Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 8 ore fa S. Policarpo vescovo

Date rapide

Oggi: 23 febbraio

Ieri: 22 febbraio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Geljada Costiera Amalfitana - Apertura stagione 2018 giovedì 8 febbraio - Il festival del gelato artigianale a MaioriAntica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiSupermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casaFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiVilla Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera AmalfitanaPalazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera AmalfitanaiLa Tramontina, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, prodotti unici, mozzarella, ricotta, bufala campanaContract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury HotelIl Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana

Tu sei qui: SezioniAttualitàStrada Ravello-Chiunzi diventi sicura e Statale

Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiMarilù Moda Positano, acquista on line i capi esclusivi made in CostadAmalfiHotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera AmalfitanaLa bellezza e la cura del vostro corpo a Ravello in Costiera Amalfitana. Modellamento Viso e Corpo, Frai Form Ravello del Dott. Franco LanzieriVilla Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazionePorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoD'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamentoRistorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955Pasticceria di eccellenza in Costa d'Amalfi, Pansa pasticceri dal 1830 in Costiera Amalfitana, Dolci tipici della Costa Amalfitana, Specialità Gastronomiche Amalfitane in Piazza Duomo ad AmalfiMetti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOKAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaI Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by ConnectiviaIl Limone IGP Costa d'Amalfi

Sal De Riso Pasticceria in Costiera Amalfitana. I Dolci e le specialità gastronomiche dello Chef Pasticciere Salvatore De Riso Costa d'Amalfi

Attualità

La strada della vergona

Strada Ravello-Chiunzi diventi sicura e Statale

Scritto da (Redazione), martedì 6 novembre 2018 09:26:13

Ultimo aggiornamento martedì 6 novembre 2018 09:38:08

di Salvatore Sorrentino*

Stavo redigendo, per il Vescovado, un articoletto riguardante la strada Ravello-Chiunzi, soprattutto da un punto di vista storico-commerciale, allorché, leggendo le notizie sulla elezione del nuovo Presidente della Provincia di Salerno, m'è venuto in mente un grosso problema, anzi un doppio problema, di carattere esistenziale, che attanaglia questa strada.

Primo problema: si stanno eseguendo lavori di sistemazione idraulico-forestale fra la località Passo e il villaggio Cesarano, in comune di Tramonti. Per questo grosso intervento dobbiamo tutti un sentito grazie a Luigi Mansi, che, nella sua doppia qualità di Sindaco di Scala e Presidente della Comunità Montana dei Monti Lattari, ha voluti, cercati, fatti politicamente digerire, ottenuti e, con tante difficoltà, appaltati: ti siamo debitori, Luigi.

Secondo problema: è pluridecennale, basti pensare che la strada è ufficialmente chiusa al traffico di ogni tipo di mezzo di trasporto. E da un numero di anni che si perde ormai nella memoria mia e credo di tutti, soprattutto degli amministratori comunali, provinciali e regionali.

Tutti sappiamo, quindi pure gli amministratori della Provincia di Salerno e i membri dell'Ufficio Tecnico Provinciale, che non si puo', non si deve, transitare sulla strada.

Tutti sappiamo, perché è sotto gli occhi di tutti, che sulla strada si transita normalmente, tanto che la ditta esecutrice dei lavori deve utilizzare degli operai ad hoc, per regolare l'intenso traffico di autoveicoli, particolarmente dei numerosissimi pullman che, con partenza quotidiana da Sorrento, affollano la Statale amalfitana fino a Castiglione, dove deviano verso il Centro Urbano di Ravello, per fare ritorno a Sorrento: appunto per la strada Ravello - Chiunzi, chiusa al traffico veicolare.

Tutti sappiamo pure che questa strada accoglie il traffico di questi pullman che, altrimenti, non si sa cosa succederebbe qualora dovessero continuare il loro viaggio verso Vietri sul Mare, per far ritorno a Sorrento.

