Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 12 minuti fa S. Marco vescovo

Date rapide

Oggi: 22 ottobre

Ieri: 21 ottobre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Sicme Energy e Gas, il tuo partner per l'energia, Gas e Luce elettrica in Costiera AmalfitanaCardine lavori in quota, opere edili, ripristino costoni rocciosi, pagina social ufficialeHotel Santa Caterina Amalfi - Lifestyle Luxury Hotel on the Amalfi CoastLa Tramontina, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, prodotti unici, mozzarella, ricotta, bufala campanaTerra di Limoni, produttore Limoncello con limoni IGP Costa d'Amalfi, eccellenze a portata di clickRistorante Giardiniello Cucina mediterranea gourmet in Costiera Amalfitana a MinoriAntica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiSupermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casaPalazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: RubricheProtagonisti[L'INTERVISTA] Quattro anni "sempre sul pezzo": capitano Roberto Martina saluta la Costiera. Destinazione Catania

Pellet a euro 4,50 fino al 31 ottobre 2019Frai Form è il centro benessere per la cura della bellezza del tuo corpo, a Ravello epilazione laser permanente e indoloreParcheggio San Lorenzo Ravello, Scala, Costiera Amalfitana, Servizio Navetta gratuito per Ravello, Parcheggio Custodito e videosorvegliatoD'Amato Design - progettazione di interni, arredamento e forniture per alberghi e strutture ricettive, architettura d'interni, arredamenti casa, D'Amato Home DesignCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiGenea Consorzio energetico, efficienza energeticaGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiIl Limone IGP Costa d'Amalfi Villa Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazionePorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoMetti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOKAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana

Acquista on line le specialità del Maestro Pasticciere più amato d'Italia. Sal De Riso in Costa d'Amalfi realizza capolavori di dolcezza.

Protagonisti

[L'INTERVISTA] Quattro anni "sempre sul pezzo": capitano Roberto Martina saluta la Costiera. Destinazione Catania

Scritto da (Redazione), sabato 31 agosto 2019 09:20:35

Ultimo aggiornamento mercoledì 4 settembre 2019 12:24:39

di Emiliano Amato

Cambio della guardia alla Compagnia dei Carabinieri di Amalfi. Dopo quattro anni di onorato servizio il capitano Roberto Martina lascia il comando passando il testimone al pari grado Umberto D'Angelantonio, bolognese di 29 anni, proveniente dall'esperienza di comando al Nucleo Investigativo di Foggia.

Martedì 3 settembre il definitivo passaggio delle consegne con Martina pronto a trasferirsi per un prestigioso incarico: sarà al comando della Compagnia Capoluogo di Catania.

Sotto la guida del 30enne ufficiale leccese (che vanta due lauree, una in Giurisprudenza e l'altra in Scienze della Sicurezza interna ed esterna, ottenute col massimo dei voti), dal 3 ottobre 2015 la Compagnia Carabinieri di Amalfi ha effettuato ben 195 arresti; oltre 1800 le persone denunciate con 430 segnalazioni di assuntori di stupefacenti per uso personale, con il sequestro di 3 chilogrammi di sostanze stupefacenti e circa 1000 piante di cannabis indiana. Tutto grazie anche a un incremento del numero di pattuglie sul territorio per il controllo di mezzi e persone.

Tre le grandi operazioni portate a termine: Isola felice e Rewind per i reati di spaccio di droga, estorsione e favoreggiamento, e VII Comandamento, che portò a sette ordinanze di custodia cautelare per furti a chiese e abitazioni della Costiera.

A questo si aggiungono il contrasto al fenomeno delle truffe agli anziani, con vari autori scoperti e tanti casi prevenuti; il contrasto ai furti in abitazione e veicoli, in netto calo rispetto agli anni precedenti; l'arresto di clonatori di carte di credito tramite sistema skimmer. E poi la lotta all'abusivismo edilizio e al lavoro nero (circa 200 sequestri di abusi in atto); la prevenzione delle stragi del sabato sera con servizi costanti nel weekend all'esterno delle discoteche con l'ausilio di alcool test. Infine il contrasto ai motociclisti e automobilisti indisciplinati (2500 contravvenzioni al Codice della Strada).

Tutte attività che Il Vescovado ha puntualmente battuto anche grazie alle costanti e tempestive comunicazioni trasmesse proprio dal capitano Martina, mostratosi oltremodo disponibile nei rapporti con gli organi d'informazione.

