Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 12 ore fa S. Maria degli Angeli

Date rapide

Oggi: 2 agosto

Ieri: 1 agosto

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Il Festival della Musica di Ravello - Il Programma del Ravello Festival 2021 EGEA l'energia che ti fa sentire a casa, da oggi in Costiera AmalfitanaConnectivia Internet in fibra fino a 200MBit a 22,90 al mese Antica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiPasticceria Artigianale Gambardella, a Minori in Costiera Amalfitana, tutto il gusto e la dolcezza della tradizioneGenea Consorzio Superbonus 110%, Ristrutturazioni, Lavori edili, Partner, Risparmio energetico, OttimizzazioneContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniLa Tramontina, Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, Qualità

Tu sei qui: SezioniPoliticaFondazione Ravello, sindaco difende De Luca e accusa Scurati: «E' stato improvvido»

Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiRavello Festival 2021 - il Festival della Musica di RavelloFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiLIRA TV e il protagonista sei tu. La TV di Salerno e ProvinciaTerra di Limoni - il limoncello della Costa d'AmalfiEdil Bove Marrazzo, lavori pubblici, edilizia privata, interventi tecnici, Ristrutturazioni, Consolidamenti, Costiera Amalfitana, TramontiGenea Consorzio, Super Bonus 110 percento, lavori di ristrutturazione, efficientamento energetico, Credito d'impostaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoIl Limone IGP Costa d'Amalfi Granato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletano

MielePiu, Professionisti dell'arredo bagno con show room ad Avellino e Salerno, promuove il nuovo sistema di purificazione dell'aria Air BeeAutenthic Amalficoast il blog sulla Costiera Amalfitana

Politica

Il dopo dimissioni dalla presidenza della Fondazione Ravello

Fondazione Ravello, sindaco difende De Luca e accusa Scurati: «E' stato improvvido»

Nel corso del Consiglio Comunaledi ieri, Salvatore Di Martino ha difeso a spada tratta la linea del governatore Vincenzo De Luca

Scritto da (redazione), martedì 22 giugno 2021 16:05:36

Ultimo aggiornamento martedì 22 giugno 2021 17:16:21

«Antonio Scurati ha fatto un grandissimo errore: quello di non seguire le regole. La libertà si ha perché c'è il rispetto delle regole. Noi siamo schiavi delle regole per avere la libertà altrimenti non l'avremmo. Questo è il principio fondamentale fondante della libertà». Lo ha dichiarato ieri il sindaco di Ravello Salvatore Di Martino nel corso di un acceso consiglio comunale chiamato ad approvare il bilancio di previsione. Dalle minoranze la richiesta di saperne di più circa le dimissioni del professor Antonio Scurati da presidente della Fondazione Ravello.

«Il sindaco di Ravello si è trovato a gestire una situazione difficilissima - ha chiarito Di Martino parlando in terza persona -. Io ho sostenuto Scurati, ho condiviso la scelta che ha fatto De Luca e l'ho sostenuta. Io sto cercando di togliere il fango che si sta buttando su Ravello. La libertà di cui lui invoca l'inesistenza a Ravello - e dice pure che siamo un popolo di incolti sulla falsariga di quello che diceva una volta il buon Mimmo De Masi di cui lui è stato allievo - è la stessa che gli ha consentito di fare quello che voleva senza dire niente a nessuno. Le ipotesi di lavoro che ha ritenuto si dovessero portare avanti non le ha sottoposte a nessuno. Noi abbiamo un Consiglio di Indirizzo e un Consiglio di amministrazione oltre a un direttore artistico per far fare le verifiche degli eventi che vanno portati avanti. Io stesso, per avere delle manifestazioni nell'interesse della collettività, ho dovuto chiedere e ho dovuto precisare quali erano le manifestazioni e mi riferisco la jazz in piazza e sono state vagliate dal direttore artistico, dal cdi e dal cda che sono state varate. Quello che non è accaduto per Antonio Scurati, il quale, improvvisamente, ha pensato di far venire a Ravello il Ministro Speranza che sarebbe venuto qua a parlarci della pandemia, dei tamponi, così come la questione del buon Saviano. Siccome Antonio Scurati è uomo di cultura e ha una buona memoria e sa che è stato nominato da De Luca, avrebbe dovuto dire a De Luca: "io sto per chiamare Saviano". Ma avrebbe dovuto sapere cosa Saviano ha detto nei confronti di De Luca. Ha scritto che è un cialtrone, un nullafacente, pensasse a lavorare, più o meno questa frase scritta sulla stampa».

