Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 21 minuti fa S. Amos profeta

Date rapide

Oggi: 31 marzo

Ieri: 30 marzo

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Isoliamo il virus, le regole da seguire "Tutti insieme" per vincere la battaglia al COVID-19

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Sicme Energy e Gas, il tuo partner per l'energia, Gas e Luce elettrica in Costiera AmalfitanaLauro & Company, Amalfi, Ravello, pitture e porte per interni, Idropittura, Porte blindate, ferramenta, casseforti, prodotti per alberghi, solventi, Boero, Vernici, OIKOS, BOEROLa Tramontina, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, prodotti unici, mozzarella, ricotta, bufala campanaVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniLa più antica pasticceria della Costiera Amalfitana, scoprite il nuovo sito web on line e la possibilità di acquistare comodamente da casa vostra le specialità della Costa d'AmalfiMielePiù il più grande showroom della Campania, vendita anche on lineGenea Consorzio Stabile, Energia, Efficientamento energeticoTerra di Limoni, produttore Limoncello con limoni IGP Costa d'Amalfi, eccellenze a portata di clickPalazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniLettere al VescovadoRavello, spazi sociali mancanti: colpa degli adulti che a ragazzi di oggi pesa tanto

Frai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiSupermercati Netto Maiori, Pagina ufficiale offerte FacebookCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoParcheggio San Lorenzo Ravello, Scala, Costiera Amalfitana, Servizio Navetta gratuito per Ravello, Parcheggio Custodito e videosorvegliatoD'Amato Design - progettazione di interni, arredamento e forniture per alberghi e strutture ricettive, architettura d'interni, arredamenti casa, D'Amato Home DesignCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiGenea Consorzio energetico, efficienza energeticaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazioneIl Limone IGP Costa d'Amalfi Villa Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana

Insieme a Voi - la Colomba di Sal De Riso è buona e sa di buono. Aiuta gli ospedali della Campania acquistando le colombe pasquali di Sal De Riso

Lettere al Vescovado

L'intervento di Gino Schiavo

Ravello, spazi sociali mancanti: colpa degli adulti che a ragazzi di oggi pesa tanto

Dopo lo striscione di protesta realizzato dai bambini

Scritto da (Redazione), giovedì 2 maggio 2019 21:51:00

Ultimo aggiornamento giovedì 2 maggio 2019 21:51:00

In merito allo striscione comparso al campo da tennis, proprio di fronte al Municipio di Ravello con la scritta "Noi bambini di Ravello dove dobbiamo giocare?!?" interviene l'albergatore Gino Schiavo ma in qualità di nonno di quei bambini che oggi hanno fatto sentire forte la loro voce a chi governa la città, chiedendo spazi idonei all'attività ludico-ricreativa. Segue testo integrale di Schiavo.

 

Egregio Direttore,

potrò essere accusato di "conflitto di interesse" perché nonno di quattro nipoti tutti ansiosi di trovare spazi adatti ai giochi della loro età, ma permettimi qualche banale riflessione a proposito della " dimostrazione" di alcuni bambini , direi già "Cittadini", che hanno lamentato la mancanza di aree loro destinate.

E' vero, è storia vecchia, a Ravello da sempre abbiamo lamentato, da ragazzi, questa scarsa attenzione ai bisogni dei concittadini più giovani. Poi, crescendo, ognuno di noi ha rimosso o sottovalutato questa mancanza e tutto è rimasto come prima. Anzi... peggio di prima. Perché almeno una volta c'era il campetto dell'Ina-Casa (così era chiamato) meta quotidiana dei ravellesi di più generazioni fino alla sua scomparsa per le accresciute necessità abitative. Allora fu il campetto dei fratini ad ospitare a lungo, grazie anche alla passione per il calcio dell'indimenticabile Padre Andrea, ragazzi di ogni età alla ricerca di qualche ora di sport e divertimento. In seguito, prima del declino e dell'attuale ristrutturazione, fu lo storico campo da tennis (costruito negli anni 30 del secolo scorso) a dare risposta alle esigenze dei ragazzi.

