Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 15 ore fa S. Stanislao vescovo

Date rapide

Oggi: 11 aprile

Ieri: 10 aprile

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Gambardella Pasticceria e Liquorificio artigianale, a Minori in Costiera Amalfitana i dolci della tradizioneEgea Luce e Gas. La casa delle buone energie, in Costiera Amalfitana aperto il nuovo punto energia a MaioriConnectivia Internet da 9 euro al mese con tablet a 40,80 euro. Voucher 500 euro bonus digitaleGenea Consorzio Superbonus 110%, Ristrutturazioni, Lavori edili, Partner, Risparmio energetico, OttimizzazioneContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureMielePiù la scelta infinita, arredo bagno, Clima, Riscaldamento, azienda leader in Campania per la vendita e distribuzione di soluzioni tecniche per la climatizzazioneVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniLa Tramontina, Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàAcquista on line i capolavori di dolcezza del Maestro Sal De Riso

Tu sei qui: SezioniPoliticaA Ravello il voto regionale anticipa le elezioni del 2021

Edil Bove Marrazzo, lavori pubblici, edilizia privata, interventi tecnici, Ristrutturazioni, Consolidamenti, Costiera Amalfitana, TramontiMielePiù, la scelta infinita. Ecobuonus 65% con sconto diretto in fattura, migliora l'efficienza energetica della tua abitazione, fonditalFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiLIRA TV e il protagonista sei tu. La TV di Salerno e ProvinciaTerra di Limoni - il limoncello della Costa d'AmalfiGenea Consorzio, Super Bonus 110 percento, lavori di ristrutturazione, efficientamento energetico, Credito d'impostaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoIl Limone IGP Costa d'Amalfi Granato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletano

Politica

A Ravello il voto regionale anticipa le elezioni del 2021

Scritto da (redazione), giovedì 24 settembre 2020 13:24:07

Ultimo aggiornamento giovedì 24 settembre 2020 13:24:37

di Antonio Schiavo

Allora il Direttore di questo giornale è veramente (come dicono nella Capitale) "de coccio".

Dopo avermi affidato il ruolo di editorialista, adesso mi gratifica addirittura con il titolo di analista politico.

Preciso subito, prima che qualcuno si adonti e faccia ironia gratuita: non lo sono. Pur avendo fatto politica (sempre dalla parte perdente) fin da ragazzino quando attaccavamo i manifesti con la colla fatta di farina, mentre altri già bazzicavano le stanze del potere, al massimo mi posso considerare un semplice osservatore e, su istanza del medesimo Direttore, mi limiterò a qualche osservazione sulla ultima tornata elettorale a Ravello.

Lo farò confrontando i risultati con quanto da lui riportato nell'articolo del 15 settembre scorso.

Prima considerazione d'obbligo: i ravellesi non amano troppo andare a votare! La percentuale infatti è tra le più basse in assoluto in Provincia. Le motivazioni? Qualcuno, malignamente dice che i nostri concittadini sono interessati solo a quelli che i romani chiamavano "panem et circenses" cioè al guadagno e ai divertimenti. Io non la penso così; ritengo, invece, che la disaffezione sia dovuta al disincanto e alle rassegnazione che sta pervadendo un po' tutti gli elettori italiani convinti che , come si diceva ne Il Gattopardo " Tutto cambia per non cambiare nulla", con un'aggiunta di casa nostra: a Ravello il problema dei problemi sembra essere quanto accaduto e accade nella Fondazione ma le questioni serie (una per tutte: la vergogna della strada di Chiunzi e di tutte le tratte che dovrebbero portare nella Città della Musica) sembra che non interessino a nessuno.

Secondo punto: c'è un atavico vizio italico e Ravello non fa eccezione: dopo ogni elezione, tutti si dichiarano vincitori o, se sono appena appena più modesti, dicono che non hanno perso.

Esempio lampante: il clamoroso tonfo del Candidato del Centro-Destra. Prende una scoppola clamorosa (peggio di lui ha fatto solo il poverocristo Veneto) ma ... il flop ravellese è meno flop perché ha raccattato qualche voto in più che negli altri comuni costieri. Sta di fatto che il risultato è quasi risibile. E allora, delle due, l'una: o i ravellesi non hanno capito quanto bene Caldoro ha fatto per loro (ribadisco, con un fiume di danaro pubblico) o sono degli ingrati.

A tal proposito ci sarebbe un'altra questione da chiarire: è vero, Rinascita Ravellese è una lista civica, aggregazione di più anime e sensibilità. Ma come si concilia una divergenza così marcata nella stessa compagine che, almeno nella sua linea politica verso gli Organi di Governo, dovrebbe essere ragionevolmente più coesa?