E prima di congedarsi, il comandante ha accettato di buon grado di rispondere ad alcune nostre domande.

Capitano, al termine di questa esperienza qual è il suo bilancio?

Il bilancio non può che essere positivo, sia in termini meramente professionali e operativi che a livello umano e personale. Molto fruttuosi sono anche stati i numerosi incontri che ho tenuto nei licei sul tema della cultura della legalità, l'apertura delle porte della Caserma per le visite dei bambini delle scuole elementari, nonché la partecipazione alle tante manifestazioni a carattere sociale e giovanile.

Al di là di qualsiasi risultato operativo, in termini di repressione, oppure meramente statistico, sono particolarmente orgoglioso delle attività prevenzione e controllo del territorio, che tramite il quotidiano servizio abbiamo assicurato; prezioso il rapporto umano che si è instaurato con i cittadini che abbiamo cercato di avvicinare all'Istituzione in un rapporto circolare.

Possiamo contare il numero dei furti consumati o scoperti, ma non potremo mai sapere quelli che abbiamo evitato solo con la nostra presenza. "Fa più rumore un albero che cade che una foresta che cresce".

Un comandante operativo e "sul pezzo", Roberto Martina, se mi passa il termine prettamente giornalistico oramai sdoganato. Droga, furti in abitazione, truffe, incendi, motociclisti indisciplinati, abusivismo edilizio: non sarà stato facile contrastare questi fenomeni...

Ti ringrazio per l'appellativo in cui mi rivedo molto perché di fatto, quando si fa questo lavoro, si è sempre in servizio, sempre "sul pezzo", e specialmente un Comandante non può non esserlo. Questo rispecchia un po' il mio carattere dinamico.

Abbiamo fatto un ottimo lavoro su tutti i fronti, ma questo fa parte proprio della natura dei Carabinieri. Abbiamo una competenza a carattere generale e quindi spetta a noi l'arduo compito di cercare di non tralasciate nulla in merito alla sicurezza dei cittadini. Non è assolutamente facile in un territorio come questo, straordinariamente bello quanto incredibilmente esigente. La conformazione morfologica e la composizione antropologica così varie, le limitazioni di viabilità, l'incremento esponenziale dei residenti nel periodo estivo, rendono il nostro lavoro più complesso rispetto ad altre località, dove però magari il tasso di criminalità è molto più elevato. In Costiera il peso specifico dei reati e di qualsiasi evento è maggiore. D'estate tutti sanno di dover dare qualcosa in più per garantire lo stesso tasso di percezione della sicurezza. Non è facile, ma non possiamo non farlo. Ai miei collaboratori devo tutto. Senza di loro non potrei fare nulla. Spero di aver indicato la rotta migliore, ma la barca naviga solo grazie al loro quotidiano impegno. Ciascuno di loro mi ha insegnato tanto e certamente mi ha aiutato a migliorare. Sono uomini e donne eccezionali.

La Costiera Amalfitana è un territorio prestigioso, ma convive con tanti problemi molti dei quali irrisolti, dovuti soprattutto alla sua conformazione morfologica. Traffico e viabilità, rischio idrogeologico...

La Costiera è bella e dannata. Spero che le soluzioni ideate nei tavoli tecnici di questi anni trovino presto applicazione. Vi assicuro che non è un problema di facile soluzione come si crede.

Ma più di tutte qual è l'attività svolta in Costiera che ricorda con maggiore soddisfazione?

Certamente VII Comandamento, conclusasi con la cattura dei famigerati ladri delle chiese. Intercettarli mentre confessavano di essere gli autori dei furti nei luoghi sacri degli ultimi sedici anni, ha generato un forte mix di emozioni: prima la rabbia, poi l'orgoglio e infine la fierezza di averli in pugno. Dopo il loro arresto non ci sono stati più furti nelle chiese e alcune opere trafugate sono state già recuperate. Anche le operazioni antidroga sono state altrettanto importatati, specialmente perché abbiamo dato un segnale forte di presenza sul territorio.

E ora destinazione Catania.

Sì, Catania mi aspetta. Ringrazio l'Arma per avermi dato fiducia nell'assegnarmi un incarico del genere. So che sarà una sfida professionale molto impegnativa, ma rientra nel mio percorso di carriera. L'impegno da parte mia non mancherà di certo.