Ma allora, come oggi, si ripetono scene come in un vecchio film in bianco e nero con i bonari gendarmi di turno, in anni ahimè lontani Ngiulillo e Gaetaniello (Angelo Donatantonio e Gaetano Villani) e oggi il Luogotenente Marsico, pronti a fare la faccia feroce (da veri attori ) per rincorrere e sequestrare il pallone ai birbantelli del tempo.

Eppure il paese si è evoluto, si è adeguato negli anni alle necessità dei tempi e di una società moderna, è rimasta però questa mancanza, questa colpa... che forse a noi adulti non appare tale e che invece ai ragazzi pesa ancora oggi e ancora tanto.

Non voglio perdermi in riflessioni socio-politiche, né cercare cause e colpevoli, siamo tutti protagonisti della commedia (sia detto in senso buono) che mettiamo in scena ogni giorno nella nostra cara Ravello.

E allora, mentre ci passa a fianco, forse lontano da noi o meglio sopra di noi, tutto quanto la città non vede o non vive, o non vuol vedere e non vuol vivere (Fondazione, Auditorium, Vivibilità, Traffico, Parcheggi, ecc. ecc. ), diamo un segnale ai nostri giovanissimi concittadini. Torniamo bambini almeno in questo, facciamo nostre la sensibilità e le attese degli anni più belli e cerchiamo qualche soluzione e qualche riposta alla loro domanda: "NOI BAMBINI DI RAVELLO DOVE DOBBIAMO GIOCARE?!?"

Non è facile ma cominciamo dal poco. Per esempio, in attesa che entri in funzione il campo da tennis e che poi sia per loro disponibile per qualche ora al giorno, il Comune si faccia carico di far riservare dalla attuale gestione il campo dei fratini ai ragazzi di Ravello, naturalmente dietro equo compenso e per orari determinati. E' un primo piccolo passo, ma ogni cammino o percorso comincia così. Poi se c'è volontà e sensibilità i ragazzi di oggi, una volta adulti, saranno forse iù attenti di noi alle attese dei loro figli.

Luigi Schiavo

Leggi anche:

"Noi bambini di Ravello dove dobbiamo giocare?", spunta uno striscione di fronte al Comune [FOTO]

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank:

Lettere al Vescovado

La didattica distante dalla realtà

Gentile Direttore, sono Claudia Nicoletti, di professione Psicologo clinico e psicoterapeuta, ma innanzitutto genitore. Abito e lavoro ad Amalfi, ma per la mia professione mi sposto anche a Salerno e Napoli. In questi giorni di grande concitazione e confusione, ho sentito la necessità di scrivere questa...

Gino Di Palma, docente dell'università della vita

di Giuseppe Mormile Mentre cercavo di sfruttare al meglio gli strumenti e le occasioni che questo drammatico momento ci sta offrendo, questa mattina ho ricevuto la notizia della morte di Gino. Con freddezza ho riflettuto sui legami tra le persone che nella vita sono determinati dal cuore e dalla ragione...

Morte professor Aldo De Gioia

Caro Direttore, ho appreso con tristezza la dipartita del professor Aldo De Gioia, illustre storico e studioso attento delle Quattro Giornate di Napoli. È stato più volte a Ravello e ha voluto rendere omaggio al Sacrario dei Caduti e ad Andrea Mansi. Ha ricordato sempre e con dovizia di particolari,...

"La favola degli incoscienti": l'ingegner Taiani racconta la rinascita del Gran Carnevale di Maiori

Riceviamo e con piacere pubblichiamo una lettera firmata dall'ingegner Antonio Taiani che, attraverso una favola semiseria, ci racconta il miracolo della rinascita del Gran Carnevale di Maiori. Non senza un accorato ringraziamento a tutti coloro che hanno collaborato, a diverso titolo e in maniera fattiva,...

Peppe Lucibello, il ricordo dell’amico musicista dallo stile composto e discreto

Di Enzo Del Pizzo I postumi di una normale (fastidiosa) febbre influenzale mi hanno impedito, purtroppo, di accompagnare alla estrema dimora il carissimo PeppeLucibello, deceduto prematuramente un mese fa. Sarebbe stato mio dovere essere presente almeno al rito esequiale, che ha visto una massiccia partecipazione...