Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 ora fa S. Messalina vergine

Date rapide

Oggi: 23 gennaio

Ieri: 22 gennaio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Egea Gas & Luce. La casa delle buone energie, presto in Costiera Amalfitana. EGEA energie del territorioPasticceria Gambardella a Minori le tradizioni e i sapori della Costa d'Amalfi dal 1963Connectivia Internet da 9 euro al mese con tablet a 40,80 euro. Voucher 500 euro bonus digitaleAntica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiGenea Consorzio Superbonus 110%, Ristrutturazioni, Lavori edili, Partner, Risparmio energetico, OttimizzazioneMielepiù S.p.a. - EcoBonus 65% con sconto in fatturaContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniLa Tramontina, Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, Qualità

Tu sei qui: SezioniLettere al VescovadoUna riflessione su progetto Sindaci di rilancio della Costa d'Amalfi

MielePiù, la scelta infinita. Ecobuonus 65% con sconto diretto in fattura, migliora l'efficienza energetica della tua abitazione, fonditalFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiLIRA TV e il protagonista sei tu. La TV di Salerno e ProvinciaTerra di Limoni - il limoncello della Costa d'AmalfiLa casa delle buone energia: EGEA energie del territorio. Presto in Costiera AmalfitanaGenea Consorzio, Super Bonus 110 percento, lavori di ristrutturazione, efficientamento energetico, Credito d'impostaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoIl Limone IGP Costa d'Amalfi Granato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletano

Acquista on line i capolavori di dolcezza del Maestro Sal De Riso

Lettere al Vescovado

Una riflessione su progetto Sindaci di rilancio della Costa d'Amalfi

"Forse per questa congiuntura sarebbe stato più opportuno confrontarsi con le locali categorie interessate al turismo e che vi operano, insieme a responsabili delle compagnie aeree e virologi".

Scritto da (Redazione), domenica 19 aprile 2020 19:49:24

Ultimo aggiornamento domenica 19 aprile 2020 19:56:29

Il progetto "La Costiera Unita affronta il Covid-19, per decidere il suo futuro", proposto dal sindaco di Ravello Salvatore Di Martino alla Conferenza dei sindaci e presentato sulle pagine del Vescovado, è al centro del dibattito pubblico. All'intervento del presidente del Consorzio Amalfi di Qualità, Gennaro Pisacane, che aveva chiesto la partecipazione diretta del mondo dell'impresa e trasparenza nell'iter procedurale con la possibilità di partecipazione alle riunioni mediante dirette streaming, fanno eco le riflessioni di Gino Caruso, già direttore dell'hotel Caruso, presidente dell'Associazione Albergatori di Ravello e direttore del Consorzio Turistico Ravello-Scala. «Forse per questa congiuntura sarebbe stato più opportuno confrontarsi con le locali categorie interessate al turismo e che vi operano, insieme a responsabili delle compagnie aeree e virologi» sostiene Caruso di cui pubblichiamo la riflessione integrale di seguito.

 

di Gino Caruso*

Seguo con attenzione opinioni e commenti su come superare l'attuale crisi economica ed altresì l'autorevole proposta del Sindaco di Ravello, "Rilancio della Costa d'Amalfi post Covid-19" alla Conferenza dei Sindaci della Costa d'Amalfi.

Forte della esperienza di una vita lavorativa spesa nel mondo degli alberghi e del turismo voglio esprimere, assieme a quella dei tanti esperti, anche la mia modesta opinione.

Leggo: "Celebrazione di una giornata di lavori da tenere a porte chiuse con la presenza fisica dei 14 Sindaci della Conferenza, e in collegamento virtuale esperti di fama nazionale e buoni conoscitori della Costiera, quali: Economista; Esperto in Sviluppo locale; Sociologo; Amministrativista; Esperto di sviluppo turistico territoriale; Giornalista/Comunicatore; Innovatore".

Al di là del pragmatismo e delle capacità di questi esperti di fama nazionale mi sarei aspettato piuttosto dei massimi esperti di turismo: un Direttore di Sales and Marketing di compagnie alberghiere o tour operator un Project Director consulente di catene alberghiere, un esperto Event Planning internazionale, un Professore di Strategic Marketing della Cornell University, un virologo... niente di tutto questo.

Le espressioni "individuare le azioni strategiche da porre in essere e non solo di rilanciare la nostra economia, ma soprattutto di correggere eventuali errori che negli ultimi decenni si sono compiuti" e in più "la celebrazione di una giornata di lavori da tenere a porte chiuse" fa suonare in me un campanello dall'allarme: approfittando dello stato di necessità, spesso si costringono i popoli ad accettare misure che vanno contro i loro interessi, che in situazioni ordinarie non avrebbero mai accettato. E' la strategia della shock economy.

"Forse per questa congiuntura sarebbe stato più opportuno confrontarsi con le locali categorie interessate al turismo e che vi operano, insieme a responsabili delle compagnie aeree e virologi".