Per sua sensibilità e inclinazione, si è mostrato molto attento al mondo dell'informazione nella comunicazione precisa e costante delle numerose attività effettuate. Quanto si è rivelata utile la collaborazione con le testate locali per infondere nel cittadino ulteriore fiducia nell'Arma e sulla presenza dello Stato sul territorio?

Il rapporto con il Vescovado come anche con gli altri giornali è stato sempre improntato alla professionalità e collaborazione. I cittadini hanno il diritto di sapere quello che succede, ma anche e soprattutto quello che l'Arma fa per loro, tutti i giorni. Noi lavoriamo per loro. E ricevere un "grazie" da parte della gente, informata dei fatti, è il nostro vero obiettivo primario.

Dicevamo di un territorio ostico, ma in questi quattro anni la collaborazione con le istituzioni locali e la vicinanza ai cittadini sono state la cifra distintiva del suo operato. Che ricordo porterà con sé di questa esperienza?

Il mio modo di intendere l'Arma dei Carabinieri e il mio ruolo di Comandante si fondano fortemente sulla vicinanza ai cittadini e sulla collaborazione con le altre Istituzioni. Le porte del mio ufficio, quando sono stato "costretto" a rimanere dentro, sono sempre state aperte a tutti; il resto del mio tempo l'ho dedicato a stare fuori, per i Comuni della Costiera, a stretto contatto con i miei uomini e fra la gente dalla quale ho ricevuto davvero tanto in termini d'affetto e gratitudine. Ho conosciuto persone splendide, che porterò nel cuore, come l'atmosfera magica della Divina. Sono davvero dispiaciuto di lasciare questa terra, queste persone e questi collaboratori, ma devo ringraziare l'Arma di avermi dato la possibilità di essere qui.

Colgo l'occasione per rinnovare il ringraziamento più sincero ai miei uomini per lo straordinario impegno profuso in questi quattro anni. Anche da parte di mia moglie Ilaria, un caloroso abbraccio a tutte le meravigliose persone che ho avuto l'opportunità di conoscere e che ci hanno fatto sentire a casa. Con Amalfi è solo un arrivederci: il legame che si è creato è indissolubile. Sarà bello e strano ritornarci da turista!

Grazie di tutto Capitano. Anche noi conserveremo un ottimo ricordo di questa sua esperienza, augurandole i migliori successi professionali e personali.

Sa bene che da queste parti Lei non sarà mai un turista qualunque.

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Protagonisti

Furore, a Raffaele Ferraioli nominato "Ambasciatore delle Città del Vino"

Raffaele Ferraioli nominato "Ambasciatore delle Città del Vino" per il contributo alla promozione del territorio e della cultura del vino. Domenica scorsa l'ex sindaco di Furore ha ricevuto la medaglia d'oro presso la storica Rocca dei Rettori a Benevento, nel corso dell'Assemblea Ordinaria dell'Associazione...

Musica, Maria Carfora a New York canta una preghiera di Papa Francesco

Maria Carfora, il soprano d'origine ravellese, presenterà a New York il nuovo singolo realizzato con la partecipazione di un autore straordinario: papa Francesco. L' artista è riuscita a realizzare la sua idea, quella di poter cantare una preghiera di Papa Francesco, di cui era rimasta folgorata, grazie...

Guida Ristoranti Espresso 2020: in Costiera i Tre Cappelli a Il Faro di Capo d’Orso

Nella geografia del gusto la Costa d'Amalfi è protagonista con la sua inimitabile cucina di terra e di mare che esalta la biodiversità del territorio. E anche quest'anno la guida de "I ristoranti d'Italia de l'Espresso" premia, con i suoi "cappelli", i migliori ristoranti da Vietri sul Mare a Sorrento....

Prof. Carlo Di Lieto di Minori "esporta" la poesia di Pirandello all'Università di Toronto

In occasione del Convegno internazionale di Toronto "Mississauga" dal titolo "Fragments of Culture between Diaspora, Language and Semiotics" svoltosi dal 3 al 6 ottobre scorso in memoria di Paul A. Colilli presso il Dipartimento di Language Studies dell'Università di Toronto Mississauga (direttore Salvatore...

Pasquale Tammaro di Maiori a "4 Hotel", domenica 6 ottobre replica su TV8

di Miriam Bella Non tutti i bambini sognano di fare i calciatori. Pasquale, dottor Tammaro per i suoi dipendenti e "Paco" per gli amici, è nato a Maiori trentaquattro anni fa, respirando sin da subito la vocazione turistica da cui la nostra terra è caratterizzata. Figlio di ristoratori, pare avere le...