Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 5 ore fa Maria SS. della neve

Date rapide

Oggi: 5 agosto

Ieri: 4 agosto

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Il Festival della Musica di Ravello - Il Programma del Ravello Festival 2021 EGEA l'energia che ti fa sentire a casa, da oggi in Costiera AmalfitanaConnectivia Internet in fibra fino a 200MBit a 22,90 al mese Antica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiPasticceria Artigianale Gambardella, a Minori in Costiera Amalfitana, tutto il gusto e la dolcezza della tradizioneGenea Consorzio Superbonus 110%, Ristrutturazioni, Lavori edili, Partner, Risparmio energetico, OttimizzazioneContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniLa Tramontina, Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, Qualità

Tu sei qui: SezioniChiesaDopo 730 anni le Clarisse lasciano Ravello. Ma Monastero Santa Chiara non si vende

Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiRavello Festival 2021 - il Festival della Musica di RavelloFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiLIRA TV e il protagonista sei tu. La TV di Salerno e ProvinciaTerra di Limoni - il limoncello della Costa d'AmalfiEdil Bove Marrazzo, lavori pubblici, edilizia privata, interventi tecnici, Ristrutturazioni, Consolidamenti, Costiera Amalfitana, TramontiGenea Consorzio, Super Bonus 110 percento, lavori di ristrutturazione, efficientamento energetico, Credito d'impostaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoIl Limone IGP Costa d'Amalfi Granato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletano

MielePiu, Professionisti dell'arredo bagno con show room ad Avellino e Salerno, promuove il nuovo sistema di purificazione dell'aria Air BeeAutenthic Amalficoast il blog sulla Costiera Amalfitana

Chiesa

Dopo 730 anni le Clarisse lasciano Ravello. Ma Monastero Santa Chiara non si vende

Uno straordinario patrimonio di testimonianze da non disperdere o cancellare. Solo un miracolo potrà salvare Santa Chiara

Scritto da Emiliano Amato (redazione), venerdì 16 aprile 2021 11:23:31

Ultimo aggiornamento venerdì 16 aprile 2021 13:22:18

di Emiliano Amato

 

Nel pomeriggio di ieri (15 aprile), presso il Monastero di Santa Chiara i rappresentanti del Comitato cittadino del "no" alla soppressione sono stati ricevuti incontro tra il Comitato cittadino e rappresentanti della Federazione nazionale delle Clarisse. L'incontro richiesto espressamente dal Comitato mirava a conoscere le azioni poste in essere fino ad oggi e le prospettive future della struttura claustrale, anche alla luce delle allarmanti notizie diffuse in ordine alla destinazione futura.

 

Suor Damiana Ardesi, responsabile della Federazione Santa Chiara d'Assisi delle Monache Clarisse Urbaniste d'Italia, suor Mariangela e Padre Germano hanno illustrato con chiarezza la situazione ai due rappresentanti cittadini, Gino Schiavo e Nicola Amato (quest'ultimo anche nel ruolo di consigliere comunale).

La mancanza di vocazioni, il numero esiguo di consorelle e l'età avanzata di tante di loro sta costringendo la Federazione a chiudere diversi Monasteri in tutta Italia - ha spiegato suor Damiana - e stessa sorte toccherà al Monastero di Ravello. Pertanto il processo, che tiene conto di quanto introdotto da Papa Francesco con la "Costituzione apostolica 'Vultum dei quaerere' sulla vita contemplativa femminile" emanata il 29 giugno 2016, è ineluttabile

Stando a quanto confessato da Suor Damiana, la Federazione si è preoccupata di ricercare la disponibilità di altre suore clarisse al fine di songiurare la paventata chiusura,senza ottenere i risultati sperati. Nella stessa giornata di ieri i tre rappresentanti della Federazione hanno avuto un incontro con l'arcivescovo Orazio Soricelli da cui è scaturita la proposta di avviare un processo di rivitalizzazione del monastero, prevedendo la partecipazione di altri ordini religiosi.

Questa soluzione, che sembra più un palliativo, non convince. Il rischio concreto è che tra qualche settimana, dopo circa 730 anni ininterrotti, il monastero di Ravello chiuda definitivamente i battenti senza alcun turn-over.

Le quattro monache residenti saranno dislocate presso altri monasteri: tra queste l'ultranovantenne Suor Cristina, che dopo aver speso quasi tutta la vita a Ravello, si vedrà costretta, in obbedienza, a sloggiare.

PATRIMONIO IMMOBILIARE

Inoltre Suor Damiana ha precisato che i beni del complesso monumentale non saranno oggetto di alcuna vendita, nè oggi nè mai e che la struttura, per espressa disposizione della Santa Sede, non subirà alcun cambio di destinazione d'uso.

I rappresentanti del Comitato cittadino hanno evidenziato che, ove mai non fosse più possibile continuare la vita spirituale dell'ordine, bisognerà attivarsi in ogni modo per trovare le migliori forme di valorizzazione e gestione del patrimonio culturale, che coinvolga lo Stato, gli enti pubblici territoriali e i privati (artt. 112 sgg. Dlgs 42/2004) rappresentando che questa enorme ricchezza di testimonianze storico-artistiche e archivistico librarie aventi valore di civiltà non può essere dunque separata dal territorio che le ha prodotte e di cui sono specifica espressione.

PROGETTI DI VALORIZZAZIONE DEL COMPLESSO

La nuova disciplina giuridica cui è sottoposto il complesso documentario potrebbe favorirne la facile adesione a progetti di digitalizzazione per la fruizione pubblica anche da remoto e la creazione di percorsi didattici e museali relativi alla storia della spiritualità clariana, alle trasformazioni del paesaggio, alla committenza storico-artistica, all'alimentazione e alla trasformazione dei prodotti dell'agricoltura, all'uso mirato della foresteria, etc. creando tante opportunità occupazionali.

Tutte queste premesse inducono a ribadire l'assoluta necessità di individuare ogni forma di intervento per non disperdere il patrimonio spirituale e culturale dell'istituzione religiosa tendente a valorizzare l'intero complesso monastico attraverso una progettualità che potrebbe confluire in una gestione congiunta dei beni materiali ed immateriali con una ricaduta più che positiva in termini cuturali, spirituali, sociali, occupazionali ED economici.

Stessa unità di intenti e condivisione è stata espressa dai rappresentanti della Federazione i quali hanno mostrato interesse a quanto proposto, dando disponibilità ad un discorso più approfondito sulla valorizzazione del complesso monastico.

UNA STORIA CHE NON PUo' ESSERE CANCELLATA

Preliminarmente il Comitato ha rappresentato la vocazione fortemente francescana e clariana e la spiritualità della Città di Ravello con i due edifici di culto dedicati a San Francesco e Santa Chiara. Inoltre la presenza delle nuove santità tra cui il Beato Bonaventura da Potenza, che tanto si prodigò per il monastero, fin dal 1710, diventandone direttore; e padre Antonio Mansi per il quale nel 2019 è iniziata la procedure di beatificazione. Ma anche il processo di beatificazione in atto della Regina Elena che passa attraverso le buone opere in favore del Monastero e della città di Ravello in quando sostenne, dal febbraio al luglio 1944, la comunità monastica nelle attività educativa e lavorativa, con la ricostituzione dell'Asilo Infantile, favorendo la produzione di corredi e vestiario per i poveri della Città.

Uno straordinario patrimonio di testimonianze da non disperdere o cancellare. Solo un miracolo potrà salvare Santa Chiara.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank:

Chiesa

Se i poveri potessero essere i nostri maestri

di Padre Enzo Fortunato (dal Corriere della Sera) Siamo in strada tra la gente, pronti ad abbracciare il "lebbroso" proprio come faceva il Santo di Assisi. Nessuno lasciato solo. Nessuno abbandonato al proprio destino. Nessuno ai margini della società. Non possiamo accettare che nel XXI secolo ci sia...

Maiori in festa per Santa Maria a Mare: il programma

Maiori è già proiettata al 15 agosto, giorno in cui si festeggia Santa Maria a Mare. Anche quest'anno la festa si svolgerà all'insegna delle restrizioni dovute alla pandemia da Covid-19 e vedrà drasticamente ridotte soprattutto le manifestazioni esterne, onde evitare assembramenti. Questa devozione va...

Ravello, "Incontro" di Agosto tra testimonianze e ricordi: numero da non perdere

È disponibile (scaricabile in allegato) il numero di Agosto 2021 di "Incontro per una Chiesa Viva", periodico della Comunità ecclesiale di Ravello. Il numero si apre con un'altissima riflessione sul mistero dell'Assunzione di Maria a firma della corrispondente dalla Turchia Enza Ricciardi, rivissuta...

1° agosto, Scala festeggia Sant'Alfonso Maria de' Liguori [PROGRAMMA]

Scala festeggia Sant'Alfonso Maria de' Liguori compatrono della città più antica della Costa d'Amalfi. Proprio a Scala, il 9 novembre 1732 Sant'Alfonso Maria de Liguori (1696-1787) fondò l'Ordine dei Redentoristi. Il dottore della Chiesa rimase per molti nella cittadina costiera dove, attraverso la preghiera...

Furore: un Santo e due statue, fra storia e leggenda

di Raffaele Ferraioli* Sono tornate in questi giorni, perfettamente restaurate, nelle loro antiche dimore le due statue di Santo Jaco di Furore. Quella in cartapesta, policroma, risalente al 1700, è stata rimessa a nuovo per iniziativa del Comitato Parrocchiale ricollocata nella navata sinistra della...