Il Vescovado - Il portale online della Costa d'Amalfi

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Il Vescovado - Il portale online della Costa d'Amalfi

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

Ultimo aggiornamento 5 ore fa S. Angela Merici

Date rapide

Oggi: 27 gennaio

Ieri: 26 gennaio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il portale online della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il portale online della Costa d'Amalfi

EGEA l'energia che ti fa sentire a casa, da oggi in Costiera AmalfitanaPasticceria Pansa dal 1830 tutta la dolcezza di Amalfi Hotel Santa Caterina, Albergo 5 Stelle lusso ad Amalfi. Ristorante Il Glicine, stella Michelin ad AmalfiPasticceria Gambardella a Minori, il gusto della tradizione in Costiera AmalfitanaCaseificio "La Tramontina" - Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàConnectivia, Internet Service Provider in fibraSupermarket e Supermercati Netto, la convenienza a portata di clickPasticceria Sal De Riso, capolavori di dolcezza realizzati in Costa d'Amalfi Offerta Granato Caffè a cialde con macchina Frog

Tu sei qui: Salute e BenessereRadon, il nemico silenzioso anche in Costiera Amalfitana: ecco cosa c'è da sapere

Amalfi Boats Costiera Amalfitana, Charter, Noleggio imbarcazioni, Luxury Boats, Positano, Li Galli, Capri, EscursioniPasticceria Pansa ad Amalfi la dolcezza dal 1830Casa Angelina, Ospitalità di lusso e Boutique Hotel in Costiera AmalfitanaMaurizio Russo, liquorificio dal 1899 - Bu, le creme con latte di BufalaLa prima cotta, la nuova mozzarella dal gusto antico realizzata dai maestri caseari de La TramontinaMacchina da caffè Baby Frog in offerta a 99,90 per tutti i clienti Granato CaffèCardine SRL, lavori in quota, protezione, prevenzione, pannelli in fune d'acciaio, lavori di edilizia, interventi urgenti post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoHotel Villa Romana con SPA - Hotel di Charme in Costiera AmalfitanaAmalfi Charter, prenota la tua escursione via mare in Costiera AmalfitanaVilla Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessEdil Bove Marrazzo, lavori pubblici, edilizia privata, interventi tecnici, Ristrutturazioni, Consolidamenti, Costiera Amalfitana, TramontiAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaIl Limone IGP Costa d'Amalfi Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto

Salute e Benessere

Radon, il nemico silenzioso anche in Costiera Amalfitana: ecco cosa c'è da sapere

Inserito da (redazionelda), domenica 22 settembre 2019 10:05:52

 

Con l'emanazione della Legge regionale 8 luglio 2019 numero 13 "Norme in materia di riduzione dalle esposizioni di radioattività naturale derivante dal gas radon in ambiente confinato "chiuso" si è avuto una chiara definizione di cosa occorre obbligatoriamente fare, anche in Campania, per sincerarsi della esistenza di questo gas radioattivo inodore ed incolore presente in natura, che causa un aumento del rischio di contrarre il tumore polmonare.

Il principale meccanismo d'ingresso del radon negli edifici è la convezione termica, con correnti d'aria che trasportano il radon dal suolo all'interno dell'edificio, attraverso crepe, fessure o altri punti non a tenuta nelle fondamenta o nei muri della casa; l'apporto di radon dovuto alla sola diffusione attraverso i materiali da costruzione è molto minore.

Di norma i valori più elevati si riscontrano nei locali a contatto con il terreno p.es. nei locali interrati, seminterrati o al pianoterra, mentre ai piani superiori la concentrazione del radon è in genere minore o poco significativa.

 

Come si propaga

Il radon generato dall'uranio presente nel terreno si diffonde nell'aria presente nel sottosuolo che è in costante scambio con l'aria dell'atmosfera.

Da un sottosuolo poroso o fratturato diffonde facilmente in superficie raggiungendo anche distanze considerevoli dal punto in cui è stato generato.

