Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 59 minuti fa S. Andrea apostolo

Date rapide

Oggi: 30 novembre

Ieri: 29 novembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Natale Adesso! Prenota adesso il tuo panettone artigianale firmato Pansa, dal 1830 patrimonio della Costa d'AmalfiGenea Consorzio Superbonus 110%, Ristrutturazioni, Lavori edili, Partner, Risparmio energetico, OttimizzazioneCardine lavori in quota, opere edili, ripristino costoni rocciosi, pagina social ufficialeConnectivia Back To School, l'offerta dedicata alle famiglie e agli studentiMielepiù S.p.a. - EcoBonus 65% con sconto in fatturaIl Panettone artigianale della Pasticceria Gambardella, da oggi a portata di click. Gambardella, Minori, Costiera AmalfitanaContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniLa Tramontina, Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, Qualità

Tu sei qui: SezioniPoliticaA Ravello il Consiglio Comunale sul "nulla"

MielePiù, la scelta infinita. Ecobuonus 65% con sconto diretto in fattura, migliora l'efficienza energetica della tua abitazione, fonditalFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiLIRA TV e il protagonista sei tu. La TV di Salerno e ProvinciaTerra di Limoni - il limoncello della Costa d'AmalfiGenea Consorzio, Super Bonus 110 percento, lavori di ristrutturazione, efficientamento energetico, Credito d'impostaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiD'Amato Design - progettazione di interni, arredamento e forniture per alberghi e strutture ricettive, architettura d'interni, arredamenti casa, D'Amato Home DesignSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoIl Limone IGP Costa d'Amalfi Granato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletano

Acquista on line i panettoni artigianali realizzati dal Maestro Pasticcere Sal De Riso. Da oggi a portata di Click

Politica

A Ravello il Consiglio Comunale sul "nulla"

Con tutta probabilità il Consiglio Comunale più scadente mai celebrato a Ravello

Scritto da (Redazione), domenica 12 gennaio 2020 18:58:48

Ultimo aggiornamento mercoledì 15 gennaio 2020 11:17:01

di Emiliano Amato

Il Consiglio Comunale sul "nulla". Questa espressione potrebbe rappresentare la sintesi perfetta del Consiglio Comunale celebratosi ieri mattina a Villa Rufolo. Sulla questione Fondazione Ravello - argomento principe all'ordine del giorno - tante le aspettative, clamorosamente disattese, tra le solite schermaglie e colpi bassi.

Per oltre tre ore maggioranza e opposizioni si sono intrattenuti sul "nulla", incominciando dall'inutile ripescare avvenimenti del passato, proprio dello stile della vecchia politica. Primogeniture e rivendicazioni di sorta nel corso della storia di un ente, la Fondazione Ravello, che in 17 anni si è contraddistinta da spartizioni di potere e poltrone, conditi da veleni e le guerre intestine, specie tra Comune di Ravello e Regione Campania.

VIDEO INTEGRALE IN BASSO CHE SI SUGGERISCE DI RIVEDERE

Chi si attendeva la definitiva uscita dal gruppo di maggioranza di Dario Cantarella (così come preannunciato) è rimasto deluso: l'ex capogruppo di Rinascita Ravellese (attualmente il suo sostituto è Ivan Calce) ha preso la parola, annunciando, sì, un abbandono, però con riferimento al Partito Democratico per il passaggio in Italia Viva.

Cantarella è ufficialmente in stand by e non se la sarebbe sentita di lasciare Di Martino e compagni in un momento così delicato per le sorti politico-amministrative di Ravello, tentando ancora una volta un ragionamento all'insegna del diplomazia e del dialogo.

 

Si è discusso ampiamente, del nuovo statuto redatto e "imposto" dalla Regione Campania su indicazione del commissario straordinario Mauro Felicori, la cui azione è stata sonoramente bocciata dal sindaco Salvatore Di Martino che rivendicherebbe, in buona sostanza, un'altra rappresentanza del Comune di Ravello in seno al Consiglio di amministrazione e la partecipazione, da protagonista del Mibact.

 

In mezzo nulla di concreto, scaramucce e accuse, tutto molto vacuo con qualche vaga indicazione del primo cittadino che ha cercato di rassicurare il consesso: "abbiamo parlato", "cisiamo riuniti", "abbiamo protestato", "la Regione ha capito", "la Regione ha fatto macchine indietro" su iniziative già assunte e che si intendono assumere per capovolgere i destini della Fondazione e la composizione del prossimo Consiglio di Amministrazione totalmente sbilanciata in favore della Regione Campania (che dovrebbe battere il Comune di Ravello 3 a 1).

