Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 4 ore fa S. Cesario di Nazianzo

Date rapide

Oggi: 25 febbraio

Ieri: 24 febbraio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Egea Gas & Luce. La casa delle buone energie, presto in Costiera Amalfitana. EGEA energie del territorioPasticceria Gambardella a Minori le tradizioni e i sapori della Costa d'Amalfi dal 1963Connectivia Internet da 9 euro al mese con tablet a 40,80 euro. Voucher 500 euro bonus digitaleAntica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiGenea Consorzio Superbonus 110%, Ristrutturazioni, Lavori edili, Partner, Risparmio energetico, OttimizzazioneMielepiù S.p.a. - EcoBonus 65% con sconto in fatturaContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniLa Tramontina, Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, Qualità

Tu sei qui: SezioniCronacaAmalfi, morte Antonio Lucibello: aperta un’indagine. Disposta autopsia

Edil Bove Marrazzo, lavori pubblici, edilizia privata, interventi tecnici, Ristrutturazioni, Consolidamenti, Costiera Amalfitana, TramontiMielePiù, la scelta infinita. Ecobuonus 65% con sconto diretto in fattura, migliora l'efficienza energetica della tua abitazione, fonditalFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiLIRA TV e il protagonista sei tu. La TV di Salerno e ProvinciaNuova apertura a Ravello PABA, Cellulari, Televisori, Smartphone, OfferteTerra di Limoni - il limoncello della Costa d'AmalfiLa casa delle buone energia: EGEA energie del territorio. Presto in Costiera AmalfitanaGenea Consorzio, Super Bonus 110 percento, lavori di ristrutturazione, efficientamento energetico, Credito d'impostaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoIl Limone IGP Costa d'Amalfi Granato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletano

Acquista on line i capolavori di dolcezza del Maestro Sal De Riso

Cronaca

Amalfi, morte Antonio Lucibello: aperta un’indagine. Disposta autopsia

Scritto da Emiliano Amato (Redazione), martedì 30 giugno 2020 13:30:27

Ultimo aggiornamento sabato 4 luglio 2020 10:16:40

di Emiliano Amato

Aperta un'indagine sulla morte di Antonio Lucibello, il 39enne operatore ecologico di Amalfi che questa mattina è morto in strada, nei pressi dell'accesso alla spiaggia, stroncato da un malore improvviso.

Il Pubblico Ministero presso il tribunale di Salerno, dottoressa Marinella Guglielmotti, ha richiesto l'esame autoptico della salma per accertare le cause della morte provocata, con tutta probabilità, da un infarto del miocardio che ha determinato l'arresto cardiocircolatorio.

Bisognerà chiarire se i ritardi e le mancanze nei soccorsi siano potuti risultare determinanti. La salma è stata sottoposta a sequestro e trasferita presso l'obitorio dell'ospedale Ruggi d'Aragona.

Intanto i Carabinieri della Compagnia di Amalfi, diretti dal capitano Umberto D'Angelantonio, stanno indagando sui tempi di arrivo dell'ambulanza del 118, giunta dalla postazione di Castiglione ad Amalfi soltanto alle 8 e 51 dopo aver ricevuto la prima chiamata alle 8 e 27 circa. Stando a quanto appreso il mezzo di soccorso si sarebbe diretto, per errore, prima a Ravello, giungendo fino alla piazza senza che nella Città della Musica fossero pervenute richieste d'intervento.

Poi la corsa disperata verso Amalfi.

Antonio Lucibello giaceva da oltre 20 minuti a terra esanime, circondato da un capannello di persone incredule per quanto accaduto. Un medico che si trovava casualmente nei paraggi è stato il primo a tentare il massaggio cardiaco. Qualcuno gli ha fornito il defibrillatore pubblico a disposizione in Piazza Duomo. Ma l'apparecchiatura non risultava funzionante forse a causa della mancata manutenzione. Immediatamente qualcun altro ha pensato bene di recuperare il defibrillatore di Valle dei Mulini. E intanto si perdevano minuti preziosi. Il pm ha inoltre disposto anche il sequestro delle due apparecchiature salvavita e l'acquisizione delle registrazioni delle telefonate di richiesta d'intervento al 118.

Sarà l'esame autoptico a rivelare se Antonio si sarebbe potuto salvare.

