Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 9 ore fa S. Agnese vergine

Date rapide

Oggi: 21 gennaio

Ieri: 20 gennaio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Sicme Energy e Gas, il tuo partner per l'energia, Gas e Luce elettrica in Costiera AmalfitanaSupermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casaLa pasticceria Pansa augura a tutti i nostri lettori felice Natale, visita il portale dedicato allo shopping on lineLa Tramontina, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, prodotti unici, mozzarella, ricotta, bufala campanaLauro & Company, Amalfi, Ravello, Idropittura, Porte blindate, ferramenta, casseforti, prodotti per alberghi, solventi, Boero, Vernici, OIKOSMielePiù il più grande showroom della Campania, vendita anche on lineGenea Consorzio Stabile, Energia, Efficientamento energeticoTerra di Limoni, produttore Limoncello con limoni IGP Costa d'Amalfi, eccellenze a portata di clickRistorante Giardiniello Cucina mediterranea gourmet in Costiera Amalfitana a Minori

Tu sei qui: SezioniCronacaLa vicenda di Grazia Biondi, cronaca di uno sfratto esecutivo

Cardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoFrai Form Ravello ed il dott. Lanzieri augurano a tutti i lettori de Il Vescovado un sereno NatalePalazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'AmalfiParcheggio San Lorenzo Ravello, Scala, Costiera Amalfitana, Servizio Navetta gratuito per Ravello, Parcheggio Custodito e videosorvegliatoD'Amato Design - progettazione di interni, arredamento e forniture per alberghi e strutture ricettive, architettura d'interni, arredamenti casa, D'Amato Home DesignCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiGenea Consorzio energetico, efficienza energeticaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazioneIl Limone IGP Costa d'Amalfi Villa Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoMetti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOKAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana

Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi

Cronaca

La vicenda di Grazia Biondi, cronaca di uno sfratto esecutivo

Scritto da (Redazione), venerdì 19 aprile 2019 09:29:49

Ultimo aggiornamento venerdì 19 aprile 2019 09:39:38

Di Patrizia Reso

Di fronte a noi, nel parcheggio in località Saragnano, una station wagon vecchio tipo, stracolma di pacchi, di coperte che si sforzavano di coprire il tutto.

In quei pacchi vi era compressa la vita di Grazia. Sì, Grazia Biondi, la donna che ha avuto la forza di sopravvivere e il coraggio di denunciare la violenza domestica, quella subdola, celata dalle belle apparenze e da quegli agi che le sono stati contestati anche in varie occasioni processuali, quasi come se "una bella vita" dovesse silenziare soprusi, abusi, vessazioni quotidiane.

"Stasera dove vai a dormire?"

"Da Anna Maria - così Grazia, con un sorriso disarmante e lo sguardo riconoscente - Stasera da Anna Maria, domani non so, si vedrà. Mi hanno chiamata in tante, anche da Roma, da Milano... Oggi so solo una cosa: non sono sola!"

Grazia non smette di ringraziare le donne che le hanno manifestato solidarietà e sorellanza. E' pronta ad andare via da quella casa anche sua, in cui i suoi genitori hanno investito i propri averi, perché c'è un ufficiale giudiziario pronto ad intervenire tra un paio d'ore.

Abbiamo deciso di non lasciarla sola. Ci siamo anche noi. Nel Caso, possiamo essere utili per trasportare qualcos'altro.

Anna Maria, altra battagliera. Un'altra donna che da sola ha affrontato il fenomeno del randagismo a Baronissi: "Anche i cani hanno un cuore che batte e non vanno abbandonati".

Le solitudini si incontrano e fanno rete. Una rete fitta tra donne che si riconoscono nelle numerose ingiustizie che si sono radicalizzate nei pensieri, nei comportamenti, nelle professioni! In modo profondo e finiscono per generare altre ingiustizie.

"Mi possono portare via tutto, ma nessuno mi porterà via i miei valori, la mia dignità. Non mi sono mai sporcata. Non mi sono mai nascosta dietro la mia invalidità".

Oggi però dobbiamo dirlo, è giusto che si sappia che Grazia ha anche una patologia molto seria e, nonostante tutto, su di lei incombe lo sfratto esecutivo.

