Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 28 minuti fa S. Ubaldo vescovo di Gubbio

Date rapide

Oggi: 16 maggio

Ieri: 15 maggio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

La Salernitana torna in Serie A - BENTORNATA

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Egea Luce e Gas. La casa delle buone energie, in Costiera Amalfitana aperto il nuovo punto energia a MaioriConnectivia Internet in fibra fino a 200MBit a 22,90 al mese Antica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiGenea Consorzio Superbonus 110%, Ristrutturazioni, Lavori edili, Partner, Risparmio energetico, OttimizzazioneContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureGambardella Pasticceria e Liquorificio artigianale, a Minori in Costiera Amalfitana i dolci della tradizioneVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniLa Tramontina, Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàAcquista on line i capolavori di dolcezza del Maestro Sal De Riso

Tu sei qui: SezioniPoliticaDue progetti per la Costiera Amalfitana

Edil Bove Marrazzo, lavori pubblici, edilizia privata, interventi tecnici, Ristrutturazioni, Consolidamenti, Costiera Amalfitana, TramontiFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiLIRA TV e il protagonista sei tu. La TV di Salerno e ProvinciaTerra di Limoni - il limoncello della Costa d'AmalfiGenea Consorzio, Super Bonus 110 percento, lavori di ristrutturazione, efficientamento energetico, Credito d'impostaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoIl Limone IGP Costa d'Amalfi Granato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletano

MielePiu, Professionisti dell'arredo bagno con show room ad Avellino e Salerno, promuove il nuovo sistema di purificazione dell'aria Air Bee

Politica

Progetti, sviluppo, progresso, mare, Costa d'Amalfi

Due progetti per la Costiera Amalfitana

Il restyling del water front di Maiori e una stazione marittima per Amalfi

Scritto da (Redazione), martedì 12 maggio 2020 16:23:29

Ultimo aggiornamento martedì 12 maggio 2020 16:31:27

Due progetti per la Costiera Amalfitana: il restyling del water front di Maiori e una stazione marittima per Amalfi. Sono quelli proposti dall'ex sindaco di Furore Raffaele Ferraioli, già presidente della Comunità Montana "Penisola Amalfitana", senza dubbio tra i politici più illuminati della Costiera Amalfitana dell'ultimo mezzo secolo che sceglie Il Vescovado per illustrarli.

di Raffaele Ferraioli

RESTYLING DEL WATER FRONT DI MAIORI

Mi sia consentito esternare qualche mia idea di viandante che gode dell'andare a zonzo su e giù per la Divina, riflettendo, osservando, proponendo.
Questa volta "zonzo" è Maiori, la Reghinna Maior, quella della spiaggia più lunga, del lungomare più ampio, offeso dalla presenza di casermoni assolutamente estranei all'architettura tradizionale della Costa d'Amalfi. Il risultato della ricostruzione post alluvione del 1954. La Maiori vera finisce per ritrovarsi nascosta, alle spalle dei palazzacci del fronte mare.

Arriva dall'UNESCO la prima condanna, ma nessuno se ne accorge: Maiori viene esclusa dal riconoscimento di "patrimonio mondiale dell'umanità" assegnato alla Costa d'Amalfi. Clamoroso! Ma nessuno reagisce, nessuno s'indigna, nessuno pensa di progettare la rigenerazione estetico-paesaggistica di un lungomare offeso, sedotto e abbandonato. La sciatteria è dura a morire.

A voler essere minimamente critici si può osservare che la stessa pavimentazione di questa splendida passeggiata lungo il mare, fatta di cubetti di porfido di estrazione veneta, è discutibile. Ma nessuno ci fa caso. Io credo sia tempo di redigere un progetto di rigenerazione urbano di tutto il fronte mare che potrebbe portare il titolo di "Restyling del Water Front" attraverso un grande concorso di idee di architettura del paesaggio, al quale chiamare a partecipare le migliori firme di architettura del paesaggio a livello internazionale.

