Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 secondo fa S. Massimo vescovo

Date rapide

Oggi: 29 maggio

Ieri: 28 maggio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Sicme Energy e Gas, il tuo partner per l'energia, Gas e Luce elettrica in Costiera AmalfitanaTerra di Limoni, produttore Limoncello con limoni IGP Costa d'Amalfi, eccellenze a portata di clickLauro & Company, Amalfi, Ravello, pitture e porte per interni, Idropittura, Porte blindate, ferramenta, casseforti, prodotti per alberghi, solventi, Boero, Vernici, OIKOS, BOEROLa Tramontina, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, prodotti unici, mozzarella, ricotta, bufala campanaPansa a Casa tua, le specialità dolciarie della Pasticceria Pansa di Amalfi direttamente a casa tuaVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniPasticceria Liquorificio Gambardella Minori, Costiera AmalfitanaMielePiù il più grande showroom della Campania, vendita anche on lineGenea Consorzio Stabile, Energia, Efficientamento energetico

Tu sei qui: RubricheProtagonistiIl limone si riconferma risorsa viva della Costa d’Amalfi

Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'AmalfiFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiSupermercati Netto Maiori, Pagina ufficiale offerte FacebookCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoParcheggio San Lorenzo Ravello, Scala, Costiera Amalfitana, Servizio Navetta gratuito per Ravello, Parcheggio Custodito e videosorvegliatoD'Amato Design - progettazione di interni, arredamento e forniture per alberghi e strutture ricettive, architettura d'interni, arredamenti casa, D'Amato Home DesignCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiGenea Consorzio energetico, efficienza energeticaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazioneIl Limone IGP Costa d'Amalfi Villa Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana

Protagonisti

Il limone si riconferma risorsa viva della Costa d’Amalfi

Scritto da (Redazione), giovedì 9 aprile 2020 13:09:01

Ultimo aggiornamento giovedì 9 aprile 2020 13:09:01

di Bonaventura Landi*

In questo momento di particolare sofferenza per l'intera popolazione nazionale provocato dalla diffusione del virus covid-19, ritorna protagonista sulla scena dei mercati mondiali il nostro prodotto agricolo di eccellenza: il limone.

Oggi compare sul quotidiano economico il Sole 24 ore un articolo dal titolo "Coronavirus, dopo l'aumento del grano raddoppia il prezzo dei limoni": "...Oltre all'aumento del prezzo di grano ... è raddoppiato anche il prezzo dei limoni. È quanto emerge dal monitoraggio della Coldiretti che indica tra le cause l'incremento della richiesta in Europa e nel resto del mondo come disinfettante naturale e la produzione insufficiente".

È certamente un momento di soddisfazione per il comparto agricolo della Costa d'Amalfi, specialmente dopo il duro colpo inferto dagli eventi calamitosi abbattutisi sul nostro territorio nel novembre-dicembre 2019 ed in ordine ai quali si è ancora in attesa di un intervento concreto ad opera del nostro governo ragionale.

Alla luce dei dati emersi dall'osservatorio Coldiretti, pare valga ancora la pena coltivare e produrre limoni in Costa d'Amalfi e specialmente se di essi se ne faccia impiego ed uso quale disinfettante naturale.

Spesso appellato "oro giallo", forse più per il colore e per le glorie passate, e senz'altro per le intrinseche proprietà organolettiche, che per la corrispondente soddisfazione economica per i produttori, di esso oggi si rispolvera un dato caratterizzante che fu il primo vero e proprio motivo che ne provocò l'aumento della coltivazione in senso specializzato ed intensivo in Costa d'Amalfi.

Da semplice pianta ornamentale, certamente presente nella nostra area sin dall'epoca dei romani, si ricordi l'affresco presente a Pompei nella Casa del Frutteto, la presenza del limone è documentata sin dall'anno 986.

Furono gli arabi a divulgare proprietà e usi medici del limone all'epoca del loro dominio nel Mediterraneo e fu la Scuola Medica Salernitana che ne recepì gli studi e ne diffuse gli usi terapeutici.

Ebbene, il limone è stato de sempre conosciuto come un vero e proprio "medicinale naturale" ancor prima del suo impiego alimentare.

In Costa d'Amalfi l'Impulso alla diffusione della coltivazione intensiva del limone venne dalla scoperta, all'epoca dei grandi viaggi intercontinentali (sec. XV - XVIII), che lo scorbuto, flagello degli equipaggi, poteva essere vinto dalla somministrazione del succo di limone. È proprio nel corso di questi secoli che in Costa d'Amalfi, si inizia la costruzione del nuovo paesaggio terrazzato.

L'aumento delle superfici coltivate significò la costruzione di nuovi terrazzamenti. È così che con l'intensificarsi della produzione del limone si modificò gradualmente nei secoli anche il paesaggio agrario.

