Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 6 ore fa S. M.Maddalena di Marsiglia

Date rapide

Oggi: 22 luglio

Ieri: 21 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Acquista on line le specialità del Maestro Pasticciere più amato d'Italia. Sal De Riso in Costa d'Amalfi realizza capolavori di dolcezza.

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Sicme Energy e Gas, il tuo partner per l'energia, Gas e Luce elettrica in Costiera AmalfitanaLa Tramontina, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, prodotti unici, mozzarella, ricotta, bufala campanaGeljada Costiera Amalfitana - Apertura stagione 2018 giovedì 8 febbraio - Il festival del gelato artigianale a MaioriRistorante Giardiniello Cucina mediterranea gourmet in Costiera Amalfitana a MinoriAntica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiContract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury HotelParcheggio San Lorenzo Ravello, Scala, Costiera Amalfitana, Servizio Navetta gratuito per Ravello, Parcheggio Custodito e videosorvegliatoSupermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casaPalazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniAttualitàCOMUNICAZIONE DEL DIRETTORE

Frai Form è il centro benessere per la cura della bellezza del tuo corpo, a Ravello epilazione laser permanente e indoloreD'Amato Design - progettazione di interni, arredamento e forniture per alberghi e strutture ricettive, architettura d'interni, arredamenti casa, D'Amato Home DesignSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiMarilù Moda Positano, acquista on line i capi esclusivi made in CostadAmalfiGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiHotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera AmalfitanaVilla Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazionePorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoRistorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955Pasticceria di eccellenza in Costa d'Amalfi, Pansa pasticceri dal 1830 in Costiera Amalfitana, Dolci tipici della Costa Amalfitana, Specialità Gastronomiche Amalfitane in Piazza Duomo ad AmalfiMetti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOKAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaI Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by ConnectiviaIl Limone IGP Costa d'Amalfi

Attualità

COMUNICAZIONE DEL DIRETTORE

Scritto da (Redazione), sabato 16 febbraio 2019 18:00:21

Ultimo aggiornamento lunedì 18 febbraio 2019 16:24:06

In riferimento alla missiva del sindaco di Ravello protempore, Avv. Salvatore Di Martino, indirizzata al giornale da me diretto ed inviata anche a Positanonews con commenti a latere da parte del direttore responsabile, Avv. Michele Cinque, mi vedo costretto, mio malgrado, a puntualizzare che quel contenuto non corrisponde al vero e le asserzioni costituiscono mere illazioni e gravi congetture personali tendenti a discreditare la mia persona.

Da oltre tredici anni svolgo il servizio di giornalista oltre che per professione anche per passione e per spirito di servizio verso la mia comunità, ma pure al fine di verificare l'operato dei Comuni della Costiera Amalfitana, in particolare Ravello sempre nella tutela della regolarità degli iter formativi amministrativi per il buon andamento, la trasparenza, l'economicità dell'azione amministrativa, l'efficienza, l'efficacia e l'imparzialità della Pubblica Amministrazione, onde garantire le modalità di esercizio del diritto di accesso e libera informazione ai cittadini della Costiera Amalfitana e del Comune di Ravello, per perseguire un interesse pubblico, legittimo, diffuso e collettivo, nonchè per assicurare in chiave democratica un controllo sullo svolgimento degli atti amministrativi e sull'operato dei pubblici poteri, per l'individuazione di eventuali favoritismi e di possibili collusioni in cui gli amministratori e dipendenti a volte incorrono, onde garantire la verità, la morale, l'ordine, la giustizia e la sicurezza.

Infatti, il principio della trasparenza si concretizza nell'attribuzione ai cittadini ed alla stampa del potere di esercitare un controllo democratico sullo svolgimento dell'attività amministrativa e sulla conformità della stessa agli interessi sociali ed ai precetti costituzionali, definendo in chiave democratica il rapporto tra amministratori ed amministrati che trasforma quest'ultimi da spettatori a protagonisti dell'operato dei pubblici poteri.

Tale disdicevole situazione di disguidi continui, di malintesi, di presunti contrasti venutasi a creare con il Sindaco di Ravello Avv. Salvatore Di Martino e la Sua Giunta Comunale mediante la pubblicazione avvenuta in data 13.02.2019 della delibera di Giunta Comunale n. 152 del 19.12.2018 avente ad oggetto "Incarico Legale per provvedimenti a tutela dell'immagine del Comune di Ravello" sta determinando disinformazione, discredito, disdoro sulla mia persona e sul Vescovado.

