Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 10 minuti fa B. Vergine del Carmelo

Date rapide

Oggi: 16 luglio

Ieri: 15 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Acquista on line le specialità del Maestro Pasticciere più amato d'Italia. Sal De Riso in Costa d'Amalfi realizza capolavori di dolcezza.

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Sicme Energy e Gas, il tuo partner per l'energia, Gas e Luce elettrica in Costiera AmalfitanaLa Tramontina, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, prodotti unici, mozzarella, ricotta, bufala campanaGeljada Costiera Amalfitana - Apertura stagione 2018 giovedì 8 febbraio - Il festival del gelato artigianale a MaioriRistorante Giardiniello Cucina mediterranea gourmet in Costiera Amalfitana a MinoriAntica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiContract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury HotelParcheggio San Lorenzo Ravello, Scala, Costiera Amalfitana, Servizio Navetta gratuito per Ravello, Parcheggio Custodito e videosorvegliatoSupermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casaPalazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniAttualitàLa Costiera Amalfitana nel Calendario storico dei Carabinieri 2019

Frai Form è il centro benessere per la cura della bellezza del tuo corpo, a Ravello epilazione laser permanente e indoloreD'Amato Design - progettazione di interni, arredamento e forniture per alberghi e strutture ricettive, architettura d'interni, arredamenti casa, D'Amato Home DesignSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiMarilù Moda Positano, acquista on line i capi esclusivi made in CostadAmalfiGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiHotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera AmalfitanaVilla Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazionePorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoRistorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955Pasticceria di eccellenza in Costa d'Amalfi, Pansa pasticceri dal 1830 in Costiera Amalfitana, Dolci tipici della Costa Amalfitana, Specialità Gastronomiche Amalfitane in Piazza Duomo ad AmalfiMetti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOKAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaI Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by ConnectiviaIl Limone IGP Costa d'Amalfi

Attualità

La Costiera Amalfitana nel Calendario storico dei Carabinieri 2019

Nel mese di aprile, dedicato all'innovazione del numero di pronto intervento (il 112), introdotto nel 1980, ecco la Costiera Amalfitana con le maioliche del campanile del Duomo di Amalfi con lo sfondo della Divina

Scritto da (Redazione), giovedì 20 dicembre 2018 11:21:06

Ultimo aggiornamento venerdì 21 dicembre 2018 09:44:21

Anche la Costiera Amalfitana nel Calendario storico 2019 dell'Arma dei Carabinieri, che quest'anno è stato pensato per la ricorrenza dei quarant'anni dell'inserimento del primo sito italiano nel Patrimonio mondiale dell'Umanità e, parallelamente, dei cinquant'anni dalla nascita dei Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale.

Tutti i mesi ospitano le rappresentazioni di alcuni dei siti italiani appartenenti al Patrimonio mondiale dell'Umanità, associate al volto di un Carabiniere, ogni volta appartenente a un diverso reparto. Il volto come specchio dell'anima e testimonia come il Carabiniere non abbia nulla da nascondere e da celare. Nel 1972 una convenzione dell'Unesco prevede la "tutela del patrimonio culturale e naturale", inteso come bene dell'Umanità intera. L'atto dispone la creazione di un elenco di siti da tutelare, la "World Heritage list". Oggi l'Italia conta ben 54 siti protetti, primo paese al mondo, tra cui la Costiera Amalfitana, sito Unesco dal 1997.

Nel mese di aprile, dedicato all'innovazione del numero di pronto intervento (il 112), introdotto nel 1980, ecco la Costiera Amalfitana con le maioliche del campanile del Duomo di Amalfi con lo sfondo della Divina e un Carabiniere del Nucleo radiomobile, inserito tra il Centro Storico di Pienza, il Palazzo reale di Caserta con il Parco, l'acquedotto vanvitelliano e il Complesso di San Leucio, la Costiera Amalfitana e le aree archeologiche di Pompei, Ercolano e Torre Annunziata.

«Vedere la Costiera sul Calendario dell'Arma è emozionante e motivo di grande orgoglio per noi Carabinieri in servizio in questa terra e spero valga lo stesso per i suoi cittadini. Il Calendario, dedicato, al patrimonio Unesco italiani, ci ricorda che siamo tenuti tutti a difendere la sua bellezza» ha dichiarato con una punta d'orgoglio il capitano Roberto Martina, comandante della Compagnia dei Carabinieri di Amalfi.