In più riprese, durante l'assise fiume durata sei ore e quaranta minuti, il primo cittadino, sollecitato, è tornato sull'argomento leggendo le motivazioni delle dimissioni di Scurati.

«Vorrei che si individuassero le responsabilità» altrimenti «significherebbe incolpare tutti quanti noi» ha proseguito il sindaco ritornando sul caso Scurati. «Perché le responsabilità sono da ascriversi a chi, del tutto immotivatamente, ha assunto un atteggiamento in contrasto con le regole e a chi non ha voluto recedere a questo comportamento. Questo è il dato oggettivo. Il primo ad essere dispiaciuto sono io che ho sostenuto il presidente, sono io che ho avuto l'iniziativa del conferimento della cittadinanza onoraria. La mia è stata una grande sofferenza. Stamattina (ieri ndr) nel corso del consiglio d'indirizzo ho chiesto di verificare la possibilità che il professore Scurati possa rivisitare questa posizione. L'ho detto nel momento in cui l'amico Valerio Pescatore (componente il cdi ndr) ha detto che voleva abbandonare. Gli ho chiesto di desistere per l'affetto che ha per Ravello e per quello che la sua famiglia ha avuto per Ravello, altrimenti con queste dimissioni altro fango su Ravello. Io sto gestendo come meglio possibile questa vicenda. Entro 48 ore ho chiesto alla Bove, per il suo tramite, che De Luca mi chiami perché voglio capire cosa bisogna fare perchè sono stanco, perché vorrei capire cosa bisogna fare, non possiamo certamente stare così. Stare così significa continuare ad esporsi al pubblico ludibrio, dobbiamo avere la capacità di recuperare o di intraprendere una nuova strada se recupero non c'è». Poi, riferendosi allo scrittore senza più citarlo, ha aggiunto: «Però dobbiamo individuare con nomi e cognomi i responsabili. In questo momento c'è solamente un responsabile che in modo improvvido, a mio avviso, ha ritenuto disattendere quella che è stata la fiducia risposta dal presidente della giunta regionale, al di là di quello che ha detto, del sindaco di Ravello, perché si è dimesso con delle motivazioni che non hanno nulla a che vedere con la gestione della fondazione. Ha fatto un passo falso, un passo che non doveva fare».

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank:

Politica

Appalto depuratore Maiori-Minori fa infuriare comitato "Tuteliamo Costiera". Chiesto Referendum popolare

Si pubblica, a beneficio della completezza dell'informazione, comunicato del comitato "Tuteliamo la Costiera Amalfitana" che torna a battagliare dopo l'annuncio, nel corso dell'inaugurazione della Condotta sottomarina di Cetara, il 29 luglio scorso, dell'aggiudicazione dell'appalto per la realizzazione...

Depurazione, sindaco Reale rilancia da Cetara: «Impianto Maiori-Minori si farà!» [L'INTERVISTA]

«Sono felice per il mio collega di Cetara e per questa comunità che inizia a depurare». Esordisce così il sindaco di Minori Andrea Reale in un'intervista al Vescovado. Giovedì scorso, con altri sindaci della Costiera, Reale ha presenziato all'inaugurazione del nuovo depuratore di Cetara. Alla fine dell'evento,...

Cetara, inaugurato il depuratore "intelligente". Sindaco Della Monica: «Una delle opere più importanti della Costiera Amalfitana»

Si è svolta stamattina, 29 luglio, l'inaugurazione del nuovo impianto di depurazione, alla presenza del Governatore Regione Campania, Vincenzo De Luca, del Presidente della Provincia di Salerno, Michele Strianese e del sindaco di Cetara, Fortunato Della Monica. Il progetto di Cetara, il primo realizzato...

Elezioni Comunali, il Governo valuta data 3 ottobre

Potrebbe essere domenica 3 ottobre la data di svolgimento delle prossime elezioni amministrative. E' la proposta che è stata fatta dal premier Mario Draghi e dal Ministro dell'Interno Luciana Lamorgese ai partiti della maggioranza. Il Governo, infatti, deve emanare il decreto per fissare la data e deve...

"Maiori di nuovo" sul depuratore di Cetara: «Quando amministrare significa fare»

«Cetara è la dimostrazione che ogni cittadino si aspetterebbe da chi governa il territorio. Depuratore in condotta? Non si può fare...c'è chi dice sì e chi dice no...Ed i Sindaci di Cetara, succedutisi nel corso del tempo, pur con diverse compagini politiche, hanno preso le loro decisioni, quelle più...