Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 21 minuti fa S. Paolino vescovo

Date rapide

Oggi: 22 giugno

Ieri: 21 giugno

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

EGEA l'energia che ti fa sentire a casa, da oggi in Costiera AmalfitanaConnectivia Internet in fibra fino a 200MBit a 22,90 al mese Antica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiPasticceria Artigianale Gambardella, a Minori in Costiera Amalfitana, tutto il gusto e la dolcezza della tradizioneGenea Consorzio Superbonus 110%, Ristrutturazioni, Lavori edili, Partner, Risparmio energetico, OttimizzazioneContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniLa Tramontina, Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàAcquista on line i capolavori di dolcezza del Maestro Sal De Riso

Tu sei qui: SezioniChiesaScala ricorda Mons. Cesario d’Amato a 20 anni dalla morte. Giovanni XXIII gli anticipò il Concilio Vaticano II

Edil Bove Marrazzo, lavori pubblici, edilizia privata, interventi tecnici, Ristrutturazioni, Consolidamenti, Costiera Amalfitana, TramontiFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiLIRA TV e il protagonista sei tu. La TV di Salerno e ProvinciaTerra di Limoni - il limoncello della Costa d'AmalfiGenea Consorzio, Super Bonus 110 percento, lavori di ristrutturazione, efficientamento energetico, Credito d'impostaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoIl Limone IGP Costa d'Amalfi Granato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletano

MielePiu, Professionisti dell'arredo bagno con show room ad Avellino e Salerno, promuove il nuovo sistema di purificazione dell'aria Air BeeAutenthic Amalficoast il blog sulla Costiera AmalfitanaCon il Cuore. Dona alle mense francescane e aiuta i poveri in questo periodo di grande difficoltà

Chiesa

Scala ricorda Mons. Cesario d’Amato a 20 anni dalla morte. Giovanni XXIII gli anticipò il Concilio Vaticano II

Domenica 23 agosto la Città del Castagno ricorda uno dei suoi cittadini illustri

Scritto da (Redazione), lunedì 17 agosto 2020 16:16:43

Ultimo aggiornamento lunedì 17 agosto 2020 18:36:51

Domenica 23 agosto, alle ore 19,00, nel Duomo di San Lorenzo in Scala, l'Arcivescovo Orazio Soricelli presiederà la Concelebrazione Eucaristica in occasione del ventesimo anniversario dalla morte di Monsignor Cesario D'Amato, vescovo titolare di Sebaste di Cilicia e abate nullius di San Paolo fuori le Mura dal 1955 al 1964.

Don Cesario, come era familiarmente conosciuto, era nato con il nome di Giuseppe a Ponticelli (Napoli) il 17 agosto 1904 da Vincenzo d'Amato, originario di Minori, e da Chiara Maria Capasso.

Il padre, medico chirurgo e amministratore comunale, esercitò la condotta medica a Scala, a partire dal 1901, e vi rimase sempre domiciliato, anche dopo aver lasciato la condotta per limiti d'età.


In questo contesto familiare e territoriale Cesario d'Amato maturò quell'amore che riguardava la storia e le tradizioni di Amalfi e delle comunità limitrofe, poi trasfuso in numerosi articoli e pubblicazioni.

Trascorse la sua fanciullezza a Scala, frequentò i primi anni del ginnasio ad Amalfi poi completati con il conseguimento della maturità classica presso il liceo classico della Badia di Cava nel 1922.

Nel 1923 era all'Ateneo Lateranense per conseguire la licenza in filosofia ed entrò nel monastero di S. Paolo già studente di teologia e suddiacono. Visse l'anno di noviziato sotto il governo dell'abate Ildefonso Schuster, poi cardinale di Milano, di cui sarebbe divenuto segretario e puntuale collaboratore nella redazione del Liber Sacramentorum.

Emise la professione religiosa il 1° novembre 1927 e fu ordinato sacerdote il 25 luglio 1928. Al Pontificio Ateneo Lateranense ottenne anche la laurea in Teologia e insegnò liturgia e legislazione ecclesiastica nel Pontificio Istituto di Musica Sacra e liturgia nello stesso Ateneo Lateranense. Insegnò, inoltre, canto gregoriano nei Pontifici Seminari Romani.

