Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 8 minuti fa S. Maria di Cleofa

Date rapide

Oggi: 9 aprile

Ieri: 8 aprile

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Sicme Energy e Gas, il tuo partner per l'energia, Gas e Luce elettrica in Costiera AmalfitanaLauro & Company, Amalfi, Ravello, pitture e porte per interni, Idropittura, Porte blindate, ferramenta, casseforti, prodotti per alberghi, solventi, Boero, Vernici, OIKOS, BOEROLa Tramontina, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, prodotti unici, mozzarella, ricotta, bufala campanaVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniLa più antica pasticceria della Costiera Amalfitana, scoprite il nuovo sito web on line e la possibilità di acquistare comodamente da casa vostra le specialità della Costa d'AmalfiMielePiù il più grande showroom della Campania, vendita anche on lineGenea Consorzio Stabile, Energia, Efficientamento energeticoTerra di Limoni, produttore Limoncello con limoni IGP Costa d'Amalfi, eccellenze a portata di clickPalazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniAttualitàL’irresponsabilità collettiva

Frai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiSupermercati Netto Maiori, Pagina ufficiale offerte FacebookCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoParcheggio San Lorenzo Ravello, Scala, Costiera Amalfitana, Servizio Navetta gratuito per Ravello, Parcheggio Custodito e videosorvegliatoD'Amato Design - progettazione di interni, arredamento e forniture per alberghi e strutture ricettive, architettura d'interni, arredamenti casa, D'Amato Home DesignCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiGenea Consorzio energetico, efficienza energeticaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazioneIl Limone IGP Costa d'Amalfi Villa Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana

Insieme a Voi - la Colomba di Sal De Riso è buona e sa di buono. Aiuta gli ospedali della Campania acquistando le colombe pasquali di Sal De Riso

Attualità

L’irresponsabilità collettiva

Scritto da (Redazione), domenica 8 marzo 2020 16:43:44

Ultimo aggiornamento domenica 8 marzo 2020 16:56:22

di Christian De Iuliis*

Quando si è capito che per contrastare la diffusione del Coronavirus, dovevamo affidarci alla coscienza degli italiani, è stato chiaro che il contagio si sarebbe diffuso senza freni.

Se c'è una disciplina nella quale gli italiani sono senza dubbio campioni del mondo, è l'irresponsabilità collettiva.

Siamo così decisi a combattere per fare quello che ci pare che faremmo di tutto per non rinunciarci, specie a vantaggio del bene comune.

In nome di questo che reputiamo un diritto personale, siamo disposti a metterci in coda al primo cialtrone che ci da ragione pronti ad abbandonarlo appena ci sarà più comodo seguirne un altro. Così a turno, a seconda dell'emergenza, tutti si ergono ad esperti: medici, ingegneri, geologi, economisti eccetera.

Eppure in questo caso specifico del Coronavirus, pur non volendo fidarsi dei veri medici, dei politici e dei giornalisti, sarebbe bastato credere alla matematica.

La matematica è un fatto, non cerca consenso, audience o denaro; non ha bisogno di fiducia per avere ragione.

Ci basta un dato: ogni contagiato trasmette la malattia in media ad altre 2,5 persone (questo valore per la comune influenza è 2,1, per il morbillo è 15).

Dunque, ogni infetto la trasmette a 2,5 persone che a loro volta lo fanno ad altre 2,5 persone e via così. L'obiettivo è abbassare quel 2,5 e farlo diventare meno di 1. Da quel momento in poi l'epidemia recede naturalmente.

Per altre malattie contagiose accade perché è l'alta percentuale di vaccinati ad abbassare quel valore (chissà se i novax ora lo stanno capendo).

Adesso, però, in mancanza di vaccino, questa serie numerica è teoricamente inarrestabile.

Siamo tutti potenzialmente contagiabili e c'è un solo modo per provare a ridurre quel 2,5: limitare qualsiasi tipo di contatto diretto.

E' l'unica arma che abbiamo. Si base su una banale considerazione aritmetica.

Ma l'ignoranza nel recepire un semplice dato numerico stimola la natura irresponsabile degli italiani. Gruppi di aperitivi a Milano, giovani rivoluzionari veneti che sfidano il virus, fatalisti che sostengono sia tutto un complotto, sono il manifesto di una società irresponsabile e ignorante.

Pochi giorni fa, sui social è nato un gruppo che invitava a venire in costa d'Amalfi.

Operatori turistici, imprenditori, persino sindaci si sono prodotti in ridicoli appelli, anche televisivi, invitando i turisti a raggiungerci in Costiera, invocando l'assenza di casi.

Come se fosse sufficiente il cielo blu, il mare azzurro e il cibo buono a contrastare la diffusione del virus.

Dopo l'ultimo decreto, centinaia di persone, incapaci di rispettare un divieto a difesa del bene comune, stanno davvero raggiungendo le regioni del sud, scappando dalle zone rosse.

Eh no, ora non le vogliamo più!

Li lasceremmo volentieri stipati sui treni in quarantena così come, a parti invertite, loro avrebbero fatto con noi.

Proprio come la maggioranza delle persone lascerebbe in mezzo al mare i migranti che scappano dalla fame e dalle guerre.

E' proprio vero ciò che dice Don De Lillo in "Rumore bianco": la morte è una tragedia solo se ci riguarda personalmente.

Occorra che il pericolo ci bussi in casa per scoprire gli effetti della nostra irresponsabilità collettiva.

E purtroppo, lo dice la matematica, presto lo farà.

*architetto, scrittore, opinionista

www.christiandeiuliis.it

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank:

Attualità

Coronavirus, trasporto marittimo in ginocchio. Presidente Gambardella: «Noi abbandonati dal Governo»

L'Associazione Italiana Armatori Trasporto Passeggeri lancia un "mayday" alle istituzioni per la salvaguardia delle attività di categoria. Il momento di difficoltà che vive tutto il paese a causa della pandemia da coronavirus rischia di travolgere l'intero settore, fortemente dipendente dall'andamento...

Il turismo è il settore che sta perdendo di più in questo momento

L'emergenza Coronavirus sta mettendo in ginocchio il turismo italiano e, in particolar modo, il settore trainante dell'economia della Costiera Amalfitana. Vito Cinque, patron dell'hotel Il San Pietro di Positano, è intervenuto ieri in diretta a "L'aria Che Tira", la trasmissione di Myrta Merlino, in...

Coronavirus, dopo l’aumento del grano raddoppia il prezzo dei limoni

Oltre all’aumento del prezzo del grano, con la Russia che ha deciso di trattenere per uso interno parte della produzione dopo essere diventata il maggior esportatore del mondo dopo lo scoppio della pandemia, è raddoppiato anche il prezzo dei limoni. È quanto emerge dal monitoraggio della Coldirett che...

La fase 5

di Christian De Iuliis* "Oggi" mi son detto "scrivo due righe nell’attesa che mi arrivi il pacco". Lo consegnano i volontari, ogni lunedi. Sono ex-parrucchieri, baristi, camerieri di sala. Contiene viveri e medicinali. Il lievito, in lingotti, arriva una volta al mese. E’ una delle novità di questa fase:...

Meglio un mese in miniera (cronaca semiseria di una spesa al supermercato in tempo di coronavirus)

di Antonio Schiavo "Antò, bisogna fare la spesa!" La comunicazione della feudataria di casa al vassallo non ammette replica. D'altra parte sono dieci giorni che non usciamo di casa, ligi al diktat governativo e le scorte cominciano a scarseggiare. Primo passo: bisogna preparare la lista: dopo mezz'ora...