Viceversa, un terreno compatto, per esempio con un'alta percentuale di limi o argille, può costituire una forte barriera alla sua diffusione.

La potenziale emanazione di radon dal terreno, quindi, dipende dalla tipologia delle rocce che lo compongono, dal loro grado di fratturazione e dalla permeabilità del terreno stesso.

Tale emanazione é influenzata anche dalle variazioni di temperatura e di pressione dell'aria che ne provocano oscillazioni stagionali e giornaliere.

E' importante quindi che le misure per determinare la presenza di gas Radon siano di lungo periodo, per tener conto delle fluttuazioni stagionali del gas stesso. Un buon compromesso può consistere nell'effettuazione di misure di durata pari a tre - cinque mesi, in periodo autunno-invernale.

In tal modo si ottiene verosimilmente una stima cautelativa dei valori annui.

Perché è pericoloso

Non è ben nota la soglia limite al di sotto della quale non si è esposti a problemi di salute.

L'Organizzazione Mondiale della Sanità, attraverso l'Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro, ha classificato fin dal 1988 il radon nel Gruppo 1, nel quale sono elencate le 75 sostanze dichiarate cancerogene per l'uomo(è presente anche l'amianto).

Il Centro Nazionale per la Prevenzione ed il controllo delle Malattie(CCM) ha stimato circa 3200 morti l'anno per ragioni attribuibili al radon.

D'altronde i suoi effetti erano già ben noti nel I°secolo A.C. visto che Tito Lucrezio li aveva trattati nel "De Rerum Natura"!!

I danni maggiori vengono dai "prodotti di decadimento" del radon, cioè elementi radioattivi generati dal radon che, grazie all'atmosfera arrivano ai polmoni, raggiungono i bronchi ed hanno attività mutagena e quindi potenzialmente cancerogena.

La categoria piu' esposta è quella dei bambini-ragazzi e fumatori.

Riferimenti normativi, obblighi e scadenze:

  • Legge Regionale 8 Luglio 2019 n. 13, riportata nel BURC n. 40 del 15/07/2019
  • Entrata in vigore il 16/07/2019
  • Il termine fissato dalla Legge per l'inizio misurazione è di 90 giorni dalla entrata in vigore, ovvero il 16/10/2019
  • Entro 18 mesi dal 16/07/2019 (ovvero entro il 16/01/2021) per gli edifici sensibili e le attività aperte al pubblico, poste al piano terra; seminterrato e/o interrato i responsabili sono obbligati ad inviare al Comune e all'ARPAC i risultati delle misurazioni annuali della concentrazione del gas Radon all'interno dei locali.
  • In caso di mancata trasmissione delle misurazioni entro diciotto mesi dalla data di entrata in vigore della legge regionale, il comune provvede a intimare con ordinanza la trasmissione delle misurazioni svolte, concedendo un termine non superiore a trenta giorni, la cui eventuale e infruttuosa scadenza comporta la sospensione della certificazione di agibilità.

Come si misura il Radon

La presenza di gas radon e la relativa concentrazione viene riscontrata tramite misurazioni con appositi rilevatori.

Per la rilevazione del radon si possono utilizzare tre differenti approcci di campionamento: istantaneo, continuo, integrato.

Le tecniche di campionamento del radon possono inoltre essere distinte in base alla strumentazione utilizzata, che può essere attiva o passiva.

 

Chi può fare la misura:

Iniziamo col dire che la Legge regionale non definisce una competenza tecnica di chi deve eseguire la misura ma richiama la figura di Tecnico Abilitato alle misurazioni di attività radon che ne acquisisce la responsabilità, il rispetto dei limiti previsti dalla presente legge con la sottoscrizione di specifica relazione post ultimazione dei lavori previsti dal piano di risanamento, si evidenzia che non esiste alcun albo o elenco regionale di "Tecnico Abilitato".

Trattandosi di un rischio specifico legato alla salute di coloro che vivono in ambienti presumibilmente con presenza di gas radioattivo, occorrerebbe orientarsi verso una figura competente e qualificata, poiché il suo ruolo, come organismo di misura, è molto importante. La sua attività, infatti, consiste nell'avviare in maniera concreta e di portare al termine il monitoraggio della concentrazione di gas Radon all'interno dell'ambiente preso in studio.

