Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 minuto fa S. Bibiana vergine e martire

Date rapide

Oggi: 2 dicembre

Ieri: 1 dicembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Natale Adesso! Prenota adesso il tuo panettone artigianale firmato Pansa, dal 1830 patrimonio della Costa d'AmalfiGenea Consorzio Superbonus 110%, Ristrutturazioni, Lavori edili, Partner, Risparmio energetico, OttimizzazioneCardine lavori in quota, opere edili, ripristino costoni rocciosi, pagina social ufficialeConnectivia Back To School, l'offerta dedicata alle famiglie e agli studentiMielepiù S.p.a. - EcoBonus 65% con sconto in fatturaIl Panettone artigianale della Pasticceria Gambardella, da oggi a portata di click. Gambardella, Minori, Costiera AmalfitanaContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniLa Tramontina, Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, Qualità

Tu sei qui: SezioniPoliticaAmalfi. Caso Luchè, interviene avvocato Pisacane: «Sindaco Milano e assessore Cobalto responsabili di quanto avvenuto»

MielePiù, la scelta infinita. Ecobuonus 65% con sconto diretto in fattura, migliora l'efficienza energetica della tua abitazione, fonditalFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiLIRA TV e il protagonista sei tu. La TV di Salerno e ProvinciaTerra di Limoni - il limoncello della Costa d'AmalfiGenea Consorzio, Super Bonus 110 percento, lavori di ristrutturazione, efficientamento energetico, Credito d'impostaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiD'Amato Design - progettazione di interni, arredamento e forniture per alberghi e strutture ricettive, architettura d'interni, arredamenti casa, D'Amato Home DesignSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoIl Limone IGP Costa d'Amalfi Granato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletano

Acquista on line i panettoni artigianali realizzati dal Maestro Pasticcere Sal De Riso. Da oggi a portata di Click

Politica

Amalfi. Caso Luchè, interviene avvocato Pisacane: «Sindaco Milano e assessore Cobalto responsabili di quanto avvenuto»

Per il presidente del consorzio turistico "Amalfi di Qualità" la politica di rinnovamento del giovane sindaco Daniele Milano, sostenuto dalla prima ora, sarebbe fallita. E rilancia il nome di Alfonso Del Pizzo per le prossime elezioni

Scritto da (Redazione), lunedì 7 gennaio 2019 09:31:51

Ultimo aggiornamento lunedì 7 gennaio 2019 11:29:42

Ad Amalfi non si placano le polemiche scoppiate sul caso "Luchè". Il dibattito pubblico continua a svilupparsi su facebook malgrado le scuse formulate dal rapper napoletano per la sua reazione nei confronti del pubblico durante lo show di Capodanno in piazza Duomo. A intervenire nell'ampia discussione che ha coinvolto l'opinione pubblica amalfitana, l'avvocato Gennaro Pisacane, presidente del consorzio turistico "Amalfi di Qualità", già consigliere comunale e capogruppo di maggioranza della precedente Amministrazione del sindaco Alfonso Del Pizzo. Piascane punta l'indice contro il sindaco Daniele Milano e l'assessore agli Eventi Enza Cobalto, definiti i principali responsabili, politicamente, s'intende, di quanto avvenuto la notte di Capodanno e di aver disatteso le aspettative degli elettori dopo tre anni e mezzo di gestione della cosa pubblica.

«Non ci sono scuse per l'Assessora Cobalto ed il Sindaco Milano. Sono loro i principali responsabili per quanto avvenuto la notte di Capodanno, quando ad Amalfi si è registrato il picco più alto del trash cui ci hanno costretti in questi anni di mandato - ha scritto Pisacane - . La loro principale colpa? Aver disatteso un punto chiave del programma elettorale, quello cioè che gli avrebbe imposto di farsi indirizzare da un esperto esterno su come spendere utilmente i proventi della tassa di soggiorno per arricchire Amalfi di nuovi motivi di interesse. Invece, gonfi di inaspettata presunzione, i due hanno ritenuto di poter fare di testa loro con i risultati che tutti conosciamo».

Il caso Luchè offre la possibilità di una riflessione più ampia, col presidente di "Amalfi di Qualità", che nel dicembre 2014 ha sostenuto Milano nella caduta del sindaco Del Pizzo e del quale oggi ne invoca il ritorno alla politica attiva, che condanna le attuali politiche turistiche del Comune di Amalfi.

«Oggi grazie a loro (Milano e Cobalto ndr), ci siamo ritrovati con gli Arsenali della Repubblica ridotti a luogo di promozione di altre destinazioni turistiche (Umbria); un info point dedicato alla pubblicità di strutture turistiche di altre località; spettacolini in piazza Duomo che deturpano per giornate intere l'immagine più bella della città per dare spazio a generi musicali che nulla hanno a che fare con le nostre tradizioni e tradiscono le attese dei nostri ospiti; locali autorizzati a stare aperti fine a notte fonda, con musica ad alto volume, fastidio insopportabile per turisti e residenti ed adunate di giovani dediti all'alcool ed allo sballo. Questo ci hanno riservato Cobalto e Milano in questi tre anni; e dopo ciò era prevedibile che arrivassero a non accorgersi del pericolo insito nella scelta di uno special guest del calibro di Luchè. Sono loro quindi i principali responsabili di questo disastro, ma sarebbe ingiusto pensare che siano gli unici».