Terzo punto: Maggioranza e minoranza del consiglio comunale, tutti uniti in un sol patto per il sostegno al Governatore uscente. Il risultato finale (sempre dando per buone le previsioni del Direttore sui candidati appoggiati ) ci mostra un paese ancora spaccato a metà pur considerando che una fetta di votanti della Lista "De Luca Presidente" ( e questo lo dicono gli analisti veri) non risponde ad alcun input delle segreterie o degli amministratori ma gratifica, personalizzandola, l'azione di governo. Va da sé che, se si votasse oggi per le Amministrative, la partita sarebbe ancora in bilico a meno di, sempre possibili, "convergenze parallele" dell'ultimo minuto.

In tale contesto potrebbe anche collocarsi il buon numero di voti presi dall'ex Sindaco di Tramonti, Giordano, indipendentemente dall'appoggio pur dichiarato con congruo anticipo dal Consigliere Amato.

Più ideologico invece sembra il consenso dato alla Lista Democratici e progressisti (qui ci vedo lo zampino di un amico, vecchio comunista, che mi è tanto mancato durante questa estate perché, mi dicono, ha riportato le sue braccia - finora sottratte - all'agricoltura). Ma questa è veramente una supposizione personale da considerare come tale.

Quarto punto: praticamente scomparsi i cinque stelle, dopo l'effimero exploit delle Politiche (frutto della ricorrente schizofrenia elettorale che si manifesta ciclicamente in Italia) e ridicolo il risultato di Italia Viva, evidentemente non sostenuta a dovere dai referenti locali.

Ultimo punto ma non ultimo, almeno per chi scrive: in tutta la Nazione, Fratelli d'Italia può legittimamente dichiarare di aver ottenuto un successo. In Campania stenta e a Ravello ottiene uno dei peggiori risultati di sempre (da quanto ricordi solo nel 1990 i voti di lista al MSI si fermarono a 48, ma si trattava di elezioni comunali con annessi e connessi)

Cause della debacle? Scollamento tra Federazione e territorio? Candidati semi-sconosciuti o mai presenti? Radicamento territoriale svanito? Fritto misto tra i sedicenti sostenitori? Qualcuno marzullianamente si farà delle domande e si darà delle risposte.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank:

Politica

Antenna a Vietri, "L'Alternativa" chiede chiarimenti al Sindaco: «Risponda alle nostre proposte»

I consiglieri comunali d'opposizione del gruppo "L'Alternativa" - Maurizio Celenta, Antonella Scannapieco, Alessio Serretiello e Antonietta Raimondi - tornano a parlare dell'installazione delle nuove antenne di telefonia mobile a Vietri sul Mare. Alcuni giorni fa, il sindaco Giovanni De Simone, attraverso...

Maiori, consigliere Lidia Camera si dimette. Al suo posto Milo

Non c'è pace all'interno dell'amministrazione comunale di Maiori. Dopo la cacciata dell'assessore Mario Ruggiero, non in linea sulla spinosa questione depuratore, la consigliera Lidia Camera ha formalizzato le proprie dimissioni. Dopo appena sei mesi e mezzo dalla rielezione, l'improvviso abbandono....

Maiori, Della Pace e Cestaro a Sindaco Capone: «Voti di Ruggiero sono serviti a vincere elezioni»

«I voti di Mario Ruggiero ti sono serviti per vincere le elezioni. Subito dopo lo hai degradato; e infine cacciato dalla giunta. La scusa, perfida ed ipocrita, è stata perché Mario ha detto la verità sul depuratore e ha votato con le opposizioni». Duro affondo al sindaco di Maiori Antonio Capone da parte...

Maiori, revoca assessore Ruggiero: «Me l’aspettavo. Su depuratore ho tenuto schiena dritta»

«Questa scelta ci può stare, lo avevo anche previsto durante il dibattito in Consiglio. Ciò che invece mi rattrista molto è che non abbia sentito l'esigenza nemmeno di anticiparmelo di persona o per telefono. Nonostante un rapporto che viene da lontano e ben cinque anni al suo fianco quale Vice. Non...

Depuratore Maiori, Ass. Memoria in Movimento dalla parte del comitato "Tuteliamo Costiera"

Angelo Orientale, presidente dell'associazione politico-culturale salernitana Memoria in Movimento (www.memoriainmovimento.org) dalla parte del comitato "Tuteliamo la Costiera Amalfitana" che si sta battendo strenuamente per il no al depuratore consortile Maiori-Minori così come concepito. Ecco le sue...