Molto sinteticamente gli obiettivi da perseguire possono essere così riassunte:
• Ideazione di "quinte" artistiche che nascondano i casermoni e riqualifichino l'immagine di Maiori vista da mare;
• Realizzazione di un by pass interrato, sotto il livello dell''attuale strada che taglia l'accesso al mare, riservato al traffico automobilistico;
• Ridisegno dell'arredo urbano di tutto il lungomare;
• Interramento delle attrezzature balneari.
I risultati attesi riguardano la riqualificazione del paesaggio "vista mare" con la riscoperta dei valori identitari dell'antica Reghinna Maior. Il che non è poco!

LA STAZIONE MARITTIMA CHE NON C'E'

Si stenta a crederlo ma, purtroppo, è questa la realtà: Amalfi, città di mare per eccellenza, prima Repubblica Marinara d'Italia, ha un piccolo porto con un traffico essenzialmente destinato al trasporto turistico, ma non ha una stazione marittima. Il terminal, come lo chiamano gli esperti, non c'è. Non c'è mai stato, con buona pace degli utenti, turisti e residenti, ma soprattutto, degli amministratori locali. Un'opera che dovrebbe essere al centro del dibattito politico istituzionale è, invece, completamente ignorata.

La mancanza di una tale struttura che sarebbe utile anche per gli utenti del servizio di trasporto automobilistico, significa la presenza in superficie sulla banchina di orrendi chioschi, adibiti a biglietteria con lunghe code di turisti a fare la fila sotto il sole o sotto la pioggia. Mancanza, quindi, di servizi igienici, di sale di attesa di ristoro, di corner d'informazione e di assistenza. Credetemi: una situazione da terzo mondo!

Le possibili soluzioni sono:
• Realizzazione di una galleria scavata in roccia sotto il costone che ospita il grappolo di case, dirimpettaio di Piazza Flavio Gioia;
• In alternativa: Costruzione fuori terra di una struttura architettonicamente preziosa, previa redazione di un apposito progetto a firma di un professionista di chiara fama;
• Tale ipotesi di soluzione potrebbe contenere anche un'area di parcheggio che consenta di "nascondere"le autovetture e gli autobus in sosta.

Una tale opera è da ritenersi fondamentale per la rigenerazione urbana della "capitale" della Costa d'Amalfi.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank:

Politica

Fondazione Ravello, Comune ha indicato i suoi tre rappresentanti

Oltre al sindaco Salvatore Di Martino, a rappresentare il Comune di Ravello in seno alla Fondazione ci saranno l'avvocato Paolo Imperato e il consigliere comunale Luigi Buonocore,. Lo ha comunicato il sindaco Salvatore Di Martino oggi in conferenza dei capigruppo. Cambia per 2/3 la rappresentanza di...

Insieme per Ravello: «Bugie e falsità in Consiglio comunale, Sindaco si scusi e si dimetta!»

«Il Sindaco si scusi e si dimetta per rispetto dei cittadini!». È quano chiede gruppo consiliare di Insieme per Ravello, rappresentato dai consiglieri Paolo Vuilleumier e Gianluca Mansi dopo i duri attacchi ricevuti durante lo scorso Consiglio Comunale proprio dal sindaco Salvatore Di Martino. E in relazione...

Maiori, questione depuratore: martedì 4 confronto in diretta facebook D'Amato-Capone

A Maiori continua a tenere banco la questione depuratore. Il capogruppo di minoranza di "Maioridinuovo", Elvira D'Amato, ha chiesto un confronto pubblico col sindaco Antonio Capone il quale ha accettato di buon grado. Martedì 4 maggio prossimo, alle 19.00, il dibattito in diretta facebook moderato dal...

Antonio Scurati presidente della Fondazione Ravello: convinto anche sindaco Di Martino

RAVELLO - Allora stavolta tutti d'accordo: Antonio Scurati presidente della Fondazione Ravello. Si è convinto anche il sindaco Salvatore Di Martino che dopo l'ennesimo prolungamento della gestione commissariale, sembra essersi allineato alla preferenza della prima ora del governatore Vincenzo De Luca...

Fondazione Ravello, commissariamento prorogato fino al 30 giugno. Poi Scurati presidente

La Regione Campania ha approvato una nuova proroga della gestione commissariale alla Fondazione Ravello. Con deliberazione numero 186 del 27 aprile scorso, la Giunta regionale, presieduta da Vincenzo De Luca, ha votato all'unanimità il provvedimento "per assicurare il completo perseguimento delle finalità...