Il Calendario è diventato per il Paese un oggetto di culto, come dimostra una tiratura che da anni sfiora il milione e mezzo di copie. Un prodotto editoriale apprezzato, ambito e presente nelle abitazioni e nei luoghi di lavoro. Nato nel 1928, dopo l'interruzione post-bellica dal 1945 al 1949 il Calendario tornò a vivere nel 1950 e da allora tanti temi sono stati trattati, vicini all'Arma ma anche ai cittadini.

Descrizione

Il mese di gennaio è dedicato al Comando Tutela Patrimonio Culturale, avviato nel 1969. Si tratta di militari che ad esempio nel nostro territorio hanno operato recentemente nelle zone terremotate proprio per il recupero dei beni artistici. A fare da sfondo al militare con elmetto blu le immagini del Centro Storico di San Gimignano, dell'Arte Rupestre della Valle Camonica, della Chiesa e del convento Domenicano di Santa Maria delle Grazie e del Cenacolo di Leonardo da Vinci, nonché di Piazza del Duomo a Pisa.

A febbraio lo sguardo attento di un Carabiniere in pettorina simboleggia l'attività investigativa. Nel 1974 da un intuizione del Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa nacque il "Nucleo Speciale di polizia Giudiziaria", che sviluppò un nuovo modello operativo antesignano del Raggruppamento Operativo Speciale (ROS). Il Carabiniere con pettorina fa da sfondo alla Città di Vicenza e alle ville del Palladio in Veneto, all'insediamento industriale Crespi d'Adda, ai Sassi e al Parco delle Chiese Rupestri di Matera e al Centro Storico di Siena.

Il soggetto ritratto nel mese di marzo è un Carabiniere con il passamontagna appartenente al Gruppo di Intervento Speciale: sono agenti specializzati in particolare nella lotta ai sequestri di persona o in operazioni ad alto rischio.

I siti Unesco scelti per questo mese sono Ferrara, città del Rinascimento, e il Delta del Po, Castel del Monte, i Monumenti paleocristiani di Ravenna e i Trulli di Alberobello.

Il mese di aprile è dedicato all'innovazione del numero di pronto intervento, il 112, introdotto nel 1980 e rappresentato dal Carabinieri del Nucleo radiomobile, inserito tra il Centro Storico di Pienza, il Palazzo reale del XVIII sec. di Caserta con il Parco, l'acquedotto vanvitelliano e il Complesso di San Leucio, la Costiera Amalfitana e le aree archeologiche di Pompei, Ercolano e Torre Annunziata.

A maggio è il volto di un Corazziere a rappresentare il valore dei Reparti per Specifiche Esigenze, di cui fanno parte, oltre al Reggimento Corazzieri, i Carabinieri degli Organismi Costituzionali e i Comandi di polizia Militare per le Forze Armate e per il Ministero della Difesa. Il Corazziere fa da sfondo alle Residenze Sabaude, al sito archeologico Su Nuraxi di Barumini, alla Cattedrale, la Torre Civita e Piazza Grande a Modena e infine a Portovenere, Cinque Terre e Isole.

A giugno viene invece reso omaggio all'Organizzazione Speciale dell'Arma, rappresentata da una donna del Raggruppamento Carabinieri Investigazioni Scientifiche. In questo mese sono graficamente rappresentati l'Area archeologica e la Basilica Patriarcale di Aquileia, Piazza Armerina, Villa Romana del Casale, l'Orto botanico di Padova e l'Area Archeologica di Agrigento.

Nelle pagine centrali una donna e un uomo Carabinieri in Grande Uniforme Speciale fanno da sfondo ai siti Unesco del Centro Storico di Napoli e di Firenze, di Venezia e la sua Laguna e al Centro Storico di Roma e alle proprietà extraterritoriali della Santa Sede.

Poi si ricomincia con il mese di luglio, dove il volto determinato di un Carabiniere paracadutista rappresenta l'impegno all'estero dell'Arma e fa da sfondo al Centro Storico di Urbino, alle Isole Eolie, al Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, con i siti archeologici di Paestum, Velia e la Certosa di Padula, e a Villa Adriana a Tivoli.

Agosto è dedicato agli Allievi Carabinieri, che stanno a simboleggiare l'attività di formazione e di addestramento quali ingredienti indispensabili del percorso professionale dell'istituzione. Il giovane allievo Carabiniere è associato ai siti Unesco di Villa d'Este - Tivoli, alla Basilica di San Francesco e ai siti Francescani ad Assisi, alle città tardo barocche della Val di Noto, nella Sicilia sud orientale, e alla Città di Verona.