Oggi Amalfi piange un giovane padre di famiglia e un onesto lavoratore, sposato e padre di quattro figli, che per cercare di sbarcare il lunario dopo aver concluso, alle 8, il già duro turno mattutino nella nettezza urbana, collaborava presso uno stabilimento balneare per il posizionamento di sdraio e ombrelloni.

La notizia è stata commentata con incredulità e tanta amarezza sulla "Voce degli Amalfitani", l'agorà virtuale della comunità. Nicola Carrano scrive: «E' triste accettare la tua dipartita ma credimi è ancora più triste pensare che da oggi 4 bambini non vedranno più il loro Papà. Non posso nemmeno dirti riposa in pace perchè direi una sciocchezza, lontano dalla tua famiglia difficilmente lo sarai. Sicuramente però potrai pregare per loro. Mancherai un po' a tutti perchè eri un bravo ragazzo e un Grande lavoratore. Un grosso abbraccio alla famiglia. Ciao Tonino».

Alberto Alfieri scrive: «Svegliarsi di buon mattino, aprire le finestre e restare in silenzio ad ammirare il solito ma sempre bello panorama, è il migliore viatico per iniziare un nuovo giorno. Il tempo di godere questi momenti, quando la sirena di un'ambulanza ti riporta alla realtà della vita. E ti chiedi: a chi tocca? E poiché le cattive notizie sono le più veloci di tutte, il nome dello sfortunato ti raggiunge subito lasciandoti nella più profonda tristezza. Per tutti, Tonino, eri una roccia. Per tutti eri un ragazzo capace, disponibile, educato, un grande lavoratore, un amico e un buon padre di famiglia. Non ci sono parole se non per dirti che ti conserveremo nel profondo dei nostri cuori. Un abbraccio forte a tutti i tuoi familiari».

L'avvocato Giovanni Torre: «Oggi, perdo un amico umile, sincero e leale, di quelli che a qualsiasi ora del giorno e della notte, sapevo di trovare al mio fianco! Una vita di sacrifici per sua moglie e per i suoi quattro figli. Un lavoratore instancabile! Non avrei mai voluto vederlo morire davanti ai miei occhi! Gli volevo bene e continuerò a farlo per sempre! Ciao Tonino. Arrivederci, amico mio!».

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Covid, studente positivo al Marini-Gioia di Amalfi

Nuovo caso di positività al Covid-19 all'istituto superiore "Marini Gioia" di Amalfi. A darne notizia, in una comunicazione alle famiglie e agli alunni, il dirigente scolastico Giovanni Russo. «Sono state attivate immediatamente tutte le procedure di rito - scrive Russo -. L'allievo, risultato positivo...

Ravello, cordoglio per l'arch. Zeccato: genitori morti in tre giorni per Covid

Perdere due genitori nell'arco di tre giorni e non poterli nemmeno omaggiare con l'ultimo saluto. E' il dramma vissuto dall'architetto Rosa Zeccato, responsabile dell'Ufficio Tecnico del Comune di Ravello, duramente colpita per la perdita del padre, Pasquale, deceduto per Covid all'Ospedale San Leonardo...

Covid, nuovo focolaio in Costiera: 10 contagi tra Maiori, Minori e Atrani

Un nuovo focolaio Covid si è registrato nella serata di oggi in Costiera Amalfitana. Sono in tutto dieci le persone risultate contagiate all'esito dei tamponi molecolari a cui si erano sottoposti. Si tratta di cinque congiunti di Maiori, quattro di Minori e una persona di Atrani. Tutte connesse tra loro...

Amalfi, comunicazione inizio lavori tardiva: stop al cantiere del consigliere comunale

Ad Amalfi sospesi in via cautelativa i lavori di manutenzione straordinaria alla "Farmacia degli Arsenali" in piazza dei Dogi. Per effetto di una diffida-denuncia inoltrata da una cittadina al Comune di Amalfi lo scorso 17 febbraio è scattato il sopralluogo da parte di personale del Settore tecnico,...

Paura a Minori, auto va fuori strada e sbatte sul lungomare [FOTO]

Paura stasera a Minori dove un'auto è uscita fuori strada finendo tra le panchine e le aiuole del lungomare. L'incidente, provocato da una manovra azzardata della Fiat Punto, è avvenuto alle 19.00. Per fortuna che al momento non vi erano persone in quell'area altrimenti saremmo stati costretti a parlar...