Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 4 minuti fa S. Agnese vergine

Date rapide

Oggi: 21 gennaio

Ieri: 20 gennaio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Egea Gas & Luce. La casa delle buone energie, presto in Costiera Amalfitana. EGEA energie del territorioPasticceria Gambardella a Minori le tradizioni e i sapori della Costa d'Amalfi dal 1963Connectivia Internet da 9 euro al mese con tablet a 40,80 euro. Voucher 500 euro bonus digitaleAntica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiGenea Consorzio Superbonus 110%, Ristrutturazioni, Lavori edili, Partner, Risparmio energetico, OttimizzazioneMielepiù S.p.a. - EcoBonus 65% con sconto in fatturaContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniLa Tramontina, Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, Qualità

Tu sei qui: SezioniCronacaPresi i predoni del Corallo: sfregiavano i fondali della Costiera Amalfitana.

MielePiù, la scelta infinita. Ecobuonus 65% con sconto diretto in fattura, migliora l'efficienza energetica della tua abitazione, fonditalFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiLIRA TV e il protagonista sei tu. La TV di Salerno e ProvinciaTerra di Limoni - il limoncello della Costa d'AmalfiLa casa delle buone energia: EGEA energie del territorio. Presto in Costiera AmalfitanaGenea Consorzio, Super Bonus 110 percento, lavori di ristrutturazione, efficientamento energetico, Credito d'impostaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoIl Limone IGP Costa d'Amalfi Granato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletano

Acquista on line i capolavori di dolcezza del Maestro Sal De Riso

Cronaca

Presi i predoni del Corallo: sfregiavano i fondali della Costiera Amalfitana.

La pratica protratta per due anni ha infatti creato seri problemi alla fauna marina della Costiera Amalfitana. Il bottino trafugato ha un valore di circa 1 milione di euro

Scritto da (Redazione), martedì 10 settembre 2019 07:07:31

Ultimo aggiornamento martedì 10 settembre 2019 09:07:32

Al termine di una complessa e delicata attività investigativa coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale ordinario di Salerno, i militari della Capitaneria di Porto di Salerno hanno eseguito 10 provvedimenti di misure cautelari nei confronti di altrettanti soggetti originari delle province di Salerno e di Napoli, dediti alla raccolta ed alla successiva commercializzazione illecita del corallo rosso (Corallium rubrum), specie a rischio estinzione e prioritaria per la conservazione dell'intero habitat marino del Mediterraneo. Durante la loro attività i predoni hanno raccolto ben 400 chilogrammi di corallo per poi rivenderlo a società produttrici di monili. I dieci soggetti sono stati raggiunti da un provvedimento di obbligo di dimora nel proprio comune residenza (misura cautelare ritenuta idonea e proporzionata ai fatti per prevenire il rischio di reiterazione delle condotte illecite) con l'accusa di inquinamento ambientale provocato all'ecosistema marino. A queste misure vanno aggiunte una serie di ulteriori e specifiche prescrizioni imposte ai soggetti destinatari onde assicurare la pronta e certa reperibilità sul territorio, proprio negli orari mattutini in cui venivano svolte le immersioni in mare per defraudare i fondali dal corallo rosso.

La pratica protratta per due anni ha infatti creato seri problemi alla fauna marina della Costiera Amalfitana. Il danno provocato da questi trafficanti senza scrupoli è molto serio in quanto la pesca al corallo prevede l'utilizzo di strumenti che rovinano il substrato roccioso. Secondo i consulenti tecnici della Procura, per sanare il danno ambientale occorreranno cinquant'anni.

Tra le aree costiere danneggiate dall'attività illecita vi sono i siti di Punta Campanella, gli isolotti de Li Galli a Positano, lo Scoglio dell'Isca del comune di Praiano fino a Conca dei Marini, tutti siti di interesse ambientale di riconosciuto valore naturalistico.

I pescatori utilizzavano una società di copertura e, grazie ad un oggetto sociale fittizio (in teoria si dovevano occupare di ricerca scientifica e sviluppo sperimentale nel campo delle scienze naturali), riuscivano a portare avanti indisturbati il loro commercio illegale.

Il sistema escogitato dai componenti dell'organizzazione criminosa prevedeva l'impiego di bombole ed attrezzi subacquei in profondità, con metodi di raccolta distruttivi del substrato roccioso, allo scopo di immettere sul mercato illecito il prezioso bene, dissimulando l'attività di pesca abusiva dietro società formalmente costituite per la ricerca scientifica e lo sviluppo sperimentale nel campo delle scienze naturali.

Fortunatamente la Capitaneria di Porto di Salerno, grazie ad una complessa indagine portata avanti dalla Procura di Salerno, è riuscita a stanare l'organizzazione criminale.

Tutto è iniziato quando si è arrivati al sequestro di un piccolo quantitativo di corallo che si trovava a bordo di una barca attraccata al porto di Salerno. Da lì si è aperto uno scenario ben diverso e l'inchiesta ha svelato un giro di corallo decisamente più ampio, il bottino trafugato ha un valore di circa 1 milione di euro.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Covid, buone notizie da Ravello: ci sono 21 guariti, anche Sindaco e Parroco. Molti tamponi da ripetere

Buone notizie da Ravello che stasera accoglie con compiacimento la notizia della guarigione di ben 21 cittadini risultati positivi al coronavirus. Sono infatti in via di comunicazione i risultati dei 70 tamponi molecolari eseguiti questa mattina al garage dell'auditorium. Tra i negativizzati, dopo tre...

Frode fiscale sull'asse Salerno-Brescia: ai domiciliari imprenditore originario di Ravello

L'inchiesta della Procura di Brescia che ha portato all'arresto di 24 persone e all'iscrizione nel registro degli indagati di 104 persone per evasione fiscale, passa anche per il Salernitano e, precisamente, per Ravello e Prignano Cilento. A darne notizia è il quotidiano "Il Mattino" oggi in edicola....

Tecnico partecipa a riunione al Comune di Scala e risulta positivo: chiusi gli Uffici Comunali

Un tecnico, dopo aver partecipato, lo scorso 14 gennaio, ad una riunione al Comune di Scala, è risultato positivo al Covid-19. In via precauzionale, a partire da oggi, gli Uffici Comunale resteranno chiusi al pubblico per sanificazione degli ambienti. L'uomo non risiede a Scala. Alla riunione hanno partecipato...

Non si ferma all’alt dei Carabinieri: denunciato 29enne di Tramonti

Nella giornata di ieri (martedì 19 gennaio) i Carabinieri della Compagnia di Amalfi nella giornata di ieri hanno denunciato un 29enne di Tramonti, già noto agli uffici di polizia per numerosi precedenti penali, per i reati di resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato. Il deferimento...

Incendio a Fuore: fiamme nei pressi del depuratore

Un incendio si è sviluppato all'imbrunire a Furore. In fiamme macchia mediterranea della località "Portella", nei pressi del Depuratore. L'allarme è scattato intorno alle 17.00. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri Forestali e Vigili del Fuoco del distaccamento di Maiori che hanno circoscritto le...