Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 3 ore fa S. Vincenzo diacono

Date rapide

Oggi: 22 gennaio

Ieri: 21 gennaio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Egea Gas & Luce. La casa delle buone energie, presto in Costiera Amalfitana. EGEA energie del territorioPasticceria Gambardella a Minori le tradizioni e i sapori della Costa d'Amalfi dal 1963Connectivia Internet da 9 euro al mese con tablet a 40,80 euro. Voucher 500 euro bonus digitaleAntica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiGenea Consorzio Superbonus 110%, Ristrutturazioni, Lavori edili, Partner, Risparmio energetico, OttimizzazioneMielepiù S.p.a. - EcoBonus 65% con sconto in fatturaContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniLa Tramontina, Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, Qualità

Tu sei qui: SezioniPoliticaCaos scuola a Maiori, le minoranze: «Maggioranza allo sbando tenta di condizionare e intimidire la città»

MielePiù, la scelta infinita. Ecobuonus 65% con sconto diretto in fattura, migliora l'efficienza energetica della tua abitazione, fonditalFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiLIRA TV e il protagonista sei tu. La TV di Salerno e ProvinciaTerra di Limoni - il limoncello della Costa d'AmalfiLa casa delle buone energia: EGEA energie del territorio. Presto in Costiera AmalfitanaGenea Consorzio, Super Bonus 110 percento, lavori di ristrutturazione, efficientamento energetico, Credito d'impostaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoIl Limone IGP Costa d'Amalfi Granato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletano

Acquista on line i capolavori di dolcezza del Maestro Sal De Riso

Politica

Caos scuola a Maiori, le minoranze: «Maggioranza allo sbando tenta di condizionare e intimidire la città»

Scritto da (Redazione), mercoledì 30 gennaio 2019 13:30:18

Ultimo aggiornamento mercoledì 30 gennaio 2019 13:38:31

«Tra omissioni e mezze verità il problema scuola si trascina appresso responsabilità antiche e generali. Adesso abbiamo davanti fattori che, pur collegati tra loro, vanno affrontati singolarmente per evitare confusione di ruoli e fuga dalle responsabilità». Lo dichiarano i gruppi consiliari di minoranza uniti del Comune di Maiori, Orizzonte e Civitas 2.0, rappresentati da Enrico Califano, Maria Teresa Laudano, Lucia Mammato e Valentino Fiorillo che intervengono sulla spinosa vicenda legata al trasferimento immediato di dieci classi della scuola primaria dal plesso fatiscente di Via de Jusola.

La vicenda, oramai nota, che tiene banco a suon di comunicati stampa, vede i genitori dei ragazzi in contrapposizione con le scelte immaginate dall’Amministrazione Comunale.

Scuola Maiori: sindaco Capone pensa a Stella Maris, a dicembre abbattimento Via de Iusola

Scuola Maiori, genitori contrari alle ipotesi vagliate dal Sindaco

Scuola Maiori, braccio di ferro genitori-Sindaco. Capone: «Non mi presto a essere oggetto di speculazioni politiche»

Scuola Maiori, interviene Lega Costa d'Amalfi: «Sindaco Capone unico responsabile dei disagi»

 

A favore della completezza dell’informazione si pubblica, di seguito, intervento integrale delle minoranze.

«I Carabinieri dei NAS hanno rilevato nel plesso scolastico di Via de Jusola una serie di criticità, per le quali hanno prescritto a carico del Comune di Maiori lavori urgenti, ma non drammatici, e certamente compatibili con le risorse dell’Ente.

Giusto per essere chiari, è bene ricordare che parliamo dello stesso immobile per il quale, meno di cinque mesi fa il Sindaco affermò pubblicamente davanti a decine di cittadini preoccupati, che si trattava di uno stabile altrettanto sicuro delle nostre abitazioni.

Noi abbiamo preso il verbale e l’abbiamo subito reso disponibile ai soggetti interessati, a partire dai rappresentanti dei genitori.

Ora, pare che il Sindaco, anziché ordinare i lavori, abbia sostenuto in Prefettura che l’Amministrazione non intende spendere un euro, "in attesa" del completamento delle procedure dell’ipotetico project financing per la costruzione di una scuola nuova.

Questo vuol dire tre cose, tutte negative.

La prima è il rischio a breve che i ragazzi delle elementari siano costretti a doppi turni a Via Capitolo o "confinati" in locali tutti da attrezzare, non si sa per quanto tempo, con danni gravi e inammissibili per la didattica e la quotidianità delle famiglie.