Pisacane non esonera da colpe le minoranze. «Politicamente sono corresponsabili (Milano e Cobalto ndr) di tutto ciò anche coloro che hanno reso possibile l'utilizzo scriteriato ed arbitrario dei proventi della tassa di soggiorno, circa 1 milione di Euro all'anno.
Tra questi ci sono sicuramente anche i consiglieri di minoranza Torre e De Luca.
Ed invero, nel 2014, al Consiglio Comunale convocato per l'istituzione del balzello, il sottoscritto propose un emendamento al regolamento, grazie al quale sarebbe stato impossibile per la politica sperperare questi soldi, che avrebbero dovuto essere spesi necessariamente per cose utili alla città ed al turismo.
Ma questo "vincolo di destinazione" fu mal visto da tutti i consiglieri dell'epoca, compresi Milano, Torre e De Luca; ed è facile capire perché».

A distanza di oltre quattro anni Pisacane rivela che «il balzello era, da loro, voluto non certo per migliorare il turismo e la città, ma solo per disporre di altri soldi per mantenere qualche promessa elettorale. E così fu. Con il voto contrario di tutti i predetti, l'emendamento fu respinto.
A questo punto, perciò, sarebbe anche giusto che tutti si sentissero corresponsabili di quanto accaduto, che sarebbe certamente accaduto anche se ad amministrare fossero stati altri. D'altronde basterebbe ricordare la programmazione estiva delle ultime amministrazioni De Luca per capire che il trash ad Amalfi non è iniziato oggi (ricordate le serate alla Darsena?)».

Per Pisacane la politica di rinnovamento del giovane sindaco Daniele Milano, sostenuto dalla prima ora, sarebbe fallita.

«Se Milano ha fallito - sostiene - è solo perché non ha avuto la capacità di affrancarsi dalle vecchie logiche, che troviamo riproposte completamente nel metodo e nel merito della sua azione amministrativa (vedi lo sperpero di ben 110.000 Euro in 3 anni per la stella).
Ciò tuttavia non autorizza chi queste logiche le ha portate avanti per decenni a gettargli la croce addosso, nella speranza di potersi riproporre facendo fare nuovamente passi indietro ad Amalfi.
Ed allora, responsabili e corresponsabili di questo fallimento abbiano il buon senso di farsi tutti da parte. Di non utilizzare il consenso costruito con le clientele elettorali per proporsi nuovamente.
La prossima volta lascino spazio a chi ha realmente qualcosa da dare a questo paese. A quei padri, mariti e lavoratori che non hanno avuto tempo per dedicarsi alla politica in questi anni solo perché impegnati nella battaglia della vita e la stanno vincendo. Ce ne sono tanti anche nella nostra città. Molti dei quali non disposti a mettersi in gioco perché sanno che sarebbe impari la competizione con i politicanti di mestiere che tutti conosciamo».

E a sorpresa Pisacane rilancia Alfonso Del Pizzo, definito a chiosa del suo post «unico amministratore serio e lungimirante conosciuto in questi anni, abbia il coraggio di mettersi nuovamente in gioco, a capo di una nuova cordata composta principalmente da gente seria. Vedrà che il consenso lo troverà ed io sarò il primo a sostenerlo».

>Leggi anche:

Amalfi, rapper Luchè fischiato interrompe show di Capodanno e inveisce contro pubblico [VIDEO]

Amalfi, episodio Luchè a Capodanno. Torre e De Luca: «Spettacolo indegno, da Amministrazione doverosa assunzione di responsabilità»

Amalfi, polemica Luchè. Assessore Cobalto annuncia taglio a cachet artista: «Attendiamo doverose scuse»

Flop di Capodanno a Capri. Come ad Amalfi il Comune: «Spettacolo indegno, chiederemo i danni»

Luchè si scusa con Amalfi: «Io disturbato ho reagito male, chiedo scusa a tutti» [VIDEO]

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank:

Politica

Ospedale Costa d’Amalfi, Cobalto (FdI): «Ridicolo ringraziare De Luca»

Il passo indietro della Regione Campania sulla separazione del Presidio ospedaliero della Costa d'Amalfi dall'Azienda Ospedaliera e Universitaria San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona di Salerno ha tranquillizzato gli animi in Costiera Amalfitana. Ma ha anche lasciato perplessità circa le scelte del...

Ospedale Costa d’Amalfi, Piero De Luca (Pd): «Auspicabile riflessione ulteriore su riorganizzazione aziendale»

«Condivido le preoccupazioni dei sindaci della Costiera amalfitana sulla riorganizzazione aziendale del presidio ospedaliero Castiglione di Ravello». Così in una nota il deputato del Partito Democratico, Piero De Luca. «Ho raccolto le sollecitazioni che mi sono arrivate in queste ore dai tanti amministratori...

Ospedale Costa d’Amalfi fuori dall’Azienda Ospedaliera Ruggi. Mansi (PD Ravello): «La Regione faccia un passo indietro»

Il presidio ospedaliero della Costa d'Amalfi sarà presto fuori dalla rete dell'Azienda Ospedaliera Universitaria "San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona" di Salerno. Una scelta inaccettabile che vedrà il nosocomio costiero tra le strutture afferenti all'Azienda Sanitaria Locale di Salerno. Stravolgimenti...

Vietri, disagi per lavori stradali a Raito: L'Alternativa scrive al sindaco De Simone

«Abbiamo ritenuto di portare all'attenzione del Sindaco e degli Uffici preposti la situazione paradossale venutasi a creare a Raito di Vietri sul Mare, in via Gianturco, a seguito dello "pseudo"-inizio dei lavori relativi all'allargamento della sede stradale. Sono le parole presenti in un comunicato...

Sindaci Costa d'Amalfi a difesa dell'Ospedale di Castiglione: firmati atti ufficiali, chiesto incontro con governatore De Luca

Ognuno dei 14 comuni rappresentati nella Conferenza dei Sindaci della Costa d'Amalfi ha approvato delibera di giunta municipale con la quale si chiede al governatore della Campania, Vincenzo De Luca, di revocare la delibera di giunta regionale, la 474 del 3 novembre, che di fatto "separa" il presidio...