Alla vera e propria costruzione del territorio della Costa d'Amalfi ha contribuito l'uomo con il suo ingegno e con il suo lavoro, sono proprio i terrazzamenti nati per coltivare i limoni che rendono unico il nostro paesaggio, una bellezza di cui essere grati non solo al Creatore, ma ai sudori di donne e uomini che ci hanno preceduto.

Oggi viviamo in un tempo in cui l'agricoltura compie una quotidiana opera di manutenzione del territorio e del paesaggio al servizio dell'umanità intera e del settore turistico che da esso trae ogni tipo di vantaggio.

È bene dire invece che non parimenti le istituzioni e gli altri comparti dell'economia locale offrono un adeguato riconoscimento all'operato offerto - in molti casi solo per amore e per passione - dal mondo agricolo.

Oggi è in crisi il mondo intero, è in crisi l'Italia, è in crisi la Costa d'Amalfi, ma forse di essa riuscirà - almeno per quest'anno - a sopportare il peso della recessione economica proprio il mondo della produzione limonicola.

La riscoperta dell'uso medico del limone ed il risvolto economico che esso comporta è il riconoscimento naturale al comparto agricolo della Costa d'Amalfi per tutti quegli sforzi compiuti con l'impiego di risorse ed energie umane profusi per non abbandonare il proprio territorio e per preservarlo dalle ingiurie del tempo.

Approfittiamo di questo difficile momento per riappropriarci di quella parte di opere dell'uomo che ancora riversa in stato di abbandono, per riportare all'antico splendore tutto - e senza esclusioni - il nostro territorio.

Negli anni in cui tutti hanno lottato per ottenere il riconoscimento della I.G.P. del nostro Limone, sul finire degli anni 90 del secolo scorso, in occasione di uno dei tanti incontri con personaggi delle istituzioni, l'instancabile Cav. Luigi Aceto di Amalfi, storico produttore di limoni della Costa, disse, rivolgendosi ad un funzionario della regione e recando in mano un limone: "dottore lo vedete questo? Questo non è un limone, è una medicina!".

Potrebbe essere ancora una volta il limone a salvarci dall'ennesimo momento di difficoltà e a preservarci dalle conseguenze del diffondersi del coronavirus?

Proprio grazie al lavoro del mondo agricolo della Costa e grazie al suo prodotto, il limone, potrebbe attuarsi una naturale difesa del territorio dalle aggressioni dei disastrosi eventi del nostro tempo; potrebbe essere il limone a salvare, e non solo per i suoi benefici economici, la bellezza di una terra e la storia di un popolo laborioso come quello della Costa d'Amalfi.

Oggi, più di prima, vi è un motivo in più per lottare e per difendere la nostra terra, la nostra cultura, la nostra stessa esistenza.

*avvocato, produttore agricolo, consigliere del Consorzio Limone Costa d'Amalfi I.G.P., socio della Coop. Prod. Costieragrumi Soc. Coop. Agr.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank:

Protagonisti

Le 100 candeline di nonna Carmela; festa grande fra Tramonti e Dugenta

Tramonti in festa per la sua concittadina Carmela Bove che oggi ha raggiunto l'ambito traguardo del secolo di vita. Nata il 26 di maggio del 1920 da Don Francesco Bove, esponente di quella che all'epoca era una nobile casata della borgata di Figlino, nonna Carmela sposò Antonio Buonocore, anch'egli della...

A Vietri premita la redazione dei giornaliste "in erba"

Si è tenuta questa mattina a Vietri sul Mare la cerimonia di premiazione alla mini redazione di giornaliste "in erba" che ha partecipato all'undicesima edizione del Concorso "Vivi l'Estate al Mare" tenuto dal direttore responsabile di "DentroSalerno.it", Rita Occidente Lupo. Durante il corso di giornalismo,...

Da Maiori all'ospedale di Bellaria: così la dottoressa Petrocelli scova il Covid

La dottoressa Marzia Petrocelli, originaria di Maiori, chirurgo maxillo facciale della Rete chirurgia volto e odontoiatria dell'ospedale Bellaria, in provincia di Rimini, diretta dalla dottoressa Anna Maria Baietti (a destra nella foto), sta conducendo uno studio che potrebbe comportare una vera e propria...

"Appunti per un museo vivo", l'esordio letterario di Alessandro Milano di Maiori

di Miriam Bella Classe '84, una formazione classica alle spalle e una laurea in Storia e Critica d'Arte conseguita presso l'Università di Salerno nel 2012, Alessandro Milano è uno dei migliori figli della nostra terra. "Tuttofare della cultura", come lui stesso si definisce, ha recentemente esordito...

Salvatore Anastasio di Maiori a "Carnevali d'Italia": dalla lavorazione di «Penso Positivo» ai complimenti di Jovanotti [VIDEO]

Carnevali d'Italia, la community più famosa dei carnevali italiani, ha ospitato in diretta Facebook Salvatore Anastasio, l'autore del carro «Penso Positivo» raffigurante il cantautore Lorenzo Cherubini, in arte Jovanotti. L'opera, di pregevole fattura, non solo si è aggiudicata la vittoria del 47esimo...