La seconda è la certezza amministrativa che i tempi del project financing non sono credibilmente preventivabili, sia rispetto alle procedure di cofinanziamento sperato, sia in relazione alla congruità tecnica e urbanistica della progettazione attuale, sia con riferimento alle autorizzazioni necessarie per la eventuale costruzione effettiva.

Anche su questo, già un anno fa abbiamo reso disponibile la progettazione a chiunque ne facesse richiesta per sollecitare la più ampia riflessione. E a seguito delle ultime decisioni amministrative abbiamo dato mandato a tecnici e legali estranei alle beghe locali di verificarne ogni aspetto per poterne discutere a breve a ragion veduta in una pubblica assemblea.

Certo è che i tempi non saranno rapidi: infatti, già ora il progetto in esame prevede un anno solo per la "cantierizzazione amministrativa"; e poi, come è risaputo, in materia noi promuoveremo un referendum cittadino, perché consideriamo fondamentale che siano i maioresi a decidere.

La terza è la consapevolezza politica che una maggioranza allo sbando, ridotta anche numericamente al lumicino, nel suo ultimo anno di disgraziata attività tenta di condizionare e intimidire la città, usando spregiudicatamente l’arma della giusta esigenza di una scuola sicura per liberare contestualmente Via Capitolo, aprendo la strada a rischi di speculazione edilizia e finanziaria su cui al momento non esiste - forse volutamente? – alcuna chiarezza.

Perciò il nostro dovere e quello di tutte le persone serie è chiaro.

Incontrare il Prefetto, perché sappia che mezzo Consiglio Comunale non condivide le scelte di cui si straparla. E anche per capire cosa questo "tavolo tecnico" abbia effettivamente deciso, visto che a tutt’oggi in Comune il relativo verbale non c’è.

Portare in Consiglio Comunale l’atto di indirizzo per procedere subito all’effettuazione frazionata dei lavori richiesti per il plesso di Via de Jusola, escludendo qualsiasi ipotesi di doppio turno o "deportazione", avendo a riferimento le posizioni che prenderà il Consiglio d’Istituto, i cui eletti, piaccia o meno ad amministratori o a Dirigenti vari, esercitano a pieno diritto la responsabilità della tutela degli interessi complessivi del mondo della scuola.

Il loro dovere, invece, è quello di sempre: andare via subito».

 

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank:

Politica

Vietri, L'Alternativa blocca la vendita del patrimonio immobiliare del Comune

I Consiglieri di minoranza del gruppo "L'Alternativa" - Antonella Scannapieco, Maurizio Celenta, Alessio Serretiello e Antonietta Raimondi - con nota n. 707 protocollata in data 19 gennaio 2021 indirizzata al Sindaco, all'Ass.re Urbanistica, al Segretario generale, ai responsabili dei settori legale,...

Insieme per Ravello: «Assessora Pinto confusa e felice»

A Ravello si alza il livello dello scontro politico tra maggioranza e opposizione sull'argomento scuola. Ieri, all'interrogazione del gruppo di minoranza "Insieme per Ravello" circa il malfunzionamento dell'impianto di riscaldamento del plesso scolastico di Via Roma era seguita una dura replica dell'assessore...

L'Alternativa sull'avviso di selezione Vietri Sviluppo: «Ambiguo e non trasparente, va riformulato»

Con nota protocollata in data 12 gennaio 2021, indirizzata al Sindaco, al Segretario generale, al Presidente della "Vietri Sviluppo Srl" ed al Revisore dei Conti, i consiglieri di minoranza del gruppo "L'Alternativa" - Maurizio Celenta, Antonella Scannapieco, Alessio Serretiello e Antonietta Raimondi...

Emergenza Covid a Maiori, i consiglieri D'Amato e Romano: «Nuovi errori e distrazioni ci trascinerebbero al peggio»

«Chiediamo all'Amministrazione comunale ed alle Istituzioni tutte di essere coerenti con la gravità dell'emergenza in atto e di chiudere la stalla prima che i buoi scappino di nuovo! Nuovi errori e distrazioni ci trascinerebbero al peggio ed in tal caso la Zona Rossa sarebbe solo un esercizio di stile!»....

Emergenza Covid a Ravello: dal Comune ancora nessuna stretta “reale” per il contenimento del virus

A Ravello permane lo stato di preoccupazione nell'emergenza epidemiologica che ha fatto schizzare a 25 i casi di positività da Covid-19. Chi si aspettava misure draconiane in attesa dei 120 test programmati su altrettanti cittadini, contatti diretti degli attualmente positivi per il 7 e 9 gennaio, è...