Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 6 ore fa S. Felice da Cantalice

Date rapide

Oggi: 18 maggio

Ieri: 17 maggio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

La Salernitana torna in Serie A - BENTORNATA

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Egea Luce e Gas. La casa delle buone energie, in Costiera Amalfitana aperto il nuovo punto energia a MaioriConnectivia Internet in fibra fino a 200MBit a 22,90 al mese Antica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiGenea Consorzio Superbonus 110%, Ristrutturazioni, Lavori edili, Partner, Risparmio energetico, OttimizzazioneContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureGambardella Pasticceria e Liquorificio artigianale, a Minori in Costiera Amalfitana i dolci della tradizioneVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniLa Tramontina, Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàAcquista on line i capolavori di dolcezza del Maestro Sal De Riso

Tu sei qui: SezioniDai Comuni"No al depuratore di Maiori, sì alla condotta sottomarina": lanciata la petizione online

Edil Bove Marrazzo, lavori pubblici, edilizia privata, interventi tecnici, Ristrutturazioni, Consolidamenti, Costiera Amalfitana, TramontiFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiLIRA TV e il protagonista sei tu. La TV di Salerno e ProvinciaTerra di Limoni - il limoncello della Costa d'AmalfiGenea Consorzio, Super Bonus 110 percento, lavori di ristrutturazione, efficientamento energetico, Credito d'impostaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoIl Limone IGP Costa d'Amalfi Granato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletano

MielePiu, Professionisti dell'arredo bagno con show room ad Avellino e Salerno, promuove il nuovo sistema di purificazione dell'aria Air Bee

Dai Comuni

"No al depuratore di Maiori, sì alla condotta sottomarina": lanciata la petizione online

Scritto da (redazione), martedì 23 febbraio 2021 12:33:23

Ultimo aggiornamento martedì 23 febbraio 2021 12:36:09

Il comitato "Tuteliamo la Costiera amalfitana", dopo la petizione per i cittadini residenti di Maiori "No al depuratore! Sì alla condotta sottomarina!", lancia una nuova sottoscrizione online sulla piattaforma Change.org, per far partecipi della minaccia ambientale, che si potrebbe abbattere sul territorio maiorese e costiero, quanti hanno a cuore l'ambiente e la Costiera amalfitana.

La battaglia mediatica e sociale, intrapresa da qualche settimana, si contrappone al progetto, voluto e finanziato dalla Regione Campania e che sarà attuato dalla Provincia di Salerno, che prevede la costruzione di un grande depuratore consortile nella Valle del Demanio a Maiori.

L'iniziativa del comitato s'incentra su una soluzione alternativa, proposta dall'Ausino S.p.A. Servizi Idrici Integrati, e cioè una condotta sottomarina da collegarsi al grande Depuratore di Salerno, che eviterebbe un grosso impatto ambientale derivante dall'impianto e tutte le criticità rilevate come: distruzione di un'area di alto valore ambientale, consumo di suolo, inquinamento atmosferico, alti costi di gestione, danni ambientali dovuti al malfunzionamento. Quindi si è pensato di affiancare alla petizione popolare con raccolta di firme dei residenti, un'altra online per portare a conoscenza e sensibilizzare l'opinione pubblica nazionale e internazionale, circa il danno ambientale che potrebbe investire il territorio maiorese e l'intera Costiera amalfitana, patrimonio dell'Umanità.

Il depuratore dovrà servire un bacino di utenza molto esteso che ingloba sei Comuni compresa Maiori, per decine di chilometri da Ravello - Scala - Atrani a Minori - Tramonti. Il comune terminale è Maiori ove saranno concentrati tutti gli impianti di adduzione provenienti dalla Costiera, nel centro storico, con tubi di mandata e centrale idroelettrica nel Corso Reginna, camera di sollevamento all'Hotel Splendid, sfioro "troppo pieno" in condotta sottomarina in caso di emergenza. Il progetto è stato proposto dalla Regione Campania con una spesa di circa 18 milioni di euro. Il soggetto attuatore è stato scelto nella Provincia di Salerno e il nostro comune ha già fornito il parere favorevole paesaggistico. Per altro non è dato sapere, nonostante richieste specifiche presentate.