Andiamo tutte. Abbiamo deciso: non entreremo, resteremo fuori, ma Grazia deve sapere che ci siamo.

La calura primaverile incalza, ma tra una chiacchiera e una risata si fanno le 15.00. Assistiamo, mute e inattive, all'arrivo di diverse persone. Non sappiamo chi siano. Di sicuro tra questa persone c'è l'ex marito e il figlio, nato dal suo primo matrimonio. Stamattina abbiamo saputo che Grazia è stata la sua terza moglie. Quest'uomo ha al suo attivo ben tre separazioni. La seconda, i cui atti sono stati archiviati, sembra essere la fotocopia di quella di Grazia, ma qui ci sono altri due figli. Grazia non ha avuto figli, particolare non irrilevante.

Arriva anche una squadra di operai, deputati molto probabilmente al cambio delle serrature. Uno di loro infatti è fabbro.

Tutte queste persone ci guardano, ci osservano. Forse qualcuno scatta qualche foto. Qualcuna di noi invece riesce a percepire delle frasi non propriamente urbane relative a noi, frutto sempre di quella cultura patriarcale e sessista che ci domina. Siamo superiori e tacciamo, anche e soprattutto per tutelare Grazia.

Passano le ore nell'arsura pomeridiana. Molte di noi hanno fame: non abbiamo pensato a portare un panino o un biscotto, solo Santa propone delle gallette di riso che non ci entusiasmano.

Il silenzio diventa opprimente: non sappiamo cosa avviene dietro quel cancello, dentro quei muri, cosa si dicono. Abbiamo continuato ad aspettare, finché non abbiamo visto gli operai andare via. In noi si è accesa una speranza. Finalmente arriva un WhatsApp: Sospensiva. Ci guardiamo e sorridiamo, facciamo il passaparola. La speranza si concretizza.

Grazia Biondi ha ottenuto una sospensiva dello sfratto esecutivo fino a giugno.

C'è tempo per lavorare.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Scontro frontale nella notte a Vietri sul Mare, in quattro all’ospedale

E' di quattro feriti politraumatizzati, che sono stati ripartiti in codice giallo e codice rosso tra gli ospedali di Cava de' Tirreni e Salerno, il bilancio del grave incidente stradale. Il violento impatto tra due auto si è verificato intorno alle 2 della scorsa notte lungo la strada statale 18, all'altezza...

Colata di fango a Cetara, le precisazioni del proprietario dei terreni danneggiati

Riceviamo e pubblichiamo nota a firma dell’avvocato Gaetano D’Emma per conto del signor Adolfo Bosco di Cetara, proprietario dei terreni a cui si riferiscono le foto pubblicate ieri sul nostro giornale a corredo dell’articolo dal titolo "Cetara, colata di fango ha danneggiato anche opere abusive". Nel...

Le barriere paramassi arrivano dal cielo: in Costiera proseguono interventi di messa in sicurezza [FOTO-VIDEO]

Sono ripresi questa mattina gli interventi di mitigazione del rischio idrogeologico sulla Statale 163 Amalfitana. Al chilometro 38, sulla spiaggia detta del "Cavallo Morto" nel comune di Maiori, oggetto lo scorso 17 ottobre del crollo di un grosso masso sulla sede strada tanto da determinarne la chiusura...

Agerola, maestra 44enne trovata morta in casa

Dolore ad Agerola per la morte di Antonietta Iovieno, la maestra 44enne trovata morta nella propria abitazione nel pomeriggio di ieri. Non rispondeva al telefono dal mattino. Fatto anomalo che ha indotto una sua parente a verificare se fosse in casa. Il campanello suonava a vuoto tanto che è stato necessario...

Cetara, colata di fango ha danneggiato anche opere abusive

Le immagini della spaventosa colata di fango vomitata dalla montagna nella valle alle spalle dell'abitato di Cetara, catturate dalle telecamere fisse della zona, ha reso ancora più chiara la dimensione del disastro (video in basso). La forza del fiume di fango e detriti che ha ingrossato il torrente...