Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 4 ore fa S. Adalberto vescovo

Date rapide

Oggi: 23 aprile

Ieri: 22 aprile

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Egea Luce e Gas. La casa delle buone energie, in Costiera Amalfitana aperto il nuovo punto energia a MaioriTerra di Limoni, Acquista on line il limoncello della Costa d'Amalfi realizzato esclusivamente con limoni IGP della Costiera AmalfitanaGambardella Pasticceria e Liquorificio artigianale, a Minori in Costiera Amalfitana i dolci della tradizioneConnectivia Internet da 9 euro al mese con tablet a 40,80 euro. Voucher 500 euro bonus digitaleGenea Consorzio Superbonus 110%, Ristrutturazioni, Lavori edili, Partner, Risparmio energetico, OttimizzazioneContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniLa Tramontina, Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàAcquista on line i capolavori di dolcezza del Maestro Sal De Riso

Tu sei qui: SezioniAttualitàBar Task Force

Edil Bove Marrazzo, lavori pubblici, edilizia privata, interventi tecnici, Ristrutturazioni, Consolidamenti, Costiera Amalfitana, TramontiFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiLIRA TV e il protagonista sei tu. La TV di Salerno e ProvinciaTerra di Limoni - il limoncello della Costa d'AmalfiGenea Consorzio, Super Bonus 110 percento, lavori di ristrutturazione, efficientamento energetico, Credito d'impostaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoIl Limone IGP Costa d'Amalfi Granato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletano

MielePiù la scelta infinita, arredo bagno, Clima, Riscaldamento, azienda leader in Campania per la vendita e distribuzione di soluzioni tecniche per la climatizzazione

Attualità

Bar Task Force

Scritto da (Redazione), martedì 28 aprile 2020 10:12:31

Ultimo aggiornamento martedì 28 aprile 2020 10:12:31

di Christian De Iuliis*

A mio avviso tutto sarà luminosamente chiaro solo quando potranno riaprire i bar e consentire che, al suo interno o nelle prossimità, ci si possa riunire almeno in sette, otto.

Il "tavolo" istituzionale dei 450 esperti in confronto ai tavolini dei bar, è nulla.

Il bar è l’unico luogo fisico dove, verosimilmente, si concentrano i depositari della verità.

Dunque: per fugare i dubbi ed evitare il caos, riapriamo i bar.

Là si annida il sapere italico.

Certamente non sui social, dove l’argomentazione è frammentaria, grammaticalmente disastrosa e inquinata da un nugolo di incompetenti.

Giammai nei consessi istituzionali, traboccanti di virologi, amministratori delegati, tecnici e politicanti. Che, nel caso degli scienziati, sono stati rinchiusi per decenni nei laboratori acquisendo una conoscenza della società pari a quella di un criceto in gabbia e nei restanti non hanno mai lavorato un giorno.

Riaprendo i bar, apprenderemmo non solo come è nato il virus, ma anche come sia stato possibile il celeberrimo "passaggio di specie". Nel caso fosse stato creato artificialmente, non sarebbe misterioso il numero di telefono del laboratorio da dove è fuoriuscito.

Col telefono a gettoni del bar (c’è sempre, ancora) si potrebbe chiamare e farsi dire se è così.

Non prima di aver ascoltato anche il parere di un complottista, presente nel gruppo per valutare la ragionevolezza delle antitesi, che illustrerebbe il piano dei "poteri forti" (banche, Europa, Cina, Bill Gates) e l’effetto del "5G" sulla propagazione della malattia.

Subito interrotto e smentito da un escursionista in rappresentanza degli infettivologi che, sul campo, ha già sperimentato tecniche di difesa batteriologica ed è perfettamente in grado di prescrivere medicamenti prodigiosi, preventivi e curativi.

Il lavello del bancone verrebbe prestamente utilizzato per mostrare a tutti il modo corretto di lavarsi le mani.

Seguirebbero, nel bagno del bar, test personali, con inalazioni di gas straordinari e degustazione di antidoti locali.

Nel frattempo sarebbe sollevata la questione delle distanze, subito risolta grazie alla presenza di professionisti dalla comprovata esperienza (noti frequentatori di bar), in grado di calcolare mentalmente le lontananze, la superficie degli spazi con la relativa densità. Disponendo, a mo’ d’esempio, gli occupanti.

Successivamente, sarebbe stata data udienza al chiarimento definitivo sull’uso e funzionamento delle mascherine e di tutti gli altri dispositivi sanitari, dipanato da un imprenditore che ha prontamente riconvertito, tramite un tutorial di youtube, la sua fabbrica di limoncello.

Subitamente, spalleggiato da un contabile in pensione che illustrerebbe modello di mercato, distribuzione e formazione del prezzo, degli articoli.

La lavagna del bar, dove solitamente è riportato il listino prezzi, verrebbe usata per il disegno delle curve domanda-offerta, costi marginali e massimizzazione del profitto.

Per il tema degli aiuti economici, prestiti e indennità, tornerebbero utili alcune slide proiettate tra le mensole dei liquori.