Un progetto alternativo, per via mare, con collegamento al grande impianto di depurazione della città di Salerno (tutto per condotta sottomarina) proposto dalla società Ausino Servizi Idrici Integrati, è stato di fatto ignorato senza alcuna motivazione tecnica seppur risultante più conveniente per costi di realizzazione e gestione. Altresì non è stata approfondita altra soluzione "su terra" per mezzo di "piccole opere" anziché mega interventi impattanti dal punto di vista ambientale e paesaggistico oltreché rappresentare gravi rischi all'habitat umano.

Dal neonato comitato presieduto da Gaetano Canoalupo manifestano perciò preoccupazione per il costruendo Impianto per i rischi che può arrecare a Maiori.

I componenti il sodalizio, residenti e domiciliati in Maiori, considerato che:

 

  • la zona del Demanio è un'area ad alto valore paesaggistico e ambientale - Area SIC e Natura 2000 e di alto rischio e pericolo per Frana e Alluvione;
  • esiste una proposta di condotta sottomarina per collettare i reflui nel depuratore di Salerno;
  • esistono rischi di funzionamento degli impianti per i carichi e i volumi considerevoli dagli altri comuni costieri ai danni della città di Maiori che è stata scelta come terminale del Grande Impianto del Demanio;
  • la soluzione del Grande Impianto comporterebbe un impiego di maggiori risorse economiche sia nella fase di realizzazione che di gestione;
  • la soluzione della condotta sottomarina è già stata, peraltro, adottata dal Comune di Cetara e che non sono noti ufficialmente pareri tecnici o paesaggistici avversi a tale soluzione; che inoltre i costi di gestione a carico dei contribuenti sono nettamente inferiori come riportato nel documento dell'Ausino.

 

Per queste ragioni il Comitato chiede la sospensione immediata delle procedure amministrative per la realizzazione del depuratore consortile in località Demanio negando la concessione dell'area, nonchè la realizzazione di uno studio approfondito e competente della proposta condotta sottomarina "AUSINO" oltreché per altre soluzioni di opere minori a terra".

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank:

Dai Comuni

Covid, tre nuovi guariti a Tramonti. tutti negativi tamponi ai bambini delle elementari

A Tramonti accertata la guarigione da Covid di tre cittadini di cui due bambini. Tutti negativi i tamponi effettuati alla seconda classe elementare nei giorni scorsi, di cui fa parte uno dei bambini risultati contagiati. Pertanto, attualmente il totale dei contagi è attestato a cinque. «Non è il momento...

Vietri sul Mare, operativo il centro vaccinale

È operativo il centro vaccinale a Vietri sul Mare. Allestito presso il centro sociale "Don Luigi Magliano" il centro ha avviato con forza la sua campagna vaccinale anti Covid alla popolazione vietrese. Allestito grazie alla volontà dell'amministrazione comunale guidata dal sindaco Giovanni De Simone,...

Cetara, domenica si inaugura il nuovo parco giochi in memoria della piccola Anna D’Avino

Dalle 10 di domani, domenica 16 maggio, a Cetara, si celebra la cerimonia di inaugurazione della risistemazione dei Giardini Pubblici e dell'ampliamento del parco giochi per bambini, in memoria di Anna D'Avino, la piccola di Nocera Inferiore venuta a mancare alla Vigilia di Capodanno di due anni fa,...

Covid, contagi in calo in Costa d'Amalfi: si attendono guarigioni a Vietri e Maiori. Il bollettino

Cala a 75 il numero totale dei contagi da Covid-19 in Costa d'Amalfi riferito alla giornata di ieri, 13 maggio. Più della metà soltanto a Vietri sul Mare, il comune costiero col maggior numero di casi all'attivo (40). Segue Maiori con 19 (di cui un ospedalizzato). Negli ultimi sei giorni si registrano...

Rifiuti, a Ravello Tari senza sgravi Covid per gli alberghi: 8 imprenditori ricorrono al TAR

di Emiliano Amato Gli alberghi, come molti altri esercizi commerciali, costretti a pagare la tassa sui rifiuti anche se non produttivi a causa dell'emergenza sanitaria. Il Dl 18 del 2020, noto come Cura Italia), consentiva un più disteso periodo di recepimento dei piani finanziari del servizio rifiuti,...