Il protrarsi della siffatta circostanza innanzi descritta, dovuta a contesti contingenti, sta causando oltre che lesione della mia sfera morale e professionale, anche "una lesione al prestigio della Pubblica Amministrazione" ed "un danno all'immagine dell'Ente Comunale", nonchè "un danno materiale e morale sofferto da tutti i cittadini di Ravello e della Costiera Amalfitana" nel rispetto dei principi del buon andamento, dell'imparzialità, dell'efficienza, dell'efficacia, della trasparenza di cui all'art. 97 della Costituzione, nonché della libertà di stampa di cui all'art.21 della Costituzione.

Orbene sottolineo, in particolare, che nella delibera di giunta comunale di Ravello in questione e nel commento del direttore avv. Michele Cinque di Positanonews vengono insinuati fatti non veri, circostanze irriguardose, inopportune, denigratorie, vessatorie, verso chi, come lo scrivente, crede con scrupoloso dovere civile nel rispetto delle leggi vigenti, dei principi costituzionali e del valore della persona umana, nonché viene offuscata intollerabilmente la mia immagine professionale di cui tutta la cittadinanza di Ravello e della Costiera Amalfitana ne apprezza con viva emozione le elevate virtù morali ed umane fondate sul rispetto verso il prossimo e su una fiorente cultura cattolica, senza che abbia mai chiesto solidarietà a nessuno, ma che mi è stata offerta spontaneamente da molti cittadini e rappresentanti istituzionali.

Dall'agosto scorso il Comune di Ravello si è dotato di un servizio di "informazione e comunicazione istituzionale e relazioni con la stampa". Con determina numero 241 del 29/08/2018 l'ufficio stampa è stato affidato, per un anno, in via "sperimentale", alla ditta Sirenum Comunicazione Amalfi, con sede a Positano, per 17.350,00 euro oltre IVA.

Nel documento non vengono specificati i componenti la società a responsabilità limitata che risultano essere, al 50 per cento, il giornalista e direttore responsabile del quotidiano online Positano News, Michele Cinque, e il suo socio Antonino D'Urso.

L'affidamento è avvenuto secondo trattativa diretta, una modalità di negoziazione prevista dal Codice degli Appalti Pubblici (D.Lgs. 50/2016) che consente all'interno del MEPA di negoziare direttamente con un unico operatore economico.

La società, con amministratore unico, è stata scelta «oltre che per la sua affidabilità, anche per il fatto che la stessa è ricadente nelle immediate vicinanze di questo Comune e, trattandosi di un servizio che richiede una presenza costante, ciò comporta una maggiore rapidità, una buona efficienza ed una maggiore economia» si legge dalla determina.

La legge 150 del 2000 che regola gli uffici stampa parla chiaro: i giornalisti della carta stampa, della tv, della radio e di internet non possono tenere collaborazioni con le pubbliche amministrazioni, di conseguenza vuole nettamente svincolato l'ufficio stampa dalle collaborazioni giornalistiche, peggio le direzioni di quotidiani locali. Le commistioni tra attività giornalistica e attività di ufficio stampa non sono, quindi, lecite e tollerabili. Si tratta di un principio deontologico invalicabile, che va osservato e fatto rispettare. I giornalisti devono essere e apparire corretti.

E nel caso specifico è inevitabile l'ipotesi di una subordinazione dell'attività giornalistica da parte del direttore di un quotidiano agli interessi dell'ufficio stampa di un comune (e viceversa), con un danno arrecato sia al principio deontologico che vuole i giornalisti impegnati a promuovere lo spirito di collaborazione tra colleghi, la cooperazione fra giornalisti e editori e la fiducia tra la stampa e i lettori" (articolo 2, ultimo comma, della legge n. 69/1963), sia al diritto dei cittadini di essere informati in maniera corretta, completa, imparziale e obiettiva (articolo 21 della Costituzione Italiana).

Preciso che in tutte le notizie riportate sul Vescovado vengono rigorosamente osservate le tre condizioni indicate dalla giurisprudenza per poter legittimamente far valere il diritto di cronaca: 1) verità dei fatti affermati e riferiti (principio della verità); 2) interesse pubblico realmente fondato (principio della pertinenza); 3) esposizione severa ma non ingiuriosa (principio della continenza).