Orbene, anche questa ennesima stagione turistica, possiamo dire che ce l'abbiamo alle spalle. Tutti sappiamo, almeno lo speriamo (sindaco-presidente Mansi, pensaci tu!) che, per la prossima stagione, la strada dovrebbe essere finalmente anche ufficialmente aperta al traffico.

Tutti possiamo tirare un sospiro di sollievo, perché passeremo in sicurezza e tranquillità; e non correremo il rischio che, magari, ci fermano anche le forze dell'ordine e ci affibbiano (è successo e doverosamente da parte loro!) una bella contravvenzione, per essere passati in zona chiusa, con tanto di segnale e di barriere, al traffico veicolare.

Attenzione: caro lettore, ti sei chiesto perché ho scritto in corsivo la parola sicurezza? Ma potremo veramente transitare su questa strada in sicurezza?

La risposta è no! Un no netto, senza alcun timore di smentita. La strada Ravello - Chiunzi, anche quando saranno stati portati a termine, e con sicura certificazione di regolare esecuzione, i lavori attualmente in esecuzione, resta pericolosissima.

Leggiamo quotidianamente, e non soltanto sulla stampa locale, di massi rocciosi che cadono sulla sede stradale; di auto che si ribaltano a causa delle numerose crepe e fosse che ormai da anni, da lustri, si sono create sull'asfalto della strada; degli scontri fra auto causati dallo stato sdrucciolevole del fondo stradale.

Quanti stranieri restano vittime di questa situazione; quanti turisti devono essere trasportati all'ospedale di Castiglione, per nostra e loro fortuna molto vicino!

E le Autorità competenti? E il governo della Provincia? E l'Ufficio Tecnico Provinciale? E la Giustizia? Silenzio. Un silenzio veramente assordante, è il caso di dire.

I miei interrogativi non vogliono assolutamente essere un atto di accusa o di denuncia penale per chicchessia. Io non sono un accusatore di quelli che operano contro Giustizia. Io sono sempre stato e tale mi sento, nonostante i miei ottant'anni e passa, un politico. E chiamo in campo i politici, a qualunque livello, perché affrontino, con serietà e tempestività, questo grave problema. E lo risolvano. E prima che ci scappi il proverbiale morto. Mi permetto di dirlo seriamente, e a chiare lettere: il morto!

La strada che da Castiglione, attraverso il territorio di Ravello e di Tramonti, porta alle autostrade Napoli-Salerno, direttamente, e Salerno-Caserta-Roma e nord, via Pagani, ha ormai acquistato un valore, ritengo, statale, non più provinciale, nemmeno regionale.

Onestamente, non so spiegarmi come si sia chiamato l'Aeroporto di Pontecagnano "Salerno-Costa d'Amalfi", pur distando parecchio da questa, e si sia chiamata la nuova uscita della Napoli-Salerno, Angri sud.

Questa è stata immaginata e realizzata soprattutto per accogliere il traffico Costa d'Amalfi-Aeroporto di Capodichino; orbene perché non è stata chiamata, questa uscita, Costa d'Amalfi? Che c'entra Angri? La città, in quel punto, è stata ampiamente superata. E non serve, almeno al momento, nemmeno per chi proviene da Salerno; non c'è la possibilità, oggi, di uscire.

Questa strada accoglie, durante il periodo turistico estivo, un volume di traffico, tenendo conto soprattutto del numero di pullman che vi passano, anche superiore a quello della Statale 163 amalfitana.

Torniamo, però, all'importanza di questa strada. Essa collega la Statale Amalfitana direttamente a un'autostrada; direttamente alle autostrade italiane; alla Strada Statale 18, già essa di valore nazionale.

Mi sembra logico, quindi, che essa acquisisca, giuridicamente, lo stesso stato, e cioè strada "statale", come previsto all'art. 2, comma 6, lett. A (c, d, e), del Codice della Strada, avendone i requisiti. D'altronde, nella sua prima parte, sarebbe solo un ritorno allo stato precedente: Strada Statale 373 di Ravello.