Economisti, strateghi e avvocati probabilmente competono al governo centrale e Regionale. Per la verità penso che in questa congiuntura non siano utili né gli economisti o esperti di sviluppo turistico territoriale né i grandi esperti di marketing internazionale, poiché nessuno ci può indicare un modo per far finire questa pandemia onde poter ripartire con le attività legate al turismo e ritornare alla normalità. La riapertura sarà consentita da Governo centrale e regionale solo quando ci saranno le condizioni. Intanto bisogna guardare la situazione realisticamente e come sembra questa pandemia non finirà fino a che non sarà disponibile un vaccino. Alla normalizzazione della crisi sanitaria tutte le attività ripartiranno senza bisogno di azioni di marketing o di innovatori, ma grazie alla storia turistica ed alle unicità dei luoghi e delle strutture della Costiera. Non so se Ravello rappresenta un'eccezione, ma dalle notizie che ho potuto raccogliere per la stagione 2021 alcune aziende registrano già un venduto dell'70% con punta al 90% per la banchettistica. La nostra clientela sembra fiduciosa della normalizzazione e fidelizzata.

Nel breve termine dobbiamo stare a casa. A medio termine si potrà consentire di riaprire alberghi, ristoranti etc. che sono il volano della economia costiera, ma con condizioni restrittive capestro pertanto molti decideranno di non aprire. Quelli che avranno voglia e saranno stimolati a riprendere l'attività potranno contare solo su una clientela nazionale per poi aprirsi alla clientela internazionale quando si normalizzeranno i traffici aerei, ma nel frattempo saremo vicini all'inverno e non tutte le strutture della costiera sono attrezzate per i climi rigidi con adeguati spazi interni confortevoli. Si potrà spingere sul turismo culturale dando l'opportunità di visitare con tranquillità musei, siti archeologici e ameni. Periodo però che sarà assoggettato a una grande concorrenza di prezzi pertanto immagino anche di grande sofferenza. In questa fase l'unico sostegno valido è sgravare gli imprenditori del costo del lavoro per il periodo invernale chiedendo al governo incentivi attraverso cassa integrazione, Naspi o altro di farsi carico del costo del lavoro e quindi del sostentamento dei lavoratori, con l'obbligo però da parte dei lavoratori di svolgere le loro normali funzioni nelle varie attività, di modo di poter tenere il più possibile strutture aperte ed efficienti e di evitare la disoccupazione e non lasciare i lavoratori allo sbando.

Questa prospettata è una semplice ottimistica ipotesi che ha una validità solo se il Covid-19 andrà scemando precipitosamente e per la primavera 2021 avremo il vaccino o un farmaco di sicuro effetto, altrimenti non ci sarà pool di esperti o task force che ci potrà fare uscire da questa crisi e farci riconquistare il movimento turistico ed il lavoro che necessita al variegato mondo degli imprenditori e ai lavoratori della costiera.

*già direttore Hotel Caruso e presidente Associazione Albergatori Ravello, direttore del Consorzio Turistico Ravello-Scala

>Leggi anche:

Futuro turistico della Costiera, anche imprenditori al tavolo dei Sindaci

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank:

Lettere al Vescovado

Insieme ce la faremo, perché grande è il Cuore di Ravello

di Salvatore Ulisse Di Palma* Stamane altri 70 tamponi molecolari per svincolo e/o controllo di contatti diretti sono stati eseguiti. Sembra che la fase critica sia superata. Non vi nascondo un cauto ottimismo. Sento che avremo buone notizie (molti guariti). Ho rivisto i vostri volti provati anche se...

Minori, Ulderico Leone continua la sua battaglia per Villamena

Riceviamo e pubblichiamo nuovo intervento dell'ex assessore ai Lavori Pubblici al Coune di Minori, Ulderico Leone, sulla questione "Villamena" che seguono i dettagliati chiarimenti già resi dal sindaco Andrea Reale (link in calce) Caro Direttore, la ringrazio per l'ospitalità che mi dà sul Vescovado...

Ravello, concerto nuovo anno: la critica di Lelio Della Pietra

Riceviamo e pubblichiamo lettera a firma dell'avvocato Lelio Della Pietra, già componente il Consiglio Generale d'Indirizzo della Fondazione Ravello, che ieri sera ha assistito al concerto in streaming dell'Orchestra Filarmonica Giuseppe Verdi di Salerno diretta dalla bacchetta di Jordi Bernàcer esibitasi...

Minori, “Villa Amena indietro tutta”

Riceviamo lettera a firma di Ulderico Leone, cittadino di Minori, della località Villa Amena, già assessore comunale, che evidenzia alcune lacune del territorio. E pubblichiamo. Il 2020, anno tragico, è appena andato via e a Minori il borgo di Villa Amena tra Minori e Ravello è ancora completamente isolato...

Angelo Tajani, grande figlio di Amalfi, amico fraterno

Riceviamo lettera a firma di Michele Ferrigno di Scala nel ricordo del compianto Angelo Tajani, scomparso nella giornata di ieri in Svezia. E pubblichiamo. Angelo Tajani... Bastava pronunciare il suo nome in tutto il nord Europa per associarlo ad Amalfi ed alla Costa Amalfitana intera. Angelo è stato...