenti), il candidato a sindaco, Fortunato Della Monica, incontra i cittadini...

Bilancio consultivo e preventivo, sindaco di Vietri replica all'opposizione: «Sterile e senza idee»

In seguito all'approvazione del bilancio consuntivo anno 2020 e quello preventivo anno 2021, il sindaco di Vietri sul Mare, Giovanni De Simone, e la maggioranza consiliare hanno diffuso una nota per replicare agli attacchi delle forze di opposizione. «Nell'ultimo Consiglio Comunale - esordisce la nota...

Elezioni Ravello, lunedì si decide calendario comizi

A Ravello la campagna elettorale in vista del voto del 3 e 4 ottobre è pronta a entrare nel vivo. Cresce l'attesa dei cittadini di assistere ai comizi elettorali in piazza anche se il silenzio di questi giorni lascerebbe intendere idee già chiare. In campo tre liste, col sindaco uscente Salvatore Di...