Signori amministratori, comunali, provinciali e regionali, soffermatevi, per un pochino soltanto, su questa situazione: questa strada

  • ha un grossissimo peso di autoveicoli, pullman, camion, auto e moto;
  • unisce due province, Salerno e Napoli;
  • porta rapidamente dai comuni della Costiera al capoluogo Napoli e alla capitale Roma;
  • unisce la SS 163 alla SS 18 e alle autostrade, Salerno - Napoli e Salerno - Caserta - Roma;
  • unisce la costiera amalfitana all'aeroporto di Capodichino, e pure a quello di Pontecagnano;
  • serve turisti di alto valore culturale (e pure turistico-commerciale);
  • porta alla regione e allo stato grossi vantaggi economici, e lavoro a tante famiglie della regione, tanto che, in questa zona, non ci sono disoccupati, se non quelli per professione, cioè quelli che non hanno voglia di lavorare.

Perciò, tutti insieme, mettetevi al lavoro, per risolvere questo problema vitale per Ravello e per tutti i comuni della Costiera Amalfitana.

I reali vantaggi, ma soprattutto i pericoli che sovrastano su coloro che la utilizzano, impongono a tutti di intervenire, e con urgenza, affinché la strada Ravello - Chiunzi diventi sicura per chi la percorre e sia, possibilmente, riconosciuta Strada Statale.

*già sindaco di Ravello

>Leggi anche:

Grosso masso piomba sulla Ravello-Chiunzi, torna la paura sulla strada della vergogna [FOTO]

Terrore sulla Ravello-Chiunzi: altro masso precipita sulla strada della vergogna. Si aspetta la tragedia? [FOTO]

Brandelli d'Italia: il perenne rischio idrogeologico (nell'incuria) in Costiera Amalfitana

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Attualità

Cassazione: l'offesa su WhatsApp in una chat di gruppo è diffamazione

Non può essere considerata un'ingiuria, ma il più grave reato di diffamazione, l'offesa via WhatsApp in una chat di gruppo, letta oltre che dall'autore e dalla persona offesa, anche da altri. A precisarlo è la Cassazione con una sentenza della quinta sezione penale: "Sebbene il mezzo di trasmissione/comunicazione...

«Via la patente a chi usa smartphone alla guida», la proposta di Polstrada

«La principale causa degli incidenti stradali è la distrazione: e l'uso improprio di smartphone e altri dispositivi rappresenta la prima causa di distrazione. Una modifica normativa che preveda la sospensione e il ritiro della patente alla prima violazione va incontro all'esigenza di essere sempre più...

Naspi, lavoratori stagionali Costiera Amalfitana manifesteranno a Roma

Rischiano la completa soppressione del sussidio di disoccupazione (Naspi) i lavoratori stagionali della Costiera Amalfitana, pronti a scendere nuovamente in piazza. Giovedì 21 febbraio a Piazza Montecitorio, a Roma, ci saranno i rappresentanti dell'associazione nazionale lavoratori stagionali (ANLS)...

In arrivo la "superluna" dell'anno: sarà la più luminosa del 2019

Durante il weekend di bel tempo appena trascorso qualcuno avrà forse notato nel cielo una Luna insolitamente grande e luminosa. C'è una ragione. Domani, martedì 19 febbraio, potremo ammirare la superluna più spettacolare del 2019, che apparirà più luminosa e brillante rispetto a una normale Luna piena....

Stai sereno!

di Antonio Schiavo Quando sento dire o leggo "Stai sereno" istintivamente mi chiedo "Dov'è la fregatura?". Lo so, è probabilmente un riflesso condizionato, visto il noto precedente del "pacco" rifilato impunemente da Renzi a Letta qualche anno fa. Così anche stavolta; quello "stia sereno" a conclusione...