Il giornalista non ha solo il diritto, ma anche il dovere di far emergere e rendere conoscibili tutte quelle notizie che si rivelino di interesse per l'opinione pubblica.

Tra l'altro, dal tenore delle espressioni usate sia nella delibera di giunta comunale di Ravello e sia nel commento del direttore avv. Michele Cinque al comunicato del Sindaco del Comune di Ravello avv. Salvatore Di Martino si diffonde una rappresentazione dei fatti che non corrisponde alla realtà ed incide in misura negativa sul giudizio che altri possano avere sulla persona oggetto della predetta rappresentazione e sul suo valore sociale, ovvero vi è stata una distorsione, un'alterazione, un travisamento, un offuscamento, una contestazione della realtà oggettiva e del patrimonio intellettuale e professionale dello scrivente, nonchè emerge con tutta evidenza un'incomprensibile avversione ed un inspiegabile attacco alla mia sfera personale e morale mediante anche l'indicazione di fatti determinati che non possono essere attribuiti al sottoscritto, nonché aggrediscono ingiustamente l'onore, il decoro, la reputazione, la professionalità, la competenza ed il prestigio della mia persona anche in relazione all'incarico professionale di giornalista rivestito.

Tale incresciosa, sfacciata ed indecente situazione viola fortemente l'autonomia e l'indipendenza e la libertà dell'etica professionale del giornalista, nonchè getta discredito, disdoro e sfiducia sull'attività professionale che esercito pienamente con dignità, onestà e serietà nel rispetto delle garanzie per la libertà dell'informazione, con conseguenti ingenti danni morali e materiali sofferti.

Di conseguenza, pur continuando a svolgere serenamente il mio lavoro professionale di corretta informazione non replicherò più su tale argomento ed onde tutelare i miei diritti e la mia immagine in tutte le sedi giudiziarie previste ho conferito espressamente mandato all'Avv. Silvestro Amodio del foro di Salerno affinchè valuti le più opportune azioni legali da intraprendere nei confronti dei responsabili che saranno individuati.

Il Direttore responsabile

Emiliano Amato

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Attualità

Il ribellismo nella società assopita

di Raffaele Ferraioli "Chi dorme non piglia pesci" è un antico, saggio proverbio oggi più che mai trascurato da una società che sembra essersi appisolata, assopita, narcotizzata. Una società che sembra voler fuggire ai riflettori, che quasi si nasconde, che si rifugia in periferia per cercarvi un diverso...

Giffoni, “Cinedù School Movie Awards”: agli alunni di Maiori il premio "Miglior interpretazione"

GIFFONI VALLE PIANA - Alla vigilia dell'apertura della 49esima edizione del Giffoni Film Festival, cala il sipario su "Cinedù School Movie Awards", la rassegna cinematografica degli Istituti scolastici ideata da Enza Ruggiero, progetto alla settima edizione che quest'anno ha coinvolto le cinque le province...

De Masi rispolvera "Lo Spirito di Ravello": codice di comportamento e autodisciplina da estendere alla Costiera

Riceviamo e volentieri pubblichiamo lettera a firma del sociologo Domenico De Masi - in questi giorni a Ravello per le sue consuete vacanze estive - che, in questo momento di smarrimento identitario della Città della Musica e su sollecitazione di Raffaele Ferraioli, rispolvera il famoso "Spirito di Ravello",...

...incostieraamalfitana.it: a Giovanni Garufi Bozza il Premio costadamalfilibri, Serena Venditto e Francesca Gerla per i gialli-noir

È Giovanni Garufi Bozza con il saggio "Io sono un femminicida. Il maschile disperso nel terzo millennio, dal Patriarcato al Pariarcato" (Drawp) il vincitore della sezione Narrativa/Saggistica del Premio costadamalfilibri della 13esima edizione di ..incostieraamalfitana.itFesta del Libro in Mediterraneo....

Le ragioni di Domenico De Masi

di Raffaele Ferraioli* Non ho il privilegio di essere annoverato fra gli amici di Domenico De Masi. Nutro per lui grande stima, anche se non sempre condivido le sue idee. Ho letto sulle pagine del Corriere del Mezzogiorno di ieri (clicca qui) alcune sue affermazioni, non nuove ma sempre interessanti,...