Settembre è dedicato a un atleta Carabiniere, simbolo dell'attenzione dell'Arma allo sport quale elemento fondante della formazione e dell'addestramento, ma soprattutto punto di riferimento valoriale imprescindibile. Nelle pagine del mese di settembre sono rappresentati i siti Unesco di Genova, le strade nuove e il sistema dei Palazzi dei Rolli, la Val d'Orcia, Mantova e Sabbioneta, e infine Siracusa.

A ottobre lo sguardo composto e attento di un carabiniere impiegato in ordine pubblico rappresenta il segno distintivo dell'impegno e della responsabilità con cui l'Arma assolve questo delicatissimo compito, tradizionalmente svolto dai Reggimenti e dai Battaglioni dell'organizzazione Mobile. Il volto di questo carabiniere fa da sfondo alle Dolomiti, alla Ferrovia retica nel paesaggio dell'Albula e del Bernini, al Monte San Giorgio e ai "Longobardi in Italia. Luoghi di potere" (Sito Unesco dal 2011).

Novembre è invece dedicato ai Carabinieri Forestali, simboli di un'attenzione all'ambiente che affonda le sue radici nella più che trentennale esperienza dell'Arma maturata con i suoi Nuclei Operativi Ecologici. Al Carabiniere Forestale sono associati i siti Unesco delle Ville e Giardini medicei in Toscana, i paesaggi vitivinicoli del Piemonte (Langhe-Roero e Monferrato), i siti palafitticoli preistorici delle Alpi e del Monte Etna.

Infine l'ultimo mese dell'anno, dicembre, è dedicato alla musica, attraverso il volto di una donna Carabiniere della Banda musicale dell'Arma.

I musicisti del complesso sono l'anima dell'impegno dell'Istituzione nella divulgazione della tradizione musicale bandistica in Italia e nel mondo. I siti Unesco associati sono Palermo arabo-normanna e le cattedrali di Cefalù e Monreale, le antiche faggete primordiali dei Carpazi e di altre regioni d'Europa, Ivrea, città industriale del XX secolo, e le opere di difesa veneziane tra il XVI e XVII secolo.

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Attualità

...incostieraamalfitana.it: a Giovanni Garufi Bozza il Premio costadamalfilibri, Serena Venditto e Francesca Gerla per i gialli-noir

È Giovanni Garufi Bozza con il saggio "Io sono un femminicida. Il maschile disperso nel terzo millennio, dal Patriarcato al Pariarcato" (Drawp) il vincitore della sezione Narrativa/Saggistica del Premio costadamalfilibri della 13esima edizione di ..incostieraamalfitana.itFesta del Libro in Mediterraneo....

Le ragioni di Domenico De Masi

di Raffaele Ferraioli* Non ho il privilegio di essere annoverato fra gli amici di Domenico De Masi. Nutro per lui grande stima, anche se non sempre condivido le sue idee. Ho letto sulle pagine del Corriere del Mezzogiorno di ieri (clicca qui) alcune sue affermazioni, non nuove ma sempre interessanti,...

Santa Trofimena, a Ravello ristabilita antica usanza del vino offerto ai viandanti per Minori

Ritorna l'antica tradizione del vino offerto ai viandanti in occasione della festa di Santa Trofimena del 13 luglio sulla direttrice pedonale che da Ravello scollina a Minori, superato il borgo di Torello. Era il 1576 quando il facoltoso cittadino Ravellese Pietro Marciano dispose nel suo testamento...

Ravello, abbattuto il penultimo cipresso secolare all'ingresso di Villa Rufolo [FOTO]

È stato abbattuto questa mattina il cipresso secolare all'ingresso di Villa Rufolo. Gli operai della ditta "Il Germoglio" di Luigi Di Lieto, che ha in appalto la manutenzione del verde pubblico del Comune di Ravello, intorno alle 6 hanno provveduto al taglio del fusto di circa 20 metri per 80 centimetri...

"Corbarino Tour" e la food experience che esaltano "Sua Maestà" il pomodorino

Il celebre pomodorino di Corbara esaltato in una serie di attività promozionali e di valorizzazione. Per la prima volta, un'azienda agricola organizza la visita alle coltivazioni, aifilari, affiancandola ad un ciclo di esperienze, cooking show, laboratori e degustazioni e una food experience che proseguiranno...