Provocatorio sarà, a quel punto, il contributo del "padre di famiglia", stagionale, "in nero", richiedente reddito di cittadinanza, che denuncerà la condizione dei "senza garanzia" e della difficoltà del riconoscimento di una posizione previdenziale adeguata.

Questo sposterebbe la discussione sul tema della burocrazia e sulla incomprensibilità dei decreti. Per fortuna, il più autorevole degli avvocati, detto "del diavolo", fino a quel momento silente, esporrebbe chiaramente la normativa, decifrando ogni termine dal sapore ambiguo come "congiunto", "tolleranza" e "prossimità", anche con l’ausilio di uno "Zingarelli" sempre presente su un ripiano angolare del bar.

In caso di ulteriori dubbi, un militare in congedo si occuperebbe di elencare le modalità per sfuggire ai controlli delle forze dell’ordine. Indicando nascondigli imperscrutabili e alibi tabù.

Il dibattito, a quel punto non scevro da polemiche, scivolerebbe sui principi di costituzionalità dei provvedimenti, provocando una frattura ideologica, prontamente ricucita dall’intervento di un brillante amministratore di condominio, assolutamente in grado di gestire pitturazioni di facciate come pure emergenze planetarie tramite l’applicazione di tecniche che spaziano dal paramilitare al puramente contemplativo.

Prima che il dibattito venga abbagliato da schermaglie politiche, un ex calciatore ora talent scout, fuoriclasse mancato a causa di un menisco friabile, solleverebbe il problema della ripresa del campionato di calcio.

Tema che, rappresentando il dilemma cardine della nazione, sarà in grado di offuscare gli altri, pur sensibili, come la scuola (il bar è ostile all’istruzione classica), ospedali (oramai quell’emergenza è alle spalle) e cultura (che noia la cultura!).

Sul calcio, il barista in persona, in quanto titolare storico di onerosissimo abbonamento "Sky business", chiarirebbe i veri motivi che spingono per la ripresa e, allo stesso modo, si oppongono ad essa. Guadagnandosi di fatto, un ruolo di primo piano nella task force.

Se ne dedurrà che il calcio, come lo sport in genere, potrebbe riprendere solo in caso di scoperta del vaccino. Ma i tempi? Un certo grado di pessimismo avvolgerebbe la sala.

Provvidenziale sarà la convocazione immediata di un volontario che lo sta testando sulla propria pelle.

Le sue condizioni fisiche, se impeccabili, mostrate in pellegrinaggio, tranquillizzerebbero il paese.

Consacrando l’inutilità della task force governativa.

Riaprite i bar.

Abbiamo bisogno di un caffè decente.

*architetto, scrittore e opinionista

www.christiandeiuliis.it

>Leggi anche:

4 Maggio

Giù le mani dalle nostre spiagge!

Una Pasqua indimenticabile

La fase 5

Di cosa abbiamo bisogno

Tutti noi alla sfidadel tempo

L'insostenibile leggerezzadel disobbedire

L’irresponsabilità collettiva

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank:

Attualità

Organizzatori di matrimoni pronti alla class action contro il Governo

"Dopo 14 mesi di inattività con conseguente calo del fatturato del 90 percento non possiamo tollerare la totale mancanza di considerazione per il nostro settore da parte del governo. La stagione dei matrimoni è alle porte: non avere ancora una data per la ripartenza significa bruciare mesi di lavoro...

Maiori, test antigenici al "Pantaleone Comite": la richiesta dei rappresentanti degli studenti

I rappresentanti degli Studenti del "Pantaleone Comite", Nicholas Moffa, Sveva Taiani e Gianluca Capone, chiedono che l'Istituto d'Istruzione Superiore di Maiori venga coinvolto negli screening con tamponi antigenici a campione come quelli che hanno riguardato scuole di grado inferiori nel nostro comprensorio...

Bonus sociali per disagio economico. Ecco come ottenere sostegno costi acqua, luce e gas

Come stabilito dal Decreto Legge 26 ottobre 2019 numero 124, convertito con modificazioni dalla Legge 19 dicembre 2019, numero 157, a partire dal 1° gennaio 2021 i bonus sociali per disagio economico sono riconosciuti automaticamente ai cittadini e nuclei familiari che ne hanno diritto. Pertanto i cittadini...

Balena grigia avvistata a Sorrento: è il secondo cetaceo in quattro mesi nel Golfo di Napoli

Un esemplare di balena grigia lungo circa 7 metri è stato avvistato e immortalato in video nelle acque della Penisola Sorrentina. Si tratta di un raro esemplare di balena grigia che vive solo nell'Oceano Pacifico orientale. Potrebbe essere il viaggio fatto dalla balena grigia avvistata due giorni fa...

Imprese balneari della Campania pronte a riaprire, l’ottimismo della FIBA

Fanno ben sperare le ultime decisioni governative in tema di ripartenza. Fine Aprile o al massimo metà. Maggio potrebbero essere date determinanti per il settore, quello turistico balneare, che lo scorso anno per primo ha "affrontato"; la stagione turistica. Non bisogna dimenticare l’aspetto sociale...