Il 15 settembre 1955 veniva eletto abate di San Paolo: confermato e nominato vescovo titolare di Sebaste di Cilicia il 7 novembre dello stesso anno, era consacrato il 27 seguente dal Card. Clemente Micara, allora Vicario di Sua Santità per la diocesi di Roma. Alle 12,00 del 5 dicembre 1955, veniva ricevuto dal Presidente della Repubblica Giovanni Gronchi per il connesso giuramento.

In questo periodo tanto gravoso di impegni, non si risparmiò né come abate né come vescovo, incontrando anche molti dispiaceri e contraddizioni, essendo egli assai sensibile di carattere e molto tradizionale nella liturgia.

Il momento più alto del suo ministero fu sicuramente la celebrazione da lui presieduta con l'assistenza di Giovanni XXIII a San Paolo fuori le Mura, il 25 gennaio 1959, in cui il papa tenne la famosa allocuzione ai cardinali presenti nella sala di ricevimento dell'appartamento abbaziale, annunciando la convocazione di un concilio ecumenico, cui prese parte nella commissione preconciliare della liturgia.

Da Paolo VI fu nominato presidente della Pontificia commissione di Archeologia Sacra e, lasciati gli impegni pastorali e istituzionali, si diede al riordinamento della biblioteca monastica di San Paolo, alle ricerche di storia locale amalfitana e alla riedizione in tre volumi del Liber Sacramentorum dello Schuster. A questo periodo risalgano anche le visite, sempre più costanti, nei luoghi d'infanzia, soprattutto a Scala, invitato da Mons. Giuseppe Imperato Iunior a presiedere le solenni liturgie della festa patronale e anche natalizie.

Segno di questa particolare vicinanza è il contributo costante dato al periodico scalese "Il Crocifisso", in cui Don Cesario pubblicava articoli storici sulle chiese e sui monumenti di Scala, poi confluiti, nel 1975, nel volume: "Scala: un centro amalfitano di civiltà", dedicato, con profonda commozione: "Ai miei genitori e fratelli defunti che molto amarono Scala".

Morì il 23 agosto del 2000, alle 13.15, presso la Casa di cura delle Ancelle della Visitazione in Santa Marinella (Roma), dove era ricoverato.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank:

Chiesa

Maiori, parrocchia S. Maria a Mare lancia raccolta fondi per l'associazione "Casa de los Ninos"

In occasione del 50esimo anniversario di Sacerdozio di Don Nicola Mammato, i gruppi e i movimenti ecclesiali di Maiori hanno dato vita, sulla scorta della nota vicinanza spirituale del Parroco a tale realtà, ad una raccolta fondi in favore dell'associazione La Casa de los Ninos di Cochabamba, in Bolivia,...

Maiori in festa per i 50 anni di sacerdozio di Don Nicola Mammato

La comunità ecclesiale di Maiori in festa per il 50esimo anniversario di ordinazione sacerdotale di Don Nicola Mammato, parroco della Collegiata di Santa Maria a Mare. E' trascorso mezzo secolo da quando, nella Chiesa madre, il giovane sacerdote maiorese pronunciò il suo convinto "sì" al Signore dinnanzi...

Maiori: riapre il museo d'arte dell'Insigne Collegiata di S. Maria a Mare

Riapre alle visite il Museo d'Arte Sacra "Don Clemente Confalone" dell'Insigne Collegiata di S. Maria a Mare. Allestito nella Cripta settecentesca della Chiesa madre di Maiori, vanta una delle più importanti collezioni di statuaria sacra della Costa d'Amalfi accanto alle pregevoli sezioni di argenteria,...

Con il Cuore: Massimo Ranieri e Renato Zero ad Assisi con i Frati per gli ultimi

Saranno Massimo Ranieri e Renato Zero gli straordinari ospiti della XIX edizione di "Con il Cuore, nel nome di Francesco" la maratona di solidarietà dei frati del Sacro Convento di Assisi per i poveri del nostro Paese e i dimenticati del mondo. L'evento condotto da Carlo Conti, in diretta dal sagrato...

Lo Spirito Santo e l'amore di Dio per l'uomo in Incontro di giugno

È disponibile (scaricabile in allegato) il numero di Giugno 2021 di "Incontro per una Chiesa Viva", periodico della Comunità ecclesiale di Ravello. Il numero si apre con una riflessione dal titolo: "Dio è in noi: lo Spirito Santo, l'amore di Dio per l'uomo di ogni tempo", che vuole sollecitare l'impegno...