Ma soprattutto non si è sentita l'ammissione di una seppur minima colpa, nel senso almeno di domandarsi se fosse stata la richiesta di un commissariamento a produrre lo sfascio per il quale il Consiglio era stato chiamato a prendere provvedimenti che, alla fine, non sono stati presi. Tanto che anche Nicola Amato ha individuato, in questa fallimentare azione politica, un solo responsabile: il Sindaco.

Con tutta probabilità il Consiglio Comunale più scadente mai celebrato a Ravello, senza nenanche la presenza del gonfalone: una vera e propria "chiacchierata da bar" come l'ha definito Paolo Vuilleumier.

Conoscendo il De Luca pensiero, altro che macchine indietro: avanti tutta, con le prossime settimane che saranno determinanti per il futuro della Fondazione Ravello chiamata necessariamente a guardare all'organizzazione del Festival 2020.

 

I POSSIBILI SCENARI

 

Il 15 gennaio scade ufficialmente il mandato del commissario straordinario Felicori. Nel corso della prossima settimana la Regione Campania (in virtù del suo ruolo di organo di controllo e vigilanza sulle fondazioni) trasmetterà al Comune di Ravello e alla Provincia di Salerno il nuovo statuto così come redatto su indicazioni di Felicori. Subito dopo la richiesta di designazione dei rappresentanti per la formazione del Consiglio generale d'Indirizzo (4 membri per la Regione, 3 per il Comune e 2 per la Provincia). Poi la convocazione del Consiglio d'Indirizzo con due punti all'ordine del giorno. L'approvazione dello statuto - previa eventuale modifica - e la nomina del Consiglio di Amministrazione. Poi il CdI decadrà e si procederà alla nomina del nuovo presidente. Il tutto potrebbe verificarsi a stretto giro, anche prima della fine del mese di gennaio.

>Leggi anche:

Insieme per Ravello: «Sindaco continua battaglie di poltrone e potere in Fondazione»

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

Galleria Video

rank:

Politica

Ospedale Costa d’Amalfi, Cobalto (FdI): «Ridicolo ringraziare De Luca»

Il passo indietro della Regione Campania sulla separazione del Presidio ospedaliero della Costa d'Amalfi dall'Azienda Ospedaliera e Universitaria San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona di Salerno ha tranquillizzato gli animi in Costiera Amalfitana. Ma ha anche lasciato perplessità circa le scelte del...

Ospedale Costa d’Amalfi, Piero De Luca (Pd): «Auspicabile riflessione ulteriore su riorganizzazione aziendale»

«Condivido le preoccupazioni dei sindaci della Costiera amalfitana sulla riorganizzazione aziendale del presidio ospedaliero Castiglione di Ravello». Così in una nota il deputato del Partito Democratico, Piero De Luca. «Ho raccolto le sollecitazioni che mi sono arrivate in queste ore dai tanti amministratori...

Ospedale Costa d’Amalfi fuori dall’Azienda Ospedaliera Ruggi. Mansi (PD Ravello): «La Regione faccia un passo indietro»

Il presidio ospedaliero della Costa d'Amalfi sarà presto fuori dalla rete dell'Azienda Ospedaliera Universitaria "San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona" di Salerno. Una scelta inaccettabile che vedrà il nosocomio costiero tra le strutture afferenti all'Azienda Sanitaria Locale di Salerno. Stravolgimenti...

Vietri, disagi per lavori stradali a Raito: L'Alternativa scrive al sindaco De Simone

«Abbiamo ritenuto di portare all'attenzione del Sindaco e degli Uffici preposti la situazione paradossale venutasi a creare a Raito di Vietri sul Mare, in via Gianturco, a seguito dello "pseudo"-inizio dei lavori relativi all'allargamento della sede stradale. Sono le parole presenti in un comunicato...

Sindaci Costa d'Amalfi a difesa dell'Ospedale di Castiglione: firmati atti ufficiali, chiesto incontro con governatore De Luca

Ognuno dei 14 comuni rappresentati nella Conferenza dei Sindaci della Costa d'Amalfi ha approvato delibera di giunta municipale con la quale si chiede al governatore della Campania, Vincenzo De Luca, di revocare la delibera di giunta regionale, la 474 del 3 novembre, che di fatto "separa" il presidio...