 

Come si risana un edificio

Varie sono le azioni di rimedio per la riduzione della concentrazione di radon indoor, la situazione deve essere valutata per ogni specifico caso.

Molto spesso le azioni vengono eseguite in fasi successive, fino al raggiungimento di risultati soddisfacenti, partendo da una configurazione base che tipicamente consiste nel garantire una corretta aerazione dei locali creando dei semplici fori e/o delle condotte dedicate, fino all'applicazione di aspiratori per la depressurizzazione.

 

Un gruppo di professionisti, nati, residenti ed attivi in Costiera Amalfitana, hanno creato uno studio tecnico associato con specifiche competenze in campo Ambientale, rendendosi disponibili, a titolo gratuito, per i Comuni della zona ad effettuare una misurazione campione (di tipo attivo) negli edifici destinati ad asili nido e scuole materne. Questo per anticipare la tempistica degli eventuali interventi di adeguamento dove ce ne fosse, da subito, una reale necessità, visto la particolare sensibilità dei luoghi perché frequentati da giovani!

 

Ing. Giuseppe Mormile

Dott. Giovanni Torre

Dott. Francesco Guadagno

Ing. Bonaventura Fraulo

>Leggi anche:

Radon, il nemico silenzioso: in Campania misurazioni obbligatorie per le attività commerciali

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank: 1031146100

Salute e Benessere

Carenza di personale, ASL Salerno cerca 35 specialisti di medicina d’emergenza-urgenza

Grave carenza di personale negli ospedali della provincia di Salerno: i reparti sono in affanno e nei pronto soccorso regna il caos. Per questo, il 18 gennaio scorso, l'Asl ha pubblicato un concorso per rafforzare i pronto soccorso. Il bando offre un contratto a tempo indeterminato a 35 specialisti di...

"Domeniche della Salute", a Scala eseguite più di 300 prestazioni sanitarie gratuite

Grande affluenza in occasione dell'iniziativa "Le Domeniche della Salute" promossa dal Rotary Club Costiera Amalfitana con il coordinamento del Comune di Scala tenutasi questa mattina dalle 8.30 alle 13.30. 260 viste specialistiche gratuite e 50 prelievi gratuiti per lo screening glicemico e dislipidemico...

Dopo mattinata di screening mammario, a Maiori inaugurata la panchina rosa

Sono stati effettuati 61 screening mammari gratuiti stamattina, 21 gennaio, a Maiori, grazie alla disponibilità dei dottori Luigi e Cristiano Cremone. Dopo le visite, per fortuna senza circostanze cliniche preoccupanti, è stata inaugurata la panchina rosa, simbolo della prevenzione del tumore al seno...

Tumori cerebrali, nasce l’Osservatorio delle Neuroscienze in Regione Campania

La Regione Campania, nell'ultima legge di bilancio, ha istituito l'Osservatorio per le Neuroscienze, presso la Presidenza del Consiglio Regionale della Campania, che avrà "il compito di studio, analisi e monitoraggio delle patologie oncologiche cerebrali, al fine di migliorarne il percorso di cura"....

Servizio 118, Fials Salerno: «Ambulanze “base” gestiscono arresti cardiaci. Urge riassetto»

La Fials Salerno, nonostante le numerose segnalazioni riguardo alle criticità rilevate, constata che l'attuale Emergenza territoriale non riesce a rispondere alle necessità del territorio. «Una vera e propria disfatta per un servizio che dovrebbe essere il fiore all'occhiello di questa Azienda, sul quale...

Il Vescovado - Il portale online della Costa d'Amalfi

Abbiamo notato che stai usando uno strumento che blocca gli annunci pubblicitari.

La pubblicità ci permette di offrirti ogni giorno un servizio di qualità.

Per supportarci disattiva l'AdBlock che stai utilizzando.