Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 3 minuti fa S. Giacomo apostolo

Date rapide

Oggi: 25 luglio

Ieri: 24 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Il Festival della Musica di Ravello - Il Programma del Ravello Festival 2021 EGEA l'energia che ti fa sentire a casa, da oggi in Costiera AmalfitanaConnectivia Internet in fibra fino a 200MBit a 22,90 al mese Antica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiPasticceria Artigianale Gambardella, a Minori in Costiera Amalfitana, tutto il gusto e la dolcezza della tradizioneGenea Consorzio Superbonus 110%, Ristrutturazioni, Lavori edili, Partner, Risparmio energetico, OttimizzazioneContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniLa Tramontina, Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, Qualità

Tu sei qui: SezioniChiesa10 agosto: Scala festeggia San Lorenzo, patrono della Città [PROGRAMMA]

Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiRavello Festival 2021 - il Festival della Musica di RavelloFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiLIRA TV e il protagonista sei tu. La TV di Salerno e ProvinciaTerra di Limoni - il limoncello della Costa d'AmalfiEdil Bove Marrazzo, lavori pubblici, edilizia privata, interventi tecnici, Ristrutturazioni, Consolidamenti, Costiera Amalfitana, TramontiGenea Consorzio, Super Bonus 110 percento, lavori di ristrutturazione, efficientamento energetico, Credito d'impostaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoIl Limone IGP Costa d'Amalfi Granato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletano

MielePiu, Professionisti dell'arredo bagno con show room ad Avellino e Salerno, promuove il nuovo sistema di purificazione dell'aria Air BeeAutenthic Amalficoast il blog sulla Costiera Amalfitana

Chiesa

10 agosto: Scala festeggia San Lorenzo, patrono della Città [PROGRAMMA]

Scritto da (Redazione), mercoledì 7 agosto 2019 12:55:08

Ultimo aggiornamento mercoledì 7 agosto 2019 12:55:08

di Alfonsina Amato

Scala si appresta a celebrare San Lorenzo martire, protettore della Città del castagno, la cui festività rappresenta un momento di riflessione e, se possibile, di unione per l'intera comunità scalese.

La liturgia della festività in onore di San Lorenzo vive il suo momento centrale a partire dalla mattina del 9 di agosto, giorno della vigilia, con la solenne celebrazione eucaristica ed il canto del Vespro alle 20.

La mattina del 10 agosto, giorno della memoria liturgica del martirio di San Lorenzo, è interamente dedicata alle Sante messe e alla Messa Solenne delle 10 e 30 officiata da mosignor Orazio Soricelli e animata dalla Corale Laurentiana. Alle 19, dopo la Santa Messa, la processione si snoda per le vie del paese accompagnata dai canti e dalle preghiere e si conclude con il Canto del Te Deum ed il bacio della reliquia. Alle 22 e 30 circa lo spettacolo pirotecnico a cura della Pirotecnica Cavour di Ottaviano (PROGRAMMA COMPLETO IN ALTO).

Martirizzato il 10 agosto del 258 d.C., all'età di 33 anni, durante la persecuzione voluta dall'Imperatore Valeriano che lo fece bruciare su una graticola messa sul fuoco ardente, San Lorenzo era originario della Spagna, precisamente di Osca, in Aragona, e, ancora giovane, si trasferì a Saragozza per concludere gli studi teologici; lì conobbe il futuro Papa Sisto II e tra loro nacque subito una grande stima ed amicizia.

Entrambi lasciarono poi la Spagna per Trasferirsi a Roma e, quando il 30 agosto del 257 d.C. Sisto fu eletto Vescovo di Roma, egli affidò al giovane Lorenzo il compito di arcidiacono, ossia di sovrintendente dei beni della Chiesa e di responsabile delle attività caritative della Diocesi; egli doveva amministrare i tesori della chiesa e provvedere ai poveri e ai bisognosi, agli orfani e alle vedove.

Il Diacono Lorenzo distribuì allora tutti i tesori della Chiesa ai poveri.

Fu catturato il 6 agosto del 258 d.C. dai soldati dell'Imperatore Valeriano nelle catacombe di San Callisto insieme a Papa Sisto II e ad altri diaconi.

Mentre il Papa e gli altri diaconi furono subito uccisi, la vita a Lorenzo fu inizialmente risparmiata a condizione che egli consegnasse entro tre giorni all'Imperatore tutti i tesori della Chiesa.

La mattina del 10 agosto Lorenzo si presentò all'Imperatore Valeriano guidando un corteo di poveri, ammalati e bisognosi ed esclamando: "Ecco i tesori della Chiesa". Fu allora legato ad una grossa graticola ed arso vivo in un luogo non lontano dalla sua prigione ed il suo corpo fu portato al Campo Verano, nelle catacombe di Santa Ciriaca.

Papa Sisto III fece costruire una grande Basilica con tre navate sulla collina dove il martire Lorenzo fu seppellito e Papa Onorio III, nel XIII secolo, unificò la Basilica all'antica chiesa esistente, costituendo la Basilica di San Lorenzo fuori le Mura dove è tutt'oggi custodita la teca in legno e ferro contenente il corpo del Santo Diacono Lorenzo.

A partire dal IV secolo Lorenzo divenne ed è ancora oggi uno dei martiri più venerati della Chiesa di Roma e a lui sono dedicate chiese e basiliche in ogni parte d'Italia e del Mondo.

Le vicende del martirio di san Lorenzo sono descritte minuziosamente nel Passio Polychromi e nella Depositio Martyrum, scritto del 354 d.C. Secondo tali fonti il martire Lorenzo durante il supplizio della graticola, rivolgendosi ai propri aguzzini esclamò: «Sono cotto da una parte, girami dall'altra e poi mangiami». Si narra, inoltre, che un soldato presente al supplizio del martire raccolse alcune gocce di sangue e di sudore con uno straccio mentre Lorenzo spirava portandole ad Amaseno, in provincia di Frosinone, dove la reliquia è tuttora custodita in un'ampolla e dove ogni 10 di agosto avviene il miracolo della liquefazione del sangue.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank:

Chiesa

Ravello, nel segno della protezione di Pantaleone da Nicomedia: dai tamponi ai vaccini in prima linea nella lotta al Covid

San Pantaleone è il protettore dei medici. Da diversi anni Ravello, nei giorni che anticipano le celebrazioni del suo Santo patrono, dedica uno spazio di preghiera e riflessione riservati all aclasse medica del territorio. "Nel segno della protezione di Pantaleone da Nicomedia: dai tamponi ai vaccini...

Scala abbraccia Don Peppino Imperato: stasera Santa Messa in Duomo

Questa sera la comunità parrochiale di Scala abbraccia il parroco emerito, Mons. Giuseppe Imperato,che per oltre un quarto di secolo ha svolto con zelo l'attività pastorale nella città cara a Sant'Alfonso Maria de' Liguori. Alle 19.00, nel Duomo di San Lorenzo, Don Peppino celebrerà una Santa Messa Solenne,...

27 luglio, Ravello festeggia San Pantaleone [PROGRAMMA]

Anche quest'anno, malgrado le restrizioni imposte dall'emergenza sanitaria, la Comunità Ecclesiale di Ravello, nella triplice dimensione della Fede, della Cultura e della Solidarietà, accoglie gioiosa la testimonianza evangelica del suo celeste Patrono, stimolo ineludibile per un rinnovato impegno di...

Il messaggio dell'arcivescovo Soricelli ai turisti: «Vacanza come tempo di rinascita fisica e spirituale»

«Questo tempo di vacanza sia per tutti tempo di rinascita fisica e spirituale. Ciascuno possa percepire la Bontà del Signore e sappia cogliere nel creato l'impronta della Sua Bellezza per aprire i cuori alla lode ed alla preghiera». E' il cuore del messaggio che monsignor Orazio Soricelli, arcivescovo...

Atrani festeggia Santa Maria Maddalena [PROGRAMMA]

Giovedì 22 luglio Atrani festeggia Santa Maria Maddalena, patrona del borgo marinaro. Appuntamento immancabile nel novero delle feste religiose della Costiera Amalfitana, tra fede e tradizione. Quest'anno, però, la festa non si svolgerà come in passato, a causa dell'emergenza sanitaria rappresentata...