Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 ora fa S. Beatrice vergine

Date rapide

Oggi: 18 gennaio

Ieri: 17 gennaio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Sicme Energy e Gas, il tuo partner per l'energia, Gas e Luce elettrica in Costiera AmalfitanaSupermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casaLa pasticceria Pansa augura a tutti i nostri lettori felice Natale, visita il portale dedicato allo shopping on lineLa Tramontina, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, prodotti unici, mozzarella, ricotta, bufala campanaLauro & Company, Amalfi, Ravello, Idropittura, Porte blindate, ferramenta, casseforti, prodotti per alberghi, solventi, Boero, Vernici, OIKOSMielePiù il più grande showroom della Campania, vendita anche on lineGenea Consorzio Stabile, Energia, Efficientamento energeticoTerra di Limoni, produttore Limoncello con limoni IGP Costa d'Amalfi, eccellenze a portata di clickRistorante Giardiniello Cucina mediterranea gourmet in Costiera Amalfitana a Minori

Tu sei qui: SezioniChiesaSanta Trofimena a San Pietro e l'abbraccio di Papa Francesco: per i Minoresi un'emozione indimenticabile [FOTO]

Cardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoFrai Form Ravello ed il dott. Lanzieri augurano a tutti i lettori de Il Vescovado un sereno NatalePalazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'AmalfiParcheggio San Lorenzo Ravello, Scala, Costiera Amalfitana, Servizio Navetta gratuito per Ravello, Parcheggio Custodito e videosorvegliatoD'Amato Design - progettazione di interni, arredamento e forniture per alberghi e strutture ricettive, architettura d'interni, arredamenti casa, D'Amato Home DesignCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiGenea Consorzio energetico, efficienza energeticaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazioneIl Limone IGP Costa d'Amalfi Villa Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoMetti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOKAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana

Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi

Chiesa

Un evento storico

Santa Trofimena a San Pietro e l'abbraccio di Papa Francesco: per i Minoresi un'emozione indimenticabile [FOTO]

Scritto da (Redazione), venerdì 12 ottobre 2018 10:11:40

Ultimo aggiornamento venerdì 12 ottobre 2018 10:16:23

Mercoledì 10 ottobre 2018: un giorno speciale, da ascrivere alla storia della Città di Minori. Per la prima volta le reliquie di Santa Trofimena hanno raggiunto il centro della Cristianità, la Basilica di San Pietro in Roma.

Storico l'abbraccio della delegazione minorese che, guidata dall'Arcivescovo Orazio Soricelli e dal vescovo titolare di Minori Mario Giordana, hanno potuto salutare Papa Francesco al termine dell'udienza in piazza San Pietro.

Storica la firma che il coordinatore delle Celebrazioni dell'anno speciale, Antonio Porpora, ha chiesto ed ottenuto da Papa Francesco su una pregevole pergamena fissata su carta a mano dell'Antica Cartiera Amalfitana e realizzata dal calligrafo Fernando Lembo, riportante uno stralcio dell'enciclica Gaudete et Exultate, che resterà a perpetua memoria dell'evento.

Storico l'ingresso con la Venerata Statua e le Sacre reliquie nella Basilica di San Pietro, eccezionalmente vuota dalle migliaia di turisti che quotidianamente l'affollano, mentre l'organo Tamburrini suonava ed il Coro Polifonico di Minori "Amici di San Francesco" diretto da Candido Del Pizzo intonava il canto "Su fedeli, corriamo esultanti".

Storico l'incontro e lo scambio di battute tra il sindaco Andrea Reale che ha omaggiato il Santo Padre di una statuetta bronzea realizzata dall'Artista don Battista Marello raffigurante la Portatrice di Limoni, per anni simbolo del Premio di Letteratura Enogastronomica "Minori Costa d'Amalfi", a rappresentare sia la laboriosità delle donne della Costiera che a spalle trasportavano i limoni dalle colline a valle, sia il nostro prodotto tipico d'eccellenza, il limone, conosciuto in tutto il mondo.

Tenero e affettuoso l'incrocio di sguardi con il diacono Antonio Esposito che festeggiava il suo 19mo anniversario di ordinazione diaconale e che ha presentato al Santo Padre tutta la comunità ecclesiale chiedendogli di pregare per le tante persone anziane e ammalate che in quel momento erano collegate tramite la televisione e per i circa 200 fedeli minoresi assiepati in una piazza gremita.

Infine storico il saluto del parroco Don Ennio Paolillo, che ha offerto al pontefice una riproduzione su carta a mano di una serigrafia del 1807 di Santa Trofimena, raffigurata con una stilizzazione degli stemmi comunali di Patti e Minori, proprio in quest'anno durante il quale si è siglato il patto di gemellaggio tra i due Comuni.

La catechesi del Papa, molto puntuale, è stata incentrata sul quinto comandamento "Non uccidere" e con il suo solito fare da pastore ha fatto ripetere per tre volte alla piazza le parole della Scrittura "Dio è amante della vita". E Trofimena lo ha testimoniato amando la sua vita e donandola per i fratelli a testimonianza dell'amore più grande.

La partecipatissima santa Messa, all'Altare della Cattedra, ha concluso la giornata. Ha presieduto e tenuto l'omelia monsignor Soricelli (concelebranti monsignor Giordana, don Ennio Paolillo, il sacerdote amalfitano don Andrea Alfieri e l'assistenza del diacono Antonio Esposito). Il servizio liturgico è stato prestato dai ministranti della Parrocchia di Minori, guidati dal seminarista Daniele Civale e dai responsabili liturgici Luigi Aceto e Gerardo Bonito.

Durante l'omelia, monsignor Soricelli ha voluto ripercorrere il brano del Vangelo, in cui il Signore insegnò ai suoi discepoli il Padre nostro, invitando i presenti a riflettere sul senso della preghiera e esortando i giovani a seguire l'esempio coraggioso di Santa Trofimena, che non ebbe paura di percorrere strade impervie per testimoniare il suo amore al Cristo.

LE DICHIARAZIONI

Don Ennio Paolillo: «È stato un momento bellissimo, culmine di tutti gli appuntamenti che abbiamo messo in cantiere durante quest'anno speciale che il nostro Arcivescovo ci ha voluto donare. Ascoltare dalla bocca del Successore di Pietro il saluto alla nostra comunità mi ha riempito di gioia. Speriamo che lo Spirito santo continui ad operare quelle meraviglie che solo lui può compiere».

Andrea Reale: «Si è trattata della prima volta che ho potuto incontrare il Papa. Ho visto un uomo ricco di umanità, pronto e disponibile all'ascolto. Nel momento in cui gli ho consegnato la statua della Portatrice di limoni, ho rappresentato al santo Padre di benedire tutti i bisognosi, tutti gli ultimi e coloro che soffrono. Lui con un sorriso ci ha benedetti. Sicuramente un momento altrettanto storico è stato quando ha firmato la pergamena che rimarrà a sigillo e a memoria futura di questa giornata».

Antonio Esposito: «10 ottobre 1999 - 10 ottobre 2019 l'incontro di papa Francesco è stato per me un momento forte ma soprattutto è stato un guardarsi in faccia tra due persone, riscoprirsi entrambi di essere strumenti nelle mani di Dio, quel chinarsi di fronte alla chiamata di Dio ad essere chiamato ad essere servi di Dio. Sono riapparsi con nitidezza i ricordi, con l'imposizione delle mani di monsignor Beniamino De Palma, della mia ordinazione diaconale ed è stato veramente un momento di grazia e provvidenziale che ha rafforzato il mio ruolo di essere nella quotidianità un semplice operaio nella vigna del Signore. Sono stato veramente sorpreso di questo dono dell'incontro con il pastore della Chiesa che è in Roma, dall'accompagnare la martire Trofimena nel ricordo della mia ordinazione diaconale sulla tomba dei primi martiri della fede, dei SS. Pietro e Paolo, per professare una fede che si fa servizio per le strade del mondo».

Antonio Porpora: «Sentivamo il peso di non essere noi stessi di fronte al Papa ma di rappresentare in quel momento tutte le diverse componenti della nostra Comunità, quelli che erano presenti in piazza san Pietro con noi e quelli che erano rimasti a Minori. Poi l'entrata di Santa Trofimena in Basilica mentre sentivo l'organo suonare Su Fedeli è stata un'emozione difficilmente esprimibile».

Il piccolo Nicolò Proto: «Mi sono sentito molto emozionato quando il Papa mi ha accarezzato il viso e la testa e quando ha benedetto un santino del mio nonno Claudio e un rosario della mia mamma. È stato un momento indimenticabile».

RINGRAZIAMENTI

Ai coordinatori del pellegrinaggio, il priore dell'Arciconfraternita Franco Mancieri e la signora Maria Giulia Giordano, che si sono spesi senza sosta affinché tutto fosse curato nei minimi particolari, oltre che ai portatori della Statua, Dario Cavaliere e Michele Fraulo, che hanno assicurato anche la sicurezza del trasporto e vigilato sulle preziose reliquie.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Chiesa

A Ravello si celebra Sant'Antonio Abate: in Duomo Santa Messa con benedizione degli animali

Nel giorno in cui la chiesa fa memoria di Sant'Antonio, protettore del fuoco e degli animali, a Ravello si celebra una Messa speciale. Don Angelo Mansi, parroco del Duomo, chiama tutti raccolta per stasera: al termine della Santa Messa delle 17:30, infatti, avverrà la benedizione degli animali. I fedeli...

Atrani, sabato 11 reposizione del Bambinello a Santa Maria del Bando con estrazione di 7 presepi artistici

La reposizione del Bambinello al Santuario di Santa Maria del Bando di Atrani è sempre capace di assumere un fascino esclusivo e richiamare. Sabato 11 gennaio appuntamento sull'eremo arroccato sullo sperone che domina l'abitato, negli ultimi anni sottoposto a diversi lavori di ristrutturazione e installazione...

«L'umana esistenza come cammino» in "Incontro per una Chiesa Viva" di gennaio

È disponibile (scaricabile in allegato) il numero di Gennaio 2020 di "Incontro per una Chiesa Viva", periodico della Comunità ecclesiale di Ravello. L'articolo di prima pagina dal titolo: "L'umana esistenza come cammino", con cui iniziamo questo nuovo anno, è ricavato dall'Introduzione al libro "Il Natale...

Le reliquie di Sant'Antonio di Padova fanno tappa a Ravello

Dopo Scala, la reliquia pellegrina di Sant'Antonio di Padova farà tappa a Ravello. Dal 2 gennaio il busto reliquiario giungerà in Duomo dove resterà fino a sabato 4. Ad accompagnare le reliquie padre Egidio Canil e padre Daniel Fecheta. Il parroco Don Angelo Mansi e Fra Marcus Reichenbach invitano i...

Festa a Scala: 1° gennaio arrivano reliquie di San Francesco d'Assisi e Sant'Antonio di Padova

Il primo gennaio 2020, Giornata mondiale della pace, le reliquie di San Francesco d'Assisi e di Sant'Antonio di Padova saranno per la prima volta a Scala. In questi giorni difficili che hanno visto la Costiera duramente colpita dal maltempo, con danni in ogni comune, il sindaco Luigi Mansi e il parroco...