Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 12 ore fa S. Contardo Ferrini

Date rapide

Oggi: 20 ottobre

Ieri: 19 ottobre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

EGEA l'energia che ti fa sentire a casa, da oggi in Costiera AmalfitanaMielePiu, Professionisti dell'arredo bagno con show room ad Avellino e Salerno, promuove il nuovo sistema di purificazione dell'aria Air BeeConnectivia Internet in fibra fino a 200MBit a 22,90 al mese Antica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiPasticceria Artigianale Gambardella, a Minori in Costiera Amalfitana, tutto il gusto e la dolcezza della tradizioneGenea Consorzio Superbonus 110%, Ristrutturazioni, Lavori edili, Partner, Risparmio energetico, OttimizzazioneContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniLa Tramontina, Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, Qualità

Tu sei qui: SezioniEventi & SpettacoliMaiori, domani il vernissage della mostra d’arte dell’artista Giuseppe Palermo

Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiLIRA TV e il protagonista sei tu. La TV di Salerno e ProvinciaTerra di Limoni - il limoncello della Costa d'AmalfiEdil Bove Marrazzo, lavori pubblici, edilizia privata, interventi tecnici, Ristrutturazioni, Consolidamenti, Costiera Amalfitana, TramontiGenea Consorzio, Super Bonus 110 percento, lavori di ristrutturazione, efficientamento energetico, Credito d'impostaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoIl Limone IGP Costa d'Amalfi Granato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletano

Rassegna Artistica: Positano tra Storia e LeggendaAutenthic Amalficoast il blog sulla Costiera Amalfitana

Eventi & Spettacoli

Maiori, arte

Maiori, domani il vernissage della mostra d’arte dell’artista Giuseppe Palermo

Continua la ricerca intensa dell’artista, che da qualche anno, ha messo al centro della sua attenzione i decori e i dettagli di piastrelle e maioliche antiche,  tipiche della Costiera amalfitana

Scritto da (redazioneip), venerdì 16 luglio 2021 11:17:07

Ultimo aggiornamento venerdì 16 luglio 2021 11:17:07

Domani, sabato 17 luglio, a Maiori in Costa d'Amalfi, nei bei locali dei Giardini di Palazzo Mezzacapo, si terrà il vernissage della mostra d'arte contemporanea dal titolo "Riggiole" dell'artista Giuseppe Palermo. Continua la ricerca intensa dell'artista, che da qualche anno, ha messo al centro della sua attenzione i decori e i dettagli di piastrelle e maioliche antiche, tipiche della Costiera amalfitana.

E' grazie alla sua esperienza, maturata nel campo della lavorazione della ceramica, ma con l'irriverenza giocosa che lo contraddistingue, in queste opere egli tende al paradosso di celebrare la ceramica senza ricorrere all'ausilio della stessa. Tele di grandi dimensioni oppure molto piccole riproducono ad olio le decorazione di storiche mattonelle dell'antica tradizione vietrese provenienti da collezioni private. Grandi dipinti ad olio che trasformano minute porzioni di decorazione nel soggetto pittorico stesso, che trasformano il reale in immaginario.

In questo suo percorso, Giuseppe Palermo rinuncia alle tecniche e ai materiali tradizionali che hanno costruito la storia artistica della Costa d'Amalfi e indaga, con un salto di scala, la distanza tra la ceramica stessa e il nostro ‘consueto' modo di viverla. La pittura di per sé ha il potere di trasformare ogni elemento che ci circonda in elemento pittorico. L'artista in questa occasione si spinge oltre ‘zoomando' la quotidianità e l'irrilevante, trasformando la pittura in pittura, il dipingere in dipingere. I piccoli ‘campi' di colore delimitati dalle ridottissime dimensioni della mattonella e dal pennello veloce dell'artigiano diventano in questo caso sconfinati ‘campi' di colore. Quello che prima era un segno filiforme, millimetrico, ora si trasforma in territorio pittorico.

Giuseppe Palermo nasce e cresce immerso nelle profonde suggestioni paesaggistiche e culturali della Costiera amalfitana ma vive e lavora a Roma dove espone in alcune gallerie della città (Galleria il Sole Arte Contemporanea). Si caratterizza per un percorso artistico poliedrico che spazia tra la sperimentazione dei materiali al gioco delle tecniche pittoriche, passando tra la pittura e la scultura e focalizzandosi soprattutto sulla tradizione artigianale costiera legata alla ceramica. L'artista si è approcciato a quest'ultimo ambito con lo spirito creativo ed eclettico che lo contraddistingue dando vita ad uno stile del tutto personale in cui coesistono manualità e immaginazione, visone estetica astratta e concettuale.

«Varcare il contorno dell'immagine nella sua compiuta trascrizione di figure che chiamano in causa lo stile, evidente, soprattutto, nel reiterato ricorso ai colori della tradizione e farsi partecipe della composizione di un decoro per moduli, - scrive Massimo Bignardi nel catalogo -, è il punto sul quale ha insistito Palermo: lo ha fatto evitando i processi tecnici offerti dalle pratiche digitali, l'ingrandimento a dismisura dell'immagine prelevando, meccanicamente, piccoli brani, dettagli, cifre quasi irriconoscibili. Lo ha fatto, invece, servendosi della pittura, della sua capacità di accogliere l'incertezza del pennello, il caso e, dunque, la sbavatura, l'irregolarità della linea, insomma quel suo dettare il rapporto con il bianco del fondo e quindi i ritmi con i quali misurare le distanze tra forme e figure. Ossia di scendere negli anfratti bianchi degli smalti ceramici che si incuneano nell'intreccio di segni lineari o di macchie, che l'artiere affidava alla punta del pennello o al suo denso corpo di setola o, anche, alla spugnetta, di color ‘blu stampa' e di giallo che esplode in superficie come le stelle nella notte di Arles. Il suo è l'andare, con un passo accelerato, nel corpo della pittura, nel suo farsi esperienza di un modo di relazionarsi al mondo delle cose, accogliendone la temporanea esistenza di materia e di corpo, per subito varcare i territori dell'immagine e quindi della forma. Il formato delle opere che insiste sul quadrato, almeno lo è stato per le prime, la dimensione scelta dell'ingrandimento fondata sul rapporto 1:2 ci fa intendere come l'esperienza sia stata filtrata da una riflessione sui rapporti, alla luce di una riflessione sulla capacità della pittura di farsi medium di una necessità d'identità esistenziale».

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank:

Eventi & Spettacoli

A Ravello la passione romantica e il fervore post-romantico nel recital del pianista Paolo Manfredi

Mercoledì 20 ottobre, con inizio alle 18.30, nel Complesso Monumentale dell'Annunziata di Ravello, il pianista Paolo Manfredi propone un concerto dal tema assai suggestivo: la passione romantica e il fervore post-romantico. Nel recital ravellese Manfredi eseguirà brani di Brahms, Mendelssohn, Chopin...

Viaggio nella musica americana tra Ottocento e Novecento: stasera a Ravello recital del pianista Riccardo Caruso

Four American Souls: 4 anime americane protagoniste del concerto che il pianista partenopeo Riccardo Caruso propone al pubblico dell'Annunziata di Ravello, stasera (sabato 16 ottobre) a partire dalle 18.30. Si comincia con due ballate di Louis Moreau Gottschalk. Nato a New Orleans nel 1829, Gottschalk...

Concerti: i Pinguini Tattici Nucleari riaccendono luci del palco al PalaSele di Eboli [CALENDARIO]

Saranno i Pinguini Tattici Nucleari a riaccendere le luci del palco del Pala Sele di Eboli: secondo il nuovo calendario del tour comunicato oggi, la band farà tappa a Eboli sabato 5 marzo 2022 (sostituisce la data del 9 ottobre 2021). A causa delle attuali restrizioni per il contenimento dell'emergenza...

Giornate Fai d’Autunno: a Villa Rufolo riapre Torre Maggiore. Accordo tra Fondazione Ravello e Museo Duomo

Il 16 e il 17 ottobre torna la grande festa delle Giornate FAI d'Autunno, la più importante manifestazione dedicata al patrimonio artistico e culturale italiano. Proprio per questa occasione, la Fondazione Ravello riapre al pubblico, anche per i mesi a seguire, la Torre Maggiore di Villa Rufolo. Dopo...

Gli archi dell'Hadimova String Quartet celebrano Mozart mercoledì 13 ottobre a Ravello

Prosegue la rassegna di Musica da Camera al Complesso Monumentale dell'Annunziata di Ravello, con il concerto di mercoledì 13 ottobre (ore 18.30) eseguito dall'Hadimova String Quartet ed interamente dedicato a Wolfgang Amadeus Mozart. Mozart scrisse ben 26 Quartetti completi per